Archivio per l'etichetta ‘Bacio 1945 a Times Square

Il bacio a Times Square il 15.8.45 – La storica foto simbolo della fine della 2° guerra mondiale ed i suoi protagonisti   Leave a comment

 

 

 

 

Chi può dire di non aver mai visto questa foto?

 

Essa con il bacio di Edith Shain al marinaio

ha rappresentato una delle immagini più significative,

se non proprio la più significativa,

della fine del II conflitto mondiale.

 

 

 

UNA FOTO STORICA E LA SUA… STORIA

 

 

 

 

 


Nella foto qui su di 63 anni dopo a New York

ecco la donna di quel bacio divenuto ormai storico.

 

 

 

 

 

TUTTA LA STORIA DELLA FOTO…

E DEI SUOI PROTAGONISTI

 

 

Edith Shain il 15 agosto 1945 fu fotografata in piena Times Square

tra le braccia di un marinaio che la baciava appassionatamente

per festeggiare la vittoria sul Giappone.

 

 


Alfred Eisenstaedt (Tczew 6 12 1898 – Massachusetts 24 8 1995)


 

 

L’autore, Alfred Eisenstaedt fotografo e fotoreporter tedesco naturalizzato statunitense,

è divenuto famoso in tutto il mondo proprio per questa foto.

 Questa infatti divenne il simbolo della fine della Seconda Guerra mondiale,

ma per anni i due personaggi rimasero sconosciuti al grande pubblico.

 

 

 

 

 

Ci furono molti tentativi per conoscer i 2 interpreti del…bacio..

ma, nonostante i ripetuti appelli della rivista Life, per la quale lavorava “Eisie”,

così era soprannominato Eisenstaedt perché si faceva amare da tutti,

la ricerca rimase senza esito.

 

Poi, all’inizio degli anni Ottanta l’infermiera si fece avanti:

si chiamava Edith Shain e raccontò che

«il marinaio mi prese, mi baciò e poi ognuno se ne andò per la sua strada,

davvero non potrei sapere chi fosse».

 

 

 

 

Dopo 63 anni Edith Shain, ormai novantenne, tornò a New York per presenziare

alla messa in scena del musical South Pacific, ispirato proprio a quei giorni,

al Vivian Beaumont Theater.

 

Shain è volata nella Grande Mela, da Los Angeles, per assistere allo spettacolo

della parata dei veterani della seconda guerra mondiale

a cui partecipò in prima fila, ricevendo gli onori del caso.

 

 

 

 

Lei ci teneva a specificare il significato vero di quella foto:

«Dice molte cose: speranza, amore, pace e futuro.

La fine della guerra è stata una esperienza stupenda

e quello scatto racchiude tutto questo».

 

 

macchina fotografica 001macchina fotografica 001macchina fotografica 001macchina fotografica 001macchina fotografica 001macchina fotografica 001macchina fotografica 001

 

 

Ma la storia di questa foto non finisce qui…

 

 

LA STATUA DI SAN DIEGO


Infatti per omaggiar questa mitica foto l’artista J. Seward Johnson

ha realizzato questa enorme statua dal nome Unconditional Surrender

(resa incondizionata) che dal 10 febbraio di quest’anno

si trova nel Mole Park di San Diego

 

 

 

 

Questa è dunque la vera storia

della foto di un bacio

divenuta mitico storico simbolo.

Tony Kospan


 



IL GRUPPO DI CHI AMA VIVER L’ARTE
I N S I E M E
Ripped Note



 .

.
.

 

Il bacio a Times Square il 15.8.45… simbolo della fine della 2° guerra mondiale – La storica foto ed i suoi protagonisti   Leave a comment

 

 

 

 

Chi può dire di non aver mai visto questa foto?

 

Essa con il bacio di Edith Shain al marinaio

ha rappresentato una delle immagini più significative,

se non proprio la più significativa,

della fine del II conflitto mondiale.

 

 

 

UNA FOTO STORICA E LA SUA… STORIA

 

 

 

 

 


Nella foto qui su di 63 anni dopo a New York

ecco la donna di quel bacio divenuto ormai storico.

 

 

 

 

 

TUTTA LA STORIA DELLA FOTO…

E DEI SUOI PROTAGONISTI

 

 

Edith Shain il 15 agosto 1945 fu fotografata in piena Times Square

tra le braccia di un marinaio che la baciava appassionatamente

per festeggiare la vittoria sul Giappone.

 

 


Alfred Eisenstaedt (Tczew 6 12 1898 – Massachusetts 24 8 1995)


 

 

L’autore, Alfred Eisenstaedt fotografo e fotoreporter tedesco naturalizzato statunitense,

è divenuto famoso in tutto il mondo proprio per questa foto.

 Questa infatti divenne il simbolo della fine della Seconda Guerra mondiale,

ma per anni i due personaggi rimasero sconosciuti al grande pubblico.

 

 

 

 

 

Ci furono molti tentativi per conoscer i 2 interpreti del…bacio..

ma, nonostante i ripetuti appelli della rivista Life, per la quale lavorava “Eisie”,

così era soprannominato Eisenstaedt perché si faceva amare da tutti,

la ricerca rimase senza esito.

 

Poi, all’inizio degli anni Ottanta l’infermiera si fece avanti:

si chiamava Edith Shain e raccontò che

«il marinaio mi prese, mi baciò e poi ognuno se ne andò per la sua strada,

davvero non potrei sapere chi fosse».

 

 

 

 

Dopo 63 anni Edith Shain, ormai novantenne, tornò a New York per presenziare

alla messa in scena del musical South Pacific, ispirato proprio a quei giorni,

al Vivian Beaumont Theater.

 

Shain è volata nella Grande Mela, da Los Angeles, per assistere allo spettacolo

della parata dei veterani della seconda guerra mondiale

a cui partecipò in prima fila, ricevendo gli onori del caso.

 

 

 

 

Lei ci teneva a specificare il significato vero di quella foto:

«Dice molte cose: speranza, amore, pace e futuro.

La fine della guerra è stata una esperienza stupenda

e quello scatto racchiude tutto questo».

 

 

macchina fotografica 001macchina fotografica 001macchina fotografica 001macchina fotografica 001macchina fotografica 001macchina fotografica 001macchina fotografica 001

 

 

Ma la storia di questa foto non finisce qui…

 

 

LA STATUA DI SAN DIEGO


Infatti per omaggiar questa mitica foto l’artista J. Seward Johnson

ha realizzato questa enorme statua dal nome Unconditional Surrender

(resa incondizionata) che dal 10 febbraio di quest’anno

si trova nel Mole Park di San Diego

 

 

 

 

Questa è dunque la vera storia

della foto di un bacio

divenuta mitico storico simbolo.

Tony Kospan


 



IL GRUPPO DI CHI AMA VIVER L’ARTE
I N S I E M E
Ripped Note



 .

.
.

 

Il bacio a Times Square il 15.8.45 – Una foto davvero storica.. ed i suoi protagonisti   5 comments

 

 

 

 

Chi può dire di non aver mai visto questa foto?

 

Essa con il bacio di Edith Shain al marinaio

ha rappresentato una delle immagini più significative,

se non proprio la più significativa,

della fine del II conflitto mondiale.

 

 

 

UNA FOTO STORICA E LA SUA… STORIA

 

 

 

 

 


Nella foto qui su di 63 anni dopo a New York

ecco la donna di quel bacio divenuto ormai storico.

 

 

 

 

 

TUTTA LA STORIA DELLA FOTO…

E DEI SUOI PROTAGONISTI

 

 

Edith Shain il 15 agosto 1945 fu fotografata in piena Times Square

tra le braccia di un marinaio che la baciava appassionatamente

per festeggiare la vittoria sul Giappone.

 

 


Alfred Eisenstaedt (Tczew 6 12 1898 – Massachusetts 24 8 1995)


 

 

L'autore, Alfred Eisenstaedt fotografo e fotoreporter tedesco naturalizzato statunitense,

è divenuto famoso in tutto il mondo proprio per questa foto.

 


Questa infatti divenne il simbolo della fine della Seconda Guerra mondiale,

ma per anni i due personaggi rimasero sconosciuti al grande pubblico.

 

 

 

 

 

Ci furono molti tentativi per conoscer i 2 interpreti del…bacio..

ma, nonostante i ripetuti appelli della rivista Life, per la quale lavorava “Eisie”,

così era soprannominato Eisenstaedt perché si faceva amare da tutti

la ricerca rimase senza esito.

 

Poi, all’inizio degli anni Ottanta l’infermiera si fece avanti:

si chiamava Edith Shain e raccontò che

«il marinaio mi prese, mi baciò e poi ognuno se ne andò per la sua strada,

davvero non potrei sapere chi fosse».

 

 

 

 

Dopo 63 anni Edith Shain, ormai novantenne, tornò a New York per presenziare

alla messa in scena del musical South Pacific, ispirato proprio a quei giorni,

al Vivian Beaumont Theater.

 

Shain è volata nella Grande Mela, da Los Angeles, per assistere allo spettacolo

della parata dei veterani della seconda guerra mondiale

a cui partecipò in prima fila, ricevendo gli onori del caso.

 

 

 

 

Lei ci teneva a specificare il significato vero di quella foto:

«Dice molte cose: speranza, amore, pace e futuro.

La fine della guerra è stata una esperienza stupenda

e quello scatto racchiude tutto questo».

 

 

 

 

Ma la storia di questa foto non finisce qui…

 

 

LA STATUA DI SAN DIEGO

 

Infatti per omaggiar questa mitica foto l’artista J. Seward Johnson

ha realizzato questa enorme statua dal nome Unconditional Surrender

(resa incondizionata) che dal 10 febbraio di quest'anno

si trova nel Mole Park di San Diego

 

 

 

 

Questa è dunque la vera storia

della foto di un bacio

divenuta mitico storico simbolo.


 

 

 TONY KOSPAN



IL GRUPPO DI CHI AMA VIVER L'ARTE
I N S I E M E
Ripped Note

 

 

 

15.8.45 bacio a Times Square – Una foto storica.. ed suoi protagonisti   2 comments

 

 

 

 

Chi può dire di non aver mai visto questa foto?

 

Essa con il bacio di Edith Shain al marinaio

ha rappresentato una delle immagini più significative,

se non proprio la più significativa,

della fine del II conflitto mondiale.

 

 

 

UNA FOTO STORICA E LA SUA… STORIA

 

 

 

 

 


Nella foto qui su di 63 anni dopo a New York

ecco la donna di quel bacio divenuto ormai storico.

 

 

 

 

 

TUTTA LA STORIA DELLA FOTO…

E DEI SUOI PROTAGONISTI

 

 

Edith Shain il 15 agosto 1945 fu fotografata in piena Times Square

tra le braccia di un marinaio che la baciava appassionatamente

per festeggiare la vittoria sul Giappone.

 

 


Alfred Eisenstaedt (Tczew 6 12 1898 – Massachusetts 24 8 1995)


 

 

L’autore, Alfred Eisenstaedt fotografo e fotoreporter tedesco naturalizzato statunitense,

è divenuto famoso in tutto il mondo proprio per questa foto.

 


Questa infatti divenne il simbolo della fine della Seconda Guerra mondiale,

ma per anni i due personaggi rimasero sconosciuti al grande pubblico.

 

 

 

 

 

Ci furono molti tentativi per conoscer i 2 interpreti del…bacio..

ma, nonostante i ripetuti appelli della rivista Life, per la quale lavorava “Eisie”,

così era soprannominato Eisenstaedt perché si faceva amare da tutti

la ricerca rimase senza esito.

 

Poi, all’inizio degli anni Ottanta l’infermiera si fece avanti:

si chiamava Edith Shain e raccontò che

«il marinaio mi prese, mi baciò e poi ognuno se ne andò per la sua strada,

davvero non potrei sapere chi fosse».

 

 

 

 

Dopo 63 anni Edith Shain, ormai novantenne, tornò a New York per presenziare

alla messa in scena del musical South Pacific, ispirato proprio a quei giorni,

al Vivian Beaumont Theater.

 

Shain è volata nella Grande Mela, da Los Angeles, per assistere allo spettacolo

della parata dei veterani della seconda guerra mondiale

a cui partecipò in prima fila, ricevendo gli onori del caso.

 

 

 

 

Lei ci teneva a specificare il significato vero di quella foto:

«Dice molte cose: speranza, amore, pace e futuro.

La fine della guerra è stata una esperienza stupenda

e quello scatto racchiude tutto questo».

 

 

 

 

Ma la storia di questa foto non finisce qui…

 

 

LA STATUA DI SAN DIEGO

 

Infatti per omaggiar questa mitica foto l’artista J. Seward Johnson

ha realizzato questa enorme statua dal nome Unconditional Surrender

(resa incondizionata) che dal 10 febbraio di quest’anno

si trova nel Mole Park di San Diego

 

 

 

 

Questa è dunque la vera storia

della foto di un bacio

divenuta mitico storico simbolo.


 

 

 TONY KOSPAN



IL GRUPPO DI CHI AMA VIVER L’ARTE
I N S I E M E
Ripped Note

 

 

 

La bella storia di una foto… storica… e dei suoi protagonisti – 15.8.45 bacio a Times Square   Leave a comment

 

 

 

 

Chi può dire di non aver mai visto questa foto?

 

Essa con il bacio di Edith Shain al marinaio

ha rappresentato una delle immagini più significative,

se non proprio la più significativa,

della fine del II conflitto mondiale.

 


 

 

 

 

UNA FOTO STORICA E LA SUA… STORIA

 

 

 

 

 

Nella foto qui su di 63 anni dopo a New York

ecco la donna di quel bacio divenuto ormai storico.

 

 

 

 

 

TUTTA LA STORIA DELLA FOTO…

E DEI SUOI PROTAGONISTI

 

 

Edith Shain… Il 15 agosto 1945…

fu fotografata in piena Times Square

tra le braccia di un marinaio che la baciava appassionatamente

per festeggiare la vittoria sul Giappone.

 

 

Alfred Eisenstaedt

(Tczew 6 12 1898 – Massachusetts 24 8 1995)

 

 

L'autore… Alfred Eisenstaedt fotografo e fotoreporter tedesco naturalizzato statunitense

è divenuto famoso in tutto il mondo proprio per questa foto.

 


Questa infatti divenne il simbolo della fine della Seconda Guerra mondiale,

ma per anni i due personaggi rimasero sconosciuti al grande pubblico.

 

 

 

 

 

Ci furono molti tentativi per conoscer i 2 interpreti del…bacio..

ma, nonostante i ripetuti appelli della rivista Life, per la quale lavorava “Eisie”,

così era soprannominato Eisenstaedt perché si faceva amare da tutti

la ricerca rimase senza esito.

 

Poi, all’inizio degli anni Ottanta l’infermiera si fece avanti:

si chiamava Edith Shain e raccontò che

«il marinaio mi prese, mi baciò e poi ognuno se ne andò per la sua strada,

davvero non potrei sapere chi fosse».

 

 

 

 

Dopo 63 anni Edith Shain, ormai novantenne, tornò a New York per presenziare

alla messa in scena del musical South Pacific, ispirato proprio a quei giorni,

al Vivian Beaumont Theater.

 

Shain è volata nella Grande Mela, da Los Angeles, per assistere allo spettacolo

della parata dei veterani della seconda guerra mondiale

a cui partecipò in prima fila, ricevendo gli onori del caso.

 

 

 

 

Lei ci teneva a specificare il significato vero di quella foto:

«Dice molte cose: speranza, amore, pace e futuro.

La fine della guerra è stata una esperienza stupenda

e quello scatto racchiude tutto questo».

 

 

 

 

Ma la storia di questa foto non finisce qui…

 

 

LA STATUA DI SAN DIEGO

 

Infatti per omaggiar questa mitica foto l’artista J. Seward Johnson

ha realizzato questa enorme statua dal nome Unconditional Surrender

(resa incondizionata) che dal 10 febbraio di quest'anno

si trova nel Mole Park di San Diego

 

 

 

 

Questa è dunque la vera storia

della foto di un bacio

divenuta mitico storico simbolo


 

 

 TONY KOSPAN

 

 

 

 
LA PAGINA DI SOGNO DI FB
CON OLTRE 600.000 FANS



 

 

La storia di una foto simbolo della fine della II Guerra Mondiale e dei suoi protagonisti…   4 comments

 

 

 

 

Chi può dire di non aver mai visto questa foto?

 

Essa con il bacio di Edith Shain al marinaio

ha rappresentato una delle immagini più significative,

se non proprio la più significativa,

della fine del II conflitto mondiale.

 

 

 

 

 

UNA FOTO STORICA E LA SUA… STORIA

 

 

 

 

 

Nella foto qui su di 63 anni dopo a New York

ecco la donna di quel bacio divenuto ormai storico.

 

 

 

 

 

TUTTA LA STORIA DELLA FOTO…

E DEI SUOI PROTAGONISTI

 

 

Edith Shain… Il 15 agosto 1945…

fu fotografata in piena Times Square

tra le braccia di un marinaio che la baciava appassionatamente

per festeggiare la vittoria sul Giappone.

 

 

Alfred Eisenstaedt

(Tczew 6 12 1898 – Massachusetts 24 8 1995)

 

 

L'autore… Alfred Eisenstaedt fotografo e fotoreporter tedesco naturalizzato statunitense

è divenuto famoso in tutto il mondo proprio per questa foto.

 

Questa infatti divenne il simbolo della fine della Seconda Guerra mondiale,

ma per anni i due personaggi rimasero sconosciuti al grande pubblico.

 

 

 

 

 

Ci furono molti tentativi per conoscer i 2 interpreti del…bacio..

ma, nonostante i ripetuti appelli della rivista Life, per la quale lavorava “Eisie”,

così era soprannominato Eisenstaedt perché si faceva amare da tutti

la ricerca rimase senza esito.

 

Poi, all’inizio degli anni Ottanta l’infermiera si fece avanti:

si chiamava Edith Shain e raccontò che

«il marinaio mi prese, mi baciò e poi ognuno se ne andò per la sua strada,

davvero non potrei sapere chi fosse».

 

 

 

 

Dopo 63 anni Edith Shain, ormai novantenne, tornò a New York per presenziare

alla messa in scena del musical South Pacific, ispirato proprio a quei giorni,

al Vivian Beaumont Theater.

 

Shain è volata nella Grande Mela, da Los Angeles, per assistere allo spettacolo

della parata dei veterani della seconda guerra mondiale

a cui partecipò in prima fila, ricevendo gli onori del caso.

 

 

 

 

Lei ci teneva a specificare il significato vero di quella foto:

«Dice molte cose: speranza, amore, pace e futuro.

La fine della guerra è stata una esperienza stupenda

e quello scatto racchiude tutto questo».

 

 

 

 

Ma la storia di questa foto non finisce qui…

 

 

LA STATUA DI SAN DIEGO

 

Infatti per omaggiar questa mitica foto l’artista J. Seward Johnson

ha realizzato questa enorme statua dal nome Unconditional Surrender

(resa incondizionata) che dal 10 febbraio di quest'anno

si trova nel Mole Park di San Diego

 

 

 

 

Questa è dunque la vera storia

della foto di un bacio

divenuta mitico storico simbolo

 

 

 TONY KOSPAN

 

 

 

 

LA TUA PAGINA DI SOGNO DI FACEBOOK?

PSICHEESOGNO1RID.gif PSICHE E SOGNO picture by orsosognante

 

 

LA VERA STORIA DI UNA FOTO DIVENUTA MITICO SIMBOLO   1 comment

 

 

Ci sono foto che tra mille altre… hanno, per qualche magia,

la capacità di simboleggiare

una storia, una nazione, una guerra, un film,

un'epoca, un'atmosfera, uno sport, una musica… etc… 

 

Parleremo ora di una foto simbolo

(ed in breve… della sua lunga vera storia)

e di come ancor oggi è amata e ricordata…

 

 

LA VERA STORIA DI UNA FOTO DIVENUTA MITICO SIMBOLO

 

 

 

 

Questa foto l’avrete certamente già vista…

essa con il bacio di Edith Shain al marinaio…

rappresenta una delle immagini più significative

della fine sella seconda guerra mondiale…

 

 

In quest'altra foto qui giù, 63 anni dopo a New York,

riecco la donna di quel bacio ormai divenuto storico

 

 

LA STORIA DELLA FOTO…

 

Edith Shain… Il 15 agosto 1945… fu fotografata in piena Times Square
tra le braccia di un marinaio che la baciava appassionatamente
per festeggiare la vittoria sul Giappone.

 

 

Quella foto scattata dal noto fotografo Alfred Eisenstaedt
divenne il simbolo della fine della Seconda Guerra mondiale,
ma per anni i due personaggi rimasero sconosciuti al grande pubblico,
nonostante i ripetuti appelli della rivista Life,
per la quale lavorava “Eisie”,
così soprannominato perché si faceva amare da tutti.

 

Alfred Eisenstaedt

 

LA SCOPERTA DELLA DONNA DELLA FOTO

 

Poi, all’inizio degli anni Ottanta
l’infermiera si fece avanti:
si chiamava Edith Shain e raccontò che:
«quel marinaio mi prese, mi baciò
e poi ognuno se ne andò per la sua strada,
davvero non potrei sapere chi fosse».

 

 

Dopo 63 anni Edith Shain, ormai novantenne,
tornò a New York per presenziare
alla messa in scena del musical South Pacific,
ispirato proprio a quei giorni,
al Vivian Beaumont Theater.

 

Shain volò nella Grande Mela, da Los Angeles, 
per la parata dei veterani della seconda guerra mondiale
a cui partecipò in prima fila, ricevendo gli onori del caso.

 

 

Lei ci teneva a specificare il significato vero di quella foto:

«Dice molte cose: speranza, amore, pace e futuro.
La fine della guerra è stata una esperienza stupenda
e quello scatto racchiude tutto questo».

 

 

 

LA STATUA DI SAN DIEGO

 

Ma la storia di questa foto non finisce qui…


Infatti per omaggiar questa mitica foto l’artista J. Seward Johnson
ha realizzato questa enorme statua dal nome Unconditional Surrender
(resa incondizionata) che dal 10 febbraio di quest'anno
si trova nel Mole Park di San Diego

 

 

Questa è dunque la vera lunga storia della foto di un bacio certo…,
che però che è divenuta mitico simbolo della fine della 2° guerra mondiale…,
e che, come si vede, continua ancor oggi.

 

TONY KOSPAN

 

 

 

ARTE MUSICA POESIA ETC
NEL NUOVO GRUPPO DI FB

 

 

LA LUNGA STORIA DELLA FOTO DI UN BACIO DIVENUTA STORICO MITICO SIMBOLO   Leave a comment

 

Ci sono foto che tra mille altre… hanno, per qualche magia,

la capacità di simboleggiare

una storia, una nazione, una guerra, un film,

un'epoca, un'atmosfera, uno sport, una musica… etc… 

 

Parleremo ora di una foto simbolo (e della sua lunga vera storia)

e di come ancor oggi è amata e ricordata…

 

 

UNA FOTO STORICA E LA SUA… LUNGA STORIA

 

 

 

 

Questa foto l’avrete certamente già vista…

essa con il bacio di Edith Shain al marinaio…

rappresenta una delle immagini più significative

della fine sella seconda guerra mondiale…

 

 

In quest'altra foto qui giù, 63 anni dopo a New York,

riecco la donna di quel bacio ormai divenuto storico

 

 






LA STORIA DELLA FOTO…


 


Edith Shain… Il 15 agosto 1945… fu fotografata in piena Times Square
tra le braccia di un marinaio che la baciava appassionatamente
per festeggiare la vittoria sul Giappone.


 



 


Quella foto scattata dal noto fotografo Alfred Eisenstaedt
divenne il simbolo della fine della Seconda Guerra mondiale,
ma per anni i due personaggi rimasero sconosciuti al grande pubblico,
nonostante i ripetuti appelli della rivista Life,
per la quale lavorava “Eisie”,
così soprannominato perché si faceva amare da tutti.


 



Alfred Eisenstaedt


 


LA SCOPERTA DELLA DONNA DELLA FOTO


 


Poi, all’inizio degli anni Ottanta
l’infermiera si fece avanti:
si chiamava Edith Shain e raccontò che:
«quel marinaio mi prese, mi baciò
e poi ognuno se ne andò per la sua strada,
davvero non potrei sapere chi fosse».


 



 


Dopo 63 anni Edith Shain, ormai novantenne,
tornò a New York per presenziare
alla messa in scena del musical South Pacific,
ispirato proprio a quei giorni,
al Vivian Beaumont Theater.


 


Shain volò nella Grande Mela, da Los Angeles, 
per la parata dei veterani della seconda guerra mondiale
a cui partecipò in prima fila, ricevendo gli onori del caso.


 



 


Lei ci teneva a specificare il significato vero di quella foto:


«Dice molte cose: speranza, amore, pace e futuro.
La fine della guerra è stata una esperienza stupenda
e quello scatto racchiude tutto questo».


 



 


 


LA STATUA DI SAN DIEGO


 


Ma la storia di questa foto non finisce qui…



Infatti per omaggiar questa mitica foto l’artista J. Seward Johnson
ha realizzato questa enorme statua dal nome Unconditional Surrender
(resa incondizionata) che dal 10 febbraio di quest'anno
si trova nel Mole Park di San Diego


 



 


Questa è dunque la vera lunga storia
della foto di un bacio certo…,
che però che è divenuta mitico simbolo
della fine della 2° guerra mondiale…,
e che, come si vede, continua ancor oggi.


TONY KOSPAN


 

UNA FOTO STORICA E LA SUA… STORIA   5 comments

 

 

 

 

Chi può dire di non aver mai visto questa foto?

 

Essa con il bacio di Edith Shain al marinaio

ha rappresentato una delle immagini più significative,

se non proprio la più significativa,

della fine del II conflitto mondiale.

 

 

 

 

 

UNA FOTO STORICA E LA SUA… STORIA

 

 

 

 

 

Nella foto qui su di 63 anni dopo a New York

ecco la donna di quel bacio divenuto ormai storico.

 

 

 

 

 

TUTTA LA STORIA DELLA FOTO…

E DEI SUOI PROTAGONISTI

 

 

Edith Shain… Il 15 agosto 1945…

fu fotografata in piena Times Square

tra le braccia di un marinaio che la baciava appassionatamente

per festeggiare la vittoria sul Giappone.

 

 

Alfred Eisenstaedt

(Tczew 6 12 1898 – Massachusetts 24 8 1995)

 

 

L'autore… Alfred Eisenstaedt fotografo e fotoreporter tedesco naturalizzato statunitense

è divenuto famoso in tutto il mondo proprio per questa foto.

 

Questa infatti divenne il simbolo della fine della Seconda Guerra mondiale,

ma per anni i due personaggi rimasero sconosciuti al grande pubblico.

 

 

 

 

 

Ci furono molti tentativi per conoscer i 2 interpreti del…bacio..

ma, nonostante i ripetuti appelli della rivista Life, per la quale lavorava “Eisie”,

così era soprannominato Eisenstaedt perché si faceva amare da tutti

la ricerca rimase senza esito.

 

Poi, all’inizio degli anni Ottanta l’infermiera si fece avanti:

si chiamava Edith Shain e raccontò che

«il marinaio mi prese, mi baciò e poi ognuno se ne andò per la sua strada,

davvero non potrei sapere chi fosse».

 

 

 

 

Dopo 63 anni Edith Shain, ormai novantenne, tornò a New York per presenziare

alla messa in scena del musical South Pacific, ispirato proprio a quei giorni,

al Vivian Beaumont Theater.

 

Shain è volata nella Grande Mela, da Los Angeles, per assistere allo spettacolo

della parata dei veterani della seconda guerra mondiale

a cui partecipò in prima fila, ricevendo gli onori del caso.

 

 

 

 

Lei ci teneva a specificare il significato vero di quella foto:

«Dice molte cose: speranza, amore, pace e futuro.

La fine della guerra è stata una esperienza stupenda

e quello scatto racchiude tutto questo».

 

 

 

 

Ma la storia di questa foto non finisce qui…

 

 

LA STATUA DI SAN DIEGO

 

Infatti per omaggiar questa mitica foto l’artista J. Seward Johnson

ha realizzato questa enorme statua dal nome Unconditional Surrender

(resa incondizionata) che dal 10 febbraio di quest'anno

si trova nel Mole Park di San Diego

 

 

 

 

Questa è dunque la vera storia

della foto di un bacio

divenuta mitico storico simbolo

 

 

 TONY KOSPAN

 

 

 

 

LA TUA PAGINA DI SOGNO DI FACEBOOK?

PSICHEESOGNO1RID.gif PSICHE E SOGNO picture by orsosognante

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: