Archivio per l'etichetta ‘Pierre Auguste Cot

Buon sabato sera in poesia “Sognare” De Steinkuehl – arte P. A. Cot – canzone “Africa” Toto   Leave a comment

 
 


Pierre Auguste Cot – Primavera (partic.)



 
 
..
 
 

ARANCIO-divfar.gif

Amare non vuol dire impossessarsi di un altro
per arricchire se stesso, 
bensì donar se stessi ad un’altra persona per arricchirla.
 – Michel Quoist –
ARANCIO-divfar.gif




Pierre Auguste Cot – La tempesta





aranc-grande-8FF.png



 
 
 
 
 



mhbkup.gif
 
 
SOGNARE
Monica De Steinkuehl
 
Ho inseguito la luna
in un mare di stelle dorate
attratta dalla distanza inafferrabile,
sedotta dagli astri lucenti.
Sono annegata
nel cielo infinito del mio universo
sicura dell’esistenza
di un mondo senza limiti,
di una terra senza confini.
Ho ballato per deserti
immersa nella sabbia più dolce
avvolta da un caldo morbido,
riflessa su una spiaggia bionda.
Ho saltato le montagne
bagnata da una soffice neve
fino alla vetta più alta
dove giace la neve dura
che mi ha trafitta
con l’impassibile gelo.
Ho rincorso il sole
fino ad infuocarmi
per disperdere poi il mio ardore
nelle verdi pianure
di una valle senza fine.




Pierre Auguste Cot

 

 
arancio-rwjtoj4ka.gifarancio-rwjtoj4ka.gif
 
 
 
 
 
 
 
 
80x8080x8080x8080x8080x8080x80
UN MODO DIVERSO DI VIVER LA POESIA E LA CULTURA
frebiapouce.gif


 
 
 
 
 
Pierre Auguste Cot




Buon pomeriggio in poesia.. Sognare di M. De Steinkuehl – arte.. P. A. Cot – canzone.. Quello che non ti ho detto..   1 comment

 
 
Pierre Auguste Cot
 
 
 
 
105heart.gif (2557 byte)105heart.gif (2557 byte)105heart.gif (2557 byte)105heart.gif (2557 byte)105heart.gif (2557 byte)105heart.gif (2557 byte)105heart.gif (2557 byte)105heart.gif (2557 byte)

 
Va benissimo lasciarsi andare,
finché però restiamo nella condizione
in cui possiamo riuscir a tornar indietro.
Mick Jagger
 
105heart.gif (2557 byte)105heart.gif (2557 byte)105heart.gif (2557 byte)105heart.gif (2557 byte)105heart.gif (2557 byte)105heart.gif (2557 byte)105heart.gif (2557 byte)105heart.gif (2557 byte)

 

 

 

Pierre Auguste Cot – La nuova bambola

 

 
 
 
 
 
 
 

SOGNARE
Monica De Steinkuehl
 
Ho inseguito la luna
in un mare di stelle dorate
attratta dalla distanza inafferrabile,
sedotta dagli astri lucenti.
Sono annegata
nel cielo infinito del mio universo
sicura dell’esistenza
di un mondo senza limiti,
di una terra senza confini.
Ho ballato per deserti
immersa nella sabbia più dolce
avvolta da un caldo morbido,
riflessa su una spiaggia bionda.
Ho saltato le montagne
bagnata da una soffice neve
fino alla vetta più alta
dove giace la neve dura
che mi ha trafitta
con l’impassibile gelo.
Ho rincorso il sole
fino ad infuocarmi
per disperdere poi il mio ardore
nelle verdi pianure
di una valle senza fine.
 
 
 
Pierre August Cot – Giovane donna

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
LA TUA PAGINA
CULTURALE E DI SOGNO DI FB
CON OLTRE 500.000 FANS

 

Buon W. E. in poesia – Insieme di R. Verzelloni – arte – P. A. Cot – canzone – La cura di Battiato – e…   Leave a comment

 

 

Pierre Auguste Cot – Dionisia

 

 

 

 

 

 

 

 Nel vero amore è l’anima che abbraccia il corpo.

Friedrich Nietzsche 

 

 

 

 

 

Pierre Auguste Cot – Primavera

 

 

 

I N S I E M E

~ R. Verzelloni ~

 

Giocheremo a piedi nudi

sulle onde del mare,

raccoglieremo fiori

sui rami del sole,

danzeremo sulle foglie vellutate

delle nuvole in cielo,

ascolteremo la melodia

della sabbia dorata,

fiuteremo l’aroma

della pioggia primaverile.

Tutto questo lo vivremo insieme,

tenendo i nostri cuori per mano,

uniti dallo stesso destino

fatto da lacrime di gioia.

E come anime vaganti

rigonfie di emozioni

ci fermeremo solo un attimo

ad osservare

chi non capisce e

chi non potrà mai capire

cosa vuol dire

……

amare.

 
 
 

 

Pierre Auguste Cot – Pisana con cesto di arance e limoni

 

 

 

 

 

 

da Orso Tony

 

 
 
 
 
 
 
 
 

ARTE MUSICA POESIA ETC…
I N S I E M E
NEL GRUPPO DI FB
 
 
 
 

Felice settimana in poesia (Ti ricordo come eri di Neruda) arte (P.A. Cot) canzone (Miracle of love) e…   Leave a comment

 

 

Pierre August Cot – Giovane donna
 
 
 

 
 
 

Una coppia non è un uomo più una donna:
è una terza persona che formano insieme.
Francoise Giroud
 

 
 
 

 clicca per vedere l'immagine a dimensioni normali

Pierre August Cot – La Bohemienne
 
 
 
 
TI RICORDO COME ERI
Pablo Neruda
 
Ti ricordo come eri nell'ultimo autunno.
Eri il berretto grigio e il cuore in calma.
Nei tuoi occhi lottavano le fiamme del crepuscolo.
E le foglie cadevano nell'acqua della tua anima.
Stretta alle mie braccia come un rampicante,
le foglie raccoglievano la tua voce lenta e in calma.
Fuoco di stupore in cui la mia sete ardeva.
Dolce giaciglio azzurro attorto alla mia anima.
Sento viaggiare i tuoi occhi edè distante l'autunno:
berretto grigio, voce d'uccello e cuore di casa
verso cui emigravano i miei profondi aneliti
e cadevano i miei baci allegri come brage.
Cielo da un naviglio. Campo dalle colline:
il tuo ricordo è di luce, di fumo, di stagno in calma!
Oltre i tuoi occhi ardevano i crepuscoli.
Foglie secche d'autunno giravano nella tua anima.
 
 
 
 
 

Pierre August Cot – Giovane donna

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 
a tutti da
Tony Kospan

 

 
 
 
 
 
 

Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2

IL GRUPPO DI CHI AMA
VIVER L'ARTE… INSIEME
Ripped Note
 
 
 

SOGNARE – M. DE STEINKUHEL – FELICE SABATO IN POESIA ARTE AFORISMA E…   Leave a comment

 
 
Pierre Auguste Cot
 
 
 
 
105heart.gif (2557 byte)105heart.gif (2557 byte)105heart.gif (2557 byte)105heart.gif (2557 byte)105heart.gif (2557 byte)105heart.gif (2557 byte)105heart.gif (2557 byte)105heart.gif (2557 byte)

 
Va benissimo lasciarsi andare,
finché però restiamo nella condizione
in cui possiamo riuscir a tornar indietro.
Mick Jagger
 
105heart.gif (2557 byte)105heart.gif (2557 byte)105heart.gif (2557 byte)105heart.gif (2557 byte)105heart.gif (2557 byte)105heart.gif (2557 byte)105heart.gif (2557 byte)105heart.gif (2557 byte)

 

 

 

Pierre Auguste Cot – La nuova bambola

 

 
 
 
 
 
 
 

SOGNARE
Monica De Steinkuehl
 
Ho inseguito la luna
in un mare di stelle dorate
attratta dalla distanza inafferrabile,
sedotta dagli astri lucenti.
Sono annegata
nel cielo infinito del mio universo
sicura dell’esistenza
di un mondo senza limiti,
di una terra senza confini.
Ho ballato per deserti
immersa nella sabbia più dolce
avvolta da un caldo morbido,
riflessa su una spiaggia bionda.
Ho saltato le montagne
bagnata da una soffice neve
fino alla vetta più alta
dove giace la neve dura
che mi ha trafitta
con l’impassibile gelo.
Ho rincorso il sole
fino ad infuocarmi
per disperdere poi il mio ardore
nelle verdi pianure
di una valle senza fine.
 
 
 
Pierre August Cot – Giovane donna

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
LA TUA PAGINA
CULTURALE E DI SOGNO DI FB
CON OLTRE 500.000 FANS

 

INSIEME – VERZELLONI – FELICE W. E. IN POESIA ARTE MUSICA E…   Leave a comment

 

 

Pierre Auguste Cot – Dionisia

 

 

 

  

 

 

 

 

 

 

 Nel vero amore è l’anima che abbraccia il corpo.

Friedrich Nietzsche 

 

 

 

 

 

Pierre Auguste Cot – Primavera

 

 

 

I N S I E M E

~ R. Verzelloni ~

 

Giocheremo a piedi nudi

sulle onde del mare,

raccoglieremo fiori

sui rami del sole,

danzeremo sulle foglie vellutate

delle nuvole in cielo,

ascolteremo la melodia

della sabbia dorata,

fiuteremo l’aroma

della pioggia primaverile.

Tutto questo lo vivremo insieme,

tenendo i nostri cuori per mano,

uniti dallo stesso destino

fatto da lacrime di gioia.

E come anime vaganti

rigonfie di emozioni

ci fermeremo solo un attimo

ad osservare

chi non capisce e

chi non potrà mai capire

cosa vuol dire

……

amare.

 
 
 

 

Pierre Auguste Cot – Pisana con cesto di arance e limoni

 

 

 

 

 

 

da Orso Tony

 

 
 
 
 
 
 
 
 
Image and video hosting by TinyPic

IL GRUPPO DI CHI AMA
VIVER L'ARTE… E NON SOLO…
I N S I E M E
Ripped Note
 
 
 
 
 

GOCCE D’ALBA – M. DE STEINKUEHL – FELICE INIZIO DI SETTIMANA IN POESIA… ARTE… E…   2 comments

 

 
 
 
 

Arthur Hacker – The Cloister of the Bell
 
 

 
 
l65
Non posso perdere
l'unica cosa che mi mantiene vivo:
la SPERANZA.
Una parola che, spesso si trova con noi al mattino,
viene ferita nel corso della giornata
e muore all'imbrunire,
ma resuscita con l'aurora.
 
Paulo Coelho
l65
 
 
 

Arthur Hacker – L'ombrellino perduto
 
 
 
 
image325.gif(Let it be)

 
 
 

Gocce d'Alba
Monica De Steinkuehl
 
Annego sotto gocce di rugiada
soffici e delicate
mi lascio avvolgere dall'aria umida
dolci stille mi accarezzano il viso
senza lasciare
spazio a nessuno
Voce all'anima
libera dentro un sogno leggero
seguo il flusso della mia vita
in un mare di piccoli segni del destino
a cui mi abbandono
per trovare la pace più profonda
il senso che mi da
questo contatto
così forte
con la natura
così immensa.
Danzo libera su queste gocce
su me stessa
sui miei pensieri
in un arcobaleno di suoni
che mi dona quest'alba
così viva di colori,
ritrovo la perdita
all'improvviso..
…mi accorgo
che in realtà
non ho mai perduto nulla.
Tutto è dentro di me.
 
 

 

Arthur Hacker – Donna in barca
 
 
  0cuoricino0cuoricino0cuoricino0cuoricino
 
 
 
 
A TUTTI DA ORSO TONY
 
 
 
 

libro.gif Libro image by Arkanis74libro.gif Libro image by Arkanis74libro.gif Libro image by Arkanis74libro.gif Libro image by Arkanis74libro.gif Libro image by Arkanis74

PSICHE E SOGNO
il tuo salotto culturale di fb

PSICHEESOGNO1RID.gif PSICHE E SOGNO picture by orsosognante

 
 
 
 

SOGNARE – M. DE STEINKUHEL – FELICE SABATO POMERIGGIO IN POESIA… ARTE… E…   Leave a comment

 

 
 
 
Pierre Auguste Cot
 
 
 
 
105heart.gif (2557 byte)105heart.gif (2557 byte)105heart.gif (2557 byte)105heart.gif (2557 byte)105heart.gif (2557 byte)105heart.gif (2557 byte)105heart.gif (2557 byte)105heart.gif (2557 byte)

 
Va benissimo lasciarsi andare,
finchè però restiamo nella condizione
in cui possiamo riuscir a tornar indietro.
Mick Jagger

 

 
 
 
 

SOGNARE
Monica De Steinkuehl
 
Ho inseguito la luna
in un mare di stelle dorate
attratta dalla distanza inafferrabile,
sedotta dagli astri lucenti.
Sono annegata
nel cielo infinito del mio universo
sicura dell’esistenza
di un mondo senza limiti,
di una terra senza confini.
Ho ballato per deserti
immersa nella sabbia più dolce
avvolta da un caldo morbido,
riflessa su una spiaggia bionda.
Ho saltato le montagne
bagnata da una soffice neve
fino alla vetta più alta
dove giace la neve dura
che mi ha trafitta
con l’impassibile gelo.
Ho rincorso il sole
fino ad infuocarmi
per disperdere poi il mio ardore
nelle verdi pianure
di una valle senza fine.
 
 

Gustave Jean Jaquet
 

 
image image imageimageimage
 
 
 
da Orso Tony
 
 
 
 

Divisorio

ARTE MUSICA POESIA ETC
NEL NUOVO GRUPPO DI FB
 
 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: