Archivio per l'etichetta ‘Camillo Sbarbaro

Felice settimana in poesia “Ora che sei venuta” C. Sbarbaro – arte Raffaello – canzone “Quando m’innamoro”   Leave a comment

 

 

Raffaello
 
 

 
 

 
Uno non può pensare bene,
amare bene,
dormire bene,
se non ha mangiato bene
.
Virginia Woolf

 
 
 
 

Raffaello

 

 

ORA CHE SEI VENUTA
Camillo Sbarbaro

 
Ora che sei venuta,
che con passo di danza sei entrata
nella mia vita quasi folata in una stanza chiusa
a festeggiarti, bene tanto atteso,
le parole mi mancano e la voce
e tacerti vicino già mi basta.
Il pigolio così che assorda il bosco
al nascere dell'alba, ammutolisce,
quando sull'orizzonte balza il sole.
Ma te la mia inquietudine cercava
quando ragazzo nella notte d'estate mi facevo
alla finestra come soffocato:
che non sapevo, m'affannava il cuore.
E tutte tue son le parole
che, come l'acqua all'orlo che trabocca,
alla bocca venivano da sole,
l'ore deserte, quando s'avanzavan
puerilmente le mie labbra d 'uomo
da sè, per desiderio di baciare…
 
 
 
 
Raffaello
 
 
 
 

 
 
 

 
da
 
Photobucket
 
 
 
 
 
 

Arte poesia musica humour etc…
insieme… nel gruppo di Fb…
AMICI DI PSICHE E SOGNO
 
 
 
 
 
 
Raffaello
 

Felice notte in poesia.. Ora che sei venuta di C. Sbarbaro – arte Raffaello – canzone.. Quando m’innamoro   2 comments

 

 

Raffaello
 
 




 
 






 
Uno non può pensare bene,
amare bene,
dormire bene,
se non ha mangiato bene
.
Virginia Woolf




 
 
 
 

Raffaello

 

 

ORA CHE SEI VENUTA


Camillo Sbarbaro


 


Ora che sei venuta,
che con passo di danza sei entrata
nella mia vita quasi folata in una stanza chiusa
a festeggiarti, bene tanto atteso,
le parole mi mancano e la voce
e tacerti vicino già mi basta.
Il pigolio così che assorda il bosco
al nascere dell'alba, ammutolisce,
quando sull'orizzonte balza il sole.
Ma te la mia inquietudine cercava
quando ragazzo nella notte d'estate mi facevo
alla finestra come soffocato:
che non sapevo, m'affannava il cuore.
E tutte tue son le parole
che, come l'acqua all'orlo che trabocca,
alla bocca venivano da sole,
l'ore deserte, quando s'avanzavan
puerilmente le mie labbra d 'uomo
da sè, per desiderio di baciare…
 
 
 
 
Raffaello
 
 
 
 

 
 
 

 
da
 
Photobucket
 
 
 
 
 
 

Arte poesia musica humour etc…
insieme… nel gruppo di Fb…
AMICI DI PSICHE E SOGNO
 
 
 

Felice sabato pomer. in poesia.. Taci, anima stanca.. di C. Sbarbaro – arte.. J. Romero de Torres – canzone.. Lilly   Leave a comment

 
 
 
 
 
Julio Romero de Torres – Carmen Otero
 

 
 
 
 
 
 
 
L’amore non bisogna implorarlo e nemmeno esigerlo.
L’amore deve avere la forza di attingere la certezza in se stesso.
Allora non sarà trascinato, ma trascinerà.
H. Hesse
 
 
 
 
 
 
Julio Romero de Torres – La buona fortuna
 
 
 
TACI ANIMA STANCA DI…
Camillo Sbarbaro
 
 
Taci,anima stanca di godere
e di soffrire
(all'uno e all'altro vai rassegnata).
Nessuna voce tua odo se ascolto:
non di rimpianto per la miserabile
giovinezza ,non d'ira o di speranza,
e neppure di tedio.
 
Giaci come
il corpo, ammutolita, tutta piena
d'una rassegnazione disperata.
 
Non ci stupiremmo,
non è vero,mia anima,se il cuore
si fermasse,sospeso se ci fosse
il fiato…
 
Invece camminiamo,
camminiamo io e te come sonnambuli.
 
E gli alberi son alberi,le case
sono case, le donne
che passano son donne, e tutto è quello
che è, soltanto quel che è.
 
La vicenda di gioia e di dolore
non ci tocca.

Perduto ha la voce
la sirena del mondo,
e il mondo è un grande deserto.
 
Nel deserto
io guardo con asciutti occhi me stesso..
 
 

 
 
Julio Romero de Torres – Venus of Poetry

 
 
 
 
 
 

a tutti da Tony Kospan

 

 

IL TUO GRUPPO CULTURALE DU GOOGLE PLUS
 
 
 
 
 
Julio Romero de Torres – Nieves
 
 
 

Felice settimana in poesia.. Ora che sei venuta di C. Sbarbaro – arte Raffaello – canzone.. Quando m’innamoro   1 comment

 

 

Raffaello
 
 
 
 
 
 
 
 
Uno non può pensare bene,
amare bene,
dormire bene,
se non ha mangiato bene
.
Virginia Woolf
 

 
 
 

 
 
 
 

Raffaello

 

 

ORA CHE SEI VENUTA
Camillo Sbarbaro

 
Ora che sei venuta,
che con passo di danza sei entrata
nella mia vita quasi folata in una stanza chiusa
a festeggiarti, bene tanto atteso,
le parole mi mancano e la voce
e tacerti vicino già mi basta.
Il pigolio così che assorda il bosco
al nascere dell'alba, ammutolisce,
quando sull'orizzonte balza il sole.
Ma te la mia inquietudine cercava
quando ragazzo nella notte d'estate mi facevo
alla finestra come soffocato:
che non sapevo, m'affannava il cuore.
E tutte tue son le parole
che, come l'acqua all'orlo che trabocca,
alla bocca venivano da sole,
l'ore deserte, quando s'avanzavan
puerilmente le mie labbra d 'uomo
da sè, per desiderio di baciare…
 
 
 
 
Raffaello
 
 
 
 

 
 
 

 
da
 
Photobucket
 
 
 
 
 
 

Arte poesia musica humour etc…
insieme… nel gruppo di Fb…
AMICI DI PSICHE E SOGNO
 
 
 

Buon sabato in poesia – Taci, anima stanca.. di C. Sbarbaro – arte.. J. Romero de Torres – canzone.. Lilly – e..   3 comments

 
 
 
 
 
 

Julio Romero de Torres – Carmen Otero

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
L’amore non bisogna implorarlo e nemmeno esigerlo.
L’amore deve avere la forza di attingere la certezza in se stesso.
Allora non sarà trascinato, ma trascinerà.
H. Hesse
 
 
 
 
 
 

Julio Romero de Torres – La buona fortuna
 
 
 
 
TACI ANIMA STANCA DI…
Camillo Sbarbaro
 
 
Taci,anima stanca di godere
e di soffrire
(all'uno e all'altro vai rassegnata).
Nessuna voce tua odo se ascolto:
non di rimpianto per la miserabile
giovinezza ,non d'ira o di speranza,
e neppure di tedio.
 
Giaci come
il corpo, ammutolita, tutta piena
d'una rassegnazione disperata.
 
Non ci stupiremmo,
non è vero,mia anima,se il cuore
si fermasse,sospeso se ci fosse
il fiato…
 
Invece camminiamo,
camminiamo io e te come sonnambuli.
 
E gli alberi son alberi,le case
sono case, le donne
che passano son donne, e tutto è quello
che è, soltanto quel che è.
 
La vicenda di gioia e di dolore
non ci tocca.

Perduto ha la voce
la sirena del mondo,
e il mondo è un grande deserto.
 
Nel deserto
io guardo con asciutti occhi me stesso..
 
 

 
 

Julio Romero de Torres – Venus of Poetry

 
 
 
 
 
 

à tout le monde par Ours Antoine

 

 

PER LE NOVITA' DEL BLOG

SE IL BLOG TI PIACE
I S C R I V I T I
 
 

Felice settimana in poesia (Ora che sei venuta di C. Sbarbaro) arte (Raffaello) canzone (Quando m’innamoro) e…   1 comment

 

 

Raffaello – La velata
 
 
 
 
 
 
 
 
Uno non può pensare bene,
amare bene,
dormire bene,
se non ha mangiato bene
.
Virginia Woolf
 

 
 
 

 
 
 
 

Raffaello – Dama con liocorno

 

 

ORA CHE SEI VENUTA
Camillo Sbarbaro

 
Ora che sei venuta,
che con passo di danza sei entrata
nella mia vita quasi folata in una stanza chiusa
a festeggiarti, bene tanto atteso,
le parole mi mancano e la voce
e tacerti vicino già mi basta.
Il pigolìo così che assorda il bosco
al nascere dell'alba, ammutolisce,
quando sull'orizzonte balza il sole.
Ma te la mia inquietudine cercava
quando ragazzo nella notte d'estate mi facevo
alla finestra come soffocato:
che non sapevo, m'affannava il cuore.
E tutte tue son le parole
che, come l'acqua all'orlo che trabocca,
alla bocca venivano da sole,
l'ore deserte, quando s'avanzavan
puerilmente le mie labbra d 'uomo
da sè, per desiderio di baciare…
 
 
 
 
Raffaello – La Fornarina
 
 
 
 

 
 
 

 
da
 
Photobucket
 
 
 
 
 
 

IL TUO GRUPPO DI GOOGLE PLUS

 
 

ORA CHE SEI VENUTA – C. SBARBARO – FELICE SETTIMANA IN POESIA… ARTE… E   2 comments

  
   
 
 
Raffaello – La velata
 
    

 
 
 
 
 
Uno non può pensare bene,
amare bene,
dormire bene,
se non ha mangiato bene
.
Virginia Woolf
 
 

 
 
 

 
 
 
 
 
 
 

Dante Gabriel Rossetti – Bocca baciata

 
 
 
 
ORA CHE SEI VENUTA
Camillo Sbarbaro

 
Ora che sei venuta,
che con passo di danza sei entrata
nella mia vita quasi folata in una stanza chiusa
a festeggiarti, bene tanto atteso,
le parole mi mancano e la voce
e tacerti vicino già mi basta.
Il pigolìo così che assorda il bosco
al nascere dell'alba, ammutolisce,
quando sull'orizzonte balza il sole.
Ma te la mia inquietudine cercava
quando ragazzo nella notte d'estate mi facevo
alla finestra come soffocato:
che non sapevo, m'affannava il cuore.
E tutte tue son le parole
che, come l'acqua all'orlo che trabocca,
alla bocca venivano da sole,
l'ore deserte, quando s'avanzavan
puerilmente le mie labbra d 'uomo
da sè, per desiderio di baciare…
 
 
 
Andre Gide at Jersey – Theo van Rysselberghe

 
 

 
 
 
 

Photobucket

 
 
 
 
 

Arte poesia musica etc…
insieme… nel gruppo di Fb…
AMICI DI PSICHE E SOGNO
 
 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: