Archivio per l'etichetta ‘time after time

Buon martedì sera in poesia “L’amore come era” R. Alberti – arte G. Seignac – canzone “Time after time”   2 comments

 
 

 

 

 

 

Seignac Guillaume

 

 

 

 

 

 
       verd carino LHDev Copia  
 
Ci si perde in un battito, 
ci si confonde in un sogno 
e quando succede non t’importa più dove sei, 
sai solo che non ne puoi più fare a meno. 
– Consuelo Accornero –
 
 
verd carino LHDev Copia
 
 
 

Seignac Guillaume




L’AMORE COME ERA


Rafael Alberti


A quel tempo eri bionda e grande,


solida spuma ardente ed elevata.



Parevi un corpo staccatosi


dai centri del sole, lasciato


da un colpo di mare sulla sabbia.



Tutto era fuoco a quel tempo. Bruciava


intorno a te la spiaggia. A rutilanti


vetri di luce erano ridotte


le alghe, i molluschi, le pietre


che le ondate spingevano contro di te.



 
Tutto era fuoco, fulmine, palpito


d’onda calda in te. Se era una mano


che osava o le labbra, cieche braci


volando fischiavano nell’aria.



Tempo incendiato, sogno consumato.





  
Seignac Guillaume

 
 
 

        fior animat o75bfior animat o75bfior animat o75bfior animat o75bfior animat o75b        
 
 
 

 
a tutti da Tony Kospan
  

 
 
 
 
 
 


PER LE NOVITA’
SE.. IL BLOG TI PIACE.. ISCRIVITI

 

 

 

Seignac Guillaume – Nudo femminile con gatto

 


 

 

Buon 1° weekend dell’anno in poesia “L’amore come era” R. Alberti – arte Seignac – canzone “Time after time”   1 comment

 
 

 

 

 

 

Seignac Guillaume

 

 

 

 

 

 
              
 
Ci si perde in un battito, ci si confonde in un sogno
e quando succede non t'importa più dove sei,
sai solo che non ne puoi più fare a meno.
– Consuelo Accornero –
 
 
 
 
 
 

Seignac Guillaume




L'AMORE COME ERA


Rafael Alberti


A quel tempo eri bionda e grande,


solida spuma ardente ed elevata.



Parevi un corpo staccatosi


dai centri del sole, lasciato


da un colpo di mare sulla sabbia.



Tutto era fuoco a quel tempo. Bruciava


intorno a te la spiaggia. A rutilanti


vetri di luce erano ridotte


le alghe, i molluschi, le pietre


che le ondate spingevano contro di te.



 
Tutto era fuoco, fulmine, palpito


d'onda calda in te. Se era una mano


che osava o le labbra, cieche braci


volando fischiavano nell'aria.



Tempo incendiato, sogno consumato.





  
Seignac Guillaume

 
 
 
 View Photos Days Pics Photo SharingView Photos Days Pics Photo SharingView Photos Days Pics Photo SharingView Photos Days Pics Photo Sharing    
 
 
 
 

 
a tutti da Tony Kospan
  

 
 
 
 
 
 

PER LE NOVITA'
SE IL BLOG TI PIACE
I S C R I V I T I

 

 

 

Seignac Guillaume – Nudo femminile con gatto

 


 

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: