Buon pomeriggio in poesia “Lo troveremo sì..” di Salinas – arte.. Leighton – canzone.. Sigillata con un bacio   Leave a comment

 

 
Frederic Leighton
 
 
 

 
 

 
 
   
 
 
L'amor mio mi chiede:
“Qual è la differenza tra me e il cielo?
La differenza è che se tu ridi
– amore mio –
io mi dimentico il cielo.
Nizar Qabbani
 
 
 

Acme and Septimus – Frederic Leighton

 
 
 
LO TROVEREMO SI' IL NOSTRO BACIO
Pedro Salinas
 
Lo troveremo, sì.
Il nostro bacio.
Sarà su di un letto di nubi,
di cristalli o di braci?
Sarà
fra un minuto,
o domani,
o nel secolo futuro,
o proprio all'estrema soglia del mai?
Vivi, morti? Lo sai?
Con la tua carne e la mia,
con il mio nome ed il tuo?
O forse dovrà essere con altre labbra,
con altri nomi
e dopo secoli,
ciò che oggi vuole essere,
qui, sin da ora?
Non lo sappiamo.
Sappiamo che sarà.
Che in qualche cosa, sì, e in qualcuno
si dovrà realizzare
questo amore inventato
senza terra nè data
dove posarsi ora:
il grande amore sospeso.
E che forse, dietro
cortine di anni,
un bacio sotto cieli
che mai abbiamo visto,
sarà, senza che lo sappia
chi crederà di darlo,
trasceso alla sua gloria,
il compimento, infine,
di quel bacio impaziente
che ti vedo aspettare,
palpitante sulle labbra.
Oggi
il nostro bacio, il suo letto,
stanno nella fede soltanto.
 
 
 
 
Frederic Leighton – Giugno di fuoco
 
 
 
 
 
 

 

 
 
 

Photobucket - Video and Image HostingPhotobucket - Video and Image HostingPhotobucket - Video and Image HostingPhotobucket - Video and Image Hosting
POESIE? LEGGERLE… SCRIVERLE
NEL TUO GRUPPO DI FACEBOOK
FANTMONDOPOESIA.jpg picture by orsotony21
 
 
 
 
 
 
Frederic Leighton
 

 

VIVALDI – Un breve ricordo.. la sua mitica musica.. il sonetto ispiratore.. e diversi dipinti dedicati all’Estate   Leave a comment




Il Prete Rosso, così era chiamato
 il mitico musicista per il colore dei capelli,
è stato uno dei più grandi violinisti
ed un grande autore di musica barocca
negli anni a cavallo tra il '600 ed il '700.








La produzione musicale del genio veneziano
è stata ampia nei vari campi musicali
ed è ancor oggi amatissima ed ascoltatissima.

Notevole fu però anche il suo contributo
nell'evoluzione della concertistica.
 
 
 
 


Venezia 4 marzo 1678 – Vienna 28 luglio 1741


 
 
 
 
 
Gli rendo omaggio 
proponendo la sua mitica musica dedicata all'Estate
unita a diversi dipinti che hanno per tema la calda stagione
a partire da quello di Arcimboldo
(a cui alcuni mesi fa ho dedicato un ampio post)
e che appare a molti il vero emblema di questa stagione…

Leggeremo poi anche il sonetto
che ispirò la musica di Vivaldi
e vedremo infine diversi dipinti di Van Gogh
nel bellissimo video… più giù…
insieme alla mitica musica del grande musicista.
 
  
 
 
 
Giuseppe Arcimboldo – L'Estate -1563 – Kunsthistorisches Museum – Vienna
 
 
 
 
 

Lawrence Alma Tadema – Offerta d'estate

 
 
 
 


Frank Weston Benson – Estate

 
 
 
 
 

 
 
IL CONCERTO DEDICATO ALL'ESTATE

 
Questo che segue
e che Vivaldi dedicò a questa stagione
(così come a tutte le 4 stagioni)
è sicuramente il concerto di Vivaldi
con più efficacia descrittiva.




Charles Hoffbauer


 
 
La tempesta estiva ne è la protagonista
e la si sente avvicinarsi nella calura estiva
per poi scoppiare nel finale in tutta la sua violenza.
 
 
Il pastore spaventato dal temporale improvviso
è descritto dall’assolo.
 
 
 
La musica è ispirata da questo sonetto di autore ignoto…
 
 
 
 
La siesta – Van Gogh
 
 
 
 
 

 

 

L'ESTATE – SONETTO
 
Sotto dura stagion dal sole accesa
Langue l'huom, langue 'l gregge, ed arde 'l pino,
Scioglie il cucco la voce, e tosto intesa
Canta la tortorella e 'l gardellino.
Zeffiro dolce spira, ma contesa
Muove Borea improvviso al suo vicino;
E piange il Pastorel, perché sospesa
Teme fiera borasca, e 'l suo destino;
Toglie alle membra lasse il suo riposo
Il timore de' lampi, e tuoni fieri
E de mosche, e mosconi il stuol furioso:
Ah che pur troppo i suoi timor sono veri
Tuona e fulmina il cielo grandinoso
Tronca il capo alle spiche e a' grani alteri.
 
 
 
 



Monet – Estate
 
 
 
 
Grazie a questo stupendo video
possiamo ora ascoltare la sublime musica di Vivaldi
ammirando le grandi opere d'arte
dai caldi colori di Van Gogh
che ci immergono nella bollente atmosfera dell'estate.
 
 
 
 
 
clicca per vedere l'immagine a dimensioni normali
Vivaldi
 
 
 
 
 
Buona visione e buon ascolto
da Tony Kospan e…
felice estate a tutti…
 
 
 
 
 
 

AMANTI DELL'ARTE ED ARTISTI…
I N S I E M E






Frederic Leighton

 

I moderni… sorprendenti e geniali dipinti in 3D che furoreggiano nei social network   Leave a comment

Originally posted on IL MONDO DI ORSOSOGNANTE:

Tony Kospan


View original

Pubblicato 28 luglio 2015 da tonykospan21 in Senza categoria

Felice notte con la minipoesia “L’oblio” di Alejandra Pizzarne   1 comment

 
 
 
 
 
 
 
 
 
L’OBLIO
Pizarnik Alejandra
 
Sull’altra riva della notte
l’amore è possibile
– portami là –
portami tra le dolci sostanze
che muoiono ogni dì nel tuo ricordo
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
80x8080x8080x8080x80

UN MODO DIVERSO DI VIVER
LA POESIA (E NON SOLO)
NELLA PAGINA
 
 
 
 
 
 

 
 

Pubblicato 28 luglio 2015 da tonykospan21 in BUONANOTTE IN MINIPOESIA

Taggato con

L’allegoria delle farfalle – Sublime poesia di Attar sul senso del vero grande amore   Leave a comment

 

 

 

 

 

 

Come saprete, la poesia Sufi,
è un genere di poesia che ci lancia messaggi,
apparentemente segreti,
sia d’amore che di affascinanti visioni ultraterrene.
 
  



 

 L’ALLEGORIA DELLE FARFALLE

 POESIA SUFI… SUBLIME…

 

 

Amo però in particolare la poesia d’amore Sufi…

che ci dà una visione altissima… direi divina… di questo sentimento…
 
 
 
Questa poesia, tra le più note ed amate… di Attar,
grande poeta e mistico persiano…,  ne è un chiaro esempio.
 
 
 
 
 
(Nīshāpūr, 1142 – Nīshāpūr, 1220)
 
 
 
 
Essa, a mio parere, ci invita a considerare la nostra impossibilità
a comprender e viver l’Amore…
quello vero…
se non dopo aver annullato tutte le varie e dure incrostazioni,
veri e propri schermi ed impedimenti,
 alla libera realizzazione del nostro…
IO. 
 
 
 
 

 
 
 
 
 

Segnalo l’importanza di leggere gli ultimi versi…
con attenzione…
 
 
Essi… a prima vista potrebbero sembrare un po' misteriosi…
ma poi… ritengo che intuitivamente…
riveleranno ai nostri cuori
il messaggio che il poeta ha voluto inviarci…
 
 
 

 
 
 
 
 
 
 
Il messaggio… infatti… stavolta non appare tanto sibillino….
ma tuttavia, volendo, è suscettibile di diverse interpretazioni…
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Ho conosciuto questa poesia qualche anno fa
  grazie alla trasmissione culturale notturna di  RAI2…
 che ahimé oggi non c'è più…
curata brillantemente dallo scrittore e saggista 
Prof. Gabriele La Porta…
 
 
 
 
 
Gabriele La Porta
 
 
 
 
 
E' giunto il momento di leggerla e, se ci va, 
possiamo farlo ascoltando questa musica new age



clicca per vedere l'immagine a dimensioni normali


 
 
 
 
 
 
ALLEGORIA DELLE FARFALLE
– Attar –
 
 
Una notte le farfalle si riunirono
in assemblea, volevano conoscere
che cosa fosse una candela. E dissero:
“Chi andrà a cercar notizie su di essa?”

La prima andò a volare intorno a un castello
e da lontano, dall’esterno vide
una luce che brillava. Tornò
e con parole dotte la descrisse.
Ma una saggia farfalla – presiedeva
lei l’assemblea – le disse:
“Tu nulla sai”.

Ed un’altra partì, si avvicinò
arrivò sino a urtare nella cera.
Nei raggi della fiamma fece svoli.
Tornò, raccontò quello che sapeva.
Ma la farfalla saggia disse: “Tu,
tu nulla più della prima hai conosciuto”.

Un terza si mosse infine, ed ebbra entrò
battendo le ali forte nella fiamma
tese il corpo alla fiamma, l’abbracciò
in essa si perdette piena di gioia
avvolta tutta nel fuoco, di porpora
divennero le sue membra, tutte fuoco.

E quando di lontano la farfalla
saggia la vide divenuta una
cosa sola con la candela, e tutta luce
disse: “Lei sola ha toccato la meta, lei sola sa”.

Chi più di sé è dimentico
quello tra tutti sa.
Finché non oblierai
il tuo corpo, la tua anima,
che cosa mai saprai
dell’Amata?

 

 
 


 
 
 
 
 


 
 
 
 
 
Mi farebbe piacere conoscere il vostro pensiero…
 
 
Ciaooooooooooooooooooooo
 
 
 Tony Kospan
 
 
 
 
 
 
 



 

80x8080x8080x8080x80

UN MODO DIVERSO DI VIVER
LA POESIA (E NON SOLO)
NELLA PAGINA


 


 

Scopriamo le virtù ed i segreti dell’alimentazione naturale per star bene   Leave a comment

.
.
.
AIUTA IL TUO METABOLISMO
CON QUESTE DRITTE






ECCO I SEGRETI ED I POTERI SALUTARI
DEGLI ALIMENTI NATURALI




le Alghe








Favoriscono la trasmutazione di zuccheri e grassi in energia, hanno un forte potere saziatorio.



il Caffè







Oltre a stimolare la digestione favorisce il consumo dei grassi attraverso tutta una serie di proprietà toniche e leggermente eccitanti, acuni studi confermano che il caffé può aumentare il metabolismo fino del 10%, ovviamente non bisogna abusarne!



la Carota






Utilissima per molte cose, lo è anche per aumentare il metabolismo, meglio se consumata cruda.




la Cicoria e il Radicchio






Stimolano la secrezione della bile e intervengono nella metabolizzazione dei grassi, meglio se consumati crudi ma ok anche in infusi o brodi.
.
.
.

la Fragola






E’ un cibo tonico che influenza positivamente reni e fegato, ovviamente andrebbero consumate da sole, senza condimenti grassi o dolci.



la Melanzana






Aumenta e regola l’attività del fegato. Va consumata cotta dopo averla fatta spurgare cospargendola di sale.



il Tarassaco






Ottima erba che stimola molte funzioni di eliminazione da parte dell’organismo.
Buono sia cotto che crudo per tutto il corpo, purtroppo tranne che per il palato.



il TE’






Come il suo cugino, il caffè, ha una azione tonica e stimolante, tra l’altro stimola la produzione dell’adrenalina, ormone che favorisce la liberazione dei grassi dai tessuti adiposi.



il Peperoncino






Spezia utilissima in cucina è indicato per aumentare il dispendio calorico dell’organismo e quindi il suo consumo di calorie.


il Rosmarino






Tra le erbe aromatiche è quella che agisce di più sul metabolismo, inoltre svolge un’azione tonica ed energizzante utile anche in situazioni di tono indebolito.



il Ravanello







Ottimo per il fegato, regola e velocizza il metabolismo con ovvie ripercussioni sulla vitalità e il consumo di calorie.



il Sedano






Alcuni naturopati lo prescrivono propriamente per la cura della obesità, nella sua varietà di sedano di rapa, consumato prima dei pasti, può essere davvero utile.



la Senape



.


.


.
.
Alcuni studi la ritengono in grado di aumentare il metabolismo fino al 25-30% e per un tempo prolungato ad alcune ore dopo l’assunzione, da provare sicuramente con attenzione al sapore un po’ forte.



dal web – impaginazione T.K.


CON UNA SANA ALIMENTAZIONE…
BUON… METABOLISMO A… TUTTI









TONY KOSPAN




Buona settimana in poesia “Penso a te” di Elgreco – arte.. Manet – canzone.. Lei di Adamo   Leave a comment

 
 

 

 

Edouard Manet

 

 

 

 

  

 

 

 

 

 

La felicità?
– disse il bell'uccello
e rise con il suo becco dorato –
la felicità, amico, è ovunque,
sui monti e nelle valli,
nei fiori e nei cristalli.
H. Hesse

 
 
 

 
 

 
 Edouard Manet – Prima colazione in studio in giacca nera
 
 
 
 
PENSO A TE
Elgreco
 
Un refolo di vento porta
le tue lontane parole
mistero del mio andare
verso una terra sconosciuta,
se penso alla parole dette,
scritte, ai pensieri andati,
portati dal vento,
al velo di cipria
con cui la tua voce
accompagnava le parole,
al lieve tocco delle carezze
raccontate, mai sentite.
Adesso resta il refolo di vento,
un pensiero dolce,
e la solitudine
antica compagna
scrive parole gia lette
sul foglio bianco del mio cuore,
vela all’orizzonte scompare
e riappare ondeggiando tra le onde
e poi nulla più.
Solo negli occhi il ricordo
di labbra incise su un
foglio di carta rossa.
 
 
 
 
 Édouard Manet – Il pifferaio – 1866
 
 
 
 
 
 
 

 
 
a tutti… da Orso Tony
 
 
 
 
 

 
 

IL GRUPPO DI CHI AMA VIVER L'ARTE
I N S I E M E

 

 

 

 

 

Edouard Manet – La lettura

 

 

Pubblicato 27 luglio 2015 da tonykospan21 in Senza categoria

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 3.994 follower