Archivio per l'etichetta ‘LEO BUSCAGLIA

Buon weekend in poesia “Posso scrivere i versi” Neruda – arte R. L. Reid – canzone “Il cielo…” G. Paoli   Leave a comment


.

Robert Lewis Reid – Signora con parasole

.

.

.

.

.

.

Image du Blog chezmanima.centerblog.netImage du Blog chezmanima.centerblog.netImage du Blog chezmanima.centerblog.netImage du Blog chezmanima.centerblog.netImage du Blog chezmanima.centerblog.net
Solo quando abbiamo conosciuto l’amore
ci rendiamo veramente conto
di ciò che avremmo perduto
se non l’avessimo incontrato…
Leo Buscaglia

Image du Blog chezmanima.centerblog.netImage du Blog chezmanima.centerblog.netImage du Blog chezmanima.centerblog.netImage du Blog chezmanima.centerblog.netImage du Blog chezmanima.centerblog.net

.

.

.

Robert Lewis Reid – Primavera

.

.

.

POSSO SCRIVERE I VERSI…

– Pablo Neruda – 

.

Posso scrivere i versi più tristi stanotte.
Scrivere, per esempio. “La notte è stellata,
e tremano, azzurri, gli astri in lontananza”.
E il vento della notte gira nel cielo e canta.
Posso scrivere i versi più tristi stanotte.
Io l’ho amata e a volte anche lei mi amava.
In notti come questa l’ho tenuta tra le braccia.
L’ho baciata tante volte sotto il cielo infinito.
Lei mi ha amato e a volte anch’io l’amavo.
Come non amare i suoi grandi occhi fissi.
Posso scrivere i versi più tristi stanotte.
Pensare che non l’ho più. Sentire che l’ho persa.
Sentire la notte immensa,
ancor più immensa senza di lei.

.

.

.

Robert Lewis Reid – Signora con parasole

.

.

.

Barres ...Barres ...

.

.

.

.

.

.

PER LE NOVITA’
SE IL BLOG TI PIACE
I S C R I V I T I

.


Robert Lewis Reid – Donna con parasole.

.

Felice mercoledì sera in poesia “Dov’eri?” Shahmirzadi – arte H. Beland – canzone “May it be” Enya   Leave a comment

 
 
 
 
 
  
Helene Beland

 
 
 
 
 
 
 
 



 Troppo spesso si sottovaluta la potenza di un tocco,  
un sorriso, una parola gentile, un orecchio in ascolto, 
un complimento sincero, o il più piccolo atto di cura,  
che hanno il potenziale per trasformare una vita.  
– Leo Buscaglia –

.
.
.
 
 
 
 
Helene Beland

 
 
 
DOV’ERI?
Mahmoud K. Shahmirzadi
 
 
Dov’eri?
“Quando sentivo il bisogno di vederti
dov’eri?
Quando riflettevo nei miei pensieri
e vedevo che tu c’eri
dov’eri?
Mentre camminavo per le strade
sotto la pioggia
in quelle sere tristi
 
dov’eri?
Quando la speranza e l’attesa
mi dedicavano solo illusione
tu…

tu dov’eri?”
 
 
 
 
Helene Beland

 
 
 
 
 
 
 
 

a tutti… da Orso Tony
 
 
 
 
 
 

IL GRUPPO DI CHI AMA VIVER L’ARTE
I N S I E M E
Ripped Note 


 
 
 
 
  
Helene Beland

 
 
 

Buon weekend in poesia “Posso scrivere i versi” Neruda – arte R. L. Reid – canzone “Il cielo in una stanza” G. Paoli   Leave a comment


.

Robert Lewis Reid – Signora con parasole

.

.

.

.

.

.

Image du Blog chezmanima.centerblog.netImage du Blog chezmanima.centerblog.netImage du Blog chezmanima.centerblog.netImage du Blog chezmanima.centerblog.netImage du Blog chezmanima.centerblog.net
Solo quando abbiamo conosciuto l’amore
ci rendiamo veramente conto
di ciò che avremmo perduto
se non l’avessimo incontrato…
Leo Buscaglia

Image du Blog chezmanima.centerblog.netImage du Blog chezmanima.centerblog.netImage du Blog chezmanima.centerblog.netImage du Blog chezmanima.centerblog.netImage du Blog chezmanima.centerblog.net

.

.

.

Robert Lewis Reid – Primavera

.

.

.

POSSO SCRIVERE I VERSI…

– Pablo Neruda – 

.

Posso scrivere i versi più tristi stanotte.
Scrivere, per esempio. “La notte è stellata,
e tremano, azzurri, gli astri in lontananza”.
E il vento della notte gira nel cielo e canta.
Posso scrivere i versi più tristi stanotte.
Io l’ho amata e a volte anche lei mi amava.
In notti come questa l’ho tenuta tra le braccia.
L’ho baciata tante volte sotto il cielo infinito.
Lei mi ha amato e a volte anch’io l’amavo.
Come non amare i suoi grandi occhi fissi.
Posso scrivere i versi più tristi stanotte.
Pensare che non l’ho più. Sentire che l’ho persa.
Sentire la notte immensa,
ancor più immensa senza di lei.

.

.

.

Robert Lewis Reid – Signora con parasole

.

.

.

Barres ...Barres ...

.

.

.

.

.

.

PER LE NOVITA’
SE IL BLOG TI PIACE
I S C R I V I T I

.


Robert Lewis Reid – Donna con parasole.

.

La bellezza dello star insieme (anche in gruppo) in questo mini racconto di Leo Buscaglia   Leave a comment




Questo breve.. semplice ma bel brano ci parla
della superiorità delle esperienze vissute in 2 o più persone.
.
Ma leggiamolo… poi dirò il mio pensiero.


 
 
 
 
 .
 


LA BELLEZZA DELL’ESSERE INSIEME
Leo Buscaglia


 
 
 
 

  
 




Andare al parco e guardare gli alberi da soli
può essere bellissimo;
ma avere al braccio qualcuno che dice:
Guarda quelli violacei
mentre voi state guardando quelli blu,
e così non vi lasciate sfuggire
né gli alberi violacei né quelli blu,
è… fantastico!



 



  


Non lasciatevi sfuggire…
 questo essere insieme,
perché è vostro,
perché è a vostra disposizione.



 
 
 
 
Questo pensiero di Buscaglia, che condivido,
mostra la superiorità del vivere
delle esperienze insieme… in gruppo
piuttosto che da soli.
 
Questo essere.. sentirsi.. insieme
e parte di qualcosa più grande di noi
ma che vive anche grazie a noi
è una vera ricchezza da non disperdere…
che ci consente anche di limitare individualismi esagerati.

Non dimentichiamolo mai.





 
 
Questo brano poi può anche esser letto come un inno al ritrovarsi 
GLI UNI ACCANTO AGLI ALTRI
 in uno stesso spazio virtuale come il nostro…
e dunque mi appare come un vero inno ai nostri gruppi.
 
 
 

 
 
 
Cosa ne pensate? 
 

Ciao da Tony Kospan

.

123gifs010123gifs010

PER LE NOVITA’ DEL BLOG…

SE… TI PIACE… ISCRIVITI


 

 

Buon mercoledì sera in poesia “Dov’eri?” M. K. Shahmirzadi – arte H. Beland – canzone “May it be” Enya   1 comment

 
 
 
 
 
  
Helene Beland

 
 
 
 
 
 
 
 



 Troppo spesso si sottovaluta la potenza di un tocco, 
un sorriso, una parola gentile, un orecchio in ascolto,
un complimento sincero, o il più piccolo atto di cura, 
che hanno il potenziale per trasformare una vita. 
– Leo Buscaglia –

.
.
.
 
 
 
 
Helene Beland

 
 
 
DOV'ERI?
Mahmoud K. Shahmirzadi
 
 
Dov'eri?
“Quando sentivo il bisogno di vederti
dov'eri?
Quando riflettevo nei miei pensieri
e vedevo che tu c'eri
dov'eri?
Mentre camminavo per le strade
sotto la pioggia
in quelle sere tristi
 
dov'eri?
Quando la speranza e l'attesa
mi dedicavano solo illusione
tu…

tu dov'eri?”
 
 
 
 
Helene Beland

 
 
 
 
 
 
 
 

a tutti… da Orso Tony
 
 
 
 
 
 

IL GRUPPO DI CHI AMA VIVER L'ARTE
I N S I E M E
Ripped Note 


 
 
 
 
Helene Beland 
 
 
 

Buon weekend in poesia con “Posso scrivere i versi” di Neruda – arte R. L. Reid – canzone “Il cielo in una stanza”   1 comment


.

Robert Lewis Reid – Signora con parasole

.

.

.

.

.

.

Image du Blog chezmanima.centerblog.netImage du Blog chezmanima.centerblog.netImage du Blog chezmanima.centerblog.netImage du Blog chezmanima.centerblog.netImage du Blog chezmanima.centerblog.net
Solo quando abbiamo conosciuto l’amore
ci rendiamo veramente conto
di ciò che avremmo perduto
se non l'avessimo incontrato…
Leo Buscaglia

Image du Blog chezmanima.centerblog.netImage du Blog chezmanima.centerblog.netImage du Blog chezmanima.centerblog.netImage du Blog chezmanima.centerblog.netImage du Blog chezmanima.centerblog.net

.

.

.

Robert Lewis Reid – Primavera

.

.

.

POSSO SCRIVERE I VERSI…

– Pablo Neruda – 

.

Posso scrivere i versi più tristi stanotte.
Scrivere, per esempio. “La notte è stellata,
e tremano, azzurri, gli astri in lontananza”.
E il vento della notte gira nel cielo e canta.
Posso scrivere i versi più tristi stanotte.
Io l’ho amata e a volte anche lei mi amava.
In notti come questa l’ho tenuta tra le braccia.
L’ho baciata tante volte sotto il cielo infinito.
Lei mi ha amato e a volte anch’io l’amavo.
Come non amare i suoi grandi occhi fissi.
Posso scrivere i versi più tristi stanotte.
Pensare che non l’ho più. Sentire che l’ho persa.
Sentire la notte immensa,
ancor più immensa senza di lei.

.

.

.

Robert Lewis Reid – Signora con parasole

.

.

.

Barres ...Barres ...

.

.

.

.

.

.

PER LE NOVITA'
SE IL BLOG TI PIACE
I S C R I V I T I


.


.

.


Robert Lewis Reid – Donna con parasole

.

.

Felice mercoledì sera in poesia “Dov’eri?” M. K. Shahmirzadi – arte H. Beland – canzone “May it be” Enya   1 comment

 
 
 
 
 
  
Helene Beland

 
 
 
 
 
 
 
 



 Troppo spesso si sottovaluta la potenza di un tocco, 
un sorriso, una parola gentile, un orecchio in ascolto,
un complimento sincero, o il più piccolo atto di cura, 
che hanno il potenziale per trasformare una vita. 
– Leo Buscaglia –

 
 
 
 
Helene Beland

 
 
 
DOV'ERI?
Mahmoud K. Shahmirzadi
 
 
Dov'eri?
“Quando sentivo il bisogno di vederti
dov'eri?
Quando riflettevo nei miei pensieri
e vedevo che tu c'eri
dov'eri?
Mentre camminavo per le strade
sotto la pioggia
in quelle sere tristi
 
dov'eri?
Quando la speranza e l'attesa
mi dedicavano solo illusione
tu…

tu dov'eri?”
 
 
 
 
Helene Beland
 
 
 
 
 
 
 
 

a tutti… da Orso Tony
 
 
 
 
 
 


IL GRUPPO DI CHI AMA VIVER L'ARTE
I N S I E M E
Ripped Note 


 
 
 
 
Helene Beland
 
 
 
 

La bellezza dello star insieme – Inno all’esser in gruppo o in più persone di Leo Buscaglia   Leave a comment




Questo breve.. semplice ma bel brano ci parla
della superiorità delle esperienze vissute in 2 o più persone.
.
Ma leggiamolo… poi dirò il mio pensiero.


 
 
 
 
 .
 


LA BELLEZZA DELL’ESSERE INSIEME
Leo Buscaglia


 
 
 
 

  
 




Andare al parco e guardare gli alberi da soli
può essere bellissimo;
ma avere al braccio qualcuno che dice:
Guarda quelli violacei
mentre voi state guardando quelli blu,
e così non vi lasciate sfuggire
né gli alberi violacei né quelli blu,
è… fantastico!



 



  


Non lasciatevi sfuggire…
 questo essere insieme,
perché è vostro,
perché è a vostra disposizione.



 
 
 
 
Questo pensiero di Buscaglia, che condivido,
mostra la superiorità del vivere
delle esperienze insieme… in gruppo
piuttosto che da soli.
 
Questo essere.. sentirsi.. insieme
e parte di qualcosa più grande di noi
ma che vive anche grazie a noi
è una vera ricchezza da non disperdere…
che ci consente anche di limitare individualismi esagerati.

Non dimentichiamolo mai.





 
 
Questo brano poi può anche esser letto come un inno al ritrovarsi 
GLI UNI ACCANTO AGLI ALTRI
 in uno stesso spazio virtuale come il nostro…
e dunque mi appare come un vero inno ai nostri gruppi.
 
 
 

 
 
 
Cosa ne pensate? 
 

Ciao da Tony Kospan

.

123gifs010123gifs010

PER LE NOVITA’ DEL BLOG…

SE… TI PIACE… ISCRIVITI


 

 

Buonanotte con la bella minipoesia “L’amore” di Leo Buscaglia   Leave a comment

 
 
 
 
 
 
 
L’AMORE
Leo Buscaglia
 
 
L’Amore è come uno specchio,
quando ami qualcuno
tu diventi il suo specchio
e lui il tuo…
E specchiandoti
nel reciproco Amore
vedi l’infinito…
 
 
 
 
 
 
 
 

 
 
 
 
 
 

 

 

by Tony Kospan

 

 

 

 

PER LE NOVITA' DEL BLOG

SE IL BLOG TI PIACE
I S C R I V I T I

 
 
 
L'immagine può contenere: scarpe, spazio al chiuso e spazio all'aperto

Leonid Afremov 
 
 
 
 

Pubblicato 28 novembre 2017 da tonykospan21 in BUONANOTTE IN MINIPOESIA

Taggato con , ,

La bellezza dello star insieme – Inno all’esser in gruppo (ed anche qui).. di Leo Buscaglia   Leave a comment


Questo breve.. semplice ma bel brano ci parla
della superiorità delle esperienze vissute in 2 o più persone…
.
Ma leggiamolo… poi dirò il mio pensiero…

 
 
 
 
 .
 
LA BELLEZZA DELL’ESSERE INSIEME
Leo Buscaglia
 
 
 
 

  
 




Andare al parco e guardare gli alberi da soli
può essere bellissimo;
ma avere al braccio qualcuno che dice:
Guarda quelli violacei
mentre voi state guardando quelli blu,
e così non vi lasciate sfuggire
né gli alberi violacei né quelli blu,
è… fantastico!



 



  


Non lasciatevi sfuggire…
 questo essere insieme,
perché è vostro,
perché è a vostra disposizione.



 
 
 
 
Questo pensiero di Buscaglia, che condivido…,
mostra la superiorità del vivere
delle esperienze insieme… in gruppo…
piuttosto che da soli… 
 
Questo essere.. sentirsi.. insieme
e parte di qualcosa più grande di noi
ma che vive anche grazie a noi
è una vera ricchezza da non disperdere…
che ci consente anche di limitare individualismi esagerati.

Non dimentichiamolo mai…






 
 
Questo brano poi può anche esser letto come un inno
al ritrovarsi 
GLI UNI ACCANTO AGLI ALTRI
 in uno stesso spazio virtuale come il nostro…
e dunque mi appare come un vero inno ai nostri gruppi.
 
 
 

 
 
 
Cosa ne pensate? 
 
Ciao da Tony Kospan

 





POESIE E CULTURA VARIA

 




 
Foto:

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: