Archivio per l'etichetta ‘cioccolata e benessere

Facciamo pace con la cioccolata! Sorprendente invito di uno psichiatra francese esperto di.. salute a tavola   1 comment

 

 


FACCIAMO PACE CON LA CIOCCOLATA

(ma chi mai è stato in guerra?)


E CON NOI STESSI


 

 

 

Bisogna nutrirsi con piacere!

 

Basta diete, stop ai cibi light, no ai sensi di colpa: mangiare deve essere un piacere e si deve imparare di nuovo a nutrirsi ascoltando il proprio corpo.

E’ la tesi dello psichiatra francese, Gerard Apfeldorfer, specialista dei disturbi del comportamento alimentare, secondo il quale è proprio con il mangiare soli e ‘light’ che si diventa obesi o malati:

”Invece di stare a sentire i nutrizionisti sarebbe meglio ascoltare le nostre sensazioni e si avrebbero più chance di mangiare quello di cui si ha bisogno”, spiega Apfeldorfer, autore, tra gli altri di ‘Mangio dunque sono’, “Anoressia, bulimia, obesità”, e di un nuovo libro ‘Mangiare in pace’ (‘Manger en paix’). 

 

 



 



 

”Nutrirsi è  diventato un’ossessione.

La dietetica ci ha resi pazzi: influenzata dal puritanesimo americano ci dice che dobbiamo scegliere cose buone per il corpo ma senza provare troppo piacere.

La dietetica vorrebbe farci mangiare soli, in modo scientifico, seguendo delle regole ”, ha spiegato in un intervista al settimanale Elle Apfeldorfer.

.

.



 
.
.

”Il fatto è che noi siamo latini.

Per noi un pasto è amore, una storia, delle ricette, un momento per stare insieme e soprattutto un piacere”, ha aggiunto.


Secondo l’autore ”quello che è buono per il nostro gusto fa bene alla salute”.

“Voler dimagrire o restare magri mangiando cibi alleggeriti  è la più grande follia della nostra epoca: si incolpa il cibo di essere nutriente.

Ci viene proposto di svuotare gli alimenti delle loro calorie. E’ così che si spinge alla bulimia”.

 

 

 

 

Inoltre ”il senso di colpa nel mangiare quello che ci piace ci impedisce di ascoltare il proprio corpo”, ha spiegato lo psichiatra.

Il risultato è che sette donne su dieci non sanno più riconoscere la loro sensazione di fame o sazietà .

 

 


 

 

Fate pace con la cioccolata”, è il consiglio di Apfeldorfer, per il quale riconciliarsi con se stessi e il proprio corpo è il primo passo per imparare a mangiare.

”Se vi nutrite con piacere e in base alla vostra fame il vostro peso resta stabile e si stabilizza secondo il vostro equilibrio”, ha concluso l’autore per il quale ”non dobbiamo mai privarci degli alimenti che ci piacciono!”.

 

Da TGCOM – Impagin. T.K.


 

 

 

 


Piccola mia nota…
 
Ma non sarà una bella scusa per pulirci la coscienza e fregarcene della dieta? Sorpresa 
 Comunque… grazie sempre cara cioccolata perché ci addolcisci la vita…

 

 


 

 

CIAO DA TONY KOSPAN




stelline color rsstelline color rsstelline color rsstelline color rsstelline color rsstelline color rs
IL MONDO DI ORSOSOGNANTE LA TUA PAGINA FB!

.

.

.

.

.

.

Facciamo pace con la cioccolata! Sorprende l’invito di uno psichiatra francese esperto di.. salute a tavola   Leave a comment

 

 


FACCIAMO PACE CON LA CIOCCOLATA

(ma chi mai è stato in guerra?)


E CON NOI STESSI


 

 

 

Bisogna nutrirsi con piacere!

 

Basta diete, stop ai cibi light, no ai sensi di colpa: mangiare deve essere un piacere e si deve imparare di nuovo a nutrirsi ascoltando il proprio corpo.

E’ la tesi dello psichiatra francese, Gerard Apfeldorfer, specialista dei disturbi del comportamento alimentare, secondo il quale è proprio con il mangiare soli e ‘light’ che si diventa obesi o malati:

”Invece di stare a sentire i nutrizionisti sarebbe meglio ascoltare le nostre sensazioni e si avrebbero più chance di mangiare quello di cui si ha bisogno”, spiega Apfeldorfer, autore, tra gli altri di ‘Mangio dunque sono’, “Anoressia, bulimia, obesità”, e di un nuovo libro ‘Mangiare in pace’ (‘Manger en paix’). 

 

 



 



 

”Nutrirsi è  diventato un’ossessione.

La dietetica ci ha resi pazzi: influenzata dal puritanesimo americano ci dice che dobbiamo scegliere cose buone per il corpo ma senza provare troppo piacere.

La dietetica vorrebbe farci mangiare soli, in modo scientifico, seguendo delle regole ”, ha spiegato in un intervista al settimanale Elle Apfeldorfer.

.

.



 
.
.

”Il fatto è che noi siamo latini.

Per noi un pasto è amore, una storia, delle ricette, un momento per stare insieme e soprattutto un piacere”, ha aggiunto.


Secondo l’autore ”quello che è buono per il nostro gusto fa bene alla salute”.

“Voler dimagrire o restare magri mangiando cibi alleggeriti  è la più grande follia della nostra epoca: si incolpa il cibo di essere nutriente.

Ci viene proposto di svuotare gli alimenti delle loro calorie. E’ così che si spinge alla bulimia”.

 

 

 

 

Inoltre ”il senso di colpa nel mangiare quello che ci piace ci impedisce di ascoltare il proprio corpo”, ha spiegato lo psichiatra.

Il risultato è che sette donne su dieci non sanno più riconoscere la loro sensazione di fame o sazietà .

 

 


 

 

Fate pace con la cioccolata”, è il consiglio di Apfeldorfer, per il quale riconciliarsi con se stessi e il proprio corpo è il primo passo per imparare a mangiare.

”Se vi nutrite con piacere e in base alla vostra fame il vostro peso resta stabile e si stabilizza secondo il vostro equilibrio”, ha concluso l’autore per il quale ”non dobbiamo mai privarci degli alimenti che ci piacciono!”.

 

Da TGCOM – Impagin. T.K.


 

 

 

 


Piccola mia nota…
 
Ma non sarà una bella scusa per pulirci la coscienza e fregarcene della dieta? Sorpresa 
 Comunque… grazie sempre cara cioccolata perché ci addolcisci la vita…

 

 


 

 

CIAO DA TONY KOSPAN




stelline color rsstelline color rsstelline color rsstelline color rsstelline color rsstelline color rs
IL MONDO DI ORSOSOGNANTE LA TUA PAGINA FB!

.

.

.

.

.

.

Facciamo pace con la cioccolata! Il sorprendente invito di uno psichiatra francese esperto di salute a tavola!   Leave a comment

 

 


FACCIAMO PACE CON LA CIOCCOLATA

(ma chi mai è stato in guerra?)

E CON NOI STESSI


 

 

 

Bisogna nutrirsi con piacere!

 

Basta diete, stop ai cibi light, no ai sensi di colpa: mangiare deve essere un piacere e si deve imparare di nuovo a nutrirsi ascoltando il proprio corpo.

E’ la tesi dello psichiatra francese, Gerard Apfeldorfer, specialista dei disturbi del comportamento alimentare, secondo il quale è proprio con il mangiare soli e ‘light’ che si diventa obesi o malati:

”Invece di stare a sentire i nutrizionisti sarebbe meglio ascoltare le nostre sensazioni e si avrebbero più chance di mangiare quello di cui si ha bisogno”, spiega Apfeldorfer, autore, tra gli altri di ‘Mangio dunque sono’, “Anoressia, bulimia, obesità”, e di un nuovo libro ‘Mangiare in pace’ (‘Manger en paix’). 

 

 

cioccol gif e97

 


 

”Nutrirsi è  diventato un’ossessione.

La dietetica ci ha resi pazzi: influenzata dal puritanesimo americano ci dice che dobbiamo scegliere cose buone per il corpo ma senza provare troppo piacere.

La dietetica vorrebbe farci mangiare soli, in modo scientifico, seguendo delle regole ”, ha spiegato in un intervista al settimanale Elle Apfeldorfer.

.

.

 
.
.

”Il fatto è che noi siamo latini.

Per noi un pasto è amore, una storia, delle ricette, un momento per stare insieme e soprattutto un piacere”, ha aggiunto.


Secondo l’autore ”quello che è buono per il nostro gusto fa bene alla salute”.

“Voler dimagrire o restare magri mangiando cibi alleggeriti  è la più grande follia della nostra epoca: si incolpa il cibo di essere nutriente.

Ci viene proposto di svuotare gli alimenti delle loro calorie. E’ così che si spinge alla bulimia”.

 

 

 

 

Inoltre ”il senso di colpa nel mangiare quello che ci piace ci impedisce di ascoltare il proprio corpo”, ha spiegato lo psichiatra.

Il risultato è che sette donne su dieci non sanno più riconoscere la loro sensazione di fame o sazietà .

 

 


 

 

Fate pace con la cioccolata”, è il consiglio di Apfeldorfer, per il quale riconciliarsi con se stessi e il proprio corpo è il primo passo per imparare a mangiare.

”Se vi nutrite con piacere e in base alla vostra fame il vostro peso resta stabile e si stabilizza secondo il vostro equilibrio”, ha concluso l’autore per il quale ”non dobbiamo mai privarci degli alimenti che ci piacciono!”.

 

Da TGCOM – Impagin. T.K.


 

 

 

 


Piccola mia nota…
 
Ma non sarà una bella scusa per pulirci la coscienza e fregarcene della dieta? Sorpresa 
 Comunque… grazie sempre cara cioccolata perché ci addolcisci la vita…

 

 


 

 

CIAO DA TONY KOSPAN




IL MONDO DI ORSOSOGNANTORA E' ANCHE SU FB!

.

.

.

.

.

.

Facciamo pace con la cioccolata! Questo è il sorprendente invito di uno psichiatra francese esperto di alimentazione!   Leave a comment

 

 


FACCIAMO PACE CON LA CIOCCOLATA

(ma chi mai è stato in guerra?)


E CON NOI STESSI


 

 

 

Bisogna nutrirsi con piacere!

 

Basta diete, stop ai cibi light, no ai sensi di colpa: mangiare deve essere un piacere e si deve imparare di nuovo a nutrirsi ascoltando il proprio corpo.

E’ la tesi dello psichiatra francese, Gerard Apfeldorfer, specialista dei disturbi del comportamento alimentare, secondo il quale è proprio con il mangiare soli e ‘light’ che si diventa obesi o malati:

”Invece di stare a sentire i nutrizionisti sarebbe meglio ascoltare le nostre sensazioni e si avrebbero più chance di mangiare quello di cui si ha bisogno”, spiega Apfeldorfer, autore, tra gli altri di ‘Mangio dunque sono’, “Anoressia, bulimia, obesità”, e di un nuovo libro ‘Mangiare in pace’ (‘Manger en paix’). 

 

 



 




 

”Nutrirsi è  diventato un’ossessione.

La dietetica ci ha resi pazzi: influenzata dal puritanesimo americano ci dice che dobbiamo scegliere cose buone per il corpo ma senza provare troppo piacere.

La dietetica vorrebbe farci mangiare soli, in modo scientifico, seguendo delle regole ”, ha spiegato in un intervista al settimanale Elle Apfeldorfer.

.

.



 
.
.

”Il fatto è che noi siamo latini.

Per noi un pasto è amore, una storia, delle ricette, un momento per stare insieme e soprattutto un piacere”, ha aggiunto.


Secondo l’autore ”quello che è buono per il nostro gusto fa bene alla salute”.

“Voler dimagrire o restare magri mangiando cibi alleggeriti  è la più grande follia della nostra epoca: si incolpa il cibo di essere nutriente.

Ci viene proposto di svuotare gli alimenti delle loro calorie. E’ così che si spinge alla bulimia”.

 

 

 

 

Inoltre ”il senso di colpa nel mangiare quello che ci piace ci impedisce di ascoltare il proprio corpo”, ha spiegato lo psichiatra.

Il risultato è che sette donne su dieci non sanno più riconoscere la loro sensazione di fame o sazietà .

 

 


 

 

Fate pace con la cioccolata”, è il consiglio di Apfeldorfer, per il quale riconciliarsi con se stessi e il proprio corpo è il primo passo per imparare a mangiare.

”Se vi nutrite con piacere e in base alla vostra fame il vostro peso resta stabile e si stabilizza secondo il vostro equilibrio”, ha concluso l’autore per il quale ”non dobbiamo mai privarci degli alimenti che ci piacciono!”.

 

Da TGCOM – Impagin. T.K.


 

 

 

 


Piccola mia nota…
 
Ma non sarà una bella scusa per pulirci la coscienza e fregarcene della dieta? Sorpresa 
 Comunque… grazie sempre cara cioccolata perché ci addolcisci la vita…

 

 


 

 

CIAO DA TONY KOSPAN




stelline color rsstelline color rsstelline color rsstelline color rsstelline color rsstelline color rs
IL MONDO DI ORSOSOGNANTE LA TUA PAGINA FB!

.

.

.

.

.

.

Facciamo pace con la cioccolata! Questo il consiglio di uno psichiatra francese!   2 comments

 

 

FACCIAMO PACE CON LA CIOCCOLATA

(ma chi mai è stato in guerra?)

E CON NOI STESSI


 

 

 

Bisogna nutrirsi con piacere!

 

Basta diete, stop ai cibi light, no ai sensi di colpa: mangiare deve essere un piacere e si deve imparare di nuovo a nutrirsi ascoltando il proprio corpo.

E’ la tesi dello psichiatra francese, Gerard Apfeldorfer, specialista dei disturbi del comportamento alimentare, secondo il quale è proprio con il mangiare soli e ‘light’ che si diventa obesi o malati:

”Invece di stare a sentire i nutrizionisti sarebbe meglio ascoltare le nostre sensazioni e si avrebbero più chance di mangiare quello di cui si ha bisogno”, spiega Apfeldorfer, autore, tra gli altri di ‘Mangio dunque sono’, “Anoressia, bulimia, obesità”, e di un nuovo libro ‘Mangiare in pace’ (‘Manger en paix’). 

 

 

 


 

”Nutrirsi è  diventato un’ossessione.

La dietetica ci ha resi pazzi: influenzata dal puritanesimo americano ci dice che dobbiamo scegliere cose buone per il corpo ma senza provare troppo piacere.

La dietetica vorrebbe farci mangiare soli, in modo scientifico, seguendo delle regole ”, ha spiegato in un intervista al settimanale Elle Apfeldorfer.

.

.

 
.
.

”Il fatto è che noi siamo latini.

Per noi un pasto è amore, una storia, delle ricette, un momento per stare insieme e soprattutto un piacere”, ha aggiunto.


Secondo l’autore ”quello che è buono per il nostro gusto fa bene alla salute”.

“Voler dimagrire o restare magri mangiando cibi alleggeriti  è la più grande follia della nostra epoca: si incolpa il cibo di essere nutriente.

Ci viene proposto di svuotare gli alimenti delle loro calorie. E’ così che si spinge alla bulimia”.

 

 

 

 

Inoltre ”il senso di colpa nel mangiare quello che ci piace ci impedisce di ascoltare il proprio corpo”, ha spiegato lo psichiatra.

Il risultato è che sette donne su dieci non sanno più riconoscere la loro sensazione di fame o sazietà .

 

 



 

 

Fate pace con la cioccolata”, è il consiglio di Apfeldorfer, per il quale riconciliarsi con se stessi e il proprio corpo è il primo passo per imparare a mangiare.

”Se vi nutrite con piacere e in base alla vostra fame il vostro peso resta stabile e si stabilizza secondo il vostro equilibrio”, ha concluso l’autore per il quale ”non dobbiamo mai privarci degli alimenti che ci piacciono!”.

 

Da TGCOM – Impagin. T.K.


 

 

 

 


Piccola mia nota…
 
Ma non sarà una bella scusa per pulirci la coscienza e fregarcene della dieta? Sorpresa 
 Comunque… grazie sempre cara cioccolata perché ci addolcisci la vita…

 

 


 

 

CIAO DA TONY KOSPAN




LA TUA PAGINA CULTURALE E DI SOGNO

IL NOSTRO MONDO A COLORI

.

.

.

Foto:

.

.

.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: