Archivio per l'etichetta ‘salvatore adamo

Felice lunedì sera in poesia “Nulla era mio” Neruda – arte Gilbert – canzone “E’ la mia vita” Adamo   Leave a comment

 

 

Victor Gabriel Gilbert – Al mercato

 

 

 

 

 
 
 
 
 
mini fleurmini fleurmini fleurmini fleurmini fleurmini fleur

Tu puoi anche non aspettarti più niente da nessuno,

ma il tuo cuore si aspetta sempre qualcosa da te.

– Massimo Bisotti –

mini fleurmini fleurmini fleurmini fleurmini fleurmini fleur

 
 


 
Victor Gabriel Gilbert – Serata danzante



NULLA ERA MIO

Pablo Neruda
 
Prima d’amarti, amore, nulla era mio:
vacillai per le strade e per le cose;
nulla contava né aveva nome:
il mondo era nell’aria che attendeva.
Io conobbi cinerei saloni,
gallerie abitate dalla luna,
hangars crudeli che si
accomiatavano,
domande che insistevano sull’arena.
Tutto era vuoto, morto e muto,
caduto, abbandonato e decaduto,
tutto era inalienabilmente estraneo,
tutto era degli altri e di nessuno,
finché la tua bellezza e povertà
empirono l’autunno di regali.
La mia preghiera è stata ascoltata.

 
 



 
Victor Gabriel Gilbert – La fioraia


 

stars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuar

 
  

 

a tutti da Orso Tony 

 

 

 

 



80x8080x8080x8080x8080x8080x8080x80

UN MODO DIVERSO DI VIVER LA POESIA E LA CULTURA

 
 
.
.
.
 
 
 
Victor Gabriel Gilbert 
 
 
 
 

Felice mercoledì sera in poesia “Come te” R. Dalton – arte W. M. Paxton – canzone “Lei” (Adamo)   Leave a comment

 
 
 
 
 William McGregor Paxton
 
 
 
 
 
 
 
 
 

violk39.gifviolk39.gif

 Se tu hai una mela, e io ho una mela, e ce le scambiamo,
allora tu ed io abbiamo sempre una mela per uno.
Ma se tu hai un’idea, ed io ho un’idea, e ce le scambiamo,
allora abbiamo entrambi due idee.
– George Bernard Shaw –
violk39.gifviolk39.gif


 
 

William McGregor Paxton
 
 
 

COME TE
Roque Dalton

 

Io, come te,
amo l’amore, la vita, il dolce incanto
delle cose, il paesaggio
celeste dei giorni di gennaio.
 
Anche il mio sangue freme
e rido attraverso occhi
che hanno conosciuto il germinare delle lacrime.
 
Credo che il mondo è bello,
che la poesia è come il pane, di tutti.
 

E che le mie vene non finiscono in me
ma nel sangue unanime
di coloro che lottano per la vita,
l’amore,
le cose,
il paesaggio e il pane,
la poesia di tutti.

 
 
 
 
 
 
 William McGregor Paxton ~ Il filo di perle – 1908
 
 
 

 

rosa cuor 3wcurdyjrosa cuor 3wcurdyj
 
 
 



 

 
 
 
 
 
 
 
 
 

PER CHI AMA L’ARTE…IL GRUPPO DI FB
Ripped Note

 
 

 William McGregor Paxton



 
 
 

Buon sabato sera in poesia “Parlami” A. Fumagalli – arte R. E. Miller – canzone “Lei” Adamo   Leave a comment

.
.


 
Richard E. Miller



 
 

 
 
 


  
blu bar1ddblu bar1dd

Siamo fatti della materia di cui son fatti i sogni,
e nello spazio e nel tempo d’un sogno 
è racchiusa la nostra breve vita.
– Shakespeare (La tempesta) –

 

blu bar1ddblu bar1dd


 

 
      (Adamo – Lei)
Richard E. Miller – Donna seduta in giardino
 
 


PARLAMI
Ambrogio Fumagalli

 

Parlami se il cielo

non t’ha più sorriso

se il mare non t’ha più amato

se le nuvole non t’hanno ricoperto

quando faceva freddo

o quando l’amore t’ha lasciato

e ti sentisti morire piano piano

come fosse il luccicare

d’una candela

che si spegne in un soffio

di vento o di tempo.

Parlami dei tuoi passi

dell’amore che ti mancò

del volare che non ti bastò

o quella voglia di sperare

che ti fece sognare

o era un voler pregare

in una mattina d’inverno

quando il gelo

si confuse con la bruma

e il luccicare del ghiaccio

lo scambiasti per l’infinito

cielo stellato.


 

 

 

Richard E. Miller – Donna con collana




             
 
   

 


 

 

IL GRUPPO DI CHI AMA VIVER L’ARTE

I N S I E M E

Ripped Note

 

 

Richard E. Miller – Primavera – 1914



Buon lunedì sera in poesia “Nulla era mio” Neruda – arte V. G. Gilbert – canzone “E’ la mia vita” Adamo   Leave a comment

 

 

Victor Gabriel Gilbert – Al mercato

 

 

 

 

 
 
 
 
 
mini fleurmini fleurmini fleurmini fleurmini fleurmini fleur

Tu puoi anche non aspettarti più niente da nessuno,

ma il tuo cuore si aspetta sempre qualcosa da te.

– Massimo Bisotti –

mini fleurmini fleurmini fleurmini fleurmini fleurmini fleur

 
 


 
Victor Gabriel Gilbert – Serata danzante



NULLA ERA MIO

Pablo Neruda
 
Prima d'amarti, amore, nulla era mio:
vacillai per le strade e per le cose;
nulla contava né aveva nome:
il mondo era nell'aria che attendeva.
Io conobbi cinerei saloni,
gallerie abitate dalla luna,
hangars crudeli che si
accomiatavano,
domande che insistevano sull'arena.
Tutto era vuoto, morto e muto,
caduto, abbandonato e decaduto,
tutto era inalienabilmente estraneo,
tutto era degli altri e di nessuno,
finché la tua bellezza e povertà
empirono l'autunno di regali.
La mia preghiera è stata ascoltata.

 
 



 
Victor Gabriel Gilbert – La fioraia


 

stars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuar

 
  

 

a tutti da Orso Tony 

 

 

 

 



80x8080x8080x8080x8080x8080x8080x80

UN MODO DIVERSO DI VIVER LA POESIA E LA CULTURA

 
 
.
.
.
 
 
 
Victor Gabriel Gilbert 
 
 
 
 

Buon mercoledì sera in poesia “Come te” R. Dalton – arte W. M. Paxton – canzone “Lei” (Adamo)   Leave a comment

 
 
 
 
 William McGregor Paxton
 
 
 
 
 
 
 
 
 

violk39.gifviolk39.gif

 Se tu hai una mela, e io ho una mela, e ce le scambiamo,
allora tu ed io abbiamo sempre una mela per uno.
Ma se tu hai un’idea, ed io ho un’idea, e ce le scambiamo,
allora abbiamo entrambi due idee.
– George Bernard Shaw –
violk39.gifviolk39.gif


 
 

William McGregor Paxton
 
 
 

COME TE
Roque Dalton

 

Io, come te,
amo l’amore, la vita, il dolce incanto
delle cose, il paesaggio
celeste dei giorni di gennaio.
 
Anche il mio sangue freme
e rido attraverso occhi
che hanno conosciuto il germinare delle lacrime.
 
Credo che il mondo è bello,
che la poesia è come il pane, di tutti.
 

E che le mie vene non finiscono in me
ma nel sangue unanime
di coloro che lottano per la vita,
l’amore,
le cose,
il paesaggio e il pane,
la poesia di tutti.

 
 
 
 
 
 
 William McGregor Paxton ~ Il filo di perle – 1908
 
 
 

 

rosa cuor 3wcurdyjrosa cuor 3wcurdyj
 
 
 



 

 
 
 
 
 
 
 
 
 

PER CHI AMA L’ARTE…IL GRUPPO DI FB
Ripped Note

 
 

 William McGregor Paxton



 
 
 

Buon sabato sera in poesia “Parlami” A. Fumagalli – arte R. E. Miller – canzone “Lei” di Adamo   Leave a comment

.
.


 
Richard E. Miller – La modista



 
 

 
 
 


  

Il bacio è un dolce scherzo che la natura ha inventato
per fermare i discorsi quando le parole diventano inutili.
Ingrid Bergman
 


 

 

      (Adamo – Lei)

Richard E. Miller – Donna seduta in giardino
 
 


PARLAMI
Ambrogio Fumagalli

 

Parlami se il cielo

non t’ha più sorriso

se il mare non t’ha più amato

se le nuvole non t’hanno ricoperto

quando faceva freddo

o quando l’amore t’ha lasciato

e ti sentisti morire piano piano

come fosse il luccicare

d’una candela

che si spegne in un soffio

di vento o di tempo.

Parlami dei tuoi passi

dell’amore che ti mancò

del volare che non ti bastò

o quella voglia di sperare

che ti fece sognare

o era un voler pregare

in una mattina d’inverno

quando il gelo

si confuse con la bruma

e il luccicare del ghiaccio

lo scambiasti per l’infinito

cielo stellato.


 

 

 

Richard E. Miller – Donna con collana




             
 
   

 


 

 

IL GRUPPO DI CHI AMA VIVER L'ARTE

I N S I E M E

Ripped Note

 

 

Richard E. Miller – Primavera – 1914


.


Buona domenica sera in poesia “Parlami” di A. Fumagalli – arte R. E. Miller – canzone “Lei” di Adamo   Leave a comment

.
.


 
Richard E. Miller



 
 

 
 
 


       
 

Il bacio è un dolce scherzo che la natura ha inventato
per fermare i discorsi quando le parole diventano inutili.
Ingrid Bergman
 

 


 

 

    

Richard E. Miller – Donna seduta in giardino
 
 


PARLAMI
Ambrogio Fumagalli
 

Parlami se il cielo


non t’ha più sorriso

se il mare non t’ha più amato

se le nuvole non t’hanno ricoperto

quando faceva freddo

o quando l’amore t’ha lasciato

e ti sentisti morire piano piano

come fosse il luccicare

d’una candela

che si spegne in un soffio

di vento o di tempo.

Parlami dei tuoi passi

dell’amore che ti mancò

del volare che non ti bastò

o quella voglia di sperare

che ti fece sognare

o era un voler pregare

in una mattina d’inverno

quando il gelo

si confuse con la bruma

e il luccicare del ghiaccio

lo scambiasti per l’infinito

cielo stellato.


 

 

 

Richard E. Miller – Donna allo specchio



                   
 
   

 



 

 

 

SOLO PER CHI AMA L'ARTE…

 

 

Richard E. Miller – Primavera – 1914

Felice settimana in poesia “Nulla era mio” Neruda – arte V. G. Gilbert – canzone “La mia vita” (Adamo)   Leave a comment

 

 

Victor Gabriel Gilbert – Al mercato

 

 

 

 

 
 
 
 
 

Temere l’amore è temere la vita.

– B. Russel –

 
 
 
 
 
 
 
 

 
 
 


 
Victor Gabriel Gilbert – Donna che legge
 

 
 
 
 
 
 
 
 
 

 
 
 

NULLA ERA MIO
Pablo Neruda
 
Prima d'amarti, amore, nulla era mio:
vacillai per le strade e per le cose;
nulla contava né aveva nome:
il mondo era nell'aria che attendeva.
Io conobbi cinerei saloni,
gallerie abitate dalla luna,
hangars crudeli che si
accomiatavano,
domande che insistevano sull'arena.
Tutto era vuoto, morto e muto,
caduto, abbandonato e decaduto,
tutto era inalienabilmente estraneo,
tutto era degli altri e di nessuno,
finché la tua bellezza e povertà
empirono l'autunno di regali.
La mia preghiera è stata ascoltata.
 
 



 
Victor Gabriel Gilbert – La fioraia

 

 

 
 
 


 

a tutti da Orso Tony

 

 

 

 

PS. Chi desiderasse approfondire l'analisi

di questa poesia sublime può cliccare qui giù

 

 

 



80x8080x8080x8080x80

UN MODO DIVERSO DI VIVER
LA POESIA E LA CULTURA
NELLA PAGINA FB

 
 
 
 
 
Victor Gabriel Gilbert – Serata elegante
 
 
 
 

Buon giovedì sera in poesia “Come te” R. Dalton – arte.. W. M. Paxton – canzone “Lei” (Adamo)   1 comment

 
 
 
 
 William McGregor Paxton
 
 
 
 
L'immagine può contenere: nuvola, cavallo, cielo, sMS, spazio all'aperto e natura
 
 
 
 
 

 Se tu hai una mela, e io ho una mela, e ce le scambiamo,
allora tu ed io abbiamo sempre una mela per uno.
Ma se tu hai un'idea, ed io ho un'idea, e ce le scambiamo,
allora abbiamo entrambi due idee.
George Bernard Shaw


 
 
William McGregor Paxton
 
 
 

COME TE
Roque Dalton

 

Io, come te,
amo l’amore, la vita, il dolce incanto
delle cose, il paesaggio
celeste dei giorni di gennaio.
 
Anche il mio sangue freme
e rido attraverso occhi
che hanno conosciuto il germinare delle lacrime.
 
Credo che il mondo è bello,
che la poesia è come il pane, di tutti.
 

E che le mie vene non finiscono in me
ma nel sangue unanime
di coloro che lottano per la vita,
l’amore,
le cose,
il paesaggio e il pane,
la poesia di tutti.

 
 
 
 
 
 
 William McGregor Paxton ~ Il filo di perle – 1908
 
 
 

 

 
 
 



L'immagine può contenere: pianta, sMS, natura e spazio all'aperto
 

 
 
 
 
 
 
 
 
 

PER CHI AMA L'ARTE…
IL GRUPPO DI FB

 
 
 
 
 
 William McGregor Paxton 
 
 
 

Buona domenica sera in poesia “Parlami” di A. Fumagalli – arte R. E. Miller – canzone “Lei”   Leave a comment

.
.


 
Richard E. Miller



 
 

 
 
 


       
 

Il bacio è un dolce scherzo che la natura ha inventato
per fermare i discorsi quando le parole diventano inutili.
Ingrid Bergman
 

 


 

 

    

Richard E. Miller – Donna seduta in giardino
 
 


PARLAMI
Ambrogio Fumagalli
 

Parlami se il cielo


non t’ha più sorriso

se il mare non t’ha più amato

se le nuvole non t’hanno ricoperto

quando faceva freddo

o quando l’amore t’ha lasciato

e ti sentisti morire piano piano

come fosse il luccicare

d’una candela

che si spegne in un soffio

di vento o di tempo.

Parlami dei tuoi passi

dell’amore che ti mancò

del volare che non ti bastò

o quella voglia di sperare

che ti fece sognare

o era un voler pregare

in una mattina d’inverno

quando il gelo

si confuse con la bruma

e il luccicare del ghiaccio

lo scambiasti per l’infinito

cielo stellato.


 

 

 

Richard E. Miller – Donna allo specchio



                   
 
   

 



 

 

 

SOLO PER CHI AMA L'ARTE…

 

 

Richard E. Miller – Primavera – 1914


.
.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: