Archivio per l'etichetta ‘talk talk

Buon pomeriggio in poesia.. A Claire di Y. Goll – arte.. di F. Dvorak – canzone.. It’s my life   Leave a comment

 
 
 
 
Franz Dvorak
 
 
 
 
 
 
 
 
 


gif animate di angeli, angioletto, gif angelo, gifs animate, gif di angeli animategif animate di angeli, angioletto, gif angelo, gifs animate, gif di angeli animategif animate di angeli, angioletto, gif angelo, gifs animate, gif di angeli animategif animate di angeli, angioletto, gif angelo, gifs animate, gif di angeli animategif animate di angeli, angioletto, gif angelo, gifs animate, gif di angeli animate
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 
Il sogno è il nutrimento dell’anima,
come il cibo è quello del corpo.
Paulo Coelho
 

 
 
 
 
 clicca per vedere l'immagine a dimensioni normali
Franz Dvorak – La signora delle rose

 

 
 
 

A CLAIRE
Yvan Goll


 

Ti ho colta nei giardini di Efeso
La chioma crespa dei tuoi garofani
Il mazzo serale delle mani
 
Ti ho pescata nei laghi del sogno
Ti ho gettato il mio cuore per esca
Un pescatore sulle tue rive di salice
 
Ti ho trovata nell'aridità del deserto
Eri il mio ultimo albero
Eri l'ultimo frutto della mia anima
 
Dal tuo sonno ora sono avvinto
Profondamente immerso nel tuo riposo
Come la mandorla nel guscio notte-bruno

 
 
 
 
Franz Dvorak – Alle corse
 
 

 

 

sep-1.gif picture by Rosachocolatesep-1.gif picture by Rosachocolatesep-1.gif picture by Rosachocolatesep-1.gif picture by Rosachocolatesep-1.gif picture by Rosachocolatesep-1.gif picture by Rosachocolatesep-1.gif picture by Rosachocolate

 
 
 
 
 
 
 
DA ORSO TONY
 
 
 
 
 
 

 


IL GRUPPO DI GOOGLE PLUS
DI POESIA E CULTURA
I N S I E M E







 
 
 
 

Buon mercoledì in poesia – In un momento di D. Campana – arte.. M. Bracquemond – canzone.. It’s my life – e..   2 comments




Marie Bracquemond


 



  



Vivere senza tentare, significa rimanere 

con il dubbio che ce l’avresti fatta.

– J. Morrison –



 


Marie Bracquemond – Louise in giardino



 
IN UN MOMENTO
– Dino Campana –
 
In un momento
Sono sfiorite le rose
I petali caduti
Perché io non potevo dimenticare le rose
Le cercavamo insieme
Abbiamo trovato delle rose
Erano le sue rose erano le mie rose
Questo viaggio chiamavamo amore
Col nostro sangue


e colle nostre lagrime facevamo le rose
Che brillavano un momento al sole del mattino
Le abbiamo sfiorite sotto il sole tra i rovi
Le rose che non erano le nostre rose
Le mie rose le sue rose
P.S.
E così dimenticammo le rose.


 
 
Marie Bracquemond – Suo figlio e sua sorella


 



 


 


 




 
PER CHI AMA LA STORIA.. I RICORDI E LE ATMOSFERE DI UN TEMPO
 



 
 

Marie Bracquemond – Sotto la lampada



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: