Archivio per l'etichetta ‘giovedì notte

Buon giovedì sera in poesia “Io pronuncio il tuo nome” Lorca – arte J. L. David – canzone “Io che non vivo un’ora..”   Leave a comment

 


 
 
Jacques-Louis David


 
 
  
 
 
 

 
 
 
 f divisori115m bae9829f divisori115m bae9829
Gli pareva che avessero mescolato le loro anime
a tal punto che, 
se avessero voluto riprenderle, 
sarebbe stato impossibile riconoscerle.

– Victor Hugo –
 f divisori115m bae9829f divisori115m bae9829

 
 
 
Jacques-Louis David – Amore e Psiche



IO PRONUNCIO IL TUO NOME 
Federico García Lorca 

Io pronuncio il tuo nome
nelle notti oscure,
quando giungono gli astri
a bere nella luna,
e dormono i rami
delle fronde occulte.
Ed io mi sento vuoto
di passione e di musica.
Folle orologio che canta
antiche ore defunte.
Io pronuncio il tuo nome
in questa notte oscura,
e il tuo nome mi suona
più lontano che mai.
Più lontano di tutte le stelle
e più dolente della mite pioggia.
Ti amerò come allora
qualche volta? Che colpa
ha commesso il mio cuore?
Se la nebbia si scioglie
quale nuova passione mi aspetta?
Sarà tranquilla e pura?
Se potessi sfogliare
con le dita la luna!!



 

Jacques-Louis David – Ritratto di Madame Récamier – 1800




 
 
 

ro-ro.gifro-ro.gifro-ro.gifro-ro.gif

 
 
 
 
 

 

 






 
  (Io che non vivo – Pino Donaggio)
 

Jacques-Louis David – Elena e Paride



Buon sabato sera in poesia “Il Bouquet” Prevert – arte J. Vettriano – canzone “Vivo per lei” (Bocelli)   Leave a comment






Jack Vettriano







I poeti sono eternamente innamorati di qualcosa, 
di qualcuno, di una presenza, di un sogno.
– Alda Merini –







Jack Vettriano




IL BOUQUET 
– J. Prevert –

Per te per me
lontano da me vicino a te
con te contro di me
ogni battito del mio cuore
è un fiore bagnato del mio sangue
Ogni battito è il tuo
ogni battito è il mio
con te ogni tempo per tutto il tempo.
La vita è una fioraia
la morte un giardiniere.
Ma la fioraia non è triste
il giardiniere non è cattivo
il bouquet è troppo rosso
e il sangue troppo vivo
la fioraia sorride
il giardiniere aspetta
e dice “Avete tutto il tempo!”
Ogni battito dei nostri cuori
è un fiore bagnato di sangue
il tuo il mio
lo stesso nello stesso tempo.




Jack Vettriano






a tutti… ma proprio a tutti…
sia che siate in vacanza… o meno.





Jack Vettriano






MARRONE CHIARO
VIVER L’ARTE… INSIEME
Frecce (104)





frecq8h 
Jack Vettriano

Felice sabato sera in poesia “Il Bouquet” Prevert – arte Vettriano – canzone “Vivo per lei” (Bocelli)   Leave a comment

 
 
 
Jack Vettriano


 
 
 
 

 
 
 



 
 
 
oro
 
I poeti sono eternamente innamorati di qualcosa, 
di qualcuno, di una presenza, di un sogno.
– Alda Merini –
 oro

 
 
 
 

Jack Vettriano


IL BOUQUET 
– J. Prevert –

Per te per me
lontano da me vicino a te
con te contro di me
ogni battito del mio cuore
è un fiore bagnato del mio sangue
Ogni battito è il tuo
ogni battito è il mio
con te ogni tempo per tutto il tempo.
La vita è una fioraia
la morte un giardiniere.
Ma la fioraia non è triste
il giardiniere non è cattivo
il bouquet è troppo rosso
e il sangue troppo vivo
la fioraia sorride
il giardiniere aspetta
e dice “Avete tutto il tempo!”
Ogni battito dei nostri cuori
è un fiore bagnato di sangue
il tuo il mio
lo stesso nello stesso tempo.


 
 
 
Jack Vettriano – Valzer

 
 
 
 
 


a tutti… ma proprio a tutti…
 sia che siate in vacanza… o meno.



Jack Vettriano


 

 
 
 
pbsnake3
VIVER L’ARTE…
INSIEME
th Gif Animate Frecce2062
.
.
.
.

frecq8h

Jack Vettriano
 
 
 

Buon giovedì notte in poesia “Lasciami libere le mani” Neruda – arte A. J. Moore – canzone “Non ti dimentico”   2 comments

 

Albert Joseph Moore

 

 

.

.

.


Lily Cole – 2005




verd 4OEZ9I8Overd 4OEZ9I8O

Hai abbassato le difese, ti sei reso vulnerabile.
Hai messo un tuo tesoro, fragile come un cristallo,
nelle mani di un’altra persona.
Fa molto male quando quella persona non lo accoglie. 

~ Jonah Lynch ~ 

verd 4OEZ9I8Overd 4OEZ9I8O

.

.

.


Albert Joseph Moore – Omaggio alla musica



fiori 0001




 

Albert Joseph Moore

 
 
 
 
 
LASCIAMI LIBERE LE MANI… 
Pablo Neruda
 
 
Lasciami libere le mani
e il cuore, lasciami libero!
Lascia che le mie dita scorrano
per le strade del tuo corpo.
La passione – sangue, fuoco, baci –
m’accende con tremule fiammate.
Ahi, tu non sai cos’è questo!
è la tempesta dei miei sensi
che piega la selva
sensibile dei miei nervi.
è la carne che grida
con le sue lingue ardenti!
è l’incendio!
E tu sei qui, donna,
come un legno intatto
ora che tutta la mia
vita fatta cenere vola
verso il tuo corpo pieno,
come la notte, d’astri!
Lasciami libere le mani
e il cuore, lasciami libero!
Io solo ti desidero,
ti desidero solamente!
Non è amore, è desiderio
che inaridisce e s’estingue,
è precipitare di furie,
avvicinarsi dell’impossibile,
ma ci sei tu,
ci sei tu per darmi tutto,
e per darmi ciò che possiedi
sei venuta sulla terra –
com’io son venuto
per contenerti,
desiderarti,
riceverti!

 
 
 
 
Albert Joseph Moore

 
 

MARRONE CHIAROMARRONE CHIARO

 

 

 

 
 
 
 


6iqtz96iqtz9
IL GRUPPO DI CHI AMA LA STORIA ED I RICORDI

 
 
Albert Joseph Moore





Felice giovedì notte in poesia “Senza di te” Keats – arte D. G. Rossetti – canzone “Am I That Easy to Forget”   3 comments

 

 

 

Dante Gabriel Rossetti


 

 

 

 

 

Il nostro declino comincia

quando il numero dei nostri rimpianti 

supera quello dei nostri sogni

Albert Einstein
 

      

 
 

Dante Gabriel Rossetti – La sposa

 

 

 

SENZA DI TE

John Keats

 

Non posso esistere senza di te.

Mi dimentico di tutto tranne che di rivederti:

la mia vita sembra che si arresti lì,

non vedo più avanti.

Mi hai assorbito.

In questo momento ho la sensazione

come di dissolvermi:

sarei estremamente triste

senza la speranza di rivederti presto.

Avrei paura a staccarmi da te.

Mi hai rapito via l’anima con un potere

cui non posso resistere;

eppure potei resistere finché non ti vidi;

e anche dopo averti veduta

mi sforzai spesso di ragionare

contro le ragioni del mio amore.

Ora non ne sono più capace.

Sarebbe una pena troppo grande.

Il mio amore è egoista.

Non posso respirare senza di te.

 
 
 

 
Dante Gabriel Rossetti

 .

.

          

 .

.

 

 DA TONY KOSPAN 

 

 

IL GRUPPO DI CHI AMA L’ARTE FIGURATIVA
(PITTURA, SCULTURA, FOTOGRAFIA E CINEMA)

 

 

 

Dante Gabriel Rossetti – Vedova romana

 

 

                                                                                                                             

Buon giovedì sera in poesia “L’amore quando si rivela” Pessoa – arte Zandomeneghi – canzone “Per me per sempre” E. Ramazzotti   Leave a comment

 
 
 
 

Federico Zandomeneghi – Riflessione

 
 
 


1tga3e2yj47.gif1tga3e2yj47.gif
 
 
 

 
 
 
 
 
 
 





 
 
Il fiore che sboccia non fa alcun rumore;
la bellezza, la vera felicità e il genuino eroismo
camminano su suole silenziose!
– Wilhelm Raabe -

 
mini fleurmini fleurmini fleur mini fleur mini fleur mini fleur


 

 

 

Federico Zandomeneghi – Sul divano





L’AMORE QUANDO SI RIVELA

Fernando Pessoa

L’amore, quando si rivela,
Non si sa rivelare.
Sa bene guardare lei,
Ma non le sa parlare.
Chi vuol dire quel che sente
Non sa quel che deve dire.
Parla: sembra mentire…
Tace: sembra dimenticare…
Ah, ma se lei indovinasse,
Se potesse udire lo sguardo,
E se uno sguardo le bastasse
Per sapere che stanno amandola!
Ma chi sente molto, tace;
Chi vuol dire quello che sente
Resta senz’anima né parola,
Resta solo, completamente!
Ma se questo potesse raccontarle
Quel che non oso raccontarle,
Non dovrò più parlarle,
Perché le sto parlando.

.

.

Federico Zandomeneghi – La passeggiata

 

 

 

.



 




   
 
 
 
IL GRUPPO DI CHI AMA VIVER L’ARTE
I N S I E M E
Ripped Note




Federico Zandomeneghi – Coppia al caffè




Buon giovedì notte in poesia “Io pronuncio il tuo nome” Lorca – arte J. L. David – canzone “Io che non vivo un’ora..”   Leave a comment

 


 
 
Jacques-Louis David


 
 
  


 
 
 

 
 
 
 


Gli pareva che avessero mescolato le loro anime 
a tal punto che, se avessero voluto riprenderle, 
sarebbe stato impossibile riconoscerle.
– Victor Hugo –

 
 
 
 
Jacques-Louis David – Amore e Psiche



IO PRONUNCIO IL TUO NOME
Federico García Lorca 

Io pronuncio il tuo nome
nelle notti oscure,
quando giungono gli astri
a bere nella luna,
e dormono i rami
delle fronde occulte.
Ed io mi sento vuoto
di passione e di musica.
Folle orologio che canta
antiche ore defunte.
Io pronuncio il tuo nome
in questa notte oscura,
e il tuo nome mi suona
più lontano che mai.
Più lontano di tutte le stelle
e più dolente della mite pioggia.
Ti amerò come allora
qualche volta? Che colpa
ha commesso il mio cuore?
Se la nebbia si scioglie
quale nuova passione mi aspetta?
Sarà tranquilla e pura?
Se potessi sfogliare
con le dita la luna!!



 

Jacques-Louis David – Ritratto di Madame Récamier – 1800



 
 
 

ro-ro.gifro-ro.gifro-ro.gifro-ro.gif

 
 
 
 
 

 

 






 
  (Io che non vivo – Pino Donaggio)
 

Jacques-Louis David – Elena e Paride



Buon sabato sera in poesia “Il Bouquet” Prevert – arte J. Vettriano – canzone “Vivo per lei” (Bocelli)   Leave a comment






Jack Vettriano







VERD izzontaleVERD izzontale
I poeti sono eternamente innamorati di qualcosa, 
di qualcuno, di una presenza, di un sogno.
– Alda Merini –
VERD izzontaleVERD izzontale







Jack Vettriano




IL BOUQUET 
– J. Prevert –

Per te per me
lontano da me vicino a te
con te contro di me
ogni battito del mio cuore
è un fiore bagnato del mio sangue
Ogni battito è il tuo
ogni battito è il mio
con te ogni tempo per tutto il tempo.
La vita è una fioraia
la morte un giardiniere.
Ma la fioraia non è triste
il giardiniere non è cattivo
il bouquet è troppo rosso
e il sangue troppo vivo
la fioraia sorride
il giardiniere aspetta
e dice “Avete tutto il tempo!”
Ogni battito dei nostri cuori
è un fiore bagnato di sangue
il tuo il mio
lo stesso nello stesso tempo.




Jack Vettriano






a tutti… ma proprio a tutti…
sia che siate in vacanza… o meno.





Jack Vettriano






pbsnake3
VIVER L’ARTE… INSIEME
Frecce (104)





frecq8h 
Jack Vettriano

Buon giovedì notte in poesia “Cercavo te” P. Levi – arte J. W. Alexander – canzone “La nostra vita” Ramazzotti   2 comments

 

 

John White Alexander



 

 

 

 
 


 
L’immaginazione è una qualità che è stata data all’uomo
per compensarlo di ciò che egli non è.
Il senso dell’umorismo gli è stato dato
per consolarlo di ciò che è.
– Oscar Wilde
 

 
 
 
 
 
John White Alexander – La lettrice



CERCAVO TE

Primo Levi


Cercavo te nelle stelle
 quando le interrogavo bambino.
 Ho chiesto te alle montagne,
 ma non mi diedero che poche volte
 solitudine e breve pace.
 Perché mancavi, nelle lunghe sere
 meditai la bestemmia insensata
 che il mondo era uno sbaglio di Dio,
 io uno sbaglio del mondo.
 E quando, davanti alla morte,
 ho gridato di no da ogni fibra,
 che non avevo ancora finito,
 che troppo ancora dovevo fare,
 era perché mi stavi davanti,
 tu con me accanto, come oggi avviene,
 un uomo una donna sotto il sole.
 Sono tornato perché c’eri tu.

 
 
 

John White Alexander 

 

 


 

 

 
 
 
 

cuorecuorecuorecuorecuorecuorecuore

CLICCA PER LE NOVITA’ DEL BLOG
SE TI PIACE… ISCRIVITI





John White Alexander – Il vaso di fiori



Buon giovedì notte in poesia “Senza di te” Keats – arte D. G. Rossetti – canzone “Am I That Easy to Forget”   Leave a comment

 

 

 

Dante Gabriel Rossetti


 

 

 

 

 

Il nostro declino comincia

quando il numero dei nostri rimpianti 

supera quello dei nostri sogni

Albert Einstein
 

      

 
 

Dante Gabriel Rossetti – La sposa

 

 

 

SENZA DI TE

John Keats

 

Non posso esistere senza di te.

Mi dimentico di tutto tranne che di rivederti:

la mia vita sembra che si arresti lì,

non vedo più avanti.

Mi hai assorbito.

In questo momento ho la sensazione

come di dissolvermi:

sarei estremamente triste

senza la speranza di rivederti presto.

Avrei paura a staccarmi da te.

Mi hai rapito via l’anima con un potere

cui non posso resistere;

eppure potei resistere finché non ti vidi;

e anche dopo averti veduta

mi sforzai spesso di ragionare

contro le ragioni del mio amore.

Ora non ne sono più capace.

Sarebbe una pena troppo grande.

Il mio amore è egoista.

Non posso respirare senza di te.

 
 
 

 
Dante Gabriel Rossetti

 .

.

          

 .

.

 

 DA TONY KOSPAN 

 

 

IL GRUPPO DI CHI AMA L'ARTE FIGURATIVA
(PITTURA, SCULTURA, FOTOGRAFIA E CINEMA)

 

 

 

Dante Gabriel Rossetti – Vedova romana

 

 

                                                                                                                             

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: