Archivio per 2 giugno 2012

LA BOHEME – AZNAVOUR – 1966 – MITICA CANZONE POESIA   2 comments

 
 
 
 
 
 
 
 
 
Stavolta è il turno di…
un’altra famosissima… classicissima…
canzone di Charles Aznavour…
grandissimo cantante francese
d'origine armena.
 
 
 

 
 
 
 
 
 
 
LA BOHEME
ATMOSFERE E NOTE… DI UN TEMPO…
a cura di Tony Kospan
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
E’ una canzone che, per testo poetico e musica…,
è considerata tra le più belle di sempre…
 
 
 
 
 
 
  
 
 
 
 
Siamo nel 1966 l’Italia e l’Europa sono ancora in pieno Boom …
ma l’architettura sociale obsoleta… e retrograda…
già fa prevedere gli sconvolgimenti del ’68.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
I Beatles
 
 
 
 
Catherine Deneuve
 
 
 
 
Il computer è ai primordi…
 
 
 
 
Uno degli avvenimenti tragici che sconvolse l’Italia…
quell’anno e che ancora si ricorda…
anche per la gara di solidarietà
per salvare opere d’arte e testi antichi…
fu l’alluvione di Firenze…
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Tornando alla canzone… 
essa ha un’aria… ed uno spirito interno…
grandissimo  e… senza tempo…,
ed inoltre il testo è pura poesia, a mio parere… 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Il testo si collega perfettamente
anche al discorso che spesso affrontiamo
sullo scorrere inesorabile del tempo…
 
 
 
 

 
 
 
 
 
 
 
Ma ora ascoltiamola…
cantata in italiano…,
potendo anche leggere il poetico testo…,
e lasciamoci prendere dalla sua irresistibile melodia…
 
 
 
 
 

 
 
 
 
 
 
 Barre-bleue
 
 
 
 
 
 
Se preferite,  la potete ascoltare anche in francese,
sempre cantata da Aznavour… 
 
 
 
 
 
 
 
  
   
 
 
 
 
CIAO DA TONY KOSPAN
 
 
 
 

 

ImageChef.com
 
 
 
 

L’AMORE PASSIONALE IN POESIA… ARTE… MUSICA… E…   9 comments

.
.
.
.

Amore e Psiche – Canova
 
 


Se l’amore ha mille aspetti
la poesia d’amore ha mille… temi!

 
 
 
L’AMORE PASSIONALE… SENSUALE…
IN POESIA ARTE AFORISMI CANZONI… E… 
a cura di Tony Kospan (1°)

 
 
 
 

Toulouse Lautrec

 
 
 
 
L’amore vero e completo
è compresenza sia di sentimento ed emozione
che di passione e sensualità.
 
Quest’ultimo aspetto fu
portato dagli antichi al rango di divinità…
(Eros ed Afrodite… per i Greci e Cupido e Venere… per i Romani).


 
 
 
Cupido
 


L’eros invece per il pensiero moderno
è soprattutto un’energia molto potente
in grado di far emergere in pieno il nostro
IO
facendoci sentire davvero vivi e vitali
portandoci al massimo del bello e del piacere
così come il
fiore è espressione 
del massimo splendore per una pianta.
 
Di questa forza travolgente ci parla in modo sublime
anche Dante nel famosissimo passo di Paolo e Francesca.


 
 
 

Paolo e Hary Sheffer – Paolo e Francesca

 
 

“Quando leggemmo il disïato riso
esser basciato da cotanto amante,
questi, che mai da me non fia diviso,
 
la bocca mi basciò tutto tremante.
Galeotto fu ‘l libro e chi lo scrisse:
quel giorno più non vi leggemmo avante.”

 
 
 

Talantbek Chekirov
 
 
 

Quando poi questa forza sensuale
è unita a
vero sentimento,
allora possiamo d’assaporare il profumo dell’Infinito.
  
Il tema è stato trattato moltissimo in poesia
sia in modo esplicito che allegorico
ma anche nelle varie arti.


Prima di passare alle poesie, 
leggiamo alcuni aforismi.


 
 
 
1c9b83e02
 
 
 


Erotismo, sensualità, amore,
quando non convergono in una stessa persona non sono altro,
isolatamente, che una malattia, un vizio, una stupidità.
Nicolás Gómez Dávila
 

L’amore è passione dei sensi in delirio,
sangue caldo nelle parole dei poeti,
altalena nelle instabili certezze degli amanti
e fiato che manca.
Mentre nel profondo del cuore,
il vento  traccia ribelle quella vita che indifferente scorre.
Kruger Agostinell
 

Non esiste salvaguardia
contro il senso naturale dell’attrazione.
Algernon Charles Swinburne
 

Se per baciarti dovessi andare all’inferno, lo farei.
Così potrò poi vantarmi con i diavoli
di aver visto il paradiso senza mai entrarci.
William Shakespeare
 
 
 
 
0c0ecaa0217ca86e4d22ba73aa1814fc
Rodin – Il bacio (gif)
 
 
 
 
 
Le poesie prescelte, sono tutte di grandi poeti e,
come sempre,
mi piacerebbe leggere quelle che piacciono a voi.

 
 
 
Tanta voglia di lei
 
Robert Duval – Magic Moment


 
 
 
TRAMONTO DELLA LUNA 
Saffo
 
Tramontata è la luna
e le Pleiadi a mezzo della notte:
giovinezza dilegua,
e sono nel mio letto sola.
Scuote l’anima Eros,
come vento sul monte
che irrompe entro le querce;
e scioglie le membra e le agita,
dolce amaro indomabile serpente.
Ma a me non ape, non miele;
e soffro e desidero.

 
 
 
Pensiero stupendo
Il bacio – Casa di Terenzio – Dipinto murale pompeiano
 
 
 


AMORES
Ovidio
 
Era l’ora di mezzo di un giorno torrido,
mi distesi sul letto per riposare.
La finestra era mezza chiusa e mezza aperta,
passava una luce come quella di un bosco
o quella del crepuscolo quando tramonta il sole,
o prima del giorno quando la notte svola.
La luce adatta a accogliere pudiche fanciulle,
dove il pudore, timido, si occulta.
Ecco, arriva Corinna, la tunica velata già slacciata,
la chioma spartita sul bianco collo,
come si dice entrasse nei letti Semiramide,
e la non meno bella Laide che da tanti fu amata.
Poi le strappai la tunica, docile alle mie dita,
ma lei lottava cercando di coprirsi.
Ma lottando come chi non cerca di vincere
fu presto vinta senza soffrirne troppo.
Quando mi apparve agli occhi nuda del tutto
vidi il suo corpo, del tutto perfettto.
Che spalle, che braccia vidi e toccai!
E le mammelle, fatte per palparle!
Che ventre sotto il seno perfetto!
Che fianchi ampi e ben fatti, che cosce da ragazza!
Inutili i dettagli, tutto perfetto.
Quel corpo che strinsi nudo al mio corpo.
Chi non sa il resto? Alla fine spossati ci
sciogliemmo.
Averne, di questi pomeriggi!


 
 
 
L’ora dell’amore
 
Lauri Blank


 
 
 
PAROLE D’AMORE
Ghiannis Ritsos
 
Anche le parole
vene sono
dentro di esse
sangue scorre
quando le parole si uniscono
la pelle della carta
s’accende di rosso
come
nell’ora dell’amore
la pelle dell’uomo
e della donna.


 
 
 
Slave to love
 
Irina Karkabi – Melodia incatenata

 
 
 
DENTRO L’AMORE
Alfonso Gatto
 
Al segno che ti dà la stanza sciogli
sulla parete l’ombra dei capelli,
le braccia alzate, la flessuosa voglia
d’avermi, e già dal ridere mi volti
nella raffica buia, mi cancelli
per affiorare dal lamento vano.
Smarrita, nel cercarmi con la mano,
nel distinguermi il volto, grata, piena
d’aperto e poi ripresa dalla lena
della dolcezza, calma a poco a poco
come in un lungo brivido. Dal gioco
degli occhi che balbettano mi ridi
sul petto a colpi di piccoli gridi.

 
 
 
L’importante è finire
 
Paolo Veronese – Venere e Marte con Eros (o Cupido) 
 


DONNA COMPLETA
Pablo Neruda
 
Donna completa, mela carnale, luna calda,
denso aroma d’alghe, fango e luce pestati,
quale oscura chiarità s’apre tra le tue colonne?
Quale antica notte tocca l’uomo con i suoi sensi?
Ahi, amare è un viaggio con acqua e stelle,
con aria soffocata e brusche tempeste di farina:
amare è un combattimento di lampi
e due corpi da un solo miele sconfitti.
Bacio a bacio percorro il tuo piccolo infinito,
i tuoi margini, i tuoi fiumi, i tuoi villaggi minuscoli,
e il fuoco genitale trasformato in delizia
corre per i sottili cammini del sangue
fino a precipitarsi come un garofano notturno,
fino a essere e non essere che un lampo nell’ombra.

 
 
 
 
 

36688d8d36688d8d36688d8d36688d8d36688d8d36688d8d


Ciao da Tony Kospan

 
 
 
 
 
fiori ximqr
PER LE NOVITA’ DEL BLOG
SE IL BLOG TI PIACE
I S C R I V I T I

Tiziano – Amor sacro e Amor profano



AMARE UNA PERSONA E’ – GRANDE POESIA D’AMORE   1 comment

 
 
 
 
 
 

La poesia d'amore è davvero un immenso universo…
 
Per questo possiamo (e forse dobbiamo),
per poterne godere le grandi emozioni che ci dà…,
suddividerla secondo vari filoni… che vedono l'amore
come magia… mistero… nascita… desiderio… trionfo…
emozione… riflessione… addio… dolore… ricordo… etc etc…
 
 
Questa, che a mio parere è davvero sublime,
vuol indicarci qual'è il modo migliore d'amare…
e cioè ci consiglia di farlo in assoluta libertà…
ma nel contempo con massimo rispetto…
e pari dignità…

 
 
 
 

Lawrence Alma-Tadema
 
 
 

LE GRANDI POESIE D'AMORE…
AMARE UNA PERSONA E' (O. FALWORTH)
a cura di Tony Kospan

 
 
 
 

Chagall
 
 
 
 
So bene che l'idea di fondo di questa poesia
è più un obbiettivo… un traguardo…
e forse perfino solo un'utopia…
piuttosto che una facile realtà.
 
 

Ma anche se ci avviciniamo solo un pò
a viver l’amore secondo questi concetti… questi principi….
allora possiamo viverlo davvero in modo sublime… e felice…

 
 
Ma veniamo alla poesia…
 
 
 
 
 
 
 
 
 
AMARE UNA PERSONA E'…
Omar Falworth
 
 
Amare una persona
è………
Averla senza possederla.
Dare il meglio di sé
senza pensare di ricevere.
Voler stare spesso con lei,
ma senza essere mossi dal bisogno
di alleviare la propria solitudine.
Temere di perderla,
ma senza essere gelosi.
Aver bisogno di lei,
ma senza dipendere.
Aiutarla, ma senza aspettarsi gratitudine.
Essere legati a lei,
pur essendo liberi.
Essere un tutt’uno con lei,
pur essendo se stessi.
Ma per riuscire in tutto ciò,
la cosa più importante da fare è…
accettarla così com'è,
senza pretendere che sia come si vorrebbe.
 
 
 
 
 
 
 
 

 
 
 
Rileggiamola ora, se ci va, ascoltando
I HAVE A DREAM
degli Abba
 
 
 
 
Cosa ne pensate?
 
 
Ciao da Tony Kospan
 
 
 
 
 

ARTE MUSICA POESIA ETC
NEL NUOVO GRUPPO DI FB

 
 
 

2 PAROLE SULLA FELICITA’ – UNA SUBLIME RIFLESSIONE   5 comments

 

 

 

 

 

 

Davvero una bella riflessione 
questa del famoso psicologo
Dott. Raffaele Morelli

 

 

 

 
 
 
 

2 PAROLE SULLA FELICITA’

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Mi è davvero molto piaciuta…
e quindi desidero condividerla con voi…
così come anche conoscere il vostro parere…
 
 
 
 
 
 
 

 
LA VIA DELLA FELICITA’ 
 
 
 

“…Se vogliamo trovare la via della vera felicità, che non è una via né difficile né faticosa, dobbiamo prima di tutto fare il contrario di ciò cui siamo abituati: dobbiamo svuotarci.

 Svuotare la mente di tutte le cose che ci abbiamo infilato dentro e che ci impediscono di fare la cosa più semplice: vivere secondo la nostra natura.

Si chiede forse a un fiore, o un animale, quali obiettivi porsi, quali ruoli assolvere, quali comportamenti è meglio avere?

No, semplicemente la pianta diventa ciò che il suo progetto profondo, contenuto nel seme, aveva pronto per lei.

Diventa stelo e fiore.

Senza elucubrazioni, senza teorizzazioni, senza dubbi, sensi di colpa o ambizioni.

 

 

 

 

 

Perché noi non siamo capaci di fare la cosa più semplice di tutte?

Dov’è la nostra superiorità, in cosa siamo più intelligenti di un fiore o di un animale?

Comincia a farsi strada una verità profonda: la vera felicità non è uno stato isterico di continua allegria, ma è la realizzazione del nostro progetto più profondo, il progetto che la Vita ha per noi.

Non c’è niente di complicato o misterioso in queste parole.

Non più dello sbocciare di un fiore o del crescere dei nostri capelli.

 

 

 

 

 

La vera felicità, allora, non ha nulla a che vedere con ciò che sta attorno a noi, non dipende da ciò che abbiamo o da come stiamo, dalla nostra forza o debolezza, dal fatto di aver capito o non capito qualcosa, dall’avere vissuto più gioie o più dolori.

La felicità dipende solo da noi stessi.

Da come sappiamo osservarci senza giudicare, da come lasciamo che la Vita, tutta la Vita in tutte le sue forme – che noi scioccamente dividiamo in buone o cattive – può scorrere in noi.

Coi nostri giudizi, noi permettiamo o impediamo alla Vita di sgorgare. La deviamo, la costringiamo, la mortifichiamo, la spegniamo.

E ci condanniamo così all’insensatezza e all’infelicità.

E alle malattie, che sono il segno più chiaro ed evidente, se non fossimo ciechi, di tutte le dighe che costruiamo di fronte al fiume dell’energia vitale.

 

 

 

 

Felicità è osservare serenamente la Vita mentre incessantemente ci forma e ci crea.

Osservare i dolori e lasciarli venire, la tristezza e lasciarla venire, la gioia e lasciarla venire.

Allargare lo sguardo, cedere alla Vita.

Solo così, nella consapevolezza, diventiamo davvero donne e uomini, e smettiamo di recitare come burattini.”

 

 

 

 

dal web – impaginaz. t.k.

 

 

 

 

Ciao da  Tony Kospan

 

 

 

 

La tua pagina di FB

PSICHE E SOGNO

 

 

TANTA ACQUA – PREVERT – FELICE SABATO IN POESIA E…   Leave a comment

 

 

Tamara de Lempicka

 

 

 

 

112x98 112x98 112x98 112x98112x98112x98

 

Il corpo e l’anima abbisognano
sempre di nuove sfide
~ Paulo Coelho ~
 
 
 
 

 

 

TANTA ACQUA

Jacques Prévert

 

Tanta acqua è passata sotto i ponti

Ed anche un grande fiume di sangue

Ma ai piedi dell’amore scorre un bianco ruscello

E nei giardini della luna

Dove ogni giorno si fa festa

A te questo ruscello canta addormentato

Quella luna è il mio capo

Dentro cui gira un grande sole blu

E gli occhi tuoi

Sono questo sole.

 

 

Sir Lawrence Alma-Tadema – Ciliegie

 

 

 

da Tony Kospan

 

 

 

 

 

stars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuar

POESIE?

 
 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: