Archivio per l'etichetta ‘Christian Castro

Felice weekend in poesia “Nel silenzio delle mie parole ” G. Maugeri” – arte Waterhouse – canzone “Quiero sonar”   Leave a comment

 
 
.
.
.
 

John William Waterhouse – Arianna

 
 
 
 

 
 
 
 
 
 

Quando si ama la fedeltà non è troppo difficile.
– Henry de Montherlant –
 
 

 
 
 
 

John William Waterhouse – Ophelia

 
 
 
NEL SILENZIO DELLE MIE PAROLE
Giusy  Maugeri
 
Scriverò di te
su un pentagramma dorato
e la melodia mi pervaderà
fino all’intima essenza

Accarezzerò i petali di un fiore
pensando alle tue labbra
ma non lo coglierò
perché possa crescere
e godere dei raggi del sole
e della libertà di negarsi
 
Ti amerò sulle ali del vento
cullandoti
nel silenzio delle mie parole…
 
 
 


John William Waterhouse – Lady of Shalott – 1888

 
 
 
 
 
 
 
 
 

 
 

Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2

SE… TI PIACE… ISCRIVITI


 
John William Waterhouse – Il dolce suono del flauto – 1911
 
 

Buon martedì sera in poesia “Se avess’io” A. Merini – arte W. Oliver – canzone “Oggi chiedo di sognare”   Leave a comment

 

 

William Oliver

 

 

 

 

 

 

In questo mondo di guerra e di violenza
anche i fiori piangono…
e noi continuiamo a credere che sia rugiada
~ Jim Morrison ~
 

 



William Oliver – La lettera
 
 

SE AVESS’IO
Alda Merini  
 
Se avess’io levità di una fanciulla
invece di codesto, torturato,
pesantissimo cuore e conoscessi
la purezza delle acque come fossi
entro raccolta in miti-sacrifici,
spoglierei questa insipida memoria
per immergermi in te, fatto mio uomo.
Io ti debbo i racconti più fruttuosi
della mia terra che non dà mai spiga.
e ti debbo parole come l’ape
deve miele al suo fiore. Perché t’amo
caro, da sempre, prima dell’inferno
prima del paradiso, prima ancora
che io fossi buttata nell’argilla
del mio pavido corpo. Amore mio
quanto pesante è adducerti il mio carro
che io guido nel giorno

 
 


William Oliver – Raccolta del fieno



 
 

 
 
 da Orso Tony

 
 
 


PER LE NOVITA’ DEL BLOG
frecce052-b.gif

SE TI PIACE – ISCRIVITI

 

 

 

William Oliver




Buon weekend in poesia “Nel silenzio delle mie parole ” G. Maugeri” – arte Waterhouse – canzone “Quiero sonar”   Leave a comment

 
 
.
.
.
 

John William Waterhouse – Arianna

 
 
 
 

 
 
 
 
 
 

Quando si ama la fedeltà non è troppo difficile.
– Henry de Montherlant –
 
 

 
 
 
 

John William Waterhouse – Ophelia

 
 
 
NEL SILENZIO DELLE MIE PAROLE
Giusy  Maugeri
 
Scriverò di te
su un pentagramma dorato
e la melodia mi pervaderà
fino all’intima essenza

Accarezzerò i petali di un fiore
pensando alle tue labbra
ma non lo coglierò
perché possa crescere
e godere dei raggi del sole
e della libertà di negarsi
 
Ti amerò sulle ali del vento
cullandoti
nel silenzio delle mie parole…
 
 
 


John William Waterhouse – Lady of Shalott – 1888

 
 
 
 
 
 
 
 
 

 
 

Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2

SE… TI PIACE… ISCRIVITI


 
John William Waterhouse – Il dolce suono del flauto – 1911
 
 

Felice martedì sera in poesia “Se avess’io” A. Merini – arte W. Oliver – canzone “Oggi chiedo di sognare”   1 comment

 

 

William Oliver

 

 

 

 

 

 

In questo mondo di guerra e di violenza
anche i fiori piangono…
e noi continuiamo a credere che sia rugiada
~ Jim Morrison ~
 

 



William Oliver – La lettera
 
 

SE AVESS’IO
Alda Merini  
 
Se avess’io levità di una fanciulla
invece di codesto, torturato,
pesantissimo cuore e conoscessi
la purezza delle acque come fossi
entro raccolta in miti-sacrifici,
spoglierei questa insipida memoria
per immergermi in te, fatto mio uomo.
Io ti debbo i racconti più fruttuosi
della mia terra che non dà mai spiga.
e ti debbo parole come l’ape
deve miele al suo fiore. Perché t’amo
caro, da sempre, prima dell’inferno
prima del paradiso, prima ancora
che io fossi buttata nell’argilla
del mio pavido corpo. Amore mio
quanto pesante è adducerti il mio carro
che io guido nel giorno

 
 


William Oliver – Raccolta del fieno



 
 

 
 
 da Orso Tony

 
 
 


PER LE NOVITA’ DEL BLOG
frecce052-b.gif

SE TI PIACE – ISCRIVITI

 

 

 

William Oliver




Buon martedì sera in poesia “Se avess’io” A. Merini – arte W. Oliver – canzone “Oggi chiedo di sognare”   Leave a comment

 

 

William Oliver

 

 

 

 

 

 

In questo mondo di guerra e violenza
anche i fiori piangono…
e noi continuiamo a credere che sia rugiada
~ Jim Morrison ~

 

 



William Oliver – La lettera
 
 

SE AVESS’IO
Alda Merini  
 
Se avess'io levità di una fanciulla
invece di codesto, torturato,
pesantissimo cuore e conoscessi
la purezza delle acque come fossi
entro raccolta in miti-sacrifici,
spoglierei questa insipida memoria
per immergermi in te, fatto mio uomo.
Io ti debbo i racconti più fruttuosi
della mia terra che non dà mai spiga.
e ti debbo parole come l'ape
deve miele al suo fiore. Perché t'amo
caro, da sempre, prima dell'inferno
prima del paradiso, prima ancora
che io fossi buttata nell'argilla
del mio pavido corpo. Amore mio
quanto pesante è adducerti il mio carro
che io guido nel giorno

 
 


William Oliver – Raccolta del fieno


 
 
 

 
 
 da Orso Tony



 
 
 


PER LE NOVITA' DEL BLOG

SE TI PIACE – ISCRIVITI

 

 

 

William Oliver – Mary Cadwalader Rawle








Buon weekend in poesia “Nel silenzio delle mie parole “G. Maugeri” – arte J. W. Waterhouse – canzone “Quiero sonar”   2 comments

 
 
 

John William Waterhouse – Lady Clare (Part.)

 
 
 
 

 
 
 
 
 
 
Quando si ama la fedeltà non è troppo difficile.
– Henry de Montherlant –
 
 

 
 
 
 
 
 

 

 

 
John William Waterhouse – Ophelia
 
 
 
NEL SILENZIO DELLE MIE PAROLE
Giusy  Maugeri
 
Scriverò di te
su un pentagramma dorato
e la melodia mi pervaderà
fino all’intima essenza

Accarezzerò i petali di un fiore
pensando alle tue labbra
ma non lo coglierò
perché possa crescere
e godere dei raggi del sole
e della libertà di negarsi
 
Ti amerò sulle ali del vento
cullandoti
nel silenzio delle mie parole…
 
 
 

John William Waterhouse – Lady of Shalott – 1888
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 
 

LA TUA NUOVA PAGINA DI
PSICHE E SOGNO
PER COLORARE LE TUE ORE…


 
 
John William Waterhouse – Il dolce suono del flauto – 1911


 
 

Buon martedì pomeriggio in poesia “Se avess’io” A. Merini – arte W. Oliver – canzone “Oggi chiedo di sognare”   Leave a comment

 

 

 

 

William Oliver

 

 

 

 

 

 

In questo mondo di guerra e violenza
anche i fiori piangono…
e noi continuiamo a credere che sia rugiada
~ Jim Morrison ~

 

 

William Oliver – La lettera
 
 
 
SE AVESS’IO
Alda Merini  
 
Se avess'io levità di una fanciulla
invece di codesto, torturato,
pesantissimo cuore e conoscessi
la purezza delle acque come fossi
entro raccolta in miti-sacrifici,
spoglierei questa insipida memoria
per immergermi in te, fatto mio uomo.
Io ti debbo i racconti più fruttuosi
della mia terra che non dà mai spiga.
e ti debbo parole come l'ape
deve miele al suo fiore. Perché t'amo
caro, da sempre, prima dell'inferno
prima del paradiso, prima ancora
che io fossi buttata nell'argilla
del mio pavido corpo. Amore mio
quanto pesante è adducerti il mio carro
che io guido nel giorno
 
 

William Oliver – Raccolta del fieno

 
 
 
 

 
 
 
 
 
Dato il freddo raddoppio la mia pelliccia…


 
 
 

PER LE NOVITA' DEL BLOG

SE TI PIACE – ISCRIVITI

 

 

 

William Oliver – Mary Cadwalader Rawle

 

 


 

Buona serata in poesia “Se avess’io” di A. Merini – arte.. W. Oliver – canzone “Oggi chiedo di sognare”   1 comment

 

 

 

 

William Oliver

 

 

 

 

 

 

In questo mondo di guerra e violenza
anche i fiori piangono…
e noi continuiamo a credere che sia rugiada
~ Jim Morrison ~

 

 

William Oliver – La lettera
 
 
 
SE AVESS’IO
Alda Merini  
 
Se avess'io levità di una fanciulla
invece di codesto, torturato,
pesantissimo cuore e conoscessi
la purezza delle acque come fossi
entro raccolta in miti-sacrifici,
spoglierei questa insipida memoria
per immergermi in te, fatto mio uomo.
Io ti debbo i racconti più fruttuosi
della mia terra che non dà mai spiga.
e ti debbo parole come l'ape
deve miele al suo fiore. Perché t'amo
caro, da sempre, prima dell'inferno
prima del paradiso, prima ancora
che io fossi buttata nell'argilla
del mio pavido corpo. Amore mio
quanto pesante è adducerti il mio carro
che io guido nel giorno
 
 

William Oliver – Raccolta del fieno

 
 
 
 

 
 
 
 
 


 
 
 
 

PER LE NOVITA' DEL BLOG

SE TI PIACE – ISCRIVITI

 

 

 

William Oliver – Mary Cadwalader Rawle

 

 

 

Buon W. E. in poesia.. Nel silenzio delle mie parole di G. Maugeri – arte.. Waterhouse – canzone.. Quiero sonar   Leave a comment

 
 
 

John William Waterhouse – Lady Clare (Part.)

 
 
 
 

 
 
 
 
 
 
 
Quando si ama la fedeltà non è troppo difficile.
– Henry de Montherlant –
 
 

 
 
 
 
 
 

 
              
 
 

John William Waterhouse – Ophelia
 
 
 
NEL SILENZIO DELLE MIE PAROLE
Giusy  Maugeri
 
Scriverò di te
su un pentagramma dorato
e la melodia mi pervaderà
fino all’intima essenza
Accarezzerò i petali di un fiore
pensando alle tue labbra
ma non lo coglierò
perché possa crescere
e godere dei raggi del sole
e della libertà di negarsi
 
Ti amerò sulle ali del vento
cullandoti
nel silenzio delle mie parole…
 
 
 

John William Waterhouse – Lady of Shalott – 1888
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

LA TUA PAGINA
CULTURALE E DI SOGNO DI FB
CON OLTRE 450.000 FANS

 

 
 

Buon pomeriggio in poesia.. Se avess’io di A. Merini – arte.. W. Oliver – canzone.. Oggi chiedo di sognar   Leave a comment

 

 

 

 

William Oliver

 

 

 

 

 

 

.

In questo mondo di guerra e violenza
anche i fiori piangono…
e noi continuiamo a credere che sia rugiada
~ Jim Morrison ~

 

 

William Oliver – Mary Cadwalader Rawle
 
 
 
SE AVESS’IO
Alda Merini  
 
Se avess'io levità di una fanciulla
invece di codesto, torturato,
pesantissimo cuore e conoscessi
la purezza delle acque come fossi
entro raccolta in miti-sacrifici,
spoglierei questa insipida memoria
per immergermi in te, fatto mio uomo.
Io ti debbo i racconti piu fruttuosi
della mia terra che non dà mai spiga.
e ti debbo parole come l'ape
deve miele al suo fiore. Perchè t'amo
caro, da sempre, prima dell'inferno
prima del paradiso, prima ancora
che io fossi buttata nell'argilla
del mio pavido corpo. Amore mio
quanto pesante è adducerti il mio carro
che io guido nel giorno
 
 

William Oliver – Raccolta del fieno

 
 
 
 
 
 
 
 
A’ TOUT LE MONDE
 
PAR L’OURS
 


Globo numero 101

 
 
 
 

La pagina culturale di Fb
 
 

 

 
 
 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: