Archivio per l'etichetta ‘a dreaming day

Sera di giovedì in poesia “Sono folle di te” A. Merini – arte Vettriano – canzone “Angelo azzurro” U. Balsamo   Leave a comment

 
 
 
 
Jack Vettriano
 
 
 
 
 
 
 
 
 
blu bar1ddblu bar1dd
Le loro labbra erano quattro rose su uno stelo, 
e nell’estate della loro bellezza si baciarono.
– William Shakespeare –
blu bar1ddblu bar1dd
 
 
 
 
fre bia pouce    musicAnimata    (Angelo azzurro di U. Balsamo)
Jack Vettriano
 
 
 
 
 
SONO FOLLE DI TE
Alda Merini

Sono folle di Te, Amore 
che vieni a rintracciare 
nei miei trascorsi 
questi giocattoli rotti delle mie parole. 
Ti faccio dono di tutto 
se vuoi, 
tanto io sono solo una fanciulla 
piena di poesia 
e coperta di lacrime salate, 
io voglio solo addormentarmi 
sulla ripa del cielo stellato 
e diventare un dolce vento 
di canti d’amore per Te. 
 
 
 
 
 
Jack Vettriano
 
 
 
 
 
long cuor 1xd5long cuor 1xd5
.
.
.
.
.
 
 
 
 
 
 
farf color farf f377f93a
CLICCA QUI GIU’ PER LE NOVITA’ DEL BLOG
Frecce (174)
E… SE… TI PIACE… I S C R I V I T I


 
 
 
 
 
Jack Vettriano

 
 
 

Serata di mercoledì in poesia “L’attimo eterno” G. Maugeri – arte Leighton – canzone “Mind games” Lennon   Leave a comment

 

.

.

.

Lord Frederic Leighton – Madre e figlia


 

.

.

.

a3dip5xq

Impara a piacere a te stesso.
 Quello che tu pensi di te stesso
 è molto più importante
di quello
 che gli altri pensano di te. 
– Seneca –

a3dip5xq

 
 
fre bia pouce  musicAnimata    (Lennon – Mind games)
Lord Frederic Leighton – May Sartoris

 
 
 
L’ATTIMO ETERNO DELLA VERITA’
 
Giusy Maugeri   

 

Dai lembi scuciti 

delle terre del cuore

riemergo

centellinando parole

soffocate

 dall’esplosione di voci assordanti

del mondo delle banalità

E se colgo una stella

 nel vortice vivo

di vite sprecate

 fra inutili stupidità

 ne godo

di gemma rara

il bagliore

 e rinasco

come tenero germoglio

nutrito dal sole della vita.

Essa corre

come treno veloce

sui binari del mondo

e mi sfugge di mano

l’attimo eterno

della verità…

 

 
Lord Frederic Leighton – Ragazze greche che cercano ciottoli
 
 
 
  
         verd gial 9qz2vm LONG JPGverd gial 9qz2vm LONG JPGverd gial 9qz2vm LONG JPG         
 
 
     


da Orso Tony

 
 
 
 
 
Lord Frederic Leighton 

 
 
 

Martedì sera in poesia “Lasciami venire” Ritsos – arte Soulacroix – canzone “Every breath..” Police   1 comment

.
.

 
Frederic Soulacroix
 
 

.
.
 
 
 
 
 
 
 
 

270cab91

Meglio che arrivi l’inverno che si vede e si sente, 

piuttosto che un inverno che non si vede, quello del cuore.

~ Stephen Littleword ~

 
270cab91
 
 
 
 
Frecce2039    musicAnimata
 
Frederic Soulacroix
 
 
 
 
LASCIAMI VENIRE CON TE 
Ghiannis Ritsos
 
Lasciami venire con te. Che luna stasera!
La luna è buona – non si vedrà
che si sono imbiancati i miei capelli. La luna
me li farà di nuovo biondi. Non te ne accorgerai.
Lasciami venire con te. […].
Ci sederemo un poco sul muretto, sull’altura,
e rinfrescandoci al vento di primavera
forse immagineremo pure di volare,
perché spesso, e perfino ora, sento il fruscío della mia veste
che pare il battito di due ali forti,
e quando ti chiudi in questo rumore del volo
senti irrigidirsi il collo, i fianchi, la tua carne,
e cosí stretto nei muscoli del vento azzurro,
nei nervi robusti dell’altezza,
non ha importanza che tu parta o torni
né conta che i miei capelli siano bianchi,
(non è questo che mi dà pena – mi dà pena
che non mi s’imbianchi anche il cuore
).
Lasciami venire con te.
Lo so, ciascuno cammina da solo verso l’amore,
solo verso la gloria e la morte.
Lo so. L’ho provato. Non giova a niente.
Lasciami venire con te.
 
 
 
 
 
Frederic Soulacroix 
 

.
.
viola 19
 

.
.
 

 

da Tony Kospan

 
 
 
 
 
 
 
tititatititatitita
STORIA.. RICORDI E ATMOSFERE DI UN TEMPO
frebiapouce.gif
 
 

.
.
 
 
Frederic Soulacroix


 
 
 

Lunedì sera in poesia “E’ oggi” Neruda – arte Perugini – canzone “La lontananza” Modugno   Leave a comment

 
 Charles Edward Perugini
 

 
 

 

 


nuvole 31313132nuvole 31313132nuvole 31313132nuvole 31313132nuvole 31313132
Era di moda anni fa,
farsi beffe dell’amore a prima vista
come di una ridicola fantasia.
Ma le persone che pensano
e quelle che sentono profondamente
hanno sempre affermato la sua esistenza. 
– Edgar Allan Poe –
nuvole 31313132nuvole 31313132nuvole 31313132nuvole 31313132nuvole 31313132
.
.
 
.
.
.
.
 Charles Edward Perugini
 
 
.
 
E’ OGGI
Pablo Neruda
 
E’ oggi: tutto l’ieri andò cadendo
entro dita di luce e occhi di sogno,
domani arriverà con passi verdi:
nessuno arresta il fiume dell’aurora.
Nessuno arresta il fiume delle tue mani,
gli occhi dei tuoi sogni, beneamata,
sei tremito del tempo che trascorre
tra luce verticale e sole cupo,
e il cielo chiude su te le sue ali
portandoti, traendoti alle mie braccia
con puntuale, misteriosa cortesia.
Per questo canto il giorno e la luna,
il mare, il tempo, tutti i pianeti,
la tua voce diurna e la tua pelle notturna
 
 
 
.
 

 Charles Edward Perugini

 
 
 
 
aranc grande 8FF
 
 
 
 



 
 
  
 

MARRONE CHIARO
IL GRUPPO DI CHI AMA L’ARTE FIGURATIVA
(PITTURA, SCULTURA, FOTOGRAFIA E CINEMA)
Frecce2039

 
 
 
 

fre bia pouce  musicAnimata      La lontananza – Modugno

 Charles Edward Perugini
 
 
 

Serata in poesia “Il mio occhio..” Shakespeare – arte A. Moore – canzone “Sicuramente tu” A. Minghi   1 comment


 

Albert Moore

 

 

 

 

 

violk39.gifviolk39.gif
La cosa più bella con cui possiamo entrare in contatto
è il
mistero.
E’ la sorgente di tutta la vera arte 
e di tutta la vera scienza. 
– Albert Einstein –
violk39.gifviolk39.gif
 

 

 

Albert Moore
 
 
 

IL MIO OCCHIO S’E’ FATTO PITTORE
~ William  Shakespeare ~ 

Il mio occhio si è fatto pittore
e ha tracciato
la forma della tua bellezza sulla tavola del mio cuore.
Il mio corpo è la cornice in cui essa è tenuta,
e, fatta in prospettiva,
 essa è la migliore arte del pittore:
perché attraverso il pittore devi vedere la sua maestria,
per scoprire
dove sia la tua fedele immagine dipinta,
che sempre pende nella bottega del mio petto,
nelle cui finestre
si specchia il vetro dei tuoi occhi.
Ora vedi che bei servigi
gli occhi hanno reso agli occhi:
i miei hanno ritratto la tua figura, e i tuoi per me
sono finestre sul mio petto,
attraverso cui il sole si diletta a sbirciare,
per ammirare, là dentro, te.
Ma agli occhi manca l’abilità
che dia grazia alla loro arte:
ritraggono solo ciò che vedono,
non conoscono il cuore.


 
 
 

 Albert Moore – Omaggio alla musica

 

 
 
aa 8 aqaqph



 
 

 

 

MARRONE CHIARO
IL GRUPPO DI CHI AMA L’ARTE FIGURATIVA
(PITTURA, SCULTURA, FOTOGRAFIA E CINEMA)
Frecce2039
.
.
.

 
 
 
fre bia pouce    musicAnimata

 Albert Moore -Tuoni e lampi






 

Martedì sera in poesia “Vola canzone rapida” Verlaine – arte Perugini – canzone “Gli alberi” Branduardi   Leave a comment



Charles Edward Perugini




.
.
.
rosa mini 87rosa mini 87rosa mini 87rosa mini 87rosa mini 87rosa mini 87

L`amore è un bellissimo fiore,
ma bisogna avere il coraggio
di coglierlo sull’orlo di un precipizio.
– Stendhal –

rosa mini 87rosa mini 87rosa mini 87rosa mini 87rosa mini 87rosa mini 87



fre bia pouce    musicAnimata
Charles Edward Perugini – Innamorati in giardino



VOLA CANZONE RAPIDA
Paul Verlaine
.
Vola, canzone, rapida
davanti a Lei e dille
che, nel mio cuor fedele,
gioioso ha fatto luce
un raggio, dissipando,
santo lume, le tenebre
dell’amore: paura,
diffidenza e incertezza.
Ed ecco il grande giorno!
Rimasta a lungo muta
e pavida – la senti?
– l’allegria ha cantato
come una viva allodola
nel cielo rischiarato.
Vola, canzone ingenua,
e sia la benvenuta
senza rimpianti
vani colei che infine torna.




Charles Edward Perugini



BARCA mare015









cuore 00001cuore 00001
frecce052-b.gif






Charles Edward Perugini




Weekend in poesia “Perché chiedo” Salinas – arte R. de Madrazo – canzone “Più su” R. Zero   Leave a comment

 

Raimundo de Madrazo


 

6etd1l83kx4

L’amore (vero) è una parola di luce

scritta da una mano di luce

su di una pagina di luce

– Khalil Gibran –

6etd1l83kx4

 

 

 

 


 fre bia pouce   musicAnimata    (Più su – Renato Zero)

Raimundo de Madrazo

 

 


PERCHE’ CHIEDO DOVE SEI

~ Pedro Salinas ~

 

Perché chiedo dove sei,

se cieco non sono,

se assente non sei?

Se ti vedo

andare e venire,

te, il tuo corpo alto

che termina in voce,

come in fumo la fiamma,

nell’aria, impalpabile.

E ti chiedo se,

e ti chiedo di che sei,

di chi;

ed apri le braccia

e mi mostri

l’alta immagine di te,

e mi dici ch’è mia.


 

 

Raimundo de Madrazo



 

WEEK MIUuW

A TUTTI DA TONY KOSPAN



Flowers tiny PHFlowers tiny PHFlowers tiny PHFlowers tiny PHFlowers tiny PHFlowers tiny PHFlowers tiny PHFlowers tiny PHFlowers tiny PHFlowers tiny PHFlowers tiny PH

Frecce2039





Raimundo de Madrazo

Martedì sera in poesia “Ad un’ignota” G. Gozzano – arte Champney – canzone “La vita mia” Minghi   1 comment

 

 

 

James Wells Champney – The Coquette – 1885


 

 

 
 
 
 

 

aa 7f8ffc8
Chi desidera vedere l’arcobaleno, 
deve imparare ad amare la pioggia. 
– Paulo Coelho –  

aa 7f8ffc8

 

 

magic ponte bridge by heedheed d7fwxti

 

 
 
 

James Wells Champney – La statuetta cinese

 

     

 

AD UN’IGNOTA 
Guido Gozzano
 
Tutto ignoro di te: nome, cognome,
l’occhio, il sorriso, la parola, il gesto;
e sapere non voglio, e non ho chiesto
il colore nemmen delle tue chiome.

…Ma so che vivi nel silenzio;
come care ti sono le mie rime:
questo ti fa sorella nel mio sogno mesto,
o amica senza volto e senza nome.

Fuori del sogno fatto di rimpianto
forse non mai, non mai c’incontreremo,
forse non ti vedrò, non mi vedrai.
 
Ma più di quella che ci siede accanto
cara è l’amica che non mai vedremo;
supremo è il bene che non giunge mai!
 
 
 

 

 

James Wells Champney – Donna che copia il Cantico dei Cantici

 
.
 

       stella azzurr starstella azzurr starstella azzurr starstella azzurr star        

.
 
 

da Orso Tony



azz 063azz 063azz 063azz 063

PER LE NOVITA’ DEL BLOG

Gif Animate Frecce (117)

SE TI PIACE – ISCRIVITI




fre bia pouce  musicAnimata      La vita mia – A. Minghi

James Wells Champney – Il ventaglio

 
 
 
 

 

Lunedì sera in poesia “Ciò che tu sei” P. Salinas – arte Waterhouse – canzone “La mia vita” Adamo   Leave a comment

 

 

John William Waterhouse




 

 
 
 
 
fiori113blufiori113blufiori113blufiori113blufiori113blufiori113blu
 
La continuità ci dà le radici, 
il cambiamento ci regala i rami, 
lasciando a noi la volontà di estenderli 
e di farli crescere
fino a raggiungere nuove altezze. 
– Pauline Keze –
 
fiori113blufiori113blufiori113blufiori113blufiori113blufiori113blu

 

 
 

John William Waterhouse

 

 

 

CIO’ CHE TU SEI

Pedro Salinas

 

Ciò che tu sei

mi distrae da ciò che dici.

 

Lanci parole veloci

inghirlandate di risa,

e m’inviti ad andare

dove mi vorranno condurre.

Non ti do retta, non le seguo:

sto guardando

le labbra dove sono nate.

 

Guardi, improvvisa, lontano.

Fissi lo sguardo lì, su qualcosa,

non so che, e scatta subito

a carpirla la tua anima

affilata, di saetta.

io non guardo dove guardi:

sto vedendo te che guardi.

 

E quando tu desideri qualcosa

non penso a ciò che vuoi,

e non lo invidio: non importa.

Oggi lo vuoi, lo desideri;

domani lo scorderai

per un desiderio nuovo.

No. Ti attendo più oltre

dei limiti, dei termini.

 

In ciò che non deve mutare

rimango fermo ad amarti, nel puro

atto del tuo desiderio.

E non desidero più altro

che vedere te che ami.. 

 

 

fre bia pouce     musicAnimata

John William Waterhouse

 
 
 
 
ross roses1

 
 
  
 
SETTIMANA E LUNEDI
 
 

   


farf color farf f377f93a
LA PAGINA CHE COLORA I TUOI GIORNI
Frecce (51)
 
 
 
 
 
 
 
John William Waterhouse

 
 
 
 
 

Weekend in poesia “Posso scrivere i versi” Neruda – arte R. L. Reid – canzone “Il cielo in…” G. Paoli   Leave a comment


.

Robert Lewis Reid – Signora con parasole

.

.

.

.

.

.

colombe
Solo quando abbiamo conosciuto l’amore
ci rendiamo veramente conto
di ciò che avremmo perduto
se non l’avessimo incontrato…
– Leo Buscaglia –

colombe

.

.

.

fre bia pouce      musicAnimata

Robert Lewis Reid – Primavera

.

.

.

POSSO SCRIVERE I VERSI…

– Pablo Neruda – 

.

Posso scrivere i versi più tristi stanotte.
Scrivere, per esempio. “La notte è stellata,
e tremano, azzurri, gli astri in lontananza”.
E il vento della notte gira nel cielo e canta.
Posso scrivere i versi più tristi stanotte.
Io l’ho amata e a volte anche lei mi amava.
In notti come questa l’ho tenuta tra le braccia.
L’ho baciata tante volte sotto il cielo infinito.
Lei mi ha amato e a volte anch’io l’amavo.
Come non amare i suoi grandi occhi fissi.
Posso scrivere i versi più tristi stanotte.
Pensare che non l’ho più. Sentire che l’ho persa.
Sentire la notte immensa,
ancor più immensa senza di lei.

.

.

.

 

 
Robert Lewis Reid – Signora con parasole

.

.

.

ARCOBALEN99

.

.

.



000500050005

PER LE NOVITA’

Frecce2039

LOGHI FIRME ORSETTI ORSO TONY

SE IL BLOG TI PIACE
I S C R I V I T I

.


Robert Lewis Reid – Donna con parasole.

.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: