Archivio per la categoria ‘A U G U R I

Buon onomastico a tutte le “Maria” (e vezzeggiativi vari) anche con la bella canzone “Maria Marì”   Leave a comment

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

13131313

 
 
 
 
 
Il 12 settembre la Chiesa festeggia
il “Santissimo Nome di Maria”

 
 
 
 
 
grigio blugrigio blugrigio blugrigio blu




 
.


Quindi a tutte le “Maria“ & c.,
(uno dei nomi più diffusi, se non il più diffuso al mondo
dato che è il nome della Madonna)
AUGURISSIMI di









 
 

8888888
 
 
 
 

Nell’immagine (antica cover) qui sotto
i nomi degli autori della musica e del testo
di un’antica mitica canzone.
 
 
 


 
 
 
 


In vostro onore quindi
ecco questa classicissima canzone partenopea
MARIA MARI’
forse la canzone più bella che esista con il vostro nome
interpretata da Pavarotti e Morandi.
 
 
 
 

 
 
 
 
f16f16f16f16
 
 
 
 
 
 
 
 
 


Orso Tony







Buon onomastico alle ANNA.. un breve ricordo della Santa anche con dipinti ed un bel video   2 comments

.
.
.





a tutte le Anna

Il loro nome è diffusissimo in tutto il mondo
in onore di S. Anna… madre della Vergine.



Filippo Lippi – Madonna col bambino e scene della vita di Sant’Anna




Di lei parla anche Dante
nel XXXII canto del Paradiso:

Di contr’a Pietro vedi seder Anna
tanto contenta di mirar sua figlia
che non move occhio per cantare osanna

E proprio a questa scena si ispira Leonardo
nel dipinto che possiamo vedere qui giù.
.


.


.
Leonardo – Sant’Anna, la Vergine, il Bambino e l’agnellino (part.)

.


.
verd enica153verd enica153verd enica153verd enica153verd enica153


Sant’Anna e Gioacchino sono i genitori
di Maria Vergine (la Madonna).

Di loro però non parlano i Vangeli Ufficiali
ma quelli apocrifi.




Masolino da Panicale – Madonna col Bambino, sant’Anna e angeli




Sia la storia antica di Sant’Anna
che quella, per lo più agiografica, delle sue reliquie
hanno consentito al suo nome d’aver enorme diffusione.



Carlo Saraceni- La Vergine e Sant’Anna



E’ considerata la protettrice delle donne incinte,
che a lei si rivolgono per ottenere da Dio tre grandi favori:
un parto felice, un figlio sano
 e latte sufficiente per poterlo allevare.



Caravaggio – Madonna con Bambino e S. Anna



A tutte le Anna del mondo auguro quindi
un giorno di grande festa e felicità
anche con questo simpatico video…
Frecce (51)

 





Tony Kospan







Buon compleanno Ernő Rubik creatore del mitico.. Cubo.. e la storia del famoso rompicapo   Leave a comment




L’ideatore (e realizzatore) del mitico “Cubo” che porta il suo nome
è stato lo scultore, architetto e designer ungherese
 Ernő Rubik, padre anche di altri giochi analoghi.




(Ernő Rubik – Budapest 13 luglio 1944)



Leggeremo ora la storia del mitico… cubo
sia per chi lo conosce, 
ma l’ha confinato in un angolo della memoria,
 che per le nuove generazioni.



.
.
IL MITICO ROMPICAPO DEGLI ANNI 80


IL GIOCO – LA STORIA – UN RECORD


 
 
 
 
 
 
 
 
 

IL CUBO DI RUBIK

 

 

COS’E’…?

 

 

 

 

 

 

Il cubo di Rubik, detto anche “Cubo Magico”, è composto da 26 cubetti esterni ed un “cubetto invisibile” interno in cui risiede il meccanismo che permette la rotazione dei piani in tutte le direzioni.

Lo scopo del gioco è di risalire alla posizione originale dei cubetti portando il cubo ad avere per ogni faccia un colore uguale.

Sei lati, ogni lato 9 quadratini colorati, e tutti i lati che si possono muovere sia in orizzontale che in verticale..vi sembra di ricordare, vero? 43.252.003.274.489.856.000 (si, proprio 43 miliardi di miliardi..) di possibili combinazioni, e una sola che portava al risultato agognato, tutte e 6 le facce del colore giusto, nello stesso momento!

Uscito dalla mente malefica di un matematico ungherese, il cubo di Rubik è stato per noi ragazzi degli anni ’80 quello che i Pokemon sono per i ragazzini di oggi, una mania, una febbre da cui non si poteva guarire. In tutti i formati e le dimensioni, ci giocavamo a tutte le ore, a scuola e fuori scuola, anche e soprattutto durante le lezioni..e mentre per molti l’unica soluzione possibile era quella di staccare i quadratini colorati e attaccarli dove serviva, ai campionati mondiali c’era chi lo completava in meno di 30 secondi!

 
 
 
 
 
 

 

 

 

 

Ma ecco ora in breve la storia completa di questo mitico rompicapo…

 

 

 

LA STORIA

 

Il cubo di Rubik (o cubo magico) è un celebre rompicapo inventato dal professore di architettura e scultore ungherese Ernő Rubik il 19 MAGGIO 1974.

Originariamente chiamato dallo stesso inventore (Cubo Magico), fu rinominato nel 1980 “Rubik’s Cube” dalla Ideal Toys, l’azienda che ne ha curato la distribuzione. Nello stesso anno ha vinto il premio come gioco dell’anno in Germania. Si dice che sia il gioco più venduto al mondo, (imitazioni low cost comprese) con oltre 300 milioni di pezzi.

Fu inizialmente progettato da Rubik a scopi didattici e all’inizio si diffuse solo tra i matematici ungheresi, interessati ai problemi statistici e teorici che il cubo poneva. Qualche anno più tardi un matematico inglese scrisse su quest’oggetto un articolo che portò la sua fama fuori dai confini dell’Ungheria. Nel giro di pochi anni, il cubo di Rubik invase i negozi europei ed americani, diventando il rompicapo più venduto della storia. Oggi esistono anche lettori mp3 a foma di cubo.

Nel solo 1982 ne furono venduti oltre 100 milioni di pezzi e Rubik divenne il cittadino più ricco del suo paese. Ad oggi si svolgono veri e propri Campionati del Mondo nel quale i concorrenti, che giungono da ogni parte del pianeta, si sfidano nel ricomporlo nel minor tempo possibile.

Il record del mondo, ad oggi appartiene a Erik Akkersdijk che lo ha risolto in 7,08 secondi durante gli Open 2008 tenutisi a Pardubice, nella Repubblica Ceca, il 12-13 luglio 2008; nella competizione che tiene conto della media nella risoluzione di 5 cubi, il record appartiene a Yu Nakajima con 11,28 secondi, record ottenuto durante gli Open 2008 tenutisi in Giappone, nella città di Kashiwa il 5 maggio 2008.

 

 

 

 

 

 

IL VIDEO DI UN RECORD

 

 

Ecco come un campione risolve il tremendo rompicapo in pochissimi secondi…

 

 

 

fre bia pouce

 

 

 

Tony Kospan


 

 

FONTI… VARI SITI WEB – IMPAGINAZ. T.K. 

 

 

 

 

 
 
 

Buon onomastico alle “Giovanna” ed ai “Giovanni” con ricordo del Santo.. dipinti.. un’animazione.. ed un bel video   Leave a comment

 
 
 
 




a tutte le Giovanne e i Giovanni


con i vari diminutivi… vezzeggiativi… etc…
 
 
 
 
13131313
 
 
 
 
 
Che sia oggi per Voi
un giorno di grande festa e felicità…


 
 



Due parole su questo Santo molto noto
dato che tantissimi sono i Giovanni
sparsi in tutto il mondo e tantissimi
sono i pittori che Gli hanno dedicato dei dipinti.




Caravaggio San Giovanni Battista (partic.)

 



SAN GIOVANNI BATTISTA

Giovanni Battista è il santo più presente nelle chiese
ed il più presente nell’arte.

Secondo l’iconografia classica è raffigurato 
con una pelle d’animale
e con in mano un bastone terminante a forma di croce.

E’ stato dipinto dai più grandi artisti
come Raffaello, Leonardo, Caravaggio… etc.





Tiziano


.
.
.
Egli è l’ultimo profeta dell’Antico Testamento
ed insieme però anche il primo Apostolo di Gesù
 
 

fuoc art artifice007fuoc art artifice007fuoc art artifice007fuoc art artifice007fuoc art artifice007fuoc art artifice007fuoc art artifice007fuoc art artifice007


 

Mi fa piacere farvi ora gli auguri di 
buon onomastico
prima con questa simpatica animazione…
(una volta entrati nel sito cliccare solo sul secondo “Riversongs”)

 
fre bia pouce
 


ed infine
con questo bellissimo video…


 
fre bia pouce
 
 


TONY KOSPAN







Come ringraziarvi per gli auguri di buon onomastico? Beh lo farò in tanti modi sorridenti   4 comments

 
 
 
 
 
 
 
A tutti quelli che via @…, nei vari gruppi, nei blog, 
in facebook, su twitter mi hanno inviato gli
auguri
in quanti modi, benché orso, posso dir 
GRAZIE?

 
 
 
 
 


CERTO POTREI DIRLO IN MODO
STENTOREO O SCULTOREO
 
 


O IN MODO ELEGANTE
 
 
grazie2043.gif
 
 
 
 
OPPURE IN MODO DIVERTITO…

 
 

grazie-gif-tenor.gif

 
 
 
 
MA ANCHE CON QUESTO CESTO DI FIORI
 
 
 
 t0f1T9u cesto
 
 
 
 
O CON MARGHERITE
 
 
 
 
 
 
 
 
O CON QUESTI CUORI
 
 
 
 
 
 
 
O CON TUTTE LE LINGUE DEL MONDO

 
 
grazie thanks
 
 
 
 
O CON QUESTO UCCELLINO
 
 
GRAZIjbgiphy
 
 
 
 
 
O CON QUESTA STRETTA DI MANO…

 
 
 
 
 

O TRA LE PAROLE DI UN LIBRO…
 
 
 
 
 
 
 
O CON PAROLA “GRAZIE
SCRITTA IN TANTI MODI DIVERSI
 
 
 
 
 
 
 
 
MA DATO CHE SIAMO QUI DAVANTI AD UN MONITOR
IL MODO PIU’ ESATTO POTREBBE INVECE ESSER QUESTO
 
 

 
 
 
 


O  CON QUESTO MIO MODESTO LAVORO
DI QUANDO MI DILETTAVO DI GRAFICA


 
 


 
 
 
 
IN OGNI CASO,
QUALE CHE SIA IL GRAZIE CHE PREFERITE,
ESSO E’ CON SINCERITA’
DIRETTO A CIASCUNO DI VOI

 
 

 
 
 
ORSO TONY








Sant’Antonio da Padova.. amatissimo – Mini storia.. alcuni dipinti ed auguri a chi porta il suo nome   3 comments





Oggi 13 giugno la chiesa venera Sant’Antonio da Padova uno dei santi più amati al mondo ed è anche l’onomastico di coloro che si chiamano Antonio (e derivati vari).

Sebbene sia comunemente chiamato “Sant’Antonio da Padova”, questo non rivela le sue origini dato che era nato e cresciuto in Portogallo.





Romanino





Il suo nome viene affiancato a Padova perché qui ebbe luogo la sua attività più significativa. 

In Portogallo invece è chiamato comunemente Santo António de Lisboa, ovvero “Sant’Antonio da Lisbona”, sua città natale.

Ma cosa conosciamo di lui?









MINI BIOGRAFIA





(Lisbona, 15 agosto 1195 – Padova, 13 giugno 1231)




Nato da una famiglia di nobili origini (il suo vero nome era Fernando Martins de Bulhões) decise da giovane di aderire all’ordine dei francescani e cambiò il suo nome in Antonio.

Dopo essere stato in Marocco ed in Sicilia decise di risalire la Penisola per conoscere meglio San Francesco d’Assisi.










L’incontro col ‘poverello di Assisi’ lo colpì molto e iniziò così la sua attività missionaria girando per tutta l’Italia.

Nel corso delle sue attività pastorali scrisse diversi sermoni, che contengono molte sue frasi celebri di critica dei vizi e dei peccati ma anche di esaltazione di virtù come l’ascetismo, l’astinenza e la castità.





Bernardino Luini




Visse a Padova (città a cui era molto legato) negli ultimi anni della sua vita, dal 1229 fino alla morte, avvenuta nel 1231.










Grazie ai tantissimi miracoli di guarigione compiuti, ed alla devozione sempre più crescente in Italia e non solo, fu roclamato santo da papa Gregorio IX nel 1232, nel 1256 fu proclamato patrono e protettore di Padova, e dichiarato dottore della Chiesa nel 1946.

Il suo culto è oggi esteso in ogni parte del mondo.










Tony Kospan







Auguri Barbra Streysand – Buon compleanno anche con la tua bella canzone… Somewhere   Leave a comment







Oggi è il compleanno di Barbra Streisand,
notissima cantante, attrice, compositrice e regista americana…



(New York, 24 aprile 1942)




Barbra Streisand è l’artista femminile 
che ha venduto il maggior numero di dischi negli USA,
oltre… 71 milioni!






Ha anche vinto tutti i più importanti premi dello spettacolo:

2 Oscar (cinema), 9 Grammy Award (musica), 

6 Emmy Award (televisione) e 1 Tony Award (teatro).







Ammiriamola ora in questa sua mitica interpretazione…
della nota canzone… Somewhere





e facciamole gli auguri con questa bella e scoppiettante gif…



black calligraphy happy birthday fireworks wishes animated gif






Barbra


anche da Tony Kospan








Auguri Mina! Buon compleanno “Tigre di Cremona” anche con la canzone-poesia “Se telefonando”   Leave a comment




 
.
.
.
.
.
Oggi è il compleanno di Mina…,
soprannominata la Tigre di Cremona,
una cantante che ha segnato in modo indelebile
il periodo della canzone italiana…
che va dalla fine degli anni ’50 all’inizio degli anni  ’70
ma che è tuttora considerata un vero e proprio
monumento musicale contemporaneo.








E’ a tutti noto che ad un certo punto,
pur essendo nel pieno del successo,
preferì allontanarsi dalle luci della ribalta,
per sottrarsi all’esagerata attenzione dei mass media,
ritirandosi a vita privata e trasferendosi in Svizzera.




Mina (Mina Anna Maria Mazzini) – Busto Arsizio, 25 marzo 1940



Pur non comprendendola completamente,
ma rispettando in modo assoluto questa sua scelta,
gli italiani non hanno mai smesso
di provare immensa stima e grande affetto
per questa mitica cantante.

Come farle gli auguri se non parlando
di una sua canzone universalmente riconosciuta
come una delle più belle… di sempre.
 


.
.
 
 
    
 
 
 

SE TELEFONANDO
– GRANDE CANZONE POESIA –



Si tratta di un mixage stupendo costituito da una stupenda interpretazione di Mina, una bellissima musica, opera del maestro Ennio Morricone, ed un testo “poetico” che dobbiamo a 2 noti personaggi come Maurizio Costanzo e Ghigo De Chiara.

 

 

 
 
 

La canzone, incisa in un 45 giri in vinile, è del 1966 ed è per me soprattutto uno stupendo ed indimenticabile classico.
 
Leggiamone il poetico testo…



 
 
 
 

 
 

SE TELEFONANDO 


Lo stupore della notte
spalancata
sul mar
ci sorprese che eravamo sconosciuti
Poi nel buio le tue mani
d’improvviso
sulle mie…
É cresciuto troppo in fretta
questo nostro
amor…
Se telefonando io potessi dirti addio
ti chiamerei…
Se io rivedendoti fossi certa che non soffri
ti rivedrei…
Se guardandoti negli occhi sapessi dirti basta
ti guarderei…
Ma non so spiegarti
che il nostro amore appena nato
è già finito…
Se telefonando io volessi dirti addio
ti chiamerei…
Se io rivedendoti fossi certa che non soffri
ti rivedrei…
Se guardandoti negli occhi sapessi dirti basta
ti guarderei…
Ma non so spiegarti
che il nostro amore appena nato
è già finito.







Ma ora è giunto il momento di ascoltarla in questo video.


 

 


A TE CHE CI HAI FATTO…  ED ANCORA CI FAI…
 SOGNARE…
CON LE TUE MITICHE CANZONI…





 
 

ANCHE DA TONY KOSPAN







La bella storia.. in breve.. della Festa del Papà e delle sue tradizioni   Leave a comment

.


 


 

 

 

 

 


LE ORIGINI DELLA FESTA


.

.

 

 

La Festa del papà ricorre il 19 Marzo in concomitanza con la Festa di San Giuseppe, che nella tradizione popolare oltre a proteggere i poveri, gli orfani e le ragazze nubili, in virtù della sua professione, è anche il protettore dei falegnami, che da sempre sono i principali promotori della sua festa. 







Pare che l’usanza ci pervenga dagli Stati Uniti e fu celebrata la prima volta intorno ai primi anni del 1900, quando una giovane donna decise di dedicare un giorno speciale a suo padre. 

Agli inizi la festa del papà ricorreva nel mese di giugno, in corrispondenza del compleanno del Signor Smart alla quale fu dedicata, poi solamente quando giunse anche in Italia si decise che sarebbe stato più adatta festeggiarla il giorno della Festa di San Giuseppe.







In principio nacque come festa nazionale, ma in seguito è stata abrogata anche se continua ad essere un’occasione per le famiglie, e sopratutto per i bambini, di festeggiare i loro amati padri. 

La festa del 19 marzo è caratterizzata inoltre da due tipiche manifestazioni, che si ritrovano un po’ in tutte le regioni d’Italia: i falò e le zeppole.







Poiché la celebrazione di San Giuseppe coincide con la fine dell’inverno, si è sovrapposta ai riti di purificazione agraria, effettuati nel passato pagano. In quest’occasione, infatti, si bruciano i residui del raccolto sui campi, ed enormi cataste di legna vengono accese ai margini delle piazze. 

Quando il fuoco sta per spegnersi, alcuni lo scavalcano con grandi salti, e le vecchiette, mentre filano, intonano inni per San Giuseppe. 

Questi riti sono accompagnati dalla preparazione delle zeppole, le famose frittelle, che pur variando nella ricetta da regione a regione, sono il piatto tipico di questa festa.






da Orso Tony… papà 

ed ora pure 3 volte nonno.

.

  

Testo dal Web – Impaginazione di Orso Tony.

.

jkuhuxsx






.
.

Buon compleanno Johnny Dorelli anche con “Aggiungi un posto a tavola” e “L’immensità” tuoi grandi successi   1 comment




Meda – 20 febbraio 1937



Oggi è il compleanno di Johnny Dorelli, grande cantante di genere confidenziale, ma anche attore di cinema e di teatro nonché showman radiofonico e televisivo che è stato presente a lungo, grazie alla tv, accanto a coloro che hanno qualche anno in più…




Qui è con Raffaella Carrà



La sua carriera si è svolta soprattutto dalla fine degli anni 50 fino alla fine degli anni 90.







Mi fa piacere fargli gli auguri con un ricordo della sua mitica commedia musicale “Aggiungi un posto a tavola“, e con la canzone “L’immensità“ che hanno rappresentato l’apice del suo successo.








L’IMMENSITA’







AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA


La ricordate?

E’ una commedia musicale in due atti di Garinei e Giovannini, liberamente ispirata al romanzo After me the Deluge di David Forrest musicata da Armando Trovajoli.

Nella versione originaria le scene ed i costumi erano di Giulio Coltellacci e le coreografie di Gino Landi.







Il personaggio principale  era interpretato in modo brillante da Johnny Dorelli ed insieme agli altri attori, le scene, le musiche etc… compresa la simpatica “voce” di Dio ne sancirono il successo.








 LA TRAMA IN BREVE


Don Silvestro parroco di un paesino di montagna riceve una telefonata da Dio che gli ordina di cotruire un’arca dato che ha deciso un nuovo Diluvio Universale.

Il parroco tra dubbi e difficoltà la costruisce ma poi il paese per il veto di un cardinale lo lascia solo nell’arca con Clementina la figlia del sindaco.

Inizia il diluvio ma il parroco per non lasciar solii suoi fedeli scende dall’arca ed allora Dio si decide a bloccar il diluvio.

All’interno della trama poisi innestano tante altre simpatiche minitrame con diversi personaggi.








IL SUCCESSO DELLA COMMEDIA



La commedia nella versione originaria battè tutti i record di durata e di incasso rimanendo in cartellone per 3 stagioni 630 repliche sempre con il tutto esaurito.

Fu rappresentata per la prima volta a Roma, al Teatro Sistina, l’8 Dicembre 1974 ma poi nel tempo, grazie al suo successo, girò per il mondo e le TV.







UNA FAMOSA SCENA E LA CANZONE


Riviviamone bellezza ed atmosfera… prima con una significativa scena (quella del bacio) in cui Johnny Dorelli dà il meglio di sé…








e  poi ascoltando una sua perfetta interpretazione della canzone che è il filo conduttore della commedia musicale.












ANCHE DA TONY KOSPAN




BLU-divisorio16.gif
CLICCA QUI GIU’ PER LE NOVITA’ DEL BLOG
E… SE… TI PIACE… I S C R I V I T I





%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: