Archivio per l'etichetta ‘Luigi Pirandello

Buon lunedì in poesia “Colori” C. Pavese – arte J. W. Alexander – canzone “La nostra vita” E. Ramazzotti   Leave a comment

 



John White Alexander


 

 

 
 
 


 
Le menti più pure e più pensose
sono quelle che amano i colori.

John Ruskin – Le pietre di Venezia – 1853
 
 
 
 
 
John White Alexander

 
 
 
 
 
 

 
 
 
 

C O L O R I
Cesare Pavese
.
E desidero solo colori. I colori non piangono,
sono come un risveglio: domani i colori
torneranno. Ciascuna uscirà per la strada,
ogni corpo un colore-perfino i bambini.
Questo corpo vestito di rosso leggero
dopo tanto pallore riavrà la sua vita.
Sentirò intorno a me scivolare gli sguardi
e saprò d’esser io: gettando un’occhiata,
mi vedrò tra la gente. Ogni nuovo mattino,
uscirò per le strade cercando i colori.

 
 
 

John White Alexander

 

 

 

 

 
 
 
 
 
 
stars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuar
PER LE NOVITA
 
E… SE TI PIACE… ISCRIVITI





John White Alexander




Buon ultimo lunedì sera 2020 in poesia “Colori” C. Pavese – arte J. W. Alexander – canzone “La nostra vita” E. Ramazzotti   2 comments

 



John White Alexander


 

 

 
 
 


 
Le menti più pure e più pensose
sono quelle che amano i colori.

John Ruskin – Le pietre di Venezia – 1853
 
 
 
 
 
John White Alexander

 
 
 
 
 
 

 
 
 
 

C O L O R I
Cesare Pavese
.
E desidero solo colori. I colori non piangono,
sono come un risveglio: domani i colori
torneranno. Ciascuna uscirà per la strada,
ogni corpo un colore-perfino i bambini.
Questo corpo vestito di rosso leggero
dopo tanto pallore riavrà la sua vita.
Sentirò intorno a me scivolare gli sguardi
e saprò d’esser io: gettando un’occhiata,
mi vedrò tra la gente. Ogni nuovo mattino,
uscirò per le strade cercando i colori.

 
 
 

John White Alexander

 

 

 

 

 
 
 
 
 
 
stars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuar
PER LE NOVITA
 
E… SE TI PIACE… ISCRIVITI





John White Alexander




Felice ultimo weekend 2017 in poesia “Colori” C. Pavese – arte J. W. Alexander – canzone “La nostra vita”   Leave a comment

 



John White Alexander


 

 

Foto animata

 
 
 


 
Le menti più pure e più pensose
sono quelle che amano i colori.

John Ruskin – Le pietre di Venezia – 1853


 
 
 
 
 
 
John White Alexander – Signora al piano

 
 
 
 
 
 

 
 
 
 

C O L O R I
Cesare Pavese
.
E desidero solo colori. I colori non piangono,
sono come un risveglio: domani i colori
torneranno. Ciascuna uscirà per la strada,
ogni corpo un colore-perfino i bambini.
Questo corpo vestito di rosso leggero
dopo tanto pallore riavrà la sua vita.
Sentirò intorno a me scivolare gli sguardi
e saprò d'esser io: gettando un'occhiata,
mi vedrò tra la gente. Ogni nuovo mattino,
uscirò per le strade cercando i colori.

 
 
 

John White Alexander 

 

 

 

 

Foto animata
 
 
 
 
 
 
stars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuar
PER LE NOVITA'
 
E… SE TI PIACE… ISCRIVITI




John White Alexander – Il vaso di fiori



Buon martedì pomeriggio in poesia “Qui ti amo” Neruda – arte Tiepolo – canzone “Moonlight Shadows”   Leave a comment

 
 
 
 
 Tiepolo
 
 
 
 
 
 
 
 
 


 
Un’ora breve di dolore c’impressiona lungamente;
un giorno sereno passa e non lascia traccia.
Luigi Pirandello – L'esclusa
 


 
 

 
 Tiepolo
 
 
 
 
 
QUI TI AMO
Pablo Neruda
 
Qui ti amo. Negli oscuri pini si districa il vento.
Brilla la luna sulle acque erranti.
Trascorrono giorni uguali che s'inseguono.
La nebbia si scioglie in figure danzanti.
Un gabbiano d'argento si stacca dal tramonto.
A volte una vela. Alte, alte stelle.
O la croce nera di una nave. Solo.
A volte albeggio, ed è umida persino la mia anima.
Suona, risuona il mare lontano.
Questo è un porto. Qui ti amo.
Qui ti amo e invano l'orizzonte ti nasconde.
Ti sto amando anche tra queste fredde cose.
A volte i miei baci vanno su quelle navi gravi,
che corrono per il mare verso dove non giungono.
Mi vedo già dimenticato come queste vecchie àncore.
I moli sono più tristi quando attracca la sera.
La mia vita s'affatica invano affamata.
Amo ciò che non ho. Tu sei cosi distante.
La mia noia combatte con i lenti crepuscoli.
Ma la notte giunge e incomincia a cantarmi.
La luna fa girare la sua pellicola di sogno.
Le stelle più grandi mi guardano con i tuoi occhi.
E poiché io ti amo, i pini nel vento vogliono cantare
il tuo nome con le loro foglie di filo metallico.
 
.
 
 
 
Tiepolo
 
 
 
 
 
 

 
 

 
 
a tutti da Orso Tony
 
 
 
 
 
N.B. TUTTI I DIPINTI HANNO PER TEMA LA STORIA D'AMORE DI RINALDO ED ARMIDA 




 80x8080x8080x8080x80

UN MODO DIVERSO DI VIVER
LA POESIA (E NON SOLO)
NELLA PAGINA FB

 

 

 

Tiepolo

 

 

Buon giovedì pomer. in poesia “Colori” C. Pavese – arte J. W. Alexander – canzone “La nostra vita”   2 comments

 

 

John White Alexander


 

 

 
 
 


 
Un’ora breve di dolore c’impressiona lungamente;
un giorno sereno passa e non lascia traccia.
Luigi Pirandello – L'esclusa – parte II
 

 
 
 
 
clicca per vedere l'immagine a dimensioni normali
 
John White Alexander – Signora al piano

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

COLORI
Cesare Pavese

… E desidero solo colori. I colori non piangono,
sono come un risveglio: domani i colori
torneranno. Ciascuna uscirà per la strada,
ogni corpo un colore-perfino i bambini.
Questo corpo vestito di rosso leggero
dopo tanto pallore riavrà la sua vita.
Sentirò intorno a me scivolare gli sguardi
e saprò d'esser io: gettando un'occhiata,
mi vedrò tra la gente. Ogni nuovo mattino,
uscirò per le strade cercando i colori.

 
 
 

John White Alexander 

 

 

 

 

 
 
 
 
 
 
stars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuar
PER LE NOVITA'
 
E… SE TI PIACE…
ISCRIVITI




John White Alexander – Il vaso di fiori



Buon martedì pomer. in poesia “Qui ti amo” Neruda – arte.. Tiepolo – canzone “More” di A. Williams   Leave a comment

 
 
 
 
 Tiepolo
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Un’ora breve di dolore c’impressiona lungamente;
un giorno sereno passa e non lascia traccia.
Luigi Pirandello – L'esclusa
 

 
 

 
 Tiepolo
 
 
 
 
 
QUI TI AMO
Pablo Neruda
 
Qui ti amo. Negli oscuri pini si districa il vento.
Brilla la luna sulle acque erranti.
Trascorrono giorni uguali che s'inseguono.
La nebbia si scioglie in figure danzanti.
Un gabbiano d'argento si stacca dal tramonto.
A volte una vela. Alte, alte stelle.
O la croce nera di una nave. Solo.
A volte albeggio, ed è umida persino la mia anima.
Suona, risuona il mare lontano.
Questo è un porto. Qui ti amo.
Qui ti amo e invano l'orizzonte ti nasconde.
Ti sto amando anche tra queste fredde cose.
A volte i miei baci vanno su quelle navi gravi,
che corrono per il mare verso dove non giungono.
Mi vedo già dimenticato come queste vecchie àncore.
I moli sono più tristi quando attracca la sera.
La mia vita s'affatica invano affamata.
Amo ciò che non ho. Tu sei cosi distante.
La mia noia combatte con i lenti crepuscoli.
Ma la notte giunge e incomincia a cantarmi.
La luna fa girare la sua pellicola di sogno.
Le stelle più grandi mi guardano con i tuoi occhi.
E poiché io ti amo, i pini nel vento vogliono cantare
il tuo nome con le loro foglie di filo metallico.
 
.
 
 
 
Tiepolo
 
 
 
 
 
 

 
 

 
 
a tutti da Orso Tony
 
 
 
 
 
N.B. TUTTI I DIPINTI HANNO PER TEMA LA STORIA D'AMORE DI RINALDO ED ARMIDA
 
 
 
 



 


80x8080x8080x8080x80

UN MODO DIVERSO DI VIVER
LA POESIA E LA CULTURA
NELLA PAGINA FB

 

 

 

Tiepolo

 

 

Buon martedì sera in poesia “Tu che giammai” di A. Storni – arte.. T. Lautrec – canzone “Have you ever”   2 comments

 
 
 
 
Henri Toulouse-Lautrec – Ballo al Moulin rouge
 
 
 
 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 


 
E' molto più facile essere un eroe che un galantuomo.
Eroi si può essere una volta tanto;
galantuomini, si dev'esser
sempre.
Luigi Pirandello
 

 
 
 
 
 
 

Henri Toulouse-Lautrec – Il bacio
 
 
 
 
TU CHE GIAMMAI…
Storni Alfonsina
 
Per capriccio m’hai sabato baciato,
per capriccio di maschio audace e fino;
ma grato fu il capriccio mascolino
a questo cuore, mio lupetto alato.
Non ch’io creda: non credo. Se curvato
sulle mie mani ti sentii, divino,
che me ne inebriai, so questo vino
non è per me; ma il giuoco, ormai,  è avviato.
Io son la donna che già vive accorta;
in te tremendo il maschio prende avvio.
Sembri un torrente che al fiume si porta,
e più ti gonfi, mentre corri e predi.
Resistere che val? Tu mi possiedi,
tu che giammai sarai del tutto mio.
 
 
 
 
 
 
 
Henri Toulouse-Lautrec – Al Salon di rue des Moulins
 
 
 
 
 

 
 
 
 
 
da Tony Kospan
 
 
 

 
IL GRUPPO DI CHI AMA VIVER L'ARTE…
I N S I E M E

 
 
Henri Toulouse-Lautrec



 

Buon martedì pomeriggio in poesia “Tu che giammai” di A. Storni – arte.. T. Lautrec – canzone.. Have you ever..   Leave a comment

 
 
 
 
Henri Toulouse-Lautrec – Ballo al Moulin rouge
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
E' molto più facile essere un eroe che un galantuomo.
Eroi si può essere una volta tanto;
galantuomini, si dev'esser sempre.
Luigi Pirandello
 

 
 
 
 
 
 

Henri Toulouse-Lautrec – Il bacio
 
 
 
 
TU CHE GIAMMAI…
Storni Alfonsina
 
Per capriccio m’hai sabato baciato,
per capriccio di maschio audace e fino;
ma grato fu il capriccio mascolino
a questo cuore, mio lupetto alato.
Non ch’io creda: non credo. Se curvato
sulle mie mani ti sentii, divino,
che me ne inebriai, so questo vino
non è per me; ma il giuoco, ormai,  è avviato.
Io son la donna che già vive accorta;
in te tremendo il maschio prende avvio.
Sembri un torrente che al fiume si porta,
e più ti gonfi, mentre corri e predi.
Resistere che val? Tu mi possiedi,
tu che giammai sarai del tutto mio.
 
 
 
 
 
 
 
Henri Toulouse-Lautrec – Al Salon di rue des Moulins
 
 
 
 
 

 
 
 
 
 
da Tony Kospan
 
 
 

 
IL GRUPPO DI CHI AMA VIVER L'ARTE…
I N S I E M E

 
 
Henri Toulouse-Lautrec
 

Sogno di Natale… di Pirandello – Piccolo… delicato… nostalgico brano   Leave a comment






Breve brano del grandissimo scrittore

che da par suo si (e ci) immerge

in una stupenda atmosfera natalizia d'altri tempi

.

.

.

.

.


SOGNO DI NATALE


Pirandello




Era festa dovunque: in ogni chiesa, in ogni casa: intorno al ceppo,  lassù; innanzi a un Presepe, laggiù; noti volti tra ignoti riuniti in lieta cena; eran canti sacri, suoni di zampogne, gridi di fanciulli esultanti, contese di giocatori.


 E le vie delle città grandi e piccole, dei villaggi, dei borghi alpestri o marini,  eran deserte nella rigida notte.


 E mi pareva di andar frettoloso per quelle vie, da questa casa a quella,  per godere della raccolta festa degli altri;
mi trattenevo un poco in ognuna, poi auguravo:
 

– Buon Natale –









L'amica Maria Antonietta ha voluto dedicar al post

questo bel  video

che ho il piacere di condividere con voi.





Ciao da Tony Kospan




 


LA POESIA…
IL SUO FANTASTICO MONDO…
LE SUE SUBLIMI EMOZIONI…
NELLA PAGINA FB




Felice martedì in poesia.. Tu che giammai di A. Storni – arte.. H. T. Lautrec – canzone.. Have you ever seen the rain   6 comments

 
 
 
 
Henri Toulouse-Lautrec – Ballo al Moulin rouge
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
E' molto più facile essere un eroe che un galantuomo.
Eroi si può essere una volta tanto;
galantuomini, si dev'esser sempre.
Luigi Pirandello

 
 
 
 
 
 

Henri Toulouse-Lautrec – Il bacio
 
 
 
 
TU CHE GIAMMAI….
Storni Alfonsina
 
 
Per capriccio m’hai sabato baciato,
per capriccio di maschio audace e fino;
ma grato fu il capriccio mascolino
a questo cuore, mio lupetto alato.
Non ch’io creda: non credo. Se curvato
sulle mie mani ti sentii, divino,
che me ne inebriai, so questo vino
non è per me; ma il giuoco, ormai,  è avviato.
Io son la donna che già vive accorta;
in te tremendo il maschio prende avvio.
Sembri un torrente che al fiume si porta,
e più ti gonfi, mentre corri e predi.
Resistere che val? Tu mi possiedi,
tu che giammai sarai del tutto mio.
 
 
 
 
 
 
 
Henri Toulouse-Lautrec – Nel letto
 
 
 
 
  
 
 
 
 
 
 
a tutti da
 Tony Kospan
 
 
 
 

PER LE NOVITA' DEL BLOG
SE IL BLOG TI PIACE…
ISCRIVITI
 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: