Archivio per l'etichetta ‘Jaques Louis David

Buon giovedì sera in poesia “Io pronuncio il tuo nome” Lorca – arte J. L. David – canzone “Io che non vivo un’ora..”   Leave a comment

 


 
 
Jacques-Louis David


 
 
  
 
 
 

 
 
 
 f divisori115m bae9829f divisori115m bae9829
Gli pareva che avessero mescolato le loro anime
a tal punto che, 
se avessero voluto riprenderle, 
sarebbe stato impossibile riconoscerle.

– Victor Hugo –
 f divisori115m bae9829f divisori115m bae9829

 
 
 
Jacques-Louis David – Amore e Psiche



IO PRONUNCIO IL TUO NOME 
Federico García Lorca 

Io pronuncio il tuo nome
nelle notti oscure,
quando giungono gli astri
a bere nella luna,
e dormono i rami
delle fronde occulte.
Ed io mi sento vuoto
di passione e di musica.
Folle orologio che canta
antiche ore defunte.
Io pronuncio il tuo nome
in questa notte oscura,
e il tuo nome mi suona
più lontano che mai.
Più lontano di tutte le stelle
e più dolente della mite pioggia.
Ti amerò come allora
qualche volta? Che colpa
ha commesso il mio cuore?
Se la nebbia si scioglie
quale nuova passione mi aspetta?
Sarà tranquilla e pura?
Se potessi sfogliare
con le dita la luna!!



 

Jacques-Louis David – Ritratto di Madame Récamier – 1800




 
 
 

ro-ro.gifro-ro.gifro-ro.gifro-ro.gif

 
 
 
 
 

 

 






 
  (Io che non vivo – Pino Donaggio)
 

Jacques-Louis David – Elena e Paride



Buon giovedì notte in poesia “Io pronuncio il tuo nome” Lorca – arte J. L. David – canzone “Io che non vivo un’ora..”   Leave a comment

 


 
 
Jacques-Louis David


 
 
  


 
 
 

 
 
 
 


Gli pareva che avessero mescolato le loro anime 
a tal punto che, se avessero voluto riprenderle, 
sarebbe stato impossibile riconoscerle.
– Victor Hugo –

 
 
 
 
Jacques-Louis David – Amore e Psiche



IO PRONUNCIO IL TUO NOME
Federico García Lorca 

Io pronuncio il tuo nome
nelle notti oscure,
quando giungono gli astri
a bere nella luna,
e dormono i rami
delle fronde occulte.
Ed io mi sento vuoto
di passione e di musica.
Folle orologio che canta
antiche ore defunte.
Io pronuncio il tuo nome
in questa notte oscura,
e il tuo nome mi suona
più lontano che mai.
Più lontano di tutte le stelle
e più dolente della mite pioggia.
Ti amerò come allora
qualche volta? Che colpa
ha commesso il mio cuore?
Se la nebbia si scioglie
quale nuova passione mi aspetta?
Sarà tranquilla e pura?
Se potessi sfogliare
con le dita la luna!!



 

Jacques-Louis David – Ritratto di Madame Récamier – 1800



 
 
 

ro-ro.gifro-ro.gifro-ro.gifro-ro.gif

 
 
 
 
 

 

 






 
  (Io che non vivo – Pino Donaggio)
 

Jacques-Louis David – Elena e Paride



Buon giovedì sera in poesia “Io pronuncio il tuo nome” Lorca – arte J. L. David – canzone “Io che non vivo”   Leave a comment

 


 
 
Jacques-Louis David


 
 
  


 
 
 

 
 
 
 


Due amanti felici fanno un solo pane,
una sola goccia di luna nell’erba.
Pablo Neruda

 
 
 
 
Jacques-Louis David – Amore e Psiche



IO PRONUNCIO IL TUO NOME
Federico García Lorca 

Io pronuncio il tuo nome
nelle notti oscure,
quando giungono gli astri
a bere nella luna,
e dormono i rami
delle fronde occulte.
Ed io mi sento vuoto
di passione e di musica.
Folle orologio che canta
antiche ore defunte.
Io pronuncio il tuo nome
in questa notte oscura,
e il tuo nome mi suona
più lontano che mai.
Più lontano di tutte le stelle
e più dolente della mite pioggia.
Ti amerò come allora
qualche volta? Che colpa
ha commesso il mio cuore?
Se la nebbia si scioglie
quale nuova passione mi aspetta?
Sarà tranquilla e pura?
Se potessi sfogliare
con le dita la luna!!



 

Jacques-Louis David – Ritratto di Madame Récamier – 1800



 
 
 

 
 
 
 
 

 

 (Io che non vivo – Pino Donaggio)
 






 
 
 

Jacques-Louis David – Elena e Paride
.
.

Buon pomeriggio in poesia.. “Il ruscello” Prevert – arte.. J. L. David – canzone “Io che non vivo”   Leave a comment

 
 
 
 
Jacques-Louis David
 
 
  


 
 
 

 
 
 
 


 
L'amore è un sogno che non ci abbandona mai
anche quando sappiamo che non si potrà più realizzare
Natalia Aspesi
  
 
 
 
 
clicca per vedere l'immagine a dimensioni normali
Jacques-Louis David – Amore e Psiche
 
 
 
 
IL RUSCELLO
J. Prévert
 
 
Tanta acqua è passata sotto i ponti
ed anche un grande fiume di sangue.

Ma ai piedi dell’amore
scorre un bianco ruscello.
E nei giardini della luna
dove ogni giorno si fa festa a te
questo ruscello canta addormentato.
Quella luna è il mio capo
dentro cui gira un grande sole blu.
E gli occhi tuoi sono questo sole.
 
 
 
Jacques-Louis David – Napoleone



 
 
 
 
 
 
 
 

 
 






 
 
 

Jacques-Louis David – L'amore di Paride
.
.

Buon pomeriggio in poesia – Il ruscello di Prevert – arte… J. L. David – canzone… Io che non vivo…   1 comment

 
 
 
 
Jacques-Louis David
 
 
  


 
 
 

 
 
 
 


 
L'amore è un sogno che non ci abbandona mai
anche quando sappiamo che non si potrà più realizzare
Natalia Aspesi
  
 
 
 
 
clicca per vedere l'immagine a dimensioni normali
Jacques-Louis David – Amore e Psiche
 
 
 
 
IL RUSCELLO
J. Prévert
 
 
Tanta acqua è passata sotto i ponti
ed anche un grande fiume di sangue.

Ma ai piedi dell’amore
scorre un bianco ruscello.
E nei giardini della luna
dove ogni giorno si fa festa a te
questo ruscello canta addormentato.
Quella luna è il mio capo
dentro cui gira un grande sole blu.
E gli occhi tuoi sono questo sole.
 
 
 
Jacques-Louis David – Napoleone



 
 
 
 
 
 
 
 

 
 






 
 
 

Jacques-Louis David – L'amore di Paride
.
.

Felice giovedì pomer. in poesia – Il ruscello di Prevert – arte… J. L. David – canzone… Io che non vivo senza te   Leave a comment

 
 
 
 
Jacques-Louis David
 
 
 
 

Image and video hosting by TinyPic

 
 
 
Image and video hosting by TinyPic
 
 
 
 
Nell’amore si compie il paradosso
di due esseri che diventano uno
pur restando in due.
Erich Fromm
 
 
 
 
 
Jacques-Louis David – Amore e Psiche
 
 
 
 
IL RUSCELLO
J. Prévert
 
 
Tanta acqua è passata sotto i ponti
ed anche un grande fiume di sangue.

Ma ai piedi dell’amore
scorre un bianco ruscello.
E nei giardini della luna
dove ogni giorno si fa festa a te
questo ruscello canta addormentato.
Quella luna è il mio capo
dentro cui gira un grande sole blu.
E gli occhi tuoi sono questo sole.
 
 
 

 Jacques-Louis David – Napoleone
 
 
 
 
papillonkiss001.gif (4250 bytes)papillonkiss001.gif (4250 bytes)papillonkiss001.gif (4250 bytes)papillonkiss001.gif (4250 bytes)papillonkiss001.gif (4250 bytes)papillonkiss001.gif (4250 bytes)papillonkiss001.gif (4250 bytes)papillonkiss001.gif (4250 bytes)papillonkiss001.gif (4250 bytes)papillonkiss001.gif (4250 bytes)papillonkiss001.gif (4250 bytes)
 
 
 
 
 
 
 
a tutti da Orso Tony
 
 
 
 
 
 

Vivere il web in modo più riservato
come in un piccolo club o un salotto tra amici?

Arte, poesia, musica, riflessioni, buonumore, test etc…
Vieni in Gabito Grupos sarai protagonista
nel nostro gruppo di
Amici di penna
sampc3a187dad82b18dc.jpg Psiche e Sogno picture by orsosognante
PROBLEMI AD ISCRIVERTI?
T.K.
 
 

Felice giovedì in poesia – Il ruscello di Prevert – arte… J. L. David – canzone… Io che non vivo senza te – e…   1 comment

 
 
 
 
Jacques-Louis David – Madame Recamier
 
 
 
 

Image and video hosting by TinyPic

 
 
 
Image and video hosting by TinyPic
 
 
 
Nell’amore si compie il paradosso
di due esseri che diventano uno
pur restando in due.
Erich Fromm
 
 
 
 
Jacques-Louis David – Amore e Psiche
 
 
 
 
IL RUSCELLO
J. Prévert
 
 
Tanta acqua è passata sotto i ponti
ed anche un grande fiume di sangue.

Ma ai piedi dell’amore
scorre un bianco ruscello.
E nei giardini della luna
dove ogni giorno si fa festa a te
questo ruscello canta addormentato.
Quella luna è il mio capo
dentro cui gira un grande sole blu.
E gli occhi tuoi sono questo sole.
 
 
 
 Jacques-Louis David – Napoleone
 
 
 
 
papillonkiss001.gif (4250 bytes)papillonkiss001.gif (4250 bytes)papillonkiss001.gif (4250 bytes)papillonkiss001.gif (4250 bytes)papillonkiss001.gif (4250 bytes)papillonkiss001.gif (4250 bytes)papillonkiss001.gif (4250 bytes)papillonkiss001.gif (4250 bytes)papillonkiss001.gif (4250 bytes)papillonkiss001.gif (4250 bytes)papillonkiss001.gif (4250 bytes)
 
 
 
 
 
 
 
a tutti da Orso Tony
 
 
 
 
 
 

Vivere il web in modo più riservato
come in un piccolo club o un salotto tra amici?

Arte, poesia, musica, riflessioni, buonumore, test etc…
Vieni in Gabito Grupos sarai protagonista
nel nostro gruppo di
Amici di penna
sampc3a187dad82b18dc.jpg Psiche e Sogno picture by orsosognante
PROBLEMI AD ISCRIVERTI?
T.K.
 
 
 

LA PASSIONALITA’ IN POESIA… MUSICA… ARTE… E NON SOLO   Leave a comment

 

 


William-Adolphe Bouguereau – Amore e Psiche

 
 
 
 
LA PASSIONALITA' IN POESIA…
MUSICA… ARTE… E NON SOLO (2012)
a cura di Tony Kospan
 

 
Care amiche ed amici amanti come me della poesia
torniamo…, al tema dell'amore… ma stavolta
parleremo di uno dei suoi tanti importanti aspetti…
la passionalità… la sensualità…
 
 
 

Raphael Charles Peyre – Offerta a Cupido (o Eros)

 
 
Questo aspetto col nome di Eros o Cupido
per gli antichi era addirittura una divinità…
ed il tema è presente fin dall'antichità
nella poesia ed in tutte le arti.
 
Una delle poesie di Teocrito, poeta della Grecia Antica,
ci parla della passione del Ciclope per Galatea…
non soddisfatta perché l'amata appare quando ha sonno…
e scappa quando si sveglia…
 
 
 
 
 
 
 
 
O bianca Galatea, perché respingi chi ti ama?
Tu, più bianca che giuncata, più tenera dell'agnello,
più allegra del vitello, lucente più dell'uva ancora acerba:
perché passi di qui quando mi prende il dolce sonno
e te ne vai se appena il dolce sonno mi abbandona,
e fuggi come la pecora che ha visto il grigio lupo? 

 
La passionalità è dunque un essenziale lato dell'amore…
 
 
 
 

Canova – Amore e Psiche

 
 
 
Quello che, a mio parere,
una volta depurato dal puro istinto fisico,
è un inno alla vita…  un sublime fiore rivolto al cielo…
e che insieme al vero amore è in grado di farci assaporare… 
il profumo dell’Infinito…
 
 
Anche stavolta la selezione non è stata facile
per l'immenso numero di poesie sul tema… 
 
 

Come sempre mi piacerebbe leggere quelle che sul tema
amate voi…

 

 
 

Marc Chagall – Sogno d'amore

 
 
 

ASSIEME A TE

Roberto Perin

Non ho sentito

il tuo corpo,

non ho vissuto

le tue mani

che mi accarezzavano,

non ho sentito

la tua bocca sfiorarmi,

non ho sentito

di possedere

o essere posseduto.

Ho solo vissuto

un mare d’emozioni,

in un solo,

unico, lampo

che mai terminava.

 

 

Gaetano Previati – Il bacio

 

 

IL CERCHIO DELL'ARMONIA

Vincenzo Rescigno 
 

Braccia che ti circondano

con tanta tenerezza,

s'un caldo sen t'attiran

preludio alla bellezza

di magici momenti

che l'estasi ti dan.

Risveglian sentimenti

che sanno di magia

chiudendoti in un cerchio

di magica armonia,

d'un corpo a un altro stretto,

frementi di passione,

due cuori un solo petto

due corpi in dolce unione. 

 
 

Frederic Leighton – Il pescatore e la sirena
 
 
 
CARME 5
Catullo (poeta latino)
 
Viviamo, mia cara, ed amiamo,
e i mugugni dei vecchi moralisti
tutti insieme non stimiamoli un soldo!
I giorni tramontano e tornano;
ma noi, quando cade la breve luce della vita,
dobbiamo dormire un’unica, interminabile notte.
Donami mille baci, poi altri cento
Poi altri mille, poi ancora altri cento,
poi di seguito mille, poi di nuovo altri cento.
Quando poi ne avremo dati migliaia,
confonderemo le somme, per non sapere,
e perché nessun malvagio ci invidi,
sapendo che esiste un dono così grande di baci.
 
 
 
 

Jaques Louis David – Amore e Psiche

 
 
SANGUINELLO
J. Prevert
 
La cerniera lampo è scivolata sulle tue reni
e il temporale felice del tuo corpo innamorato
nell'ombra fitta
d'improvviso è scoppiato
E la tua gonna cadendo sul parquet incerato
non ha fatto più rumore
di una scorza d'arancio che cada su un tappeto
Ma sotto i nostri piedi
i bottoncini di madreperla cricchiavano come semi
Sanguinello
frutto bello
la punta del tuo seno
ha tracciato una nuova linea della fortuna
sul palmo della mia mano
Sanguinello
frutto bello
Sole di notte.
 
 
 

Toulouse Lautrec – Il bacio

 
 
 
LASCIAMI LIBERE LE MANI
Pablo Neruda
 
Lasciami libere le mani
e il cuore, lasciami libero!
Lascia che le mie dita scorrano
per le strade del tuo corpo.
La passione – sangue, fuoco, baci –
m'accende con tremule fiammate.
Ahi, tu non sai cos'è questo!
è la tempesta dei miei sensi
che piega la selva
sensibile dei miei nervi.
è la carne che grida
con le sue lingue ardenti!
è l'incendio!
E tu sei qui, donna,
 come un legno intatto
ora che tutta la mia
 vita fatta cenere vola
verso il tuo corpo pieno,
 come la notte, d'astri!
Lasciami libere le mani
e il cuore, lasciami libero!
Io solo ti desidero,
 ti desidero solamente!
Non è amore, è desiderio
 che inaridisce e s'estingue,
è precipitare di furie,
avvicinarsi dell'impossibile,
ma ci sei tu,
ci sei tu per darmi tutto,
e per darmi ciò che possiedi
sei venuta sulla terra –
com'io son venuto
 per contenerti,
desiderarti,
riceverti!
 
 
 

 
 
 
Ciao a tutti da Tony Kospan
 
 
 
 
 
 

IL MONDO DELL'ARTE
E DEGLI ARTISTI
NEL GRUPPO DI FB
 
 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: