Archivio per l'etichetta ‘MINA

Sabato sera in poesia “Rosa purpurea” Hesse – arte Waterhouse – canzone “Acqua e sale” Celentano e Mina   2 comments


 
 
 
 
John William Waterhouse – Rose selvatiche
 
 
 
 
 
 
 
 
 

fiori ximqrfiori ximqr

 
D’amore non esistono peccati,
s’infuriava un poeta ai tardi anni, 
esistono soltanto peccati contro l’amore. 
E questi no, non li perdoneranno. 
– Giorgio Caproni –
 

fiori ximqrfiori ximqr
 
 

 

John William Waterhouse – Il risveglio di Adone

 

 

ro roro roro ro


 

fre bia pouce  musical notes

 
 
 

ROSA PURPUREA
Hermann Hesse
 
 
Ti avevo cantato una canzone.
Tu tacevi. La tua destra tendeva
con dita stanche una grande,
rossa, matura rosa purpurea.
E sopra di noi con estraneo fulgore
si alzò la mite notte d’estate,
aperta nel suo meraviglioso splendore,
la prima notte che noi godemmo.
Salì e piegò il braccio oscuro
intorno a noi ed era così calma e calda.
E dal tuo grembo silenziosa scrollasti
i petali di una rosa purpurea.
 
 
 
 
 
John William Waterhouse – Arianna

 
 
 
 rosa separatori%20gif
 
 
 
 
 
 
 
 da Orso Tony

 
 
.
.
.
.
carnaval 23carnaval 23carnaval 23carnaval 23carnaval 23carnaval 23
STORIA RICORDI E ATMOSFERE DI UN TEMPO
Frecce2039

.
.
 
 
  


  

 
John William Waterhouse – Ila e le ninfe


 

SE TELEFONANDO – La nota (ed allusiva) canzone di Mina è di autori famosi – Il poetico testo ed il.. video   Leave a comment



E’ universalmente riconosciuta
come una delle più belle canzoni italiane… di sempre
e gli autori, come vedremo, sono tutti notissimi. 









SE TELEFONANDO
– GRANDE CANZONE POESIA –








Si tratta davvero di un mixage stupendo costituito da:
– una stupenda interpretazione di Mina,
– una bellissima musica, opera del maestro Ennio Morricone,
ed
– un testo “poetico” che dobbiamo a Maurizio Costanzo e Ghigo De Chiara.
Questo disco (un 45 giri in vinile) è del 1966 ed è ormai divenuto uno stupendo… indimenticabile classico.

Il testo è in verità anche audace, di tipo intellettuale… e risente della liberazione sessuale degli anni ’60.

Ci parla infatti di un rapporto d’amore intenso, passionale, ma di una sola notte e senza futuro, ma che ha lasciato solo il bel ricordo delle emozioni vissute.

Il brano musicale si accompagna magicamente a queste emozioni con un continuo “crescendo” finale… che sembra non finire.








SE TELEFONANDO
 
Lo stupore della notte
spalancata
sul mar
ci sorprese che eravamo sconosciuti
Poi nel buio le tue mani
d’improvviso
sulle mie…
É cresciuto troppo in fretta
questo nostro
amor…
Se telefonando io potessi dirti addio
ti chiamerei…
Se io rivedendoti fossi certa che non soffri
ti rivedrei…
Se guardandoti negli occhi sapessi dirti basta
ti guarderei…
Ma non so spiegarti
che il nostro amore appena nato
è già finito…
Se telefonando io volessi dirti addio
ti chiamerei…
Se io rivedendoti fossi certa che non soffri
ti rivedrei…
Se guardandoti negli occhi sapessi dirti basta
ti guarderei…
Ma non so spiegarti
che il nostro amore appena nato
è già finito…



Ed ora è giunto il momento di ascoltarla in questo bel video…



notes1
 


CIAO DA TONY KOSPAN





6etd1l83kx4
PER LE NOVITA’ DEL BLOG
Frecce2039





Mina (Mina Anna Maria Mazzini) – Busto Arsizio, 25 marzo 1940



Giovedì sera in poesia “Dove sei adesso?” N. Hikmet – arte H. Beland – canzone “Cercami” R. Zero   Leave a comment

 
 
 
 
 
  
Helene Beland

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
  Un abbraccio è staccare un pezzettino di sé
per donarlo all’altro affinché possa continuare
il proprio cammino meno solo.
– Pablo Neruda –
 
 
 
 
 
  Cercami – Renato zero
Helene Beland
 
 
 
 
 
CHE STA FACENDO ADESSO? 
Nazim Hikmet

Che sta facendo adesso
adesso, in questo momento?
E’ a casa? per la strada?
Al lavoro? In piedi? Sdraiata?
Forse sta alzando il braccio?
Amor mio
come appare in quel movimento
il polso bianco e rotondo!
Che sta facendo adesso
adesso, in questo momento?
Un gattino sulle ginocchia
lei lo accarezza.
O forse sta camminando
ecco il piede che avanza.
Oh i tuoi piedi che mi son cari
che mi camminano sull’anima
che illuminano i miei giorni bui!
A che pensa?
A me? o forse… chi sa
ai fagioli che non si cuociono.
O forse si domanda
perché tanti sono infelici
sulla terra.
che sta facendo adesso
adesso, in questo momento?
 
 

 
Helene Beland

 
 
 
f 2zghuzt49dcd0490000a99ef 2zghuzt49dcd0490000a99e
 
 
 
 
 
a tutti…
 
 
 
 
 
 

135

IL TUO GRUPPO CULTURALE E DI SOGNO


 
 
 
 
Helene Beland
 
 
 
 

Auguri Mina! Buon compleanno “Tigre di Cremona” anche con la canzone-poesia “Se telefonando”   Leave a comment




 
.
.
.
.
.
Oggi è il compleanno di Mina…,
soprannominata la Tigre di Cremona,
una cantante che ha segnato in modo indelebile
il periodo della canzone italiana…
che va dalla fine degli anni ’50 all’inizio degli anni  ’70
ma che è tuttora considerata un vero e proprio
monumento musicale contemporaneo.








E’ a tutti noto che ad un certo punto,
pur essendo nel pieno del successo,
preferì allontanarsi dalle luci della ribalta,
per sottrarsi all’esagerata attenzione dei mass media,
ritirandosi a vita privata e trasferendosi in Svizzera.




Mina (Mina Anna Maria Mazzini) – Busto Arsizio, 25 marzo 1940



Pur non comprendendola completamente,
ma rispettando in modo assoluto questa sua scelta,
gli italiani non hanno mai smesso
di provare immensa stima e grande affetto
per questa mitica cantante.

Come farle gli auguri se non parlando
di una sua canzone universalmente riconosciuta
come una delle più belle… di sempre.
 


.
.
 
 
    
 
 
 

SE TELEFONANDO
– GRANDE CANZONE POESIA –



Si tratta di un mixage stupendo costituito da una stupenda interpretazione di Mina, una bellissima musica, opera del maestro Ennio Morricone, ed un testo “poetico” che dobbiamo a 2 noti personaggi come Maurizio Costanzo e Ghigo De Chiara.

 

 

 
 
 

La canzone, incisa in un 45 giri in vinile, è del 1966 ed è per me soprattutto uno stupendo ed indimenticabile classico.
 
Leggiamone il poetico testo…



 
 
 
 

 
 

SE TELEFONANDO 


Lo stupore della notte
spalancata
sul mar
ci sorprese che eravamo sconosciuti
Poi nel buio le tue mani
d’improvviso
sulle mie…
É cresciuto troppo in fretta
questo nostro
amor…
Se telefonando io potessi dirti addio
ti chiamerei…
Se io rivedendoti fossi certa che non soffri
ti rivedrei…
Se guardandoti negli occhi sapessi dirti basta
ti guarderei…
Ma non so spiegarti
che il nostro amore appena nato
è già finito…
Se telefonando io volessi dirti addio
ti chiamerei…
Se io rivedendoti fossi certa che non soffri
ti rivedrei…
Se guardandoti negli occhi sapessi dirti basta
ti guarderei…
Ma non so spiegarti
che il nostro amore appena nato
è già finito.







Ma ora è giunto il momento di ascoltarla in questo video.


 

 


A TE CHE CI HAI FATTO…  ED ANCORA CI FAI…
 SOGNARE…
CON LE TUE MITICHE CANZONI…





 
 

ANCHE DA TONY KOSPAN







Martedì sera in poesia “La Regina” Neruda – arte D. G. Rossetti – canzone “La voce del silenzio” Mina   Leave a comment







Dante Gabriel Rossetti








Sognare è la suprema genialità.
Søren Kierkegaard




  
Dante Gabriel Rossetti – Fiammetta



LA REGINA
~ Pablo Neruda ~

Io ti ho nominato regina.
Ve n’è di più alte di di te, di più alte.
Ve n’è di più pure di te, di più pure.
Ve n’è di più belle di te, di più belle.
Ma tu sei la regina.
Quando vai per le strade
nessuno ti riconosce.
Nessunovede la tua corona di cristallo,
nessuno vede il tappeto d’oro rosso
che calpesti dove passi,
il tappeto che non esiste.
E quando t’affacci
tutti i fiumi risuonano nel mio corpo,
scuotono il cielo le campane,
ed un inno riempie il mondo.
Tu sola ed io,
tu sola ed io, amor mio,
lo udiamo.




Dante Gabriel Rossetti – La sposa



rosa cuor 3wcurdyjrosa cuor 3wcurdyj





da Orso Tony



PER LE NOVITA’ DEL BLOG
SE TI PIACE
I S C R I V I T I




Dante Gabriel Rossetti




Buon weekend in poesia “Quando mi chino…” Jimenez – arte Corcos – canzone “Sognando” Mina   1 comment






Vittorio Corcos – Donne


Non importa come una storia finisce.
E nemmeno come inizia.
Conta quello che succede nel mezzo.
– Walter Moers –
Da “La città dei libri sognanti”




Vittorio Corcos – Sguardo dalla fontana




QUANDO MI CHINO SULLA TUA ANIMA
Juan Jimenez

Quando mi chino sulla tua anima
mentre dormi
e ascolto col mio orecchio sul tuo petto nudo
il tuo cuore tranquillo, mi sembra
di cogliere,
nel suo battito profondo,
il segreto del centro del mondo.
Mi sembra
che legioni d’angeli,
su cavalli celesti
– come quando a notte
fonda ascoltiamo,
senza respiro
e con l’orecchio a terra,
un lontano trotto che mai arriva –
che legioni d’angeli
vengano per te, da lontano
– come i Re Magi
alla nascita eterna
del nostro amore –
vengano per te, da lontano,
a portarmi, nel tuo sogno,
il segreto del centro del cielo.




Vittorio Corcos – Signora con ombrellino










PSICHE E SOGNO
IL TUO GRUPPO DI FB
CULTURALE MA CON LEGGEREZZA
APRI LO SCRIGNO
Gif Animate Frecce (39)





Vittorio Corcos




Mercoledì sera in poesia “Dammi la mano” G. Mistral – arte A. Mucha – canzone “Insieme” Mina   Leave a comment




A. Mucha



Ami domani 
– chi non ha mai amato – 
e chi ha amato già  
– ami domani – 
(Anonimo latino)


A. Mucha


DAMMI LA MANO E DANZEREMO
– Gabriela Mistral*

Dammi la mano e danzeremo
Dammi la mano e mi amerai
come un solo fior saremo
come un solo fiore e niente più.
Lo stesso verso canteremo
allo stesso passo danzerai
Come una spiga onduleremo
come una spiga e niente più.
Ti chiami rosa e io speranza
ma il tuo nome dimenticherai
perché saremo una danza
sulla collina e niente più.

* Poetessa cilena maestra di Pablo Neruda




A. Mucha








PSICHE E SOGNO

IL TUO GRUPPO DI FB
CULTURA E LEGGEREZZA
APRI LO  SCRIGNO
Gif Animate Frecce (39)







A. Mucha 



Felice weekend in poesia “Ho conosciuto in te” A. Merini – arte Waterhouse – canzone “Sognando” Mina   Leave a comment

 
 
 
 
 
John William Waterhouse – Pettegolezzi
 

 
 
 
 

 
 
 
 

Il sogno è il nutrimento dell’anima,

come il cibo è quello del corpo.

– Il cammino di Santiago –

 

 

 

  Mina – Sognando

John William Waterhouse – Dolce musica
 
 
 
 

HO CONOSCIUTO…
 
Alda Merini
 
 

Ho conosciuto in te le meraviglie

meraviglie d’amore sì scoperte

che parevano a me delle conchiglie

ove odorano il mare e le deserte

spiagge corrive e lì dentro l’amore

mi son persa come alla bufera

sempre tenendo fermo questo cuore

che (ben sapevo) amava una chimera.


 

 

John William Waterhouse – Arianna







 
 
 
 
 
IL GRUPPO DI CHI AMA L’ARTE
frecce052-b.gif

 
 

 
 
 
 

 John William Waterhouse – Il Decamerone



Buon sabato sera in poesia “Quando mi chino” Jimenez – arte Corcos – canzone “Sognando” Mina   Leave a comment

 
 

 

 
 
 
Vittorio Corcos – La tennista






 
 
 

 
Smetterò di amarti solo quando un pittore sordo 
riuscirà a dipingere il rumore di un petalo di rosa 
cadere su un pavimento di cristallo
di un castello mai esistito.
– Jim Morrison –



 Sognando – Mina
Vittorio Corcos – Sogni

 
 
 
QUANDO MI CHINO SULLA TUA ANIMA 
Juan Jimenez
 
Quando mi chino sulla tua anima
 mentre dormi
 e ascolto col mio orecchio sul tuo petto nudo
 il tuo cuore tranquillo, 
mi sembra
di cogliere
nel suo battito profondo, 
il segreto del centro del mondo.
Mi sembra
che legioni d’angeli, 
su cavalli celesti
– come quando a notte
fonda ascoltiamo,
 senza respiro
e con l’orecchio a terra, 
un lontano trotto che mai arriva –
che legioni d’angeli
vengano per te,
 da lontano
– come i Re Magi
 alla nascita eterna
 del nostro amore –
vengano per te, da lontano,
 a portarmi, nel tuo sogno,
 il segreto del centro del cielo.

 
 
 

Vittorio Corcos – Visita al convento

fiori113blufiori113blufiori113blufiori113blufiori113blufiori113blufiori113blufiori113blu

 

 

 

 

a3dip5xqa3dip5xq

 

Vittorio Corcos – Lettura sul mare

 

Buona ultima domenica sera 2021 in poesia “Amore” A. Merini – arte E. Burnes-Jones – canzone “Sognando” Mina   Leave a comment

.

.

Edward Burnes-Jones

 

 

 
 
 
 

   
 Bisogna somigliarsi per comprendersi, 
ma bisogna essere diversi per amarsi. 
– Paul Bourget – 
 
   
 
 
 
 

Edward Burnes-Jones – Amore e Psiche

 
 
 
 
AMORE 
Alda Merini 
 
 
Amore,
vola da me
con l’aeroplano di carta
della mia fantasia,
con l’ingegno del tuo sentimento.
Vedrai fiorire terre piene di magia
e io sarò la chioma d’albero più alta
per darti frescura e riparo.
Fa’ delle due braccia
due ali d’angelo
e porta anche a me un po’ di pace
e il giocattolo del sogno.
Ma prima di dirmi qualcosa
guarda il genio in fiore
del mio cuore.
 
 
 
 
 

Edward Burnes-Jones – Lo specchio di Venere





.

.

Edward Burnes-Jones – Il lamento

 

.

.

36688d8d36688d8d36688d8d36688d8d36688d8d36688d8d

.

.

 
 
 
da Orso Tony
 
  
IL TUO PIU’ BEL GRUPPO DI FB
INSIEME SPENSIERATO E CULTURALE
 
 
 


 
 Edward Burnes-Jones – Amore tra antiche rovine



 
 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: