Archivio per l'etichetta ‘BUON POMERIGGIO

Felice martedì sera in poesia “Mi vestirò di te” Xartam – arte H. J. G. Martin – canzone “La nostra relazione” V. Rossi   Leave a comment



Henri-Jean-Guillaume Martin – Coppia in campagna

 

 

 
 
 
 
 
 
L’universo ha un senso solo se abbiamo
qualcuno con cui condividere le nostre emozioni. 
– Paulo Coelho –
 

 
 
 
 
Henri-Jean-Guillaume Martin – Giovani donne in giardino
 
 
 
 
 
MI VESTIRO’ DI TE 
~ G. Xartam ~
 
Mi vestirò di te…..
dei tuoi caldi sguardi
e delle tue illusioni,
sarai per me il fresco cotone
per le giornate afose
oppure pura lana vergine
per quando il freddo
invaderà il cuore mio,
cucirò un foulard colorato
con la seta della tua pelle.
Mi vestirò di te….
delle tue notti insonni
e dei tuoi sogni più dolci
che saranno il mio pigiama,
sarai carezza lieve
sulla mia pelle nuda,
userò le fibre tue più calde
per mantenere il fuoco nel mio corpo,
userò tutta la stoffa che c’è in te
per fare capi unici.
Mi vestirò di te…..
perché senza di te
è come se fossi nudo.
 
 
 
 
 
Henri-Jean-Guillaume Martin – Coppia in campagna

 
 
 

 
 
 

 
.
.
.
.
PER CHI AMA L’ARTE 

.
.
.

Henri-Jean-Guillaume Martin – Giovane coppia in un frutteto in primavera




Buon mercoledì notte in poesia “Ti voglio amare” I. Malcotti – arte C. Alexandre – canzone “Flesh for fantasy” Billy Idol   Leave a comment

 
 
 

 

 

Catherine Alexandre

 

 

 


 
 6iqtz96iqtz9
Lasciami, oh lasciami immergere l’anima nei colori;
lasciami ingoiare il tramonto e bere l’arcobaleno.
– Khalil Gibran –

 6iqtz96iqtz9
 

 
 
Catherine Alexandre 
 
 

TI VOGLIO AMARE
Ivano Malcotti
 

Ti voglio amare
nell’utopia invalicabile
dentro la pura realtà della natura
varcando ogni spazio temporale
voglio disvelare alla ragione
la febbre dell’estasi
la simbiosi di due essenze fecondate
Ti voglio amare
nel cromatismo abbagliante
pioniere delle tue emozioni
eremita dei chiassosi desideri
creativo estemporaneo
di ogni moto pulsionale
Ti voglio guardare
senza vincoli di leggi ottiche
desiderarti
nuda alla tridimensionalità cubista
magnifica generatrice
della mia metamorfosi
Ti voglio guardare
nella debolezza delle sensazioni
voglio fremere
congiungermi col tuo seme onirico
liberare l’inconscio
l’irrazionale
dissetarmi
delle intime realtà occultate
saremo anime astratte
percezioni visive
in movimento
saremo l’eterna suggestione
della libertà. 
 

Catherine Alexandre

 

ROSAAZUL.gif rosaazull picture by RaiodeLuarROSAAZUL.gif rosaazull picture by RaiodeLuarROSAAZUL.gif rosaazull picture by RaiodeLuarROSAAZUL.gif rosaazull picture by RaiodeLuarROSAAZUL.gif rosaazull picture by RaiodeLuarROSAAZUL.gif rosaazull picture by RaiodeLuarROSAAZUL.gif rosaazull picture by RaiodeLuarROSAAZUL.gif rosaazull picture by RaiodeLuarROSAAZUL.gif rosaazull picture by RaiodeLuarROSAAZUL.gif rosaazull picture by RaiodeLuar 

        

       


da Orso Tony

 

 

 


arte-painttool.gifarte-painttool.gifarte-painttool.gifarte-painttool.gifarte-painttool.gifarte-painttool.gifarte-painttool.gif

POESIA ARTE MUSICA ETC
I N S I E M E 
NEL GRUPPO DI FB





Catherine Alexandre



 

 

 
 

Felice domenica sera in poesia “Quando sarai arrivata” De Moraes – arte Renoir – canzone “I ricordi del cuore” Minghi   Leave a comment

 
 
 

 
  
 
 
Auguste Renoir
 
 
 
 
 
 
 
 
 
png ROSA GRANDE PNG 9
 

Ci si perde in un battito, 
ci si confonde in un sogno 
e quando succede non t’importa più dove sei, 
sai solo che non ne puoi più fare a meno.
– Consuelo Accornero –
png ROSA GRANDE PNG 9

 

 
 

Auguste Renoir


 


QUANDO SARAI ARRIVATA
Vinicius De Moraes

Quando sarai arrivata e ti avrò vista, piangendo
a forza di aspettarti, cosa ti dirò?
E dell’angoscia di amarti, aspettandoti
ritrovata, come ti amerò?

Che bacio tuo di lacrima avrò
per dimenticare ciò che ho vissuto ricordando
e che farò del vecchio dolore quando
non potrò dirti perché ho pianto?

Come nascondere l’ombra in me sospesa
per l’angoscia della memoria immensa
che la distanza ha creato – fredda di vita
immagine tua che io ho composto serena
attenta al mio richiamo e alla mia pena
e che vorrei non perdere mai più.

 
 
 
Renoir – Palazzo dei Dogi – Venezia

 
 
 
              fior animat o75bfior animat o75bfior animat o75bfior animat o75bfior animat o75b              

 
  
 

 
 
 

 
 
 
 

a tutti… da

GIF KospanORSO

 
 

verd 4OEZ9I8O
IL GRUPPO DEGLI ARTISTI
E DI CHI AMA L’ARTE FIGURATIVA
.
.
.
.
(I ricordi del cuore – Minghi)
Renoir

 
 

Felice serata in poesia “Bisogna mettere in ordine” Yanez – arte Monet – canzone “Sei nell’anima” G. Nannini   Leave a comment

 
Monet


 
 
 


Divisorio

Il vero amore non implica la perfezione,
anzi fiorisce sulle imperfezioni.
Il dialogo è il collante fondamentale
di qualsiasi rapporto affettivo.
– John Gray – 
Divisorio



 

Monet 

 

 


 
 
BISOGNA METTERE IN ORDINE LE COSE
~ Carmen Yanez ~ 

L’albero del susino,
laggiù le gardenie a sinistra,
più in là il blù.
Il mare.
Dove, amore,
metteremo il mare?
Gli anni in quaderni gialli
e la risata dorata quando badiamo ai gatti.
In quale cofanetto dell’inverno
metteremo il temporale?
In solaio le ore della tua assenza.
Gli allori, i gerani,
la menta ai piedi
di questa promessa.
Vedrai
com’è imprevedibile la terra, amore,
se solo esisti.

 
 
Monet 

  

Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2



 

barra__grassbar.gif picture by RaiodeLuar

LA PAGINA DELLA POESIA E DELLA CULTURA VARIA

CON LEGGEREZZA




 Monet 

 

Buon sabato sera in poesia “Quando sarai arrivata” De Moraes – arte Renoir – canzone “I ricordi del cuore” Minghi   Leave a comment

 
 
 

 
 
 
 
 
 

Renoir

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Con le ali dell’amore sono volato sopra quei muri:
i confini di pietra non sanno escludere l’amore,
e quel che amore non può fare, amore osa.
William Shakespeare

azzurr-farfalle-azzurre-uy2.gifazzurr-farfalle-azzurre-uy2.gif

 
 

Auguste Renoir

 

 
QUANDO SARAI ARRIVATA
Vinicius De Moraes
 
Quando sarai arrivata e ti avrò vista, piangendo
 a forza di aspettarti, cosa ti dirò?
 E dell’angoscia di amarti, aspettandoti
 ritrovata, come ti amerò?
 
Che bacio tuo di lacrima avrò
 per dimenticare ciò che ho vissuto ricordando
 e che farò del vecchio dolore quando
 non potrò dirti perché ho pianto?
 
Come nascondere l’ombra in me sospesa
 per l’angoscia della memoria immensa
 che la distanza ha creato – fredda di vita
 immagine tua che io ho composto serena
 attenta al mio richiamo e alla mia pena
 e che vorrei non perdere mai più…
 
 
 
 
Renoir – Palazzo dei Dogi – Venezia
 
 
 
                    

 
  
 

 
 
 

indaco-f7ey.gifindaco-f7ey.gifindaco-f7ey.gif

 
 
 
 



a tutti… da
 GIF KospanORSO

 
 

IL GRUPPO DEGLI ARTISTI
E DI CHI AMA L’ARTE FIGURATIVA
Gif Animate Frecce (117)
Ripped Note
.
.
.
.
 (I ricordi del cuore – Minghi)

Auguste Renoir



 
 

Buon martedì sera in poesia con “I miei incantesimi” di E. A. Poe – arte B. Burke – canzone “The bottle let medown”   Leave a comment



Brenda Burke









barrafiorita

Le persone non sono tasti di pianoforte…
Nessuno può schiacciarci 
per suonare la musica che piace a loro.
 – Fëdor Dostoevskij –


barrafiorita
.
.
.
.
Visualizza immagine di origine
Brenda Burke



I MIEI INCANTESIMI 
Edgard Allan Poe


I miei incantesimi sono infranti.
 La penna mi cade,
 impotente,
 dalla mano tremante.
 Se il mio libro é il tuo caro nome,
 per quanto mi preghi,
 non posso più scrivere.
 Non posso pensare,
 né parlare,
 ahimé non posso sentire più nulla,
 poiché non é nemmeno un’emozione,
 questo immobile arrestarsi sulla dorata
 soglia del cancello spalancato dei sogni,
 fissando in estasi lo splendido scorcio,
 e fremendo nel vedere,
 a destra e a sinistra,
 e per tutto il viale,
 fra purpurei vapori,
 lontano
 dove termina il panorama
 nient’altro che te.
.
.
.
.

Brenda Burke
.
.
.
.

.
.
.
.





f 2zghuzt49dcd0490000a99ef 2zghuzt49dcd0490000a99e

.
.
.

.
Brenda Burke
.
.
.

Buona serata in poesia “Valse brillante” Hesse – arte H. M. Siddons – canzone “Tango per due”   Leave a comment

 
 
Mowbray Henry Siddons – La festa delle rose

 
  





ro roro roro ro
C’è un posto nel mondo dove il cuore batte forte,
dove rimani senza fiato per quanta emozione provi,
dove il tempo si ferma e non hai più l’età.
Quel posto è tra le tue braccia in cui non invecchia il cuore,
mentre la mente non smette mai di sognare.
– Alda Merini –
ro roro roro ro





Mowbray Henry Siddons – La festa delle rose



VALSE BRILLANTE
Herman Hesse
 
 
Una danza di Chopin irrompe nella sala,
una frenetica, scatenata danza,
Le finestre riflettono aria di tempesta,
una corona appassita orna il pianoforte.
 
Il pianoforte tu, il violino io,
così suoniamo e non finiamo mai
ed aspettiamo ansiosi, tu ed io,
chi romperà per primo l’incantesimo.
 
Chi si fermerà per primo in mezzo al ritmo
e spingerà via da sé i lumi,
e chi per primo farà la domanda
alla quale risposta non c’è.




Mowbray Henry Siddons




ro roro roro roro ro




 

 

 

PER CHI AMA VIVER L’ARTE INSIEME

Ripped Note

.

.

.

pbsnake3.gif

 
 
Siddons Mowbray Henry





 

Felice mercoledì sera in poesia “Voleva farsi piccola” Eluard – arte Carrier-Belleuse – canzone “Oh Marie”   Leave a comment





Pierre Carrier-Belleuse – Omnibus








mhbkup
Tutti abbiamo incontrato lo sguardo di qualcuno
e sentito una specie di “riconoscimento”
che avrebbe potuto essere l’inizio di un’amicizia.
Ma poi le luci cambiano, il treno parte,
la folla fa ressa tutto intorno… e non sapremo mai.
Pam Brown

mhbkup




Pierre Carrier-Belleuse




VOLEVA FARSI PICCOLA
Paul Eluard

Voleva farsi piccola
per stare nel suo orecchio
e sussurrargli sempre parole d’amore, 
voleva farsi piccola
per stare nel palmo della mano
o dentro una manica
per farlo sentire meno solo, 
voleva farsi piccola
per stargli sulle labbra
e baciarlo ogni volta che le socchiudeva…




Pierre Carrier-Belleuse – La sorveglianza





a tutti da Orso Tony



Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2
PER LE NOVITA’ DEL BLOG
SE… IL BLOG TI PIACE
I S C R I V I T I







  (Oh Marie… Si tu savais…)
Pierre Carrier-Belleuse – Testo di musica




Buon martedì sera in poesia “Ti guardo e il sole cresce” P. Eluard – arte J. W. Godward – canzone “Al di là”   Leave a comment


 
.
.
.
 
John William Godward

 
 
 
 
 
 
 
 
 
L’amore è come un albero… spunta da sé,
getta profondamente le radici in tutto il nostro essere
e continua a verdeggiare anche sopra un cuore in rovina.
– Victor Hugo –

.
.
.
.
 
  

John William Godward – L’animale tranquillo


 
 
 
 
TI GUARDO E IL SOLE CRESCE
Paul Eluard
 
Ti guardo e il sole cresce
Presto ricoprirà la nostra giornata
Svegliati cuore e colori in mente
Per dissipare le pene della notte

Ti guardo tutto è spoglio
Fuori le barche hanno poca acqua
Bisogna dire tutto con poche parole
Il mare è freddo senza amore

E’ l’inizio del mondo
Le onde culleranno il cielo
E tu vieni cullata dalle tue lenzuola
Tiri il sonno verso di te
Svegliati che io segua le tue tracce
Ho un corpo per attenderti per seguirti
Dalle porte dell’alba alle porte dell’ombra
Un corpo per passare la mia vita ad amarti

Un corpo per sognare al di fuori del tuo sonno


 
 
 
 
John William Godward
 
 
 


8h970zos.gif8h970zos.gif


 

 
 
 
 
 
 

John William Godward
 
 

Felice mercoledì sera in poesia “Mistero” D. H. Lawrence – arte Sargent – canzone “Call me”   Leave a comment

 
 

 
 
Sargent John Singer



 


Quando si è innamorati, basta un niente
per essere ridotti alla disperazione
o per toccare il cielo con un dito.
– Giacomo Casanova –

.
.
.
.

Sargent John Singer – Nel giardino di Corfù 

 
 

MISTERO
David Herbert  Lawrence
 
Ora io sono tutto
Una tazza di baci,
Come le alte
Snelle vestali
D'Egitto, ricolme
dei divini eccessi.
A te alzo
La mia coppa di baci
e per i recessi
Azzurri del tempio,
Verso te grido
Tra sfrenate carezze.
Dal lucido contorno
Cremisi delle mie labbra
Si libera la passione
Giù per l'agile corpo
Bianco stilla
L'inno commovente.
E immobile
Davanti all'altare
Elevo il calice
Colmo, gridandoti
di genufletterti
e bere, Altissima.
Ah, bevimi, su,
Che possa esser io
entro la tua coppa
Come un mistero,
Quello del vino calmo
In estasi.
Luccicando immoti,
In estasi
I vini di me
E di te mescolati
In uno còmpiano
il mistero.

 
 
 
John Singer Sargent – Jennie Jerome 

 

 mini fleurmini fleurmini fleurmini fleurmini fleurmini fleurmini fleurmini fleur     

 

 

da Orso Tony




PER LE NOVITA' DEL BLOG

SE… IL BLOG TI PIACE… 
I S C R I V I T I


 
 
 
John Singer Sargent – La siesta


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: