Archivio per l'etichetta ‘francoise hardy

Felice giovedì sera in poesia “In pena per un cielo infranto” Eluard – arte Carrier-Belleuse – canzone “Parlami di te”   Leave a comment

.

.

.

Pierre Carrier-Belleuse

.

.

.

43595199
Di là dalle idee,
di là da ciò che è giusto e ingiusto, 
c’è un luogo. 
Incontriamoci là. 
– Rumi –
43595199

.

.

.

.

.

.

Pierre Carrier-Belleuse

.

.

.

IN PENA PER UN CIELO INFRANTO

Paul Eluard


In pena per un cielo infranto


per la pioggia che ci bagnerà


vado pensando alla gioia grande


che se vorremo ci prenderà.


Tra dovere ed inquietudine


esita questa vita rude.


(è una pena molto grande confessarlo, ora)


Qui ogni cosa odora d’erba.


Su tutto il cielo, in cielo,


il volo delle rondini


ci distrae, ci fa pensare…


Io penso una speranza quieta.

.

.

.

Pierre Carrier-Belleuse – Ballerine

.

.

.

i413ru6pi413ru6p

.

.

.

.
.
.

da Orso Tony

.

.

.


fiori color hhy5jyqwttfiori color hhy5jyqwttfiori color hhy5jyqwttfiori color hhy5jyqwttfiori color hhy5jyqwtt
POESIA ARTE MUSICA ETC
I N S I E M E
NEL GRUPPO DI FB

.

.

.

Pierre Carrier-Belleuse



“I sentimenti” dolcissima canzone di Francoise Hardy – L’ascolto.. la sua storia e l’atmosfera del ’67   Leave a comment


.
.




ATMOSFERE E NOTE… D’UN TEMPO…

by Tony Kospan








La dolcissima canzone di Francoise Hardy
è del 1966 ma giunse in Italia nel 1967.

Sembra ieri, eppure son passati oltre 50 anni,
ed avvenute grandi trasformazioni epocali.




 
 
  
 
.
.
.
Il titolo originale è “ET MEME
e gli autori sono Pallavicini e la stessa cantante..
La canzone fu presentata per la 1° volta su RAI 1
ed ebbe subito un gran successo.

.
.
.
.

 

.
.
Personalmente rimasi molto colpito dalla bellezza della voce
della cantante francese e dalla dolcezza del testo.

Prima di ascoltarla in video dell’epoca…
immergiamoci con alcune immagini nel clima del 1967.

 blu fior 2 

 L’ATMOSFERA DEL 1967
 

 
 
 



Viene ucciso Che Guevara
 
 
 
 
 
Il dr Barnard esegue il primo trapianto di cuore
 
 







1967 – Giro d’Italia
 
 
 
 
Infuria la guerra in Vietnam
 







Dustin Hoffman ne “Il laureato”
 
 
.
.
.
 
 
blu vxblo542vkblu vxblo542vkblu vxblo542vk
 
 
.
.
.
 
LA CANZONE
 
.
.
.
 
Ma ora veniamo all’ascolto della canzone
in un video d’epoca…

.
.


 
 



 
 
 
 


.Ciao da Tony Kospan.


PER CHI AMA COLORARE LE SUE ORE
acqua und0kco1 500





 
 

Felice giovedì sera in poesia “Stella” R. Perin – arte Vettriano – canzone “Parlami di te” F. Hardy   Leave a comment


.
.
.
.
 
 
Jack Vettriano

 
 
 
 
 


Visualizza immagine di origine



 



 
 
 
Quei giorni perduti a rincorrere il vento
a chiederci un bacio e volerne altri cento
Fabrizio De Andrè
 

 
 
 
 

Jack Vettriano
 
 
 
 
STELLA
Roberto Perin

 
Ho trovato
un mondo dove giocare.
Ho trovato
un mondo dove vivere.
Ho trovato
un mondo dove sognare,
con le bolle color grano,
saltare i riflessi
di cielo nelle acque vive.
Ho trovato dove correre
in sella alla libertà,
mentre cerco l’orizzonte.
Penso che questa
non può essere realtà.
Ho sciolto i nodi
dei miei pensieri,
ho liberato al vento i desideri
in questo mondo magico.
Una mano mi stringe,
mi prende, è la tua mano.
La mano di chi mi ha
fatto sognare con il suo amore.

 
 
 
 

Jack Vettriano

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 da Orso Tony

 
 
 
 

.
.
.
.
.
.

 musicAnimata.gif

Jack Vettriano



 
 

Buon mercoledì sera in poesia “Il sogno” T. Astrid – arte A. Mucha – canzone “Parlami di te” F. Hardy   Leave a comment

 
 
 
 
 

Alphonse Mucha


 

 

 
 
 
 


 

Ed io che intesi quel che non dicevi,
m’innamorai di te perché tacevi.
– Olindo Guerrini –



  

 

Alphonse Mucha – La danza



IL SOGNO

Tollefsen Astrid
 
Se ancora desideri incontrare
chi non hai mai conosciuto,
puoi aspettare un’ora qui
al confine.
La sera è fredda
e la notte si fa lunga e buia.
Di qui passano tutti,
e se anche camminano
con il capo piegato,
devono alzarlo alla luce violenta
delle lanterne delle guardie di frontiera.
E quando lo sconosciuto giunge,
tu vuoi riconosceme il volto
dalla sua stanchezza e dalla sua forza,
tu vuoi riconosceme le mani
dal modo in cui esse si congiungono
l’una nell’altra
dal modo in cui esse si modellano
ad una coppa
al fine di porgerti ciò
di cui tu sei assetato.
Tu non vuoi poter gridare,
tu non vuoi poter bere,
ma soltanto sapere
che tutto ciò che hai sognato è vero.

 
 
 
 
Alphonse Mucha – Le 4 stagioni
 
 
 


 
 
 
 
 
 
 
 

 
 
.
.

PER LE NOVITA’ DEL BLOG
SE TI PIACE… ISCRIVITI

 

 

 

 
Alphonse Mucha – Donna distesa sul fianco


 
 
 

Buon sabato sera in poesia “Piacevole incontro” Goethe – arte J. G. Brown – canzone “Parlami di te” F. Hardy   Leave a comment

 
 
 
John George Brown

 
 
 
 
 
 
 
 
blu cuor divisore5
 

Siamo nati soli, viviamo soli, moriamo da soli. 
Solo attraverso l’amore e l’amicizia possiamo vivere 
per un momento il sogno di non essere soli.
(Orson Welles)

 
blu cuor divisore5
 
 
 
 
 
John George Brown – Corteggiamento 
 
 
 

PIACEVOLE INCONTRO
J. W. Goethe
 
 
Nell’ampia cappa avvolto fin al mento,
prendevo la via tra le rocce, aspra e grigia,
e poi giù per i prati invernali,
l’animo inquieto, disposto alla fuga.
 
D’un tratto, il nuovo giorno si spogliò del velo:
giunse una fanciulla, bella come il cielo,
perfetta come quelle donne leggiadre
care ai poeti. La mia ansia s’acquietò.
 
Ma sviai il passo e la lasciai andare,
mi strinsi più forte nelle pieghe,
come per difendermi nel mio calore.
 
Eppure la seguii. Mi fermai. Era accaduto!
Nella mia veste non potei più celarmi,
la gettai via. E ci fu lei tra le mie braccia.


 
 
 
John George Brown – Lezioni di musica

 
 
 
 
blu 87blu 87
 
 
 
 
 
da Orso Tony 
 
 
 
 




PER LE NOVITA’
SE IL BLOG TI PIACE
I S C R I V I T I

.

.

 
(Francoise Hardy – Parlami di te) 
John George Brown



 
 
 

Buon compleanno Françoise Hardy anche con mini biografia e 2 tuoi grandi successi in italiano   Leave a comment










Una cantante francese che ha avuto molto successo 
in tutto il mondo negli anni 60 e 70 ed anche in Italia.
.
.



.


La sua carriera di cantante inizia nel 1962
con con il singolo “Tous les garçons et les filles
che ben presto diventa un successo mondiale
in quanto rappresentava i disagi del mondo giovanile
(che sarebbero poi esplosi dappertutto nel ’68).










Ben presto Françoise diventa uno dei simboli
della generazione yéyé
benché ciò la rappresentasse poco in verità.

Da allora in poi ha cantato in molte lingue
ed ha mietuto molti altri successi in tutto il mondo
(in Italia il maggiore fu “Quelli della mia età
la versione italiana di Tous les garçons et les filles)








Sposatasi nel 1981 con l’attore e cantante Jacques Dutronc,
ha avuto un figlio, Thomas,
divenuto un noto chitarrista e cantante jazz.


Personalmente amo molto la dolcezza della sua voce.



Una sua immagine recente

.

.

Come fare gli auguri ad una cantante se non ascoltandola?

Quindi lo faremo con 2 suoi successi iniziando
con “Quelli della mia età







Il secondo è “Sentimenti(titolo in Francese “Et meme“)
una canzone del 1966… che però in Italia giunse nel 1967.





...



Augurissimi anche da Tony Kospan





PER LE NOVITA’ DEL BLOG
SE TI PIACE… ISCRIVITI





.
.





Buon martedì sera in poesia “L’incontro” K. Mansfield – arte Enjolras – canzone “Canzone quasi d’amore” F. Hardy   Leave a comment



Delphin Enjolras
.
.
.

.
.
.


violk39.gifviolk39.gifviolk39.gif
Solamente quando abbiamo conosciuto l’amore
ci rendiamo veramente conto
di ciò che avremmo perduto
se non lo avessimo incontrato…
Leo Buscaglia
violk39.gifviolk39.gifviolk39.gif

.
.
.

Delphin Enjolras

.
.
.

L’INCONTRO
.
Katherine Mansfield
E iniziammo a parlare,
guardandoci un attimo, schivi, con imbarazzo.
La tristezza chiamava lacrime,
ma non piangevo; desideravo
prenderti la mano, ma un tremito diffuso
me lo impediva.
Contavi i giorni che mancavano
a un altro appuntamento,
ma entrambi sentivamo nel cuore,
che soli ce ne andavamo per sempre.
Il suono acuto di una campana riempì la stanza.
“Ascolta” dissi “batte forte come un cavallo
che galoppa su una strada deserta
e che si perde nella notte scura.”
Tacqui stretta tra le tue braccia
finché il rintocco vinse anche il battito dei nostri cuori.
“Non posso andarmene” dicesti,
“la mia vita è qui, in eterno.”
Ma te ne andasti.
Tutto era cambiato. Il rintocco giunse sopito,
debole, sempre più fioco.
Dissi alla notte: “Se smette devo morire”.

.
.
.


 

Delphin Enjolras – Bouquet di fiori serale

.
.
.

.
.
.

.
.
.


Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2
PER LE NOVITA’ DEL BLOG
SE TI PIACE… ISCRIVITI


.
.
.

Delphin Enjolras
.
.
.

Buon giovedì sera in poesia “In pena per un cielo infranto” Eluard – arte Carrier-Belleuse – canzone “Parlami di te”   Leave a comment

.

.

.

Pierre Carrier-Belleuse

.

.

.

43595199
Di là dalle idee,
di là da ciò che è giusto e ingiusto, 
c’è un luogo. 
Incontriamoci là. 
– Rumi –
43595199

.

.

.

.

.

.

Pierre Carrier-Belleuse

.

.

.

IN PENA PER UN CIELO INFRANTO

Paul Eluard


In pena per un cielo infranto


per la pioggia che ci bagnerà


vado pensando alla gioia grande


che se vorremo ci prenderà.


Tra dovere ed inquietudine


esita questa vita rude.


(è una pena molto grande confessarlo, ora)


Qui ogni cosa odora d’erba.


Su tutto il cielo, in cielo,


il volo delle rondini


ci distrae, ci fa pensare…


Io penso una speranza quieta.

.

.

.

Pierre Carrier-Belleuse – Ballerine

.

.

.

i413ru6pi413ru6p

.

.

.

.
.
.

da Orso Tony

.

.

.


fiori color hhy5jyqwttfiori color hhy5jyqwttfiori color hhy5jyqwttfiori color hhy5jyqwttfiori color hhy5jyqwtt
POESIA ARTE MUSICA ETC
I N S I E M E
NEL GRUPPO DI FB

.

.

.

Pierre Carrier-Belleuse



Buon giovedì sera in poesia “Stella” R. Perin – arte Vettriano – canzone “Parlami di te” F. Hardy   Leave a comment


.
.
.
.
 
 
Jack Vettriano

 
 
 
 
 


Visualizza immagine di origine



 



 
 
 
Quei giorni perduti a rincorrere il vento
a chiederci un bacio e volerne altri cento
Fabrizio De Andrè
 

 
 
 
 

Jack Vettriano
 
 
 
 
STELLA
Roberto Perin

 
Ho trovato
un mondo dove giocare.
Ho trovato
un mondo dove vivere.
Ho trovato
un mondo dove sognare,
con le bolle color grano,
saltare i riflessi
di cielo nelle acque vive.
Ho trovato dove correre
in sella alla libertà,
mentre cerco l’orizzonte.
Penso che questa
non può essere realtà.
Ho sciolto i nodi
dei miei pensieri,
ho liberato al vento i desideri
in questo mondo magico.
Una mano mi stringe,
mi prende, è la tua mano.
La mano di chi mi ha
fatto sognare con il suo amore.

 
 
 
 

Jack Vettriano

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 da Orso Tony

 
 
 
 

.
.
.
.
.
.

 musicAnimata.gif

Jack Vettriano



 
 

Felice mercoledì sera in poesia “Il sogno” T. Astrid – arte A. Mucha – canzone “Parlami di te” F. Hardy   Leave a comment

 
 
 
 
 

Alphonse Mucha


 

 

 
 
 
 


 

Ed io che intesi quel che non dicevi,
m’innamorai di te perché tacevi.
– Olindo Guerrini –



  

 

Alphonse Mucha – La danza



IL SOGNO

Tollefsen Astrid
 
Se ancora desideri incontrare
chi non hai mai conosciuto,
puoi aspettare un’ora qui
al confine.
La sera è fredda
e la notte si fa lunga e buia.
Di qui passano tutti,
e se anche camminano
con il capo piegato,
devono alzarlo alla luce violenta
delle lanterne delle guardie di frontiera.
E quando lo sconosciuto giunge,
tu vuoi riconosceme il volto
dalla sua stanchezza e dalla sua forza,
tu vuoi riconosceme le mani
dal modo in cui esse si congiungono
l’una nell’altra
dal modo in cui esse si modellano
ad una coppa
al fine di porgerti ciò
di cui tu sei assetato.
Tu non vuoi poter gridare,
tu non vuoi poter bere,
ma soltanto sapere
che tutto ciò che hai sognato è vero.

 
 
 
 
Alphonse Mucha – Le 4 stagioni
 
 
 


 
 
 
 
 
 
 
 

 
 
.
.

PER LE NOVITA' DEL BLOG
SE TI PIACE… ISCRIVITI

 

 

 

 
Alphonse Mucha – Donna distesa sul fianco


 
 
 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: