Archivio per l'etichetta ‘Hotel Vittoria

UN ORSO…. ALLA PREMIAZIONE DEL CONCORSO IL SORRISO DELLA POESIA   5 comments

 
 
  
A pochi metri da uno degli ingressi principali dei mitici scavi di Pompei, quello di Villa dei Misteri, sorge l'Hotel Vittoria tra i più belli ed accorsati alberghi della cittadina vesuviana.
 
 
 
 
 

 
 
 
 
Nella serena cornice del bell'albergo, già affollato di turisti, ed in una splendida serata primaverile s'è svolta, il 30 aprile scorso, la premiazione del concorso “Il sorriso della poesia” giunto alla seconda edizione.
 
Hotel Vittoria
 
 
 
 
Una delle belle caratteristiche del premio è l'intento solidaristico…infatti… è promosso dall'Associazione
“Arcobaleno dei pensieri O.N.L.U.S.” nata per offrire un aiuto concreto a volontari, associazioni ed operatori impegnati ad aiutare soprattutto bambini, ragazzi.
 

 
In particolare l'Associazione aiuta la Comunità di tipo familiare GIARDINO DEL SORRISO diretta da Suor Alessandra Adornato che sostiene diversi bambini e le loro madri che vivono nel disagio e nella sofferenza.
 
 
 

 
 
 
 
Se vi chiedete cosa ci facessi lì la risposta è semplice…
 
Non potevo mancare per 2 ordini di motivi… 
– per l'amore verso la poesia ed i poeti, sia affermati che in… erba,
– perché facevo parte della giuria…
 
 
 

Il Presidente dell'Associazione – Salvatore Di Ruocco

 
 
 
 
La manifestazione si è svolta in un clima raccolto, semplice e cordiale ed ha visto tutti i vincitori delle varie categorie all'atto della loro premiazione, leggere le poesie vincitrici.
 
 
 

Presidentessa della Giuria – Adalgisa Buonanno

 
 
 
E qui c''è stata anche una bella novità, infatti oltre a leggerle hanno liberamente descritto la scintilla che ha fatto nascere i loro versi… nonché il significato… il messaggio interno etc. (anche se poi, a mio parere, la poesia una volta nata ha vita propria… ma il discorso diverrebbe molto lungo).
 
La cosa però è stata comunque interessante e mi è molto piaciuta perché di rado la presentazione di ciascuna opera da parte dell'autore avviene in modo così ampio ed approfondito e ritengo che l'uditorio in tal modo abbia avuto una migliore possibilità di comprensione del testo ed anche una maggiore partecipazione emozionale.
 
 
 
 

 
 
 
 
C'è stata anche la premiazione della categoria bambini… piccoli poeti crescono… che ha entusiasmato la platea.
 
 
 
 


 
 
 
 
 
Non mi dilungo sull'organizzazione ma 2 parole debbo spenderle a favore della simpatia del presentatore Tonino Imparato, della capacità organizzativa del Presidente vero “deus ex machinaSalvatore Di Ruocco, della cordialità della grande collaboratrice Carmen Wehr e della serietà della giuria.
 
 
 

Carmen Wehr
 
 
 
 
Ricordo infatti, a merito del concorso, che le poesie erano anonime e quindi la votazione è stata del tutto libera.
 
 
 
 

Rita Stanzione

 
 
 
Non potendo dilungarmi su tutti i nomi dei vincitori, che comunque, elencherò alla fine mi fa piacere ricordare che tra i premiati abbiamo avuto ben 3 amici del mio gruppo di poesia di facebook… IL FANTASTICO MONDO DELLA POESIA, come Rita Stanzione, Giusy Bianchi e Anthony Croce tutti vincitori di premi nella sezione principale.
 
 
 
 

Anthony Croce

 
 
 
In particolare l'amica Giusy, che è anche amministratrice del F.M.P., e che ho visto “crescere” in modo eccezionale, rapido e vertiginoso nella sua arte poetica… ha vinto il premio principale.
 
 
 
 

Giusy Bianchi – La vincitrice del Premio Principale

 
 
E' stata per me anche una bellissima e piacevole occasione per incontrare nella realtà tanti amici del gruppo che conoscevo solo virtualmente… ed in particolare la Giusy che era col marito e la simpaticissima figliola, nonché Rita ed Anthony.
 
 
 
 

Tony Kospan e Giusy Bianchi
 
 
 
 
La serata è terminata con un simpatico buffet…. le foto di rito e cordialissimi saluti… ed ho notato in tutti i presenti la gioia ed il piacere d'aver vissuto una magnifica… poetica… serata.
 
 
 
 

 

 

 
Faccio i miei migliori auguri affinché una bella e lodevole iniziativa come questa possa avere negli anni futuri sempre maggiore risonanza nell'interesse finale dell'aiuto ai bambini disagiati.
 
 
 
 
 
ELENCO UFFICIALE VINCITORI
 
 
Sezione a: Opere in lingua Italiana

 
1° Giusy Bianchi poesia: “Ai piedi dell’arcobaleno”
2° Rita Stanzione poesia: “Bella (ode a Salerno) “
3° Anthony Croce poesia: “Una porta nuova”
 

 
Sezione b: Opere in vernacolo Napoletano

1° Rosaria Coppola poesia: “Lassame perdere”
2° Maria Nunzia Borrelli poesia: “ ‘ E mmane”
3° Antonio Pascucci poesia: “Femmena ‘ e camorra”
 

 
 
Sezione c: Opere di Studenti in lingua italiana

1° Sara Gervasio poesia: “L’amore”
2° Mara Monda poesia: “Eri soltanto un bambino”
3° Valentina Emanuelli poesia: “Amicizia”
 
 
 
TONY KOSPAN
 
 
 
F I N E
 
 
 
 

P.S.  Avrei voluto presentar tutti i poeti e tutti i vari partecipanti alla bellissima manifestazione ma, come immaginate, la cosa è assolutamente impossibile nell'ambito di un post. T.K.
 
 
 

ENRICO CARUSO – UN RICORDO ED UN OMAGGIO AL MITICO TENORE   Leave a comment

.

.

La sua voce, naturalmente travolgente

e nel contempo altamente professionale,

apprezzata ed amata in tutto il mondo 

l'ha reso una leggenda della Storia della Musica.



 

 

.

.

.

ENRICO CARUSO


BIOGRAFIA – SUCCESSI – VOCE

.

.

.

Enrico Caruso è stato un grande tenore italiano ed una vera e propria leggenda musicale per la sua magica voce.

Nato a Napoli il 25 febbraio 1873 da una famiglia povera fu avviato da ragazzo a lavori manuali e poi, per la sua bravura, a studi di disegno, ma ben presto la sua voce, esibita nel coro della chiesa ed in spettacoli locali, cominciò ad esser molto ammirata.

Ma il vero colpo di fortuna fu esser notato dal baritono Eduardo Missino che l'indirizzò dal maestro di musica Guglielmo Vergine perché educasse e migliorasse la sua voce (scuola… ben pagata perché pretese il 25% dei guadagni per 5 anni).

Evitato il militare perché migliorasse le sue doti canore… dopo qualche iniziale insuccesso si esibì in varie parti…

Conosciuto il direttore d'orchestra Vincenzo Lombardi accettò di far parte nel suo spettacolo che doveva tenersi a Livorno.

Qui conobbe la soprano Ada Giacchetti con cui ebbe una relazione durata 11 anni da cui nacquero 2 figli ma finita molto male per il tradimento ed i ricatti di lei (che fu anche condannata).

Intanto il numero delle sue esibizioni e la sua notorietà aumentava pian piano sempre più… cantò nel 1900 anche alla Scala sotto la direzione di Arturo Toscanini… ma ebbe anche delle defaillances come al San Carlo di Napoli nel 1901.

Decise allora di tornar a studiare per corregger qualche difetto e migliorar le sue doti canore.

 

 

 

 

 

 

Fu tra i primi cantanti lirici ad utilizzare le nuove tecnologie dell'epoca incidendo nell'aprile del 1902 con una casa inglese 10 dischi cosa che portò notevoli fortune ad entrambi.

Fu il primo a superare il milione di dischi venduti.

Nel novembre del 1903 ebbe un tale successo Metropolitan di New York da diventare una star.

 

 

 

 

 

 

Iniziava il mito della sua voce… che però insieme alla fama gli causò diversi piccoli processi in USA per varie accuse da parte di invidiosi… che lo umiliarono…

Nel 1909, dopo la separazione da Ada incise una serie di canzoni napoletane presto divenute un successo tra cui “Core 'ngrato” ispirata proprio alla sua storia. 

Intanto trionfava con le sue interpretazioni nei più importanti teatri lirici del mondo… 

 

 

 

 

 

Nel 1918 sposò Dorothy Benjamin molto più giovane di lui da cui ebbe una figlia, ma presto a partire dal 1920 iniziarono i problemi di salute.

Un brutto male lo stava minando…

 

 

 

Caruso con la moglie a Sorrento al Vittoria Hotel nel 1921

 

 

Nel giugno del 1921 una crociera lo portò a Sorrento… per la convalescenza  dopo un'operazione.

Aggravandosi la salute volle tornare a Napoli ed alloggiò all'Hotel Vesuvio dove fu visitato dai più grandi medici dell'epoca, come il Cardarelli ed il Moscati.

Ma non ci fu nulla da fare..

Moriva a soli 48 anni il 2 agosto 1921…

La sua storia commosse il mondo… 

Il suo mito non è mai tramontato.

Desidero ricordarlo prima riascoltando la sua leggendaria voce con il video di una sua mitica interpretazione di “Una furtiva lacrima”…

 

 

 

 

 

 

e poi con quello della bella canzone di Dalla a lui dedicata.

 

 

 

 

 

 

Ciao da Tony Kospan

 

 

 

 

stars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuar

PER LE NOVITA' DEL BLOG

SE IL BLOG TI PIACE
I S C R I V I T I


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: