Archivio per l'etichetta ‘Chevalier de Méré

Felice martedì sera in poesia “Ti adoro” Baudelaire – arte J. A. D. Ingres – canzone “Mamma mia” degli Abba   1 comment

.
.
.

Jean-Auguste-Dominique Ingres – La contessa Haussonville – 1845
La posa, lo sguardo, il vestito… un insieme di sogno









Per quanto difficile possa essere la vita,
c'è sempre qualcosa che è possibile fare.
Guardate le stelle invece dei vostri piedi.
– Stephen Hawkin –


Jean-Auguste-Dominique Ingres – Madame Moitessier



TI ADORO

Charles Baudelaire


T’adoro al pari della volta notturna,
o vaso di tristezza, o grande taciturna!
E tanto più t’amo quanto più mi fuggi, o bella,
e sembri, ornamento delle mie notti,
ironicamente accumulare
la distanza che separa le mie braccia
dalle azzurrità infinite.
Mi porto all’attacco,
m’arrampico all’assalto
come fa una fila di vermi presso un cadavere
e amo,
fiera implacabile e cruda,
sino la freddezza che ti fa più bella ai miei occhi.



Jean-Auguste-Dominique Ingres – L'odalisca








   (ABBA – MAMMA MIA)





IL GRUPPO IN CUI VIVER L'ARTE…
INSIEME
.
.
.

Jean-Auguste-Dominique Ingres – Ritratto di Fulong





Buon martedì sera in poesia “Ti adoro” Baudelaire – arte J. A. D. Ingres – canzone “Mamma mia” degli Abba   Leave a comment

.
.
.

Jean-Auguste-Dominique Ingres – La contessa Haussonville – 1845
La posa, lo sguardo, il vestito… un insieme di sogno









Per quanto difficile possa essere la vita,
c'è sempre qualcosa che è possibile fare.
Guardate le stelle invece dei vostri piedi.
– Stephen Hawkin –


Jean-Auguste-Dominique Ingres – Madame Moitessier



TI ADORO

Charles Baudelaire


T’adoro al pari della volta notturna,
o vaso di tristezza, o grande taciturna!
E tanto più t’amo quanto più mi fuggi, o bella,
e sembri, ornamento delle mie notti,
ironicamente accumulare
la distanza che separa le mie braccia
dalle azzurrità infinite.
Mi porto all’attacco,
m’arrampico all’assalto
come fa una fila di vermi presso un cadavere
e amo,
fiera implacabile e cruda,
sino la freddezza che ti fa più bella ai miei occhi.






Jean-Auguste-Dominique Ingres – L'odalisca






 




IL GRUPPO IN CUI VIVER L'ARTE…
INSIEME

.
.
.

Jean-Auguste-Dominique Ingres – Ritratto di Fulong





Buon martedì notte in poesia “Ti adoro” Baudelaire – arte.. J. A. D. Ingres – canzone “Mamma mia”   Leave a comment

 
 
 

 Jean-Auguste-Dominique Ingres – La contessa Haussonville – 1845
La posa, lo sguardo, il vestito… un insieme di sogno…
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Per quanto difficile possa essere la vita,
c'è sempre qualcosa che è possibile fare.
Guardate le stelle invece dei vostri piedi.
Stephen Hawkin




clicca per vedere l'immagine a dimensioni normali

Jean-Auguste-Dominique Ingres – Madame Moitessier

 

 

 

TI ADORO

Charles Baudelaire

 
T’adoro al pari della volta notturna,
o vaso di tristezza, o grande taciturna!
E tanto più t’amo quanto più mi fuggi, o bella,
e sembri, ornamento delle mie notti,
ironicamente accumulare
la distanza che separa le mie braccia
dalle azzurrità infinite.
Mi porto all’attacco,
m’arrampico all’assalto
come fa una fila di vermi presso un cadavere
e amo,
fiera implacabile e cruda,
sino la freddezza che ti fa più bella ai miei occhi.
 
 
 
 

 
 
 
 
Jean-Auguste-Dominique Ingres – Ritratto di Fulong
 
 
 
 
 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

IL GRUPPO IN CUI VIVER L'ARTE…
INSIEME

.
.
.

Jean-Auguste-Dominique Ingres – Madame Moitessier




Buon martedì pomeriggio in poesia..Ti adoro di Baudelaire – arte.. J.A.D. Ingres – canzone.. Mamma mia degli Abba   Leave a comment

 
 
 

 Jean-Auguste-Dominique Ingres – La contessa Haussonville – 1845
La posa, lo sguardo, il vestito… un insieme di sogno…
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Chi comincia ad amare deve prepararsi a soffrire
Chevalier de Méré
 

 
 
 
clicca per vedere l'immagine a dimensioni normali

Jean-Auguste-Dominique Ingres – Madame Moitessier

 

 

 

TI ADORO

Charles Baudelaire

 
T’adoro al pari della volta notturna,
o vaso di tristezza, o grande taciturna!
E tanto più t’amo quanto più mi fuggi, o bella,
e sembri, ornamento delle mie notti,
ironicamente accumulare
la distanza che separa le mie braccia
dalle azzurrità infinite.
Mi porto all’attacco,
m’arrampico all’assalto
come fa una fila di vermi presso un cadavere
e amo,
fiera implacabile e cruda,
sino la freddezza che ti fa più bella ai miei occhi.
 
 
 
 
 
 
 
 
Jean-Auguste-Dominique Ingres – Ritratto di Fulong
 
 
 
 
 

 
 
 
 
 
 
a tutti da Orso Tony
 
 
 
 
 
 

IL GRUPPO IN CUI VIVER L'ARTE…
INSIEME

 
 
 

Buon martedì in poesia..Ti adoro di Baudelaire – arte.. J.A.D. Ingres – canzone.. Mamma mia degli Abba   2 comments

 
 
 

 Jean-Auguste-Dominique Ingres – La contessa Haussonville – 1845
La posa, lo sguardo, il vestito… un insieme di sogno…
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Chi comincia ad amare deve prepararsi a soffrire
Chevalier de Méré
 

 
 
 
Nota

Jean-Auguste-Dominique Ingres – Madame Moitessier

 

 

 

TI ADORO

Charles Baudelaire

 
T’adoro al pari della volta notturna,
o vaso di tristezza, o grande taciturna!
E tanto più t’amo quanto più mi fuggi, o bella,
e sembri, ornamento delle mie notti,
ironicamente accumulare
la distanza che separa le mie braccia
dalle azzurrità infinite.
Mi porto all’attacco,
m’arrampico all’assalto
come fa una fila di vermi presso un cadavere
e amo,
fiera implacabile e cruda,
sino la freddezza che ti fa più bella ai miei occhi.
 
 
 
 
 
 
 
 
Jean-Auguste-Dominique Ingres – Ritratto di Fulong
 
 
 
 
 

 
 
 
 
 
 
a tutti da Orso Tony
 
 
 
 
 

IL GRUPPO IN CUI VIVER L'ARTE
INSIEME
 
 
 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: