Archivio per l'etichetta ‘Charles Dickens

Buona vigilia e buon cenone (stando attenti) con ricordi.. pensieri.. poesie e la classica canzone “White Christmas”   2 comments

 

 

 

Oggi è una giornata davvero particolare

 

Se andiamo indietro al tempo in cui eravamo ragazzi
sono certo che noi tutti, o quasi tutti ,
conserviamo dei ricordi piacevoli di famiglie riunite e festose
di cenoni a base di pesce perché la carne era vietata
e soprattutto di atmosfere dolci e felici.

 
 

 
 
 
 
 

Cenoni ricchi o poveri ma conditi sempre dal piacere
dello star insieme da parte delle famiglie… spesso numerose
ma non solo… perché si aggiungevano anche amici e vicini di casa
dato che si viveva in modo molto più comunitario di oggi.

 
 

 
 



Ma tutto era vissuto con in pace… ed armonia
almeno oggi così ci sembra di ricordare,
riandando con la mente a quelle Vigilie della fanciullezza
grazie al morbido e nostalgico velo della memoria.

Oggi, a causa di questa maledetta pandemia,
i cenoni saranno insieme solo con i familiari più stretti
ma forse all’insegna di una riscoperta dei valori più veri, spero.

 
 
 

 
 
 

Comunque, senza retorica, spero che in questa notte “Santa”
un po’ di ristoro, di conforto e di buoni alimenti giunga anche 
a chi è povero, malato. solo.

 
 
 
  
 
  
 
 


QUALCHE AFORISMA E QUALCHE POESIA
PRIMA DI METTERCI A TAVOLA 


Ho sempre pensato al Natale come ad un bel momento.
Un momento gentile, caritatevole, piacevole e dedicato al perdono.
L’unico momento che conosco, nel lungo anno, in cui gli uomini e le donne
sembrano aprire consensualmente e liberamente i loro cuori,
solitamente chiusi.
Charles Dickens

 
 
 
 

Non preoccuparti della dimensione del tuo albero di Natale.
Agli occhi di un bambino sono tutti alti 10 metri.
Larry Wilde
 
 
  

.

.

VIGILIA DI NATALE

Giulietta Livraghi Verdesca Zain


Sono sfasati i miei radar stasera:

c’è una stella cometa

che gira in tondo

sulle rotte del cuore.

 

 
 
 
 
 
 
 

NATALE
 Giuseppe Ungaretti
 
Non ho voglia
di tuffarmi
in un gomitolo
di strade
Ho tanta
stanchezza
sulle spalle.
Lasciatemi così
come una
cosa
posata
in un
angolo
e dimenticata.
Qui
non si sente
altro
che il caldo buono.
Sto
con le quattro
capriole
di fumo
del focolare.

 

 
 
 


 

Concludo questo post con affetto e simpatia … augurando a Voi tutti

felice vigilia e buon cenone…
 
 
 
 

 

Antony Kospan

 
 
 
 
 
PER LE NOVITA’
SE IL BLOG TI PIACE
I S C R I V I T I 




 

 

Felice giovedì sera in poesia “Stella” R. Perin – arte Vettriano – canzone “Parlami di te” F. Hardy   Leave a comment


.
.
.
.
 
 
Jack Vettriano

 
 
 
 
 


Visualizza immagine di origine



 



 
 
 
Quei giorni perduti a rincorrere il vento
a chiederci un bacio e volerne altri cento
Fabrizio De Andrè
 

 
 
 
 

Jack Vettriano
 
 
 
 
STELLA
Roberto Perin

 
Ho trovato
un mondo dove giocare.
Ho trovato
un mondo dove vivere.
Ho trovato
un mondo dove sognare,
con le bolle color grano,
saltare i riflessi
di cielo nelle acque vive.
Ho trovato dove correre
in sella alla libertà,
mentre cerco l’orizzonte.
Penso che questa
non può essere realtà.
Ho sciolto i nodi
dei miei pensieri,
ho liberato al vento i desideri
in questo mondo magico.
Una mano mi stringe,
mi prende, è la tua mano.
La mano di chi mi ha
fatto sognare con il suo amore.

 
 
 
 

Jack Vettriano

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 da Orso Tony

 
 
 
 

.
.
.
.
.
.

 musicAnimata.gif

Jack Vettriano



 
 

Buona vigilia e buon cenone anche se in pochi.. con ricordi.. pensieri.. poesie e la classica canzone “White Christmas”   3 comments

 

 

 

Oggi è una giornata davvero particolare

 

Se andiamo indietro al tempo in cui eravamo ragazzi
sono certo che noi tutti, o quasi tutti ,
conserviamo dei ricordi piacevoli di famiglie riunite e festose
di cenoni a base di pesce perché la carne era vietata
e soprattutto di atmosfere dolci e felici.

 
 

 
 
 
 
 

Cenoni ricchi o poveri ma conditi sempre dal piacere
dello star insieme da parte delle famiglie… spesso numerose
ma non solo… perché si aggiungevano anche amici e vicini di casa
dato che si viveva in modo molto più comunitario di oggi.

 
 

 
 



Ma tutto era vissuto con in pace… ed armonia
almeno oggi così ci sembra di ricordare,
riandando con la mente a quelle Vigilie della fanciullezza
grazie al morbido e nostalgico velo della memoria.

Oggi, a causa di questa maledetta pandemia,
i cenoni saranno insieme solo con i familiari più stretti
ma forse all’insegna di una riscoperta dei valori più veri, spero.

 
 
 

 
 
 

Comunque, senza retorica, spero che in questa notte “Santa”
un po’ di ristoro, di conforto e di buoni alimenti giunga anche 
a chi è povero, malato. solo.

 
 
 
  
 
  
 
 


QUALCHE AFORISMA E QUALCHE POESIA
PRIMA DI METTERCI A TAVOLA 


Ho sempre pensato al Natale come ad un bel momento.
Un momento gentile, caritatevole, piacevole e dedicato al perdono.
L’unico momento che conosco, nel lungo anno, in cui gli uomini e le donne
sembrano aprire consensualmente e liberamente i loro cuori,
solitamente chiusi.
Charles Dickens

 
 
 
 

Non preoccuparti della dimensione del tuo albero di Natale.
Agli occhi di un bambino sono tutti alti 10 metri.
Larry Wilde
 
 
  

.

.

VIGILIA DI NATALE

Giulietta Livraghi Verdesca Zain


Sono sfasati i miei radar stasera:

c’è una stella cometa

che gira in tondo

sulle rotte del cuore.

 

 
 
 
 
 
 
 

NATALE
 Giuseppe Ungaretti
 
Non ho voglia
di tuffarmi
in un gomitolo
di strade
Ho tanta
stanchezza
sulle spalle.
Lasciatemi così
come una
cosa
posata
in un
angolo
e dimenticata.
Qui
non si sente
altro
che il caldo buono.
Sto
con le quattro
capriole
di fumo
del focolare.

 

 
 
 


 

Concludo questo post con affetto e simpatia … augurando a Voi tutti

felice vigilia e buon cenone…
 
 
 
 

 

Antony Kospan

 
 
 
 
 
PER LE NOVITA’
SE IL BLOG TI PIACE
I S C R I V I T I 




 

 

Buon giovedì sera in poesia “Stella” R. Perin – arte Vettriano – canzone “Parlami di te” F. Hardy   Leave a comment


.
.
.
.
 
 
Jack Vettriano

 
 
 
 
 


Visualizza immagine di origine



 



 
 
 
Quei giorni perduti a rincorrere il vento
a chiederci un bacio e volerne altri cento
Fabrizio De Andrè
 

 
 
 
 

Jack Vettriano
 
 
 
 
STELLA
Roberto Perin

 
Ho trovato
un mondo dove giocare.
Ho trovato
un mondo dove vivere.
Ho trovato
un mondo dove sognare,
con le bolle color grano,
saltare i riflessi
di cielo nelle acque vive.
Ho trovato dove correre
in sella alla libertà,
mentre cerco l’orizzonte.
Penso che questa
non può essere realtà.
Ho sciolto i nodi
dei miei pensieri,
ho liberato al vento i desideri
in questo mondo magico.
Una mano mi stringe,
mi prende, è la tua mano.
La mano di chi mi ha
fatto sognare con il suo amore.

 
 
 
 

Jack Vettriano

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 da Orso Tony

 
 
 
 

.
.
.
.
.
.

 musicAnimata.gif

Jack Vettriano



 
 

Buona vigilia e buon cenone con.. ricordi.. pensieri.. poesie e la classica canzone “White Christmas”   3 comments

 

 

 

Oggi è una giornata davvero particolare…

 

Se andiamo indietro al tempo in cui eravamo ragazzi
sono certo che noi tutti, o quasi tutti ,
conserviamo dei ricordi piacevoli di famiglie riunite e festose…
di cenoni a base di pesce perché la carne era vietata…
e soprattutto di atmosfere dolci e felici…

 
 

 
 
 
 
 

Cenoni ricchi o poveri ma conditi sempre dal piacere
dello star insieme… da parte delle famiglie… spesso numerose…
ma non solo… perché si aggiungevano anche amici e vicini di casa…
dato che si viveva in modo molto più comunitario di oggi…

 
 

 
 



Ma tutto era vissuto con in pace… ed armonia
almeno oggi così ci sembra di ricordare,
riandando con la mente a quelle Vigilie della fanciullezza
grazie al morbido e nostalgico velo della memoria…

Oggi mi sembra in verità che quell'atmosfera…
sia sempre più scontata, sempre più veloce,
sempre più formale, sempre più improntata al consumismo

 
 
 

 
 
 

Ma spero che poi in fondo…, senza retorica,
stasera al cenone…
dovunque e con chiunque saremo…

– perché non voglio dimenticare affatto
chi è solo… chi è povero… chi è malato… chi è triste…
ma spero che oggi possa essere in famiglia
o almeno con qualche amico –

risentiremo in pieno o almeno in parte
quella serenità e quella concordia d'allora…
 
 
 
  
 
  
 
 

Ho sempre pensato al Natale come ad un bel momento.
Un momento gentile, caritatevole, piacevole e dedicato al perdono.
L'unico momento che conosco, nel lungo anno, in cui gli uomini e le donne
sembrano aprire consensualmente e liberamente i loro cuori,
solitamente chiusi.
Charles Dickens

 
 
 
 

Non preoccuparti della dimensione del tuo albero di Natale.
Agli occhi di un bambino sono tutti alti 10 metri.
Larry Wilde
 
 
  

.

.

VIGILIA DI NATALE

Giulietta Livraghi Verdesca Zain


Sono sfasati i miei radar stasera:

c’è una stella cometa

che gira in tondo

sulle rotte del cuore.

 

 
 
 
 
 
 
 

NATALE
 Giuseppe Ungaretti
 
Non ho voglia
di tuffarmi
in un gomitolo
di strade
Ho tanta
stanchezza
sulle spalle.
Lasciatemi così
come una
cosa
posata
in un
angolo
e dimenticata.
Qui
non si sente
altro
che il caldo buono.
Sto
con le quattro
capriole
di fumo
del focolare.

 

 
 
 


 

Pertanto con affetto e simpatia …auguro a Voi tutti

felice vigilia e buon cenone…
 
 
 
 

 

Antony Kospan

 
 
 
 
 
PER LE NOVITA'
SE IL BLOG TI PIACE
I S C R I V I T I 




 

 

Buona vigilia e buon cenone con.. ricordi.. aforismi.. poesie e 3 candele da accendere.. insieme   Leave a comment

 

 

 

 

Oggi è una giornata davvero particolare…

 

Se andiamo indietro al tempo in cui eravamo ragazzi
sono certo che noi tutti, o quasi tutti ,
conserviamo dei ricordi piacevoli di famiglie riunite e festose…
di cenoni a base di pesce perché la carne era vietata…
e soprattutto di atmosfere dolci e felici…


 
 

 
 
 
 
 

Cenoni ricchi o poveri ma conditi sempre dal piacere
dello star insieme… da parte delle famiglie… spesso numerose…
ma non solo… perché si aggiungevano anche amici e vicini di casa…
dato che si viveva in modo molto più comunitario di oggi…


 
 

 
 



Ma tutto era vissuto con in pace… ed armonia
almeno oggi così ci sembra di ricordare,
riandando con la mente a quelle Vigilie della fanciullezza
grazie al morbido e nostalgico velo della memoria…

Oggi mi sembra in verità che quell'atmosfera…
sia sempre più scontata, sempre più veloce,
sempre più formale, sempre più improntata al consumismo

 
 
 

 
 
 


Ma spero che poi in fondo…, senza retorica,
stasera al cenone…
dovunque e con chiunque saremo…

– perché non voglio dimenticare affatto
chi è solo… chi è povero… chi è malato… chi è triste…
ma spero che oggi possa essere in famiglia
o almeno con qualche amico –

risentiremo in pieno o almeno in parte
quella serenità e quella concordia d'allora…

 
 
 
 

 
 
 
 
 
 
 
 
 

Ho sempre pensato al Natale come ad un bel momento.
Un momento gentile, caritatevole, piacevole e dedicato al perdono.
L'unico momento che conosco, nel lungo anno, in cui gli uomini e le donne
sembrano aprire consensualmente e liberamente i loro cuori,
solitamente chiusi.
Charles Dickens

 
 

 
 

Non preoccuparti della dimensione del tuo albero di Natale.
Agli occhi di un bambino sono tutti alti 10 metri.
Larry Wilde
 
 
 
 

.

.

.

VIGILIA DI NATALE


Giulietta Livraghi Verdesca Zain


Sono sfasati i miei radar stasera:


c’è una stella cometa


che gira in tondo


sulle rotte del cuore.

 

 
 
 
 
 
 
 
IL MISTERO DI NATALE
L. Hausman


La Luce guardò in basso
e vide le Tenebre:
“Là voglio andare”
disse la Luce.
La Pace guardò in basso
e vide la Guerra:
“Là voglio andare”
disse la Pace.
L'Amore guardò in basso
e vide l'Odio:
“Là voglio andare”
disse l'Amore.
Così apparve la Luce
e risplendette.
Così apparve la Pace
e offrì riposo.
Così apparve l'Amore
e portò vita;
questo è il mistero del Natale.
 
 
 
 
 


 
 
 
 
Pertanto con affetto e simpatia …


auguro a Voi tutti


felice vigilia e buon cenone…
 
 
 
 


 
 
 
 
 
 
e prima di accomodarci a tavola
accendiamo le candele col… mouse…
con questo bel giochino interattivo…

che certo piacerà anche ai bambini
 
 
 

 

Foto:
 
  
 
 
 
Tony Kospan
 
 
 
 
 
 
 LA TUA PAGINA DI 
CULTURA.. PSICHE E SOGNO

DI FACEBOOK?

Foto animata




 

 

  

Buon pomeriggio in poesia.. Stella di R. Perin – arte.. J. Vettriano – canzone.. Parlami di te   4 comments

 
 
 
 
Jack Vettriano
 
 
 
 
 
 
 
cuorecuorecuorecuorecuore

 

Tu sei una persona di quelle che si incontrano
quando la vita decide di farti un regalo.
Charles Dickens
 
cuorecuorecuorecuorecuore

 
 
 
 

Jack Vettriano
 
 
 
 
STELLA

Roberto Perin

 
Ho trovato
un mondo dove giocare.
Ho trovato
un mondo dove vivere.
Ho trovato
un mondo dove sognare,
con le bolle color grano,
saltare i riflessi
di cielo nelle acque vive.
Ho trovato dove correre
in sella alla libertà,
mentre cerco l’orizzonte.
Penso che questa
non può essere realtà.
Ho sciolto i nodi
dei miei pensieri,
ho liberato al vento i desideri
in questo mondo magico.
Una mano mi stringe,
mi prende, è la tua mano.
La mano di chi mi ha
fatto sognare con il suo amore.
 
 
 
 

Jack Vettriano

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
da Orsosognante
 
 
 
 
 
 
 
 
 

PER LE NOVITA' DEL BLOG

SE IL BLOG TI PIACE
I S C R I V I T I
 
 

 
 

Buona vigilia e buon cenone con ricordi, aforismi, poesie e 3 candele natalizie da accendere virtualmente   Leave a comment

 

 

 

 


 
Oggi è una giornata davvero particolare…
 
Se andiamo indietro al tempo in cui eravamo ragazzi
sono certo che noi tutti, o quasi tutti ,
conserviamo dei ricordi piacevoli di famiglie riunite e festose…
di cenoni a base di pesce perché la carne era vietata…
e soprattutto di atmosfere dolci e felici…
 
 
 


 
 
 
 
 

Cenoni ricchi o poveri ma conditi sempre dal piacere
dello star insieme… da parte delle famiglie… spesso numerose…
ma non solo… perché si aggiungevano anche amici e vicini di casa…
dato che si viveva in modo molto più comunitario di oggi…
 
 
 

 
 
 
 

Ma tutto era vissuto con in pace… ed armonia
almeno oggi così ci sembra di ricordare,
riandando con la mente a quelle Vigilie della fanciullezza
grazie al morbido e nostalgico velo della memoria…

 

Oggi mi sembra in verità che quell'atmosfera…
sia sempre più scontata, sempre più veloce,
sempre più formale, sempre più improntata al consumismo
 
 
 

 
 
 
Ma spero che poi in fondo…, senza retorica,
stasera al cenone…
dovunque e con chiunque saremo…
– perché non voglio dimenticare affatto
chi è solo… chi è povero… chi è malato… chi è triste…
ma spero che oggi possa essere in famiglia
o almeno con qualche amico –
risentiremo in pieno o almeno in parte
quella serenità e quella concordia d'allora…
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Ho sempre pensato al Natale come ad un bel momento.
Un momento gentile, caritatevole, piacevole e dedicato al perdono.
L'unico momento che conosco, nel lungo anno, in cui gli uomini e le donne
sembrano aprire consensualmente e liberamente i loro cuori,
solitamente chiusi.
Charles Dickens
 
 
 
 

Non preoccuparti della dimensione del tuo albero di Natale.
Agli occhi di un bambino sono tutti alti 10 metri.
Larry Wilde
 
 
 
 

 
 
 
 
VIGILIA DI NATALE
Giulietta Livraghi Verdesca Zain

Sono sfasati i miei radar stasera:
c’è una stella cometa
che gira in tondo
sulle rotte del cuore.
 
 
 
 
 
 
 
 
IL MISTERO DI NATALE
L. Hausman
 
La Luce guardò in basso
e vide le Tenebre:
“Là voglio andare”
disse la Luce.
La Pace guardò in basso
e vide la Guerra:
“Là voglio andare”
disse la Pace.
L'Amore guardò in basso
e vide l'Odio:
“Là voglio andare”
disse l'Amore.
Così apparve la Luce
e risplendette.
Così apparve la Pace
e offrì riposo.
Così apparve l'Amore
e portò vita;
questo è il mistero del Natale.
 
 
 
 
 

 
 
 
 
Pertanto con affetto e simpatia …
auguro a Voi tutti
felice vigilia e buon cenone…
 
 
 
 

 
 
 
 
 
 
e prima di accomodarci a tavola
accendiamo le candele col… mouse…
in questo gioco interattivo…


che penso piacerà anche ai bambini
 
 
 

 
 
 
 
 
 
 
 
Tony Kospan
 
 
 
 
 
 
 LA TUAPAGINA DI SOGNO
DI FACEBOOK?

PSICHEESOGNO1RID.gif PSICHE E SOGNO picture by orsosognante
 
 
 
 

Buona domenica in poesia.. Piaghe d’amore di Lorca – arte.. C. C. Curran – canzone.. L’emozione non ha voce – e…   3 comments

 

 

Charles Courtney Curran – Sentiero dei fiori

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Charles Courtney Curran – La lettura

 

 

E poi arrivano quelle persone che si incontrano
quando la vita decide di farti un regalo
Charles Dickens

 

 


 

 

 

PIAGHE D’AMORE

Garcia Lorca

 

La luce, questo fuoco che divora.

Questo paesaggio grigio che m’attornia.

Questa pena per una sola idea.

Quest’angoscia di cielo, terra e d’ora.

 

Questo pianto di sangue che decora

lira senza timbro, torcia senza presa

Questo peso del mare che mi frusta.

Questo scorpione che attende entro di me.

 

Ghirlanda d’amore, letto di ferito

sono e di insonne, sogno la presenza

tua nel fondo in rovina del mio petto;

e se ricerco una vetta di prudenza

il tuo cuore mi dà una valle densa

di cicuta e passione d’aspra scienza.

 

 

 

Charles Courtney Curran – La lettrice
 
 
 
 

cuore169868366633.gif picture by estrelinhalindacuore169868366633.gif picture by estrelinhalindacuore169868366633.gif picture by estrelinhalindacuore169868366633.gif picture by estrelinhalinda

 
 
 
 
à tout le monde par Ours Antoine
 
 
 
 
 

IL GRUPPO DI CHI AMA

VIVER L'ARTE…

I N S I E M E

 

 

Felice giovedì in poesia – Stella di R. Perin – arte.. J. Vettriano – canzone.. Parlami di te – e..   4 comments

 
 
 
 
Jack Vettriano
 
 
 
 
 
 
 
cuorecuorecuorecuorecuore

 

Tu sei una persona di quelle che si incontrano
quando la vita decide di farti un regalo.
Charles Dickens
 
cuorecuorecuorecuorecuore

 
 
 
 

Jack Vettriano
 
 
 
 
STELLA

Roberto Perin

 
Ho trovato
un mondo dove giocare.
Ho trovato
un mondo dove vivere.
Ho trovato
un mondo dove sognare,
con le bolle color grano,
saltare i riflessi
di cielo nelle acque vive.
Ho trovato dove correre
in sella alla libertà,
mentre cerco l’orizzonte.
Penso che questa
non può essere realtà.
Ho sciolto i nodi
dei miei pensieri,
ho liberato al vento i desideri
in questo mondo magico.
Una mano mi stringe,
mi prende, è la tua mano.
La mano di chi mi ha
fatto sognare con il suo amore.
 
 
 
 

Jack Vettriano

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
da Orsosognante
 
 
 
 
 
 
 
 
 

PER LE NOVITA' DEL BLOG

SE IL BLOG TI PIACE
I S C R I V I T I
 
 

 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: