Archivio per l'etichetta ‘Indiani Zuni

Il sole in poesia arte aforismi canzoni e… – Il tema di questa settimana…   2 comments

 
 

 
 
 
Il tema poetico di questa settimana è il sole…
e con esso iniziamo una trilogia
che possiamo definire… astrale
dato che proseguiremo con la Luna e le stelle…
 
 
 
 
IL SOLE IN POESIA ARTE AFORISMI E… CANZONI (2013)
a cura di Tony Kospan

 

 

 
 
 
 
Parlare del sole è quasi inutile tanto è ovvio che è la nostra stella grazie alla quale è possibile la vita nel nostro pianeta…ed intorno alla quale ruotano 8 pianeti e tanti altri pianetini… con i loro satelliti.
 
Il Sole è sì una stella medio-piccola di colore giallo e senza nulla di particolare ma per noi è come una grande madre dato che senza la sua luce e il suo calore la vita non sarebbe mai sorta nel nostro pianeta nè potrebbe più proseguire se si spegnesse.
 
 
 
 

 
 
 
 
Dipinge divinamente il rapporto tra noi umani e la nostra amata stella questa mitica mini poesia del premio Nobel… Quasimodo…
 
 
 
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera
 
 
 

 
 

Prima di passare alle poesie ecco alcuni aforismi…
 
 
 
Il sole non dimentica alcun villaggio.
Proverbio africano
 
 
Accada quel che accada,
anche il sole del giorno peggiore tramonta.
Proverbio cinese
 
 
Anche il sole ha le sue macchie.
Napoleone Bonaparte
 
 
Il medesimo sole fa conoscere ed onora le gesta di uno,
espone al biasimo le azioni di un altro.
Giordano Bruno
 
 
Il sole stesso fu un tempo una novità,
e fu una novità la terra,
e una novità l’uomo.
Jean Jaurès
 
 
 
 
MANICIELO.jpg CIELO NELLE MANI picture by orsotony21
 
 
 
Ma veniamo alle poesie prescelte quest'anno.
 
Con esse vi auguro tanto sole fuori e dentro i vostri cuori….e come sempre mi piacerebbe leggere quelle che, sul tema, amate voi…
 
 
 
 
 
 
 
 
clicca per vedere l'immagine a dimensioni normali(Pooh – La casa del sole)

Vincent Van Gogh – Il seminatore

 
 
 
INNO AL SOLE
Indiani Zuni
 
Di buon ora, al mattino,
Noi ci svegliamo, noi ci svegliamo,
Quando la madre Dio-Sole sorge.
Noi la salutiamo con gioia.
Lei ci accoglie con un viso radioso.
Lei ci incontra con un caldo bacio.
Così dolcemente, così dolcemente…
Ascoltate, ascoltate soltanto!
Da dove vengono quei suoni lontani?
Echi da dove la luce abbonda,
Torrenti di cristallo dal pallido mormorìo
Scintillante senza ritegno.
Sono i semi d’oro del pensiero,
I mormorii silenziosi, appena percepiti,
Che ci riempiono di gioia e di contentezza,
I sentieri per i quali l’anima si eleva.
 
 
 

clicca per vedere l'immagine a dimensioni normali (Al Bano – Nel sole)

Edvard Munch – Il sole (1912)

 

 

GLORIA DEL DISTESO MEZZOGIORNO
Eugenio Montale
 
Gloria del disteso mezzogiorno
quand'ombra non rendono gli alberi,
e piú e piú si mostrano d' attorno
per troppa luce, le parvenze, falbe.
Il sole, in alto, – e un secco greto.
Il mio giorno non è dunque passato:
l'ora piú bella è di là dal muretto
che rinchiude in un occaso scialbato.
L'arsura, in giro; un martin pescatore
volteggia s'una reliquia di vita.
La buona pioggia è di là dallo squallore,
ma in attendere è gioia piú compita.
 
 
 

clicca per vedere l'immagine a dimensioni normali(Pavarotti – 'O Sole Mio)

Lisa Lancaster – Risplenda la vostra luce – 2011

 

 

INNO AL DIO SOLE
Akhenaton (Faraone della della XVIII dinastia)
 
Come è bella la tua aurora all’orizzonte,
Oh Aton vivente, iniziatore della vita!…
Quando ti levi al bordo del cielo,
Oh Aton radioso, Oh Aton radioso,
Il mondo si illumina!…
Gli uomini si svegliano e si alzano,
Alla vista della tua aurora le loro braccia
Si levano per adorare la tua venuta…
Benché tu sia così lontano,
i tuoi raggi cadono sulla terra
e i volti degli uomini ne sono il riflesso.
 
 

clicca per vedere l'immagine a dimensioni normali(Un raggio di sole – Jovanotti )

David Caspar Friedrich – Donna di fronte al sole

 

 

BIMBA BRUNA E FLESSUOSA
Pablo Neruda
 
Bimba bruna e flessuosa, il sole che fa la frutta,
quello che riempie il grano, quello che piega le alghe,
ha fatto il tuo corpo allegro, i tuoi occhi luminosi
e la tua bocca che ha il sorriso dell’acqua.
Un sole nero e ansioso si attorciglia alle matasse
della tua nera chioma, quando allunghi le braccia.
Tu giochi con il sole come un ruscello
e lui ti lascia negli occhi due piccoli stagni scuri.
Bimba bruna e flessuosa, nulla mi avvicina a te.
Tutto da te mi allontana, come dal mezzogiorno …
Sei la delirante gioventù dell’ape,
l’ebbrezza dell’onda, la forza della spiga.
Eppure il mio corpo cupo ti cerca,
e amo il tuo corpo allegro,
la tua voce disinvolta e sottile.
Farfalla bruna dolce e definitiva
come il campo di grano e il sole, il papavero e l’acqua.
 
 
 
clicca per vedere l'immagine a dimensioni normali(Lucio Battisti – La Canzone del Sole )
Monet – Impressione del sole nascente – 1872
 
 
 
IL SOLE
Charles Baudelaire
 
Lungo il vecchio sobborgo, ove le persiane pendono dalle
catapecchie rifugio di segrete lussurie, quando il sole
crudele batte a raggi raddoppiati sulla città e i campi, sui
tetti e le messi, io mi esercito tutto solo alla mia fantastica scherma,
annusando dovunque gli imprevisti della rima,
inciampando nelle parole come nel selciato, urtando
qualche volta in versi a lungo sognati.
Questo padre fecondo, nemico di clorosi, sveglia nei campi
i vermi e le rose, fa svaporare gli affanni verso il cielo,
immagazzina miele nei cervelli e negli alveari. è lui a
ringiovanire coloro che vanno con le grucce e a renderli
allegri, dolci come fanciulli, lui a ordinare alle messi di
crescere e maturare entro il cuore immortale che vuol
sempre fiorire.
Quando, simile a un poeta, scende nelle città, nobilita le
cose più vili e s’introduce da re senza rumore, senza paggi,
entro tutti gli ospedali e tutti i palazzi.
 
 
 
Gif 14Gif 14Gif 14Gif 14
 
 
 
 
 
Che il sole sia dentro e fuori di voi…
 
Tony Kospan
 
 
 
 
 
PER LE NOVITA' DEL BLOG

SE IL BLOG TI PIACE
I S C R I V I T I

 
 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: