Archivio per l'etichetta ‘raccontino zen

PERCHE’ LA GENTE GRIDA? Questa saggia favoletta zen ci dà una bella spiegazione   Leave a comment







Un bellissimo saggio raccontino zen…




ERCHE’ LA GENTE GRIDA?





Un maestro domanda ai suoi discepoli:

“Perché la gente grida quando è arrabbiata?”



I discepoli pensano per un attimo e poi rispondono:

“Perché perdono la calma maestro!”



Il maestro aggiunge:

”Ma, perché gridare se l’altra persona è proprio davanti a te?

Non sarebbe possibile parlare a bassa voce??

Perché gridare proprio quando si è arrabbiati?”

.

.

.

.

.

.

I discepoli davano delle risposte

ma purtroppo non soddisfacevano il maestro.



..

.

.

.

Quando discutiamo, 

facciamo in modo che i nostri cuori non si allontanino.


   Non diciamo parole che ci possano distanziare ancora di più,    
perché un giorno la distanza sarà così grande
che non riusciremo a trovare il cammino del ritorno…
il cammino del dialogo sereno.

.

.








CIAO… A BASSA VOCE… DA TONY KOSPAN






PERCHE’ LA GENTE GRIDA? Ce lo rivela questa saggia favoletta zen   Leave a comment







Un bellissimo saggio raccontino zen…




ERCHE’ LA GENTE GRIDA?





Un maestro domanda ai suoi discepoli:

“Perché la gente grida quando è arrabbiata?”



I discepoli pensano per un attimo e poi rispondono:

“Perché perdono la calma maestro!”



Il maestro aggiunge:

”Ma, perché gridare se l’altra persona è proprio davanti a te?

Non sarebbe possibile parlare a bassa voce??

Perché gridare proprio quando si è arrabbiati?”

.

.

.

.

.

.

I discepoli davano delle risposte

ma purtroppo non soddisfacevano il maestro.



..

.

.

.

Quando discutiamo, 

facciamo in modo che i nostri cuori non si allontanino.


   Non diciamo parole che ci possano distanziare ancora di più,    
perché un giorno la distanza sarà così grande
che non riusciremo a trovare il cammino del ritorno…
il cammino del dialogo sereno.

.

.








CIAO… A BASSA VOCE… DA TONY KOSPAN






La tazza di tè – Questa bella favola zen ci dice che si raggiunge la saggezza solo eliminando i pre…giudizi   Leave a comment

 

 

Questo raccontino facile e semplice

ci dona un grande consiglio di saggezza

 

 

 

 

LA TAZZA DI TE’

 

 

    

 

 

 


Un filosofo si recò un giorno da un Maestro Zen e gli dichiarò:


“Sono venuto a informarmi sullo Zen, su quali siano i suoi principi ed i suoi scopi”.

“Posso offrirti una tazza di tè?” gli domandò il maestro.  

E incominciò a versare il tè da una teiera. 

Quando la tazza fu colma, il maestro continuò a versare il liquido, che traboccò. 

“Ma che cosa fai?” sbottò il filosofo. “Non vedi che la tazza è piena?” 

“Come questa tazza” disse il maestro “anche la tua mente è troppo piena di opinioni e di congetture perché le si possa versare dentro qualcos’altro.. 

Come posso spiegarti lo Zen, se prima non vuoti la tua tazza?”

 

 

 

 

 

 

La mente non può che fare riferimento al passato ed a quanto le è già noto.

Tutto ciò che riceve, lo interpreta alla luce delle precedenti esperienze ed opinioni.

In tal modo, però, impedisce un approccio diretto e fresco verso la realtà.

Se non liberiamo la mente dai pregiudizi non c’è modo, quindi, di apprendere nulla di veramente nuovo. 

 

 

 

 

 

 

DAL WEB – IMPAGINAZ. T.K.

 

 

 

TONY KOSPAN

 

 

 

 



SU FB… LA TUA PAGINA DI… SOGNO?

.
.
.
,


.
.
.
,

PERCHE’ LA GENTE GRIDA? Ce lo spiega questa saggia favoletta zen   Leave a comment







Un bellissimo saggio raccontino zen…




ERCHE' LA GENTE GRIDA?





Un maestro domanda ai suoi discepoli:

“Perché la gente grida quando è arrabbiata?”



I discepoli pensano per un attimo e poi rispondono:

“Perché perdono la calma maestro!”



Il maestro aggiunge:

”Ma, perché gridare se l’altra persona è proprio davanti a te?

Non sarebbe possibile parlare a bassa voce??

Perché gridare proprio quando si è arrabbiati?”

.

.

.

.

.

.

I discepoli davano delle risposte

ma purtroppo non soddisfacevano il maestro.



..

.

.

.

Quando discutiamo, 

facciamo in modo che i nostri cuori non si allontanino.


   Non diciamo parole che ci possano distanziare ancora di più,    
perché un giorno la distanza sarà così grande
che non riusciremo a trovare il cammino del ritorno…
il cammino del dialogo sereno.

.

.



CIAO… A BASSA VOCE… DA TONY KOSPAN






La tazza di tè.. bellissima favola zen – Saggezza solo con eliminazione dei pre…giudizi   Leave a comment

 

 

Questo raccontino facile e semplice

ci dona un grande consiglio di saggezza

 

 

 

 

LA TAZZA DI TE’

 

 

    

 

 

 


Un filosofo si recò un giorno da un Maestro Zen e gli dichiarò:


“Sono venuto a informarmi sullo Zen, su quali siano i suoi principi ed i suoi scopi”.

“Posso offrirti una tazza di tè?” gli domandò il maestro.  

E incominciò a versare il tè da una teiera. 

Quando la tazza fu colma, il maestro continuò a versare il liquido, che traboccò. 

“Ma che cosa fai?” sbottò il filosofo. “Non vedi che la tazza è piena?” 

“Come questa tazza” disse il maestro “anche la tua mente è troppo piena di opinioni e di congetture perché le si possa versare dentro qualcos’altro.. 

Come posso spiegarti lo Zen, se prima non vuoti la tua tazza?”

 

 

 

 

 

 

La mente non può che fare riferimento al passato ed a quanto le è già noto.

Tutto ciò che riceve, lo interpreta alla luce delle precedenti esperienze ed opinioni.

In tal modo, però, impedisce un approccio diretto e fresco verso la realtà.

Se non liberiamo la mente dai pregiudizi non c’è modo, quindi, di apprendere nulla di veramente nuovo. 

 

 

 

 

 

 

DAL WEB – IMPAGINAZ. T.K.

 

 

 

TONY KOSPAN

 

 

 

 



SU FB… LA TUA PAGINA DI… SOGNO?

.
.
.
,


.
.
.
,

La tazza di tè – Saggezza ed eliminazione dei pre…giudizi in questa favola della filosofia zen   1 comment

 

 

Questo raccontino facile e semplice

ci dona un grande consiglio di saggezza

 

 

 

 

LA TAZZA DI TE’

 

 

    Nota

 

 

 

 

Un filosofo si recò un giorno da un Maestro Zen e gli dichiarò:


“Sono venuto a informarmi sullo Zen, su quali siano i suoi principi ed i suoi scopi”.

“Posso offrirti una tazza di tè?” gli domandò il maestro.  

E incominciò a versare il tè da una teiera. 

Quando la tazza fu colma, il maestro continuò a versare il liquido, che traboccò. 

“Ma che cosa fai?” sbottò il filosofo. “Non vedi che la tazza è piena?” 

“Come questa tazza” disse il maestro “anche la tua mente è troppo piena di opinioni e di congetture perché le si possa versare dentro qualcos’altro.. 

Come posso spiegarti lo Zen, se prima non vuoti la tua tazza?”

 

 

 

 

 

 

La mente non può che fare riferimento al passato ed a quanto le è già noto.

Tutto ciò che riceve, lo interpreta alla luce delle precedenti esperienze ed opinioni.

In tal modo, però, impedisce un approccio diretto e fresco verso la realtà.

Se non liberiamo la mente dai pregiudizi non c’è modo, quindi, di apprendere nulla di veramente nuovo. 

 

 

 

 

 

 

DAL WEB – IMPAGINAZ. T.K.

 

 

 

TONY KOSPAN

 

 

 

 



LA TUA PAGINA DI… SOGNO?

Foto animata

Foto animata

.
.
.
,


.
.
.
,

La spiegazione del perché si grida… in questa favola di saggezza… zen   Leave a comment







Un bellissimo saggio raccontino zen…




ERCHE' LA GENTE GRIDA?





Un maestro domanda ai suoi discepoli:

“Perché la gente grida quando è arrabbiata?”



I discepoli pensano per un attimo e poi rispondono:

“Perché perdono la calma maestro!”



Il maestro aggiunge:

”Ma, perché gridare se l’altra persona è proprio davanti a te?

Non sarebbe possibile parlare a bassa voce??

Perché gridare proprio quando si è arrabbiati?”

.

.

.

.

.

.

I discepoli davano delle risposte

ma purtroppo non soddisfacevano il maestro.



..

.

.

.

Quando discutiamo, 

facciamo in modo che i nostri cuori non si allontanino.


   Non diciamo parole che ci possano distanziare ancora di più,    
perché un giorno la distanza sarà così grande
che non riusciremo a trovare il cammino del ritorno…
il cammino del dialogo sereno.

.

.



CIAO… A BASSA VOCE… DA TONY KOSPAN






La tazza di tè – Saggezza e… pre-giudizi secondo la filosofia zen   1 comment

 

 

In modo facile e semplice

ecco un profondo consiglio di saggezza

 

 

 

 

LA TAZZA DI TE’

 

 

    Nota

 

 

 

 

Un filosofo si recò un giorno da un Maestro Zen e gli dichiarò:


“Sono venuto a informarmi sullo Zen, su quali siano i suoi principi ed i suoi scopi”.

“Posso offrirti una tazza di tè?” gli domandò il maestro.  

E incominciò a versare il tè da una teiera. 

Quando la tazza fu colma, il maestro continuò a versare il liquido, che traboccò. 

“Ma che cosa fai?” sbottò il filosofo. “Non vedi che la tazza è piena?” 

“Come questa tazza” disse il maestro “anche la tua mente è troppo piena di opinioni e di congetture perché le si possa versare dentro qualcos’altro.. 

Come posso spiegarti lo Zen, se prima non vuoti la tua tazza?”

 

 

 

 

 

 

La mente non può che fare riferimento al passato ed a quanto le è già noto.

Tutto ciò che riceve, lo interpreta alla luce delle precedenti esperienze ed opinioni.

In tal modo, però, impedisce un approccio diretto e fresco verso la realtà.

Se non liberiamo la mente dai pregiudizi non c’è modo, quindi, di apprendere nulla di veramente nuovo. 

 

 

 

 

 

 

DAL WEB – IMPAGINAZ. T.K.

 

 

 

TONY KOSPAN

 

 

 

 


IL SALOTTO CULTURALE DI FB
CON PIU' DI 550.000 FANS

Ecco la spiegazione del perché si… urla… secondo la saggezza zen   1 comment







Un bellissimo saggio raccontino zen…




ERCHE' LA GENTE GRIDA?





Un maestro domanda ai suoi discepoli:

“Perché la gente grida quando è arrabbiata?”



I discepoli pensano per un attimo e poi rispondono:

“Perché perdono la calma maestro!”



Il maestro aggiunge:

”Ma, perché gridare se l’altra persona è proprio davanti a te?

Non sarebbe possibile parlare a bassa voce??

Perché gridare proprio quando si è arrabbiati?”

.

.

.

.

.

.

I discepoli davano delle risposte

ma purtroppo non soddisfacevano il maestro.



..

.

.

.

Quando discutiamo, 

facciamo in modo che i nostri cuori non si allontanino.


   Non diciamo parole che ci possano distanziare ancora di più,    
perché un giorno la distanza sarà così grande
che non riusciremo a trovare il cammino del ritorno…
il cammino del dialogo sereno.

.

.



CIAO… A BASSA VOCE… DA TONY KOSPAN






In questo stupendo raccontino zen la spiegazione del perché si… urla…   8 comments

 

  

 

 

 

 

Un bellissimo saggio raccontino zen…

 

 

uccelli 307uccelli 307uccelli 307uccelli 307uccelli 307uccelli 307

 

 

PERCHE' LA GENTE GRIDA?

     

 

 

 

 

Un maestro domanda ai suoi discepoli:

“Perchè la gente grida quando è  arrabbiata?”

 

 

I discepoli pensano per un attimo e poi rispondono:


“Perché perdono la calma maestro!”

 

 

Il maestro aggiunge:



”Ma, perchè gridare se l’altra persona è proprio davanti a te?

Non sarebbe possibile parlare a bassa voce??

Perchè gridare proprio quando si è arrabbiati?”

 

 

 

I discepoli davano delle risposte

ma purtroppo non soddisfacevano il maestro.

 

Il maestro allora rispose:



“Quando due persone si arrabbiano, i loro cuori si allontanano troppo.

Per coprire questa distanza debbono gridare e così poter ascoltarsi.

Quindi… più arrabbiati si è, più si deve alzare la voce per ascoltarsi.”


 


 

 

 

Dopo il maestro fa un’altra domanda:

“Cosa succede quando 2 si innamorano??


Essi si parlano sottovoce, perchè?

Perché i loro cuori sono molto vicini
e la distanza fra di loro è piccola.
.

.

.

.

E quando si innamorano di più, cosa succede? 

Non parlano, sussurrano
e si sente ancor più vicino il loro amore.


Infine non hanno più bisogno di sussurrare,
si guardano solo negli  occhi e basta.
 

 


 

 

 

Quando discutiamo,
non permettiamo che i nostri cuori si allontanino.

 

Non diciamo parole che ci possano distanziare ancora di più,
perché un giorno la distanza sará cosí grande
che non riusciremo a trovare il cammino del ritorno…
il cammino del dialogo sereno…
 

 


 



    

 

 

CIAO… A BASSA VOCE…

 DA TONY KOSPAN 

 

 





– Dal web – Impaginaz. dell’Orso per il Blog-

 
 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: