Archivio per l'etichetta ‘eurythmics

Felice lunedì sera in poesia “Ti ricordo come eri” Neruda – arte P. A. Cot – canzone “Miracle of love”   Leave a comment

 

 

Pierre August Cot – Il temporale (partic.)


 



 
 
 

ligne fleurs3

Una coppia non è un uomo più una donna:
è una terza persona che formano insieme.
Francoise Giroud
 

ligne fleurs3
 
 
 
 

 

Pierre August Cot – La Bohemienne

 
 
 
 
TI RICORDO COME ERI
Pablo Neruda
 
Ti ricordo come eri nell’ultimo autunno.
Eri il berretto grigio e il cuore in calma.
Nei tuoi occhi lottavano le fiamme del crepuscolo.
E le foglie cadevano nell’acqua della tua anima.
Stretta alle mie braccia come un rampicante,
le foglie raccoglievano la tua voce lenta e in calma.
Fuoco di stupore in cui la mia sete ardeva.
Dolce giaciglio azzurro attorto alla mia anima.
Sento viaggiare i tuoi occhi edè distante l’autunno:
berretto grigio, voce d’uccello e cuore di casa
verso cui emigravano i miei profondi aneliti
e cadevano i miei baci allegri come brage.
Cielo da un naviglio. Campo dalle colline:
il tuo ricordo è di luce, di fumo, di stagno in calma!
Oltre i tuoi occhi ardevano i crepuscoli.
Foglie secche d’autunno giravano nella tua anima.
 
 
 
 
 

Pierre August Cot – Tempo di primavera (partic.)

 
 
 
 
 
 
 

 
 
 
 
 


 
 
 
 

  

LA TUA PAGINA DI… SOGNO?

frebiapouce.gif

.
.
.
.
.
Pierre August Cot



 

Buon martedì sera in poesia “Ci sono 2 uomini” T. Ditlevsen – arte Jack Vettriano – canzone “Miracle of love” Eurythmics   Leave a comment

 

 

Jack Vettriano

 

 

 

 

 

Barres & déco diverses

Bimbo mi chiedi cos’è l’amore? 

Cresci e lo saprai. 

Bimbo mi chiedi cos’è la felicità? 

Rimani bimbo e lo saprai.

Jim Morrison


Barres & déco diverses

 
 
 
 
Jack Vettriano – La gara della vita

 
 
 


CI SONO DUE UOMINI
Tove Ditlevsen
 
 


Ci sono due uomini nel mondo, che
 costantemente m’incrociano la strada,
 l’uno è colui che amo,
 l’altro colui che mi ama.
 L’uno è un sogno notturno
 e abita nella mia mente buia,
 l’altro sta alla porta del mio cuore
 ed io mai gli apro.
 L’uno mi ha dato un primaverile soffio
 di felicità che subito dispariva,
 l’altro mi ha dato tutta la sua vita
 e non è stato mai ripagato di un’ora.
 L’uno freme del canto del sangue
 dove l’amore è puro e libero,
 l’altro ha a che fare con il triste giorno
 in cui affogano i sogni.
 Ogni donna si trova tra questi due,
 innamorata e amata e pura…
 una volta ogni cent’anni può succedere
 che essi si fondano in uno.

 
 
 
 
Jack Vettriano
 
 
 
 
 
 

 
 
 
 
 

 

 

PER LE NOVITA’ DEL BLOG
SE IL BLOG TI PIACE
I S C R I V I T I




Jack Vettriano



 

Buon lunedì sera in poesia “Ti ricordo come eri” di Neruda – arte P. A. Cot – canzone “Miracle of love”   Leave a comment

 

 

Pierre August Cot – Il temporale (partic.)


 



 
 
 

ligne fleurs3

Una coppia non è un uomo più una donna:
è una terza persona che formano insieme.
Francoise Giroud
 

ligne fleurs3
 
 
 
 

 

Pierre August Cot – La Bohemienne

 
 
 
 
TI RICORDO COME ERI
Pablo Neruda
 
Ti ricordo come eri nell’ultimo autunno.
Eri il berretto grigio e il cuore in calma.
Nei tuoi occhi lottavano le fiamme del crepuscolo.
E le foglie cadevano nell’acqua della tua anima.
Stretta alle mie braccia come un rampicante,
le foglie raccoglievano la tua voce lenta e in calma.
Fuoco di stupore in cui la mia sete ardeva.
Dolce giaciglio azzurro attorto alla mia anima.
Sento viaggiare i tuoi occhi edè distante l’autunno:
berretto grigio, voce d’uccello e cuore di casa
verso cui emigravano i miei profondi aneliti
e cadevano i miei baci allegri come brage.
Cielo da un naviglio. Campo dalle colline:
il tuo ricordo è di luce, di fumo, di stagno in calma!
Oltre i tuoi occhi ardevano i crepuscoli.
Foglie secche d’autunno giravano nella tua anima.
 
 
 
 
 

Pierre August Cot – Tempo di primavera (partic.)

 
 
 
 
 
 
 

 
 
 
 
 


 
 
 
 

  

LA TUA PAGINA DI… SOGNO?

frebiapouce.gif

.
.
.
.
.
Pierre August Cot



 

Buon martedì sera in poesia “Ci sono 2 uomini” T. Ditlevsen – arte J. Vettriano – canzone “Miracle of love” Eurythmics   Leave a comment

 

 

Jack Vettriano

 

 

 

 

 

Barres & déco diverses

Bimbo mi chiedi cos'è l'amore? 

Cresci e lo saprai. 

Bimbo mi chiedi cos'è la felicità? 

Rimani bimbo e lo saprai.

Jim Morrison


Barres & déco diverses

 
 
 
 
Jack Vettriano – La gara della vita

 
 
 


CI SONO DUE UOMINI
Tove Ditlevsen
 
 


Ci sono due uomini nel mondo, che
 costantemente m'incrociano la strada,
 l'uno è colui che amo,
 l'altro colui che mi ama.
 L'uno è un sogno notturno
 e abita nella mia mente buia,
 l'altro sta alla porta del mio cuore
 ed io mai gli apro.
 L'uno mi ha dato un primaverile soffio
 di felicità che subito dispariva,
 l'altro mi ha dato tutta la sua vita
 e non è stato mai ripagato di un'ora.
 L'uno freme del canto del sangue
 dove l'amore è puro e libero,
 l'altro ha a che fare con il triste giorno
 in cui affogano i sogni.
 Ogni donna si trova tra questi due,
 innamorata e amata e pura…
 una volta ogni cent'anni può succedere
 che essi si fondano in uno.

 
 
 
 
Jack Vettriano
 
 
 
 
 
 

 
 
 
 
 

 

 

PER LE NOVITA' DEL BLOG
SE IL BLOG TI PIACE
I S C R I V I T I




Jack Vettriano



 

Felice lunedì sera in poesia “Ti ricordo come eri” di Neruda – arte P. A. Cot – canzone “Miracle of love”   Leave a comment

 

 

Pierre August Cot


 



 
 
 

Una coppia non è un uomo più una donna:
è una terza persona che formano insieme.
Francoise Giroud
 

 
 
 
 

 

Pierre August Cot – La Bohemienne

 
 
 
 
TI RICORDO COME ERI
Pablo Neruda
 
Ti ricordo come eri nell'ultimo autunno.
Eri il berretto grigio e il cuore in calma.
Nei tuoi occhi lottavano le fiamme del crepuscolo.
E le foglie cadevano nell'acqua della tua anima.
Stretta alle mie braccia come un rampicante,
le foglie raccoglievano la tua voce lenta e in calma.
Fuoco di stupore in cui la mia sete ardeva.
Dolce giaciglio azzurro attorto alla mia anima.
Sento viaggiare i tuoi occhi edè distante l'autunno:
berretto grigio, voce d'uccello e cuore di casa
verso cui emigravano i miei profondi aneliti
e cadevano i miei baci allegri come brage.
Cielo da un naviglio. Campo dalle colline:
il tuo ricordo è di luce, di fumo, di stagno in calma!
Oltre i tuoi occhi ardevano i crepuscoli.
Foglie secche d'autunno giravano nella tua anima.
 
 
 
 
 

Pierre August Cot – Tempo di primavera (partic.)

 
 
 
 
 
 
 

 
 
 
 
 

 
 
 
 

  

LA TUA PAGINA DI… SOGNO?

.
.
.
.
.
Pierre August Cot – Il temporale (partic.)



 

Buon martedì sera in poesia “Ci sono 2 uomini” T. Ditlevsen – arte Vettriano – canzone “Miracle of love” Eurythmics   1 comment

 

 

Jack Vettriano

 

 

 

 

 

Bimbo mi chiedi cos’è l’amore? 

Cresci e lo saprai. 

Bimbo mi chiedi cos’è la felicità? 

Rimani bimbo e lo saprai.

Jim Morrison


 
 
 
 
Jack Vettriano – La gara della vita

 
 
 


CI SONO DUE UOMINI
Tove Ditlevsen
 
 


Ci sono due uomini nel mondo, che
 costantemente m’incrociano la strada,
 l’uno è colui che amo,
 l’altro colui che mi ama.
 L’uno è un sogno notturno
 e abita nella mia mente buia,
 l’altro sta alla porta del mio cuore
 ed io mai gli apro.
 L’uno mi ha dato un primaverile soffio
 di felicità che subito dispariva,
 l’altro mi ha dato tutta la sua vita
 e non è stato mai ripagato di un’ora.
 L’uno freme del canto del sangue
 dove l’amore è puro e libero,
 l’altro ha a che fare con il triste giorno
 in cui affogano i sogni.
 Ogni donna si trova tra questi due,
 innamorata e amata e pura…
 una volta ogni cent’anni può succedere
 che essi si fondano in uno.

 
 
 
 
 
Jack Vettriano – Sguardo d’amore
 
 
 
 
 
 

 
 
 
 
 

 

 

PER LE NOVITA’ DEL BLOG
SE IL BLOG TI PIACE
I S C R I V I T I



Jack Vettriano



 

Felice settimana in poesia “Ti ricordo come eri” di Neruda – arte P. A. Cot – canzone “Miracle of love”   Leave a comment

 

 

Pierre August Cot

 



 
 
 

Una coppia non è un uomo più una donna:
è una terza persona che formano insieme.
Francoise Giroud
 

 
 
 
 

 

Pierre August Cot – La Bohemienne

 
 
 
 
TI RICORDO COME ERI
Pablo Neruda
 
Ti ricordo come eri nell'ultimo autunno.
Eri il berretto grigio e il cuore in calma.
Nei tuoi occhi lottavano le fiamme del crepuscolo.
E le foglie cadevano nell'acqua della tua anima.
Stretta alle mie braccia come un rampicante,
le foglie raccoglievano la tua voce lenta e in calma.
Fuoco di stupore in cui la mia sete ardeva.
Dolce giaciglio azzurro attorto alla mia anima.
Sento viaggiare i tuoi occhi edè distante l'autunno:
berretto grigio, voce d'uccello e cuore di casa
verso cui emigravano i miei profondi aneliti
e cadevano i miei baci allegri come brage.
Cielo da un naviglio. Campo dalle colline:
il tuo ricordo è di luce, di fumo, di stagno in calma!
Oltre i tuoi occhi ardevano i crepuscoli.
Foglie secche d'autunno giravano nella tua anima.
 
 
 
 
 

Pierre August Cot – Tempo di primavera (partic.)

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

da Tony Kospan

 
  
 

PER CHI AMA VIVER L'ARTE
I N S I E M E
.
.
.
.
.
L'immagine può contenere: 2 persone, persone che sorridono
Pierre August Cot – La bufera (partic.)



 

Felice settimana in poesia “Ti ricordo come eri” Neruda – arte.. P. A. Cot – canzone “Miracle of love”   Leave a comment

 

 

Pierre August Cot
 
 
 



 
 
 

Una coppia non è un uomo più una donna:
è una terza persona che formano insieme.
Francoise Giroud
 

 
 
 
 

 



Pierre August Cot – La Bohemienne
 
 
 
 
TI RICORDO COME ERI
Pablo Neruda
 
Ti ricordo come eri nell'ultimo autunno.
Eri il berretto grigio e il cuore in calma.
Nei tuoi occhi lottavano le fiamme del crepuscolo.
E le foglie cadevano nell'acqua della tua anima.
Stretta alle mie braccia come un rampicante,
le foglie raccoglievano la tua voce lenta e in calma.
Fuoco di stupore in cui la mia sete ardeva.
Dolce giaciglio azzurro attorto alla mia anima.
Sento viaggiare i tuoi occhi edè distante l'autunno:
berretto grigio, voce d'uccello e cuore di casa
verso cui emigravano i miei profondi aneliti
e cadevano i miei baci allegri come brage.
Cielo da un naviglio. Campo dalle colline:
il tuo ricordo è di luce, di fumo, di stagno in calma!
Oltre i tuoi occhi ardevano i crepuscoli.
Foglie secche d'autunno giravano nella tua anima.
 
 
 
 
 

Pierre August Cot – Giovane donna

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

da Tony Kospan

 

 
  
 

PER CHI AMA VIVER L'ARTE
I N S I E M E
.
.
.
.
.
Pierre August Cot – Tempo di primavera (partic.)



 

Felice settimana in poesia.. Ti ricordo come eri di Neruda – arte.. P. A. Cot – canzone.. Miracle of love   3 comments

 

 

Pierre August Cot
 
 
 

 
 
 

Una coppia non è un uomo più una donna:
è una terza persona che formano insieme.
Francoise Giroud
 

 
 
 
 

 

Pierre August Cot – La Bohemienne
 
 
 
 
TI RICORDO COME ERI
Pablo Neruda
 
Ti ricordo come eri nell'ultimo autunno.
Eri il berretto grigio e il cuore in calma.
Nei tuoi occhi lottavano le fiamme del crepuscolo.
E le foglie cadevano nell'acqua della tua anima.
Stretta alle mie braccia come un rampicante,
le foglie raccoglievano la tua voce lenta e in calma.
Fuoco di stupore in cui la mia sete ardeva.
Dolce giaciglio azzurro attorto alla mia anima.
Sento viaggiare i tuoi occhi edè distante l'autunno:
berretto grigio, voce d'uccello e cuore di casa
verso cui emigravano i miei profondi aneliti
e cadevano i miei baci allegri come brage.
Cielo da un naviglio. Campo dalle colline:
il tuo ricordo è di luce, di fumo, di stagno in calma!
Oltre i tuoi occhi ardevano i crepuscoli.
Foglie secche d'autunno giravano nella tua anima.
 
 
 
 
 

Pierre August Cot – Giovane donna

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

da Tony Kospan
 

 
 
 
 
 
 

PER CHI AMA VIVER L'ARTE
I N S I E M E

 

Buona settimana in poesia – Ti ricordo come eri di Neruda – arte.. P. A. Cot – canzone.. Miracle of love   3 comments

 

 

Pierre August Cot
 
 
 

 
 
 

Una coppia non è un uomo più una donna:
è una terza persona che formano insieme.
Francoise Giroud
 

 
 
 

 

 clicca per vedere l'immagine a dimensioni normali

Pierre August Cot – La Bohemienne
 
 
 
 
TI RICORDO COME ERI
Pablo Neruda
 
Ti ricordo come eri nell'ultimo autunno.
Eri il berretto grigio e il cuore in calma.
Nei tuoi occhi lottavano le fiamme del crepuscolo.
E le foglie cadevano nell'acqua della tua anima.
Stretta alle mie braccia come un rampicante,
le foglie raccoglievano la tua voce lenta e in calma.
Fuoco di stupore in cui la mia sete ardeva.
Dolce giaciglio azzurro attorto alla mia anima.
Sento viaggiare i tuoi occhi edè distante l'autunno:
berretto grigio, voce d'uccello e cuore di casa
verso cui emigravano i miei profondi aneliti
e cadevano i miei baci allegri come brage.
Cielo da un naviglio. Campo dalle colline:
il tuo ricordo è di luce, di fumo, di stagno in calma!
Oltre i tuoi occhi ardevano i crepuscoli.
Foglie secche d'autunno giravano nella tua anima.
 
 
 
 
 

Pierre August Cot – Giovane donna

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 
da Tony Kospan

 

 
 
 
 
 
 

Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2

IL GRUPPO DI CHI AMA
VIVER L'ARTE… INSIEME
Ripped Note
 
 
 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: