Archivio per 24 giugno 2012

BUON ONOMASTICO A TUTTE LE GIOVANNE ED I GIOVANNI   Leave a comment

 
 
 
 
 
 
 
 
 
a tutte le Giovanne e i Giovanni
amici … o parenti degli amici virtuali…
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Che sia oggi per Voi
un giorno di grande festa e felicità…
 
 
Mi fa piacere infine farvi gli auguri di 
buon onomastico
 anche con questa simpatica animazione…
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 
 
 
e con questo davvero bellissimo video…
 
 
 
 
 
TONY KOSPAN
 
 
 
 
 
 

PER LE NOVITA' DEL BLOG

SE IL BLOG TI PIACE
I S C R I V I T I
O
METTILO NEI PREFERITI
 
 
 

Pubblicato 24 giugno 2012 da tonykospan21 in A U G U R I, Senza categoria

UN RICORDO DI TATA GIACOBETTI E MINI STORIA DEL MITICO QUARTETTO CETRA…   1 comment

 
 
 
 
 
 
 
 
 
Oggi è l'anniversario della nascita di Tata Giacobelli…
 (Roma, 24 giugno 1922 – Roma, 2 dicembre 1988)
cantante, contrabbassista, paroliere  ed attore italiano.

 
 
 
 

Tata Giacobetti con Gigliola Cinquetti

 
 
 
Ma soprattutto raggiunse una grandissima  notorietà
come componente del mitico Quartetto Cetra…
 
 
Era definito “il bello del gruppo”.

 
 
 
 
Tata qui è con Mina e Dalla
 
 
 
 
 
BREVE STORIA DEL QUARTETTO
 
 
 
Il Quartetto Cetra è stato un vero e proprio grande mito
della televisone e dello spettacolo del dopoguerra.
 
 
Nacque nel 1940 ma il suo successo
ebbe inizio con il successo della  canzone “Vecchia fattoria”.
 
 
In un primo tempo il gruppo si limitava
ad arrangiamenti musicali jazz
sullo stile dei Mill Brothers
 
 
 
 
 
 
 
 
Ma la formula vincente la trovarono quando iniziarono a mixare
canzoni e scenette divertenti… sfondando prima in radio…
poi in teatro ed infine in tv.
 
 
Giunsero perfino a fare delle miniserie Tv
scherzose e cantate che consolidarono il loro successo…
 
 
Il Quartetto Cetra era formato da 
Felice Chiusano, Giovanni (Tata) Giacobetti, Lucia Mannucci e Virgilio Savona
 
 
 
 
File:Quartetto Cetra.gif
 
 
 
 
Sono migliaia le canzoni interpretate dal gruppo
e tra le più famose ricordiamo
 Aveva un bavero (Sanremo 1954),
Il Visconte di Castelfombrone,
Un disco dei Platters, Che centrattacco,
Nella vecchia fattoria,
Vecchia America (musica di Lelio Luttazzi),
Un bacio a mezzanotte (musica di Gorni Kramer),
I ricordi della sera.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Molte delle loro canzoni
furono scritte dalla coppia Giacobetti-Savona.
 
 
Il gruppo è stato attivo fino agli anni ottanta…
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
2  VIDEO PER RICORDAR TATA ED IL QUARTETTO
 
 
 
Ricordiamo dunque Tata
ed il mitico gruppo anche con questo video…
che è una loro piccola video-storia.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
e con quest'altro che ci mostra per intero
un famoso pezzo del loro repertorio….
 
 
 
 
 

 
 
 
 
 
 
2 DELLE ULTIME FOTO DEL QUARTETTO
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Addio a Lucia Mannucci, voce solista del Quartetto Cetra
Lucia Mannucci la voce solista del Quartetto Cetra col marito Virgilio Savona
 
 
 
 
 
CIAO DA TONY KOSPAN
 
 
 
 

 

Image and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPic

LA PAGINA DI SOGNO DI FACEBOOK?
APRI LO SCRIGNO

 
 
 

TIMELINE – LINEA DELLA VITA – ANTICA POESIA CHEROKEE (18° SEC.)   Leave a comment

 

 

 

 

La poesia indiana, all’inizio,

non è la poesia così come l’intendiamo noi…

bensì pensieri… riflessioni… preghiere…

che i capi… e gli anziani… delle tribù

proponevano al loro popolo.

 

 

 

 

Più tardi…,

 

in epoca quindi abbastanza recente…,

 

è divenuta anche presso di loro

 

un fatto letterario

 

secondo i contorni classici della poesia

 

che conosciamo.

 

 

 

 

 
 
 
 

 
 
 
 
 
Questa in particolare è molto antica…
ed è tra le prime di cui si hanno notizie…
 
 
Infatti come vedremo,
offre notevoli  difficoltà di buona traduzione…
ma ci dà una sincera immersione
nel mondo dei nativi americani…
non ancora contaminato dalla cultura occidentale. 
 
 
 

 

 

 

 

L'ho trovata solo in lingua inglese…, 

 

lingua inglese antica e per di più utilizzata da un nativo…,

 

(molte parole infatti non sono nel vocabolario)

 

per cui chiedo

 

a chiunque sia in grado di fornire una migliore traduzione

 

 

 

Per questo propongo anche la versione originale… 

 

 

 
 

 
 
 
LA LINEA DELLA VITA
cherokee anonimo  18° secolo
 
 
Adesso, allora!
Ah, ora tu vieni ad ascoltare,
tu alla fin fine capisci d’ Essere Umano,
tu ora te ne stai fermo, tu capo di esseri umani.
Tu non sarai l’ultimo che si lascia prendere dalla passione.
Tu non sarai, come potresti pensare,
il primo a lasciarsi prendere dalla passione.
Io colpito dalla cataratta, non sono però ancora fuori di me.
Io stenderò la mia mano lì dove tu sei.
La mia anima è venuta a bagnarsi nel tuo stesso corpo.
La schiuma bianca si aggrapperà alla mia testa man mano
che avanzo lungo il percorso della vita,
il bianco bastone entrerà nella mia mano tesa.
Il fuoco del focolare sarà lasciato acceso per me
in modo che bruci senza spegnersi.
L’anima sarà poi innalzata al settimo superiore mondo.
 
 
 
 
 

                
 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 TIMELINE
Chinook (Anonymous) (18th Century)
 
Now, then!
Ha, now thou hast come to listen, thou Long Human Being,
thou art staying, thou Helper of human beings. 
Thou never lettest go thy grasp from the soul. 
Thou hast, as if it were, taken a firmer grasp upon the soul. 
I originated at the cataract, not so far away. 
I will stretch out my hand to where thou art.
My soul has come to bathe itself in thy body. 
The white foam will cling to my head as I walk along the path of life,
the white staff will come into my extended hand.
The fire of the hearth will be left burning for me incessantly.
The soul has been lifted up successively to the seventh upper world.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CIAO DA TONY KOSPAN
 
 
 
 
 

 
71x7371x7371x7371x73  

P O E S I E
NEL GRUPPO DI FACEBOOK
FANTMONDOPOESIA.jpg picture by orsotony21  
 
 
 
 
 

REGALA CIO’ CHE NON HAI – A. MANZONI – BRANO D’AMORE UNIVERSALE   3 comments

 

 

 

 

 

Un Manzoni poco noto ai più

è quello possiamo leggere in questo suo poetico brano…

dal profondissimo valore morale…

 

 

 

Alessandro Manzoni

(Milano, 7 marzo 1785 – Milano, 22 maggio 1873)

 

 

 

I concetti espressi sono sì cristiani

ma direi anche universali…,

nel senso che i concetti di amore e fratellanza universale

 possono essere condivisi da chiunque,

quale che sia il suo credo, la sua filosofia, le sue idee…

 

 

 

 

 

 

REGALA CIO' CHE NON HAI

Alessandro Manzoni

 

 

Regala ciò che non hai.

 

Occupati dei guai, dei problemi

del tuo prossimo.

 

Prenditi a cuore gli affanni,

le esigenze di chi ti sta vicino.

 

Regala agli altri la luce che non hai,

la forza che non possiedi,

la speranza che senti vacillare in te,

la fiducia di cui sei privo.

 

Illuminali dal tuo buio.

Arricchiscili con la tua povertà.

 

Regala un sorriso

quando tu hai voglia di piangere.

 

Produci serenità

dalla tempesta che hai dentro.

 

“Ecco, quello che non ho te lo dono”.

 

Questo è il tuo paradosso.

 

Ti accorgerai che la gioia

a poco a poco entrerà in te,

invaderà il tuo essere,

diventerà veramente tua nella misura

in cui l'avrai regalata agli altri.

 

 

 

 

BARRE ANIMAUX

 

 

CIAO DA TONY KOSPAN

 

 

 

 

 

 

stars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuar

LA PAGINA DELLA POESIA
 IN TUTTE LE SUE FORME…
 

PIAGHE D’AMORE – LORCA – FELICE DOMENICA IN POESIA… ARTE… E…   1 comment

 

 

Charles Courtney Curran – Sentiero dei fiori

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Charles Courtney Curran – La lettura

 

 

E poi arrivano quelle persone che si incontrano
quando la vita decide di farti un regalo
Charles Dickens

 

 



 

 

 

PIAGHE D’AMORE

Garcia Lorca

 

La luce, questo fuoco che divora.

Questo paesaggio grigio che m’attornia.

Questa pena per una sola idea.

Quest’angoscia di cielo, terra e d’ora.

 

Questo pianto di sangue che decora

lira senza timbro, torcia senza presa

Questo peso del mare che mi frusta.

Questo scorpione che attende entro di me.

 

Ghirlanda d’amore, letto di ferito

sono e di insonne, sogno la presenza

tua nel fondo in rovina del mio petto;

e se ricerco una vetta di prudenza

il tuo cuore mi dà una valle densa

di cicuta e passione d’aspra scienza.

 

 

 

Charles Courtney Curran – La lettrice
 
 
 
 

cuore169868366633.gif picture by estrelinhalindacuore169868366633.gif picture by estrelinhalindacuore169868366633.gif picture by estrelinhalindacuore169868366633.gif picture by estrelinhalinda

 
 
 
 
à tout le monde par Ours Antoine
 
 
 
 
 

IL GRUPPO DI CHI AMA

VIVER L'ARTE…

I N S I E M E

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: