Archivio per l'etichetta ‘Richard Emil Miller

Sabato sera in poesia “Parlami” A. Fumagalli – arte R. E. Miller – canzone “Lei” Adamo   Leave a comment

.
.


 
Richard E. Miller



 
 

 
 
 


  
blu bar1ddblu bar1dd

Siamo fatti della materia di cui son fatti i sogni,
e nello spazio e nel tempo d’un sogno 
è racchiusa la nostra breve vita.
– Shakespeare (La tempesta) –

 

blu bar1ddblu bar1dd


 

 
      (Adamo – Lei)
Richard E. Miller – Donna seduta in giardino
 
 


PARLAMI
Ambrogio Fumagalli

 

Parlami se il cielo

non t’ha più sorriso

se il mare non t’ha più amato

se le nuvole non t’hanno ricoperto

quando faceva freddo

o quando l’amore t’ha lasciato

e ti sentisti morire piano piano

come fosse il luccicare

d’una candela

che si spegne in un soffio

di vento o di tempo.

Parlami dei tuoi passi

dell’amore che ti mancò

del volare che non ti bastò

o quella voglia di sperare

che ti fece sognare

o era un voler pregare

in una mattina d’inverno

quando il gelo

si confuse con la bruma

e il luccicare del ghiaccio

lo scambiasti per l’infinito

cielo stellato.


 

 

 

Richard E. Miller – Donna con collana




ligne fleurs3ligne fleurs3     
 
   

 


 

 

3

IL GRUPPO DI CHI AMA VIVER L’ARTE

I N S I E M E

Ripped Note

 

 

Richard E. Miller – Primavera – 1914




Buona domenica sera in poesia “La felicità” Borges – arte R. E. Miller – canzone “Los caminos de la vida”   Leave a comment


 


Richard Emil Miller






blu vxblo542vkblu vxblo542vk
L’amore non è un vestito già confezionato,
ma stoffa da tagliare, preparare e cucire.
Non è un appartamento “chiavi in mano”,
ma una casa da concepire, costruire,
conservare e, spesso, riparare.
– Michel Quoist –
blu vxblo542vkblu vxblo542vk



Richard Emil Miller


LA FELICITA’
Jorge Luis Borges


.
Chi abbraccia una donna è Adamo. La donna è Eva.
Tutto accade per la prima volta.
Ho visto una cosa bianca in cielo.
Mi dicono che è la luna, ma
Che posso fare con una parola e con una mitologia.
Gli alberi mi fanno un poco paura. Sono così belli.
I tranquilli animali si avvicinano perché io gli dica il loro nome.
I libri della biblioteca sono senza lettere. Se li apro appaiono.
Sfogliando l’Atlante progetto la forma di Sumatra.
Chi accende un fiammifero al buio sta inventando il fuoco.
Nello specchio c’è un altro che spia.
Chi guarda il mare vede l’Inghilterra.
Chi pronuncia un verso di Liliencron partecipa alla battaglia.
Ho sognato Cartagine e le legioni che desolarono Cartagine.
Ho sognato la spada e la bilancia.
Sia lodato l’amore che non ha né possessore né posseduta,
ma entrambi si donano.
Sia lodato l’incubo che ci rivela che possiamo creare l’Inferno.
Chi si bagna in un fiume si bagna nel Gange.
Chi guarda una clessidra vede la dissoluzione di un impero.
Chi maneggia un pugnale prevede la morte di Cesare.
Chi dorme è tutti gli uomini.
Ho visto nel deserto la giovane Sfinge appena scolpita.
Non c’è nulla di antico sotto il sole.
Tutto accade per la prima volta, ma in un modo eterno.

Chi legge le mie parole sta inventandole.



.
Richard Emil Miller



azzurr-farfalle-azzurre-uy2.gifazzurr-farfalle-azzurre-uy2.gif


 


 .
.
. 

PER LE NOVITA’
SE IL BLOG TI PIACE
I S C R I V I T I
 .
.
. 
Richard Emil Miller

.
.

Buon sabato sera in poesia “Parlami” A. Fumagalli – arte R. E. Miller – canzone “Lei” Adamo   Leave a comment

.
.


 
Richard E. Miller



 
 

 
 
 


  
blu bar1ddblu bar1dd

Siamo fatti della materia di cui son fatti i sogni,
e nello spazio e nel tempo d’un sogno 
è racchiusa la nostra breve vita.
– Shakespeare (La tempesta) –

 

blu bar1ddblu bar1dd


 

 
      (Adamo – Lei)
Richard E. Miller – Donna seduta in giardino
 
 


PARLAMI
Ambrogio Fumagalli

 

Parlami se il cielo

non t’ha più sorriso

se il mare non t’ha più amato

se le nuvole non t’hanno ricoperto

quando faceva freddo

o quando l’amore t’ha lasciato

e ti sentisti morire piano piano

come fosse il luccicare

d’una candela

che si spegne in un soffio

di vento o di tempo.

Parlami dei tuoi passi

dell’amore che ti mancò

del volare che non ti bastò

o quella voglia di sperare

che ti fece sognare

o era un voler pregare

in una mattina d’inverno

quando il gelo

si confuse con la bruma

e il luccicare del ghiaccio

lo scambiasti per l’infinito

cielo stellato.


 

 

 

Richard E. Miller – Donna con collana




ligne fleurs3ligne fleurs3     
 
   

 


 

 

3

IL GRUPPO DI CHI AMA VIVER L’ARTE

I N S I E M E

Ripped Note

 

 

Richard E. Miller – Primavera – 1914




Felice domenica sera in poesia “La felicità” Borges – arte R. E. Miller – canzone “Los caminos de la vida”   Leave a comment


 


Richard Emil Miller






blu vxblo542vkblu vxblo542vk
L’amore non è un vestito già confezionato,
ma stoffa da tagliare, preparare e cucire.
Non è un appartamento “chiavi in mano”,
ma una casa da concepire, costruire,
conservare e, spesso, riparare.
– Michel Quoist –
blu vxblo542vkblu vxblo542vk



Richard Emil Miller


LA FELICITA’
Jorge Luis Borges


.
Chi abbraccia una donna è Adamo. La donna è Eva.
Tutto accade per la prima volta.
Ho visto una cosa bianca in cielo.
Mi dicono che è la luna, ma
Che posso fare con una parola e con una mitologia.
Gli alberi mi fanno un poco paura. Sono così belli.
I tranquilli animali si avvicinano perché io gli dica il loro nome.
I libri della biblioteca sono senza lettere. Se li apro appaiono.
Sfogliando l’Atlante progetto la forma di Sumatra.
Chi accende un fiammifero al buio sta inventando il fuoco.
Nello specchio c’è un altro che spia.
Chi guarda il mare vede l’Inghilterra.
Chi pronuncia un verso di Liliencron partecipa alla battaglia.
Ho sognato Cartagine e le legioni che desolarono Cartagine.
Ho sognato la spada e la bilancia.
Sia lodato l’amore che non ha né possessore né posseduta,
ma entrambi si donano.
Sia lodato l’incubo che ci rivela che possiamo creare l’Inferno.
Chi si bagna in un fiume si bagna nel Gange.
Chi guarda una clessidra vede la dissoluzione di un impero.
Chi maneggia un pugnale prevede la morte di Cesare.
Chi dorme è tutti gli uomini.
Ho visto nel deserto la giovane Sfinge appena scolpita.
Non c’è nulla di antico sotto il sole.
Tutto accade per la prima volta, ma in un modo eterno.

Chi legge le mie parole sta inventandole.



.
Richard Emil Miller



azzurr-farfalle-azzurre-uy2.gifazzurr-farfalle-azzurre-uy2.gif


 


 .
.
. 

PER LE NOVITA’
SE IL BLOG TI PIACE
I S C R I V I T I
 .
.
. 
Richard Emil Miller

.
.

Buon sabato sera in poesia “Parlami” A. Fumagalli – arte R. E. Miller – canzone “Lei” di Adamo   Leave a comment

.
.


 
Richard E. Miller – La modista



 
 

 
 
 


  

Il bacio è un dolce scherzo che la natura ha inventato
per fermare i discorsi quando le parole diventano inutili.
Ingrid Bergman
 


 

 

      (Adamo – Lei)

Richard E. Miller – Donna seduta in giardino
 
 


PARLAMI
Ambrogio Fumagalli

 

Parlami se il cielo

non t’ha più sorriso

se il mare non t’ha più amato

se le nuvole non t’hanno ricoperto

quando faceva freddo

o quando l’amore t’ha lasciato

e ti sentisti morire piano piano

come fosse il luccicare

d’una candela

che si spegne in un soffio

di vento o di tempo.

Parlami dei tuoi passi

dell’amore che ti mancò

del volare che non ti bastò

o quella voglia di sperare

che ti fece sognare

o era un voler pregare

in una mattina d’inverno

quando il gelo

si confuse con la bruma

e il luccicare del ghiaccio

lo scambiasti per l’infinito

cielo stellato.


 

 

 

Richard E. Miller – Donna con collana




             
 
   

 


 

 

IL GRUPPO DI CHI AMA VIVER L'ARTE

I N S I E M E

Ripped Note

 

 

Richard E. Miller – Primavera – 1914


.


Buona domenica sera in poesia “La felicità” Borges – arte R. E. Miller – canzone “Los caminos de la vida”   2 comments


 


Richard Emil Miller






L'amore non è un vestito già confezionato,
ma stoffa da tagliare, preparare e cucire.
Non è un appartamento “chiavi in mano”,
ma una casa da concepire, costruire,
conservare e, spesso, riparare.
– Michel Quoist –



Richard Emil Miller


LA FELICITA’
Jorge Luis Borges


.
Chi abbraccia una donna è Adamo. La donna è Eva.
Tutto accade per la prima volta.
Ho visto una cosa bianca in cielo.
Mi dicono che è la luna, ma
Che posso fare con una parola e con una mitologia.
Gli alberi mi fanno un poco paura. Sono così belli.
I tranquilli animali si avvicinano perché io gli dica il loro nome.
I libri della biblioteca sono senza lettere. Se li apro appaiono.
Sfogliando l’Atlante progetto la forma di Sumatra.
Chi accende un fiammifero al buio sta inventando il fuoco.
Nello specchio c’è un altro che spia.
Chi guarda il mare vede l’Inghilterra.
Chi pronuncia un verso di Liliencron partecipa alla battaglia.
Ho sognato Cartagine e le legioni che desolarono Cartagine.
Ho sognato la spada e la bilancia.
Sia lodato l’amore che non ha né possessore né posseduta,
ma entrambi si donano.
Sia lodato l’incubo che ci rivela che possiamo creare l’Inferno.
Chi si bagna in un fiume si bagna nel Gange.
Chi guarda una clessidra vede la dissoluzione di un impero.
Chi maneggia un pugnale prevede la morte di Cesare.
Chi dorme è tutti gli uomini.
Ho visto nel deserto la giovane Sfinge appena scolpita.
Non c’è nulla di antico sotto il sole.
Tutto accade per la prima volta, ma in un modo eterno.

Chi legge le mie parole sta inventandole.



.
Richard Emil Miller




 


 .
.
. 

PER LE NOVITA'
SE IL BLOG TI PIACE
I S C R I V I T I
 .
.
. 
Richard Emil Miller

.
.

Buona domenica sera in poesia “Parlami” di A. Fumagalli – arte R. E. Miller – canzone “Lei”   Leave a comment

.
.


 
Richard E. Miller



 
 

 
 
 


       
 

Il bacio è un dolce scherzo che la natura ha inventato
per fermare i discorsi quando le parole diventano inutili.
Ingrid Bergman
 

 


 

 

    

Richard E. Miller – Donna seduta in giardino
 
 


PARLAMI
Ambrogio Fumagalli
 

Parlami se il cielo


non t’ha più sorriso

se il mare non t’ha più amato

se le nuvole non t’hanno ricoperto

quando faceva freddo

o quando l’amore t’ha lasciato

e ti sentisti morire piano piano

come fosse il luccicare

d’una candela

che si spegne in un soffio

di vento o di tempo.

Parlami dei tuoi passi

dell’amore che ti mancò

del volare che non ti bastò

o quella voglia di sperare

che ti fece sognare

o era un voler pregare

in una mattina d’inverno

quando il gelo

si confuse con la bruma

e il luccicare del ghiaccio

lo scambiasti per l’infinito

cielo stellato.


 

 

 

Richard E. Miller – Donna allo specchio



                   
 
   

 



 

 

 

SOLO PER CHI AMA L'ARTE…

 

 

Richard E. Miller – Primavera – 1914


.
.

Buona domenica pomeriggio in poesia.. Parlami.. di A. Fumagalli – arte.. R. E. Miller – canzone.. Lei   Leave a comment

 

 
 
 
 
Richard E. Miller
 
 
 
 
 
       
 

Il bacio è un dolce scherzo che la natura ha inventato
per fermare i discorsi quando le parole diventano inutili.
Ingrid Bergman
 

 

 

 

    

Richard E. Miller – Donna seduta in giardino
 
 
PARLAMI
Ambrogio Fumagalli
 

Parlami se il cielo

non t’ha più sorriso

se il mare non t’ha più amato

se le nuvole non t’hanno ricoperto

quando faceva freddo

o quando l’amore t’ha lasciato

e ti sentisti morire piano piano

come fosse il luccicare

d’una candela

che si spegne in un soffio

di vento o di tempo.

Parlami dei tuoi passi

dell’amore che ti mancò

del volare che non ti bastò

o quella voglia di sperare

che ti fece sognare

o era un voler pregare

in una mattina d’inverno

quando il gelo

si confuse con la bruma

e il luccicare del ghiaccio

lo scambiasti per l’infinito

cielo stellato.

 

 

 

Richard E. Miller – Donna allo specchio
 

 
 
   

 

 

 

 

SOLO PER CHI AMA L'ARTE…

 

 

 

 

Richard E. Miller – Primavera 1914

 

 

 

Buona domenica pomeriggio in poesia – Parlami di A. Fumagalli – arte.. R. E. Miller – canzone.. Lei – e..   1 comment

 

 
 
 
Richard Emil Miller – Ragazza con gioielli
 
 
 
 
 
 
        
 

Il bacio è un dolce scherzo che la natura ha inventato
per fermare i discorsi quando le parole diventano inutili.
Ingrid Bergman
 

 

 
    

Richard Emil Miller – Donna seduta in giardino
 
 
PARLAMI
Ambrogio Fumagalli
 

Parlami se il cielo

non t’ha più sorriso

se il mare non t’ha più amato

se le nuvole non t’hanno ricoperto

quando faceva freddo

o quando l’amore t’ha lasciato

e ti sentisti morire piano piano

come fosse il luccicare

d’una candela

che si spegne in un soffio

di vento o di tempo.

Parlami dei tuoi passi

dell’amore che ti mancò

del volare che non ti bastò

o quella voglia di sperare

che ti fece sognare

o era un voler pregare

in una mattina d’inverno

quando il gelo

si confuse con la bruma

e il luccicare del ghiaccio

lo scambiasti per l’infinito

cielo stellato.

 

 

 

Richard Emil Miller – Donna allo specchio
 

 
        

 

a tutti

by Orso Tony
 

 

 

 

IL GRUPPO DI CHI DESIDERA VIVER

L'ARTE

I N S I E M E

 

 

 

PARLAMI – A. FUMAGALLI – FELICE DOMENICA IN POESIA ARTE E NON SOLO…   4 comments

 

 
 
Richard Emil Miller – Ragazza con gioielli
 
 
 
 
 
 
 

Il bacio è un dolce scherzo che la natura ha inventato
per fermare i discorsi quando le parole diventano inutili.
Ingrid Bergman
 

 

 
    

Richard Emil Miller – Donna seduta in giardino
 
 
PARLAMI
Ambrogio Fumagalli
 

Parlami se il cielo

non t’ha più sorriso

se il mare non t’ha più amato

se le nuvole non t’hanno ricoperto

quando faceva freddo

o quando l’amore t’ha lasciato

e ti sentisti morire piano piano

come fosse il luccicare

d’una candela

che si spegne in un soffio

di vento o di tempo.

Parlami dei tuoi passi

dell’amore che ti mancò

del volare che non ti bastò

o quella voglia di sperare

che ti fece sognare

o era un voler pregare

in una mattina d’inverno

quando il gelo

si confuse con la bruma

e il luccicare del ghiaccio

lo scambiasti per l’infinito

cielo stellato.

 

 

 

Richard Emil Miller – Donna allo specchio
 

 
        

 

 

Anche questa domenica possiamo viverla

insieme e stando vicini…

anche se solo virtualmente…

 
 
a tutti
by Orso Tony
 

 

 

IL GRUPPO DI CHI DESIDERA VIVER

L'ARTE

I N S I E M E

 

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: