Archivio per l'etichetta ‘cenone tradizionale a base di pesce

Buona vigilia e buon cenone (stando attenti) con ricordi.. pensieri.. poesie e la classica canzone “White Christmas”   2 comments

 

 

 

Oggi è una giornata davvero particolare

 

Se andiamo indietro al tempo in cui eravamo ragazzi
sono certo che noi tutti, o quasi tutti ,
conserviamo dei ricordi piacevoli di famiglie riunite e festose
di cenoni a base di pesce perché la carne era vietata
e soprattutto di atmosfere dolci e felici.

 
 

 
 
 
 
 

Cenoni ricchi o poveri ma conditi sempre dal piacere
dello star insieme da parte delle famiglie… spesso numerose
ma non solo… perché si aggiungevano anche amici e vicini di casa
dato che si viveva in modo molto più comunitario di oggi.

 
 

 
 



Ma tutto era vissuto con in pace… ed armonia
almeno oggi così ci sembra di ricordare,
riandando con la mente a quelle Vigilie della fanciullezza
grazie al morbido e nostalgico velo della memoria.

Oggi, a causa di questa maledetta pandemia,
i cenoni saranno insieme solo con i familiari più stretti
ma forse all’insegna di una riscoperta dei valori più veri, spero.

 
 
 

 
 
 

Comunque, senza retorica, spero che in questa notte “Santa”
un po’ di ristoro, di conforto e di buoni alimenti giunga anche 
a chi è povero, malato. solo.

 
 
 
  
 
  
 
 


QUALCHE AFORISMA E QUALCHE POESIA
PRIMA DI METTERCI A TAVOLA 


Ho sempre pensato al Natale come ad un bel momento.
Un momento gentile, caritatevole, piacevole e dedicato al perdono.
L’unico momento che conosco, nel lungo anno, in cui gli uomini e le donne
sembrano aprire consensualmente e liberamente i loro cuori,
solitamente chiusi.
Charles Dickens

 
 
 
 

Non preoccuparti della dimensione del tuo albero di Natale.
Agli occhi di un bambino sono tutti alti 10 metri.
Larry Wilde
 
 
  

.

.

VIGILIA DI NATALE

Giulietta Livraghi Verdesca Zain


Sono sfasati i miei radar stasera:

c’è una stella cometa

che gira in tondo

sulle rotte del cuore.

 

 
 
 
 
 
 
 

NATALE
 Giuseppe Ungaretti
 
Non ho voglia
di tuffarmi
in un gomitolo
di strade
Ho tanta
stanchezza
sulle spalle.
Lasciatemi così
come una
cosa
posata
in un
angolo
e dimenticata.
Qui
non si sente
altro
che il caldo buono.
Sto
con le quattro
capriole
di fumo
del focolare.

 

 
 
 


 

Concludo questo post con affetto e simpatia … augurando a Voi tutti

felice vigilia e buon cenone…
 
 
 
 

 

Antony Kospan

 
 
 
 
 
PER LE NOVITA’
SE IL BLOG TI PIACE
I S C R I V I T I 




 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: