Archivio per l'etichetta ‘a dreaming evening

Sabato sera in poesia “Non solo il fuoco” Neruda – arte Chagall – canzone “Io vagabondo” Nomadi   Leave a comment

 

 

Chagall

 
 
 
 

 

 

 
 
viola 19
 
“Quando si diventa forti?” chiesi. 
Ed ella con un delicato sorriso rispose: 
“Quando imparerai a non fare del male a nessuno.” 
– Alejandro Jodorowsky –
 
viola 19
 
 
 
 
 
 

fre bia pouce    musicAnimata
Chagall

 

 

 

NON SOLO IL FUOCO

~ Pablo Neruda ~
 

Ahi, sì, ricordo,
ahi, i tuoi occhi chiusi
come pieni dentro di luce nera,
tutto il tuo corpo come una mano aperta,
come un grappolo bianco della luna,
e l’estasi,
quando un fulmine ci uccide,
quando un pugnale ci ferisce nelle radici
e una luce ci spezza la chioma,
e quando
di nuovo
torniamo alla vita,
come uscissimo dall’oceano,
come tornassimo feriti
dal naufragio
tra le pietre e l’alghe rosse.

Ahi, vita mia,
non solo il fuoco tra noi arde,
ma tutta la vita,
la semplice storia,
l’amore semplice
di una donna e d’un uomo
uguali a tutti gli altri.

 

 

 

Chagall – Il carnevale notturno





CUORI rosannw6CUORI rosannw6
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Barra21CAhomeiwao

IL MONDO DI ORSOSOGNANTE LA TUA PAGINA FB
Frecce (174)

 
 
 

Chagall

 
 
 

 

Martedì sera in poesia “Notte d’estate” Lalla Romano – arte S. Valueva – canzone Che vuole questa musica (P. Gagliardi)   Leave a comment

 
 
Svetlana Valueva
 
 
 
 
 
 
 
 
stella-rosa-angelstarsani.gifstella-rosa-angelstarsani.gifstella-rosa-angelstarsani.gifstella-rosa-angelstarsani.gifstella-rosa-angelstarsani.gifstella-rosa-angelstarsani.gif
Se Dio avesse voluto che l’uomo indietreggiasse, 
gli avrebbe messo un occhio dietro la testa. 
Noi guardiamo sempre verso l’aurora. 
– Victor Hugo –
stella-rosa-angelstarsani.gifstella-rosa-angelstarsani.gifstella-rosa-angelstarsani.gifstella-rosa-angelstarsani.gifstella-rosa-angelstarsani.gifstella-rosa-angelstarsani.gif
 
 
 
 
 
 
Svetlana Valueva



NOTTE D’ESTATE 
– Lalla Romano –

Noi andavamo leggeri
una notte d’estate
per un fresco giardino,
la tua mano
ho sfiorato o una foglia?
la tua bocca ho baciato
o un frutto umido e dolce?
non so se ho bevuto il silenzio
delle piante notturne
o il tuo amore silenzioso.
La tua mano mi salutò tra le piante
ma era falce di luna
che tramontava lontano.




 
Svetlana Valueva
 
 
 
 
 
 
 
 
da Orso Tony 
 
 
 
 
Frecce (174)






fre bia pouce   musical notes 

Svetlana Valueva




Lunedì sera in poesia “Voglio solo te” Tagore- arte Perugini – canzone “Passione” Neffa   Leave a comment




Charles Edward Perugini






fiori113blufiori113blufiori113blufiori113blu
Tra noi e il cielo c’è solo la vita,
che è la cosa più fragile del mondo.
– Blaise Pascal –
fiori113blufiori113blufiori113blufiori113blu



Charles Edward Perugini



VOGLIO SOLO TE
– Tagore – 

Voglio te,solo te!
Lascia che il mio cuore
lo ripeta senza fine.
Tutti i desideri che mi distraggono
di giorno e di notte
in sostanza sono fasulli e vani.
Come la notte tiene nascosta nel buio
l’ansia di luce
così nel profondo del mio cuore
senza ch’io me ne renda conto
un grido risuona:
Voglio te,solo te!
Come la tempesta cerca la quiete
mentre ancora lotta contro la quiete
con tutte le sue forze
così io mi ribello e lotto
contro il tuo amore
ma grido che voglio te,
solo te.




Charles Edward Perugini

barrafiorita
.
.
.


15
.
.
.
fre bia pouce     musical notes
Charles Edward Perugini



Giovedì sera in poesia “Frammenti” Hesse – arte F. Andreotti – canzone “Crederò” Celentano   Leave a comment

 
 
 
 

Federico Andreotti


 
 
 
 


 
 
 
 cuor9847 
 
Il sogno è il teatro dove il sognatore è allo stesso tempo
la scena, l’attore, il suggeritore, il direttore di scena,
il manager, l’autore, il pubblico e il critico. 
– Carl Gustav Jung –
cuor9847

 
 
 
Dato il caldo prendiamoci un bel gelato alla frutta
ci farà bene e ci tirerà su.

 
Posso offrirvelo solo virtualmente ahimè
ma voi prendetelo realmente… se vi va.
 
 
 
 

 
 
 

aranc-grande-8FF.png
 
 
 
 



Federico Andreotti 

 
 

FRAMMENTI 
Hermann Hesse
 
 
Ma la cosa migliore non furono quei baci
e neppure le passeggiate serali,
o i nostri segreti.
La cosa migliore era la forza che quell’Amore mi dava,
la forza lieta di vivere e di lottare per lei,
di camminare sull’acqua e sul fuoco.
Potersi buttare, per un istante,
poter sacrificare degli anni
per il sorriso di una donna:
questa sì che è felicità,
e io non l’ho perduta.

 
 
 
 
 

Federico Andreotti – Corteggiamento 
 
 

 
ARANCIO divfar

.
.
.
.



da Orso Tony




fiori113blufiori113blufiori113blufiori113blufiori113blufiori113blu
Frecce (174)




 

fre bia pouce   musical notes
Federico Andreotti – Corteggiamento


 
 
 

Mercoledì sera in poesia “Ricordo il magico istante” Puskin – arte F. Batet – canzone “Ti penso” M. Ranieri   Leave a comment

 
 
 
 
François Batet
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
azzurr-fb9hh.gif
 
Mi piace essere la cosa giusta nel posto sbagliato
e la cosa sbagliata nel posto giusto,
perché accade sempre qualcosa di interessante.
– Andy Warhol –

azzurr-fb9hh.gif
 
 
 

 
fre bia pouce    musical notes

François Batet
 
 
 
 

RICORDO IL MAGICO ISTANTE 
Aleksander Puskin
 
 
Ricordo il magico istante:
Davanti m’eri apparsa tu,
Come fuggevole visione,
Genio di limpida beltà.
 
Nei disperati miei tormenti,
Nel chiasso delle vanità,
Tenera udivo la tua voce
,Sognavo i cari lineamenti.
 
Anni trascorsero. 
Bufere
Gli antichi sogni poi travolsero,
Scordai la tenera tua voce,
I tuoi sublimi lineamenti.
 
E in silenzio passavo i giorni
Recluso nel vuoto grigiore,
Senza più fede e ispirazione,
Senza lacrime, nè vita e amore.
 
Tornata è l’anima al risveglio:
E ancora mi sei apparsa tu,
Come fuggevole visione,
Genio di limpida beltà.
 
E nell’ebbrezza batte il cuore
E tutto in me risorge già
E’ la fede e l’ispirazione
E la vita e lacrime e amore.
 
 
 

François Batet
 
 
 
azzurra barra 10azzurra barra 10
 
 
 
 
 
da Orso Tony
 
 
 
 
 

farf 2qx3kuqfarf 2qx3kuq
Il tuo salotto culturale e di sogno
Frecce (51)

 .
.
.
François Batet
 

Lunedì sera in poesia “Camminando” R. Perin – arte Fragonard – canzone “Pazzo di lei”   Leave a comment

.
.
 

Fragonard

 

 

 

 
 
 
 
 uccelli indaco dxk3uccelli indaco dxk3uccelli indaco dxk3uccelli indaco dxk3uccelli indaco dxk3uccelli indaco dxk3uccelli indaco dxk3
 Nel primo bacio d’amore rivive il paradiso terrestre.*
Lord Byron
 uccelli indaco dxk3uccelli indaco dxk3uccelli indaco dxk3uccelli indaco dxk3uccelli indaco dxk3uccelli indaco dxk3uccelli indaco dxk3
 
 

 
 
 fre bia poucemusical notes
Fragonard – La lettera d’amore

 
 
 
 
CAMMINANDO

~ Roberto Perin ~

 

Camminando nei tuoi pensieri
ho incontrato riflessi
di sole ridenti.
Ho parlato con nuvole tristi,
arcobaleni radiosi.
I miei passi hanno
sfiorato sassi di cuore,
perle scappate dalla
loro prigione
per cavalcare l’onda
della libertà.
Ho visto un fiore
che dipingeva sorrisi,
imbottigliava profumi
di pelle innamorata.
Camminando nei tuoi pensieri
ho incontrato vecchi
ricordi di fanciulla,
legati con fiocchi rosa,
profumati di verginità.
Dolci ricordi di mani
fra i capelli,
note di una ninna nanna
intonata da voci sicure.
Ho visto un cappello,
con una tesa seria ma orgogliosa.
Balocchi che giocavano
con una bimba felice.
Ho visto della cenere di spine
bruciate sul rogo della libertà,
racchiuse dai muri dei ricordi,
in celle buie e segrete.
Ho visto un cielo di bolle
colorate di giallo grano,
di verde cespuglio,
di rosso papavero.
Ho visto uno spazio
libero per l’amore.
Ho visto te.
 
 
 
 

Fragonard


 
 
 
 farf 2qx3kuqfarf 2qx3kuqfarf 2qx3kuqfarf 2qx3kuqfarf 2qx3kuq
.
.
.
.

*Il primo di ogni nuova storia d’amore (T. K.)


 


 

 




stelline color rsstelline color rsstelline color rsstelline color rsstelline color rs

LA TUA PAGINA DI… SOGNO?

Frecce (51)





Fragonard




Domenica sera in poesia “Ripenso il tuo sorriso” Montale – arte Turner – canzone “Autogrill” Guccini   Leave a comment

  
 
 
Helen M. Turner
 
 
 
 
 
 
 

 
 
ro roro roro ro
Ora ascolta: ovunque io sia, riconoscerò le tue risate,
vedrò il sorriso nei tuoi occhi, sentirò la tua voce.
Il semplice fatto di sapere che tu sei da qualche parte
su questa terra sarà, nell’inferno, il mio angolo di Paradiso.
Marc Levy, Sette giorni per l’eternità 

ro roro roro ro
 

 
 

Helen M. Turner – Il giornale del  mattino




RIPENSO IL TUO SORRISO
– Eugenio Montale –

 

Ripenso il tuo sorriso, ed è per me un’acqua limpida

scorta per avventura tra le pietraie d’un greto,

esiguo specchio in cui guardi un’ellera e i suoi corimbi;

e su tutto l’abbraccio di un bianco cielo quieto.

 

Codesto è il mio ricordo; non saprei dire, o lontano,

se dal tuo volto si esprime libera un’anima ingenua,

vero tu sei dei raminghi che il male del mondo estenua

e recano il loro soffrire con sé come un talismano.

 

Ma questo posso dirti, che la tua pensata effigie

sommerge i crucci estrosi in un’ondata di calma,

e che il tuo aspetto s’insinua nella memoria grigia

schietto come la cima di una giovane palma.

 

 

 

Helen M. Turner – Gigli, lanterne e serenità – 1923

 

 

 viola 19 

 

 

 
 
 
 
 
 
 
 

3
PER CHI AMA VIVER L’ARTE
I N S I E M E
Frecce (174)

.
.
.
.
.
fre bia poucemusical notesAutogrill – Live n Bologna – 1984

Helen M. Turner




Weekend in poesia “Tutto è amore” B. Dimitrova – arte Albert Linch – canzone “Easter” Patti Smith   Leave a comment

 
 
 
 
Albert Lynch – La cameriera

 
 
 
 
 
 
 
 
azzurr-fb9hh.gif 

 La malinconia e la felicità 

sono come due persone che fingono di non conoscersi 
e si incontrano di continuo ad appuntamenti segreti.
(Fabrizio Caramagna)

azzurr-fb9hh.gif

 
 

 
 
fre bia pouce   music+121  (Easter – Patti Smith)
Albert Lynch
 
 
 
 

TUTTO E’ AMORE 
Blaga Dimitrova
 
Non aver fretta!
– mi sussurrava una segreta voce. –
Non è matura l’ora dell’amore! –
Ed io, incorreggibile disubbidiente,
Soltanto a lei, Dio, ho dato ascolto –
né io stessa so il perché.
Non aver fretta! – E i grappoli tintinnano –
le campane di pioggia e di bronzo solare,
e nelle botti il vino sogna la tempesta,
si inaridiscono e si screpolano le labbra,
salate da una goccia di sangue.
Mistero d’amore, io non ti ho riconosciuto
nello sbocciare istantaneo della primavera.
Come è tangibile ciò che non sfioriamo,
come il calice non bevuto inebria,
come tutto è amore!
 
 
 
Albert Lynch – Fiori freschi dal giardino
 
 
 
azzurr.gifazzurr.gif

  
 
 
 
 
a tutti da Orso Tony
 
 
 

c39c39c39c39
PER LE NOVITA’ DEL BLOG
Frecce2039
SE IL BLOG TI PIACE
I S C R I V I T I
 
 
 
Albert Lynch – Fiori freschi
 
 

Serata in poesia “I tuoi occhi” R. W. Emerson – arte Leon Comerre – canzone “Ragazzo triste” P. Pravo   Leave a comment

 

 

LéonFrançois Comerre


 

 

 
 
 


violk39.gifviolk39.gif

Sorridi anche se il tuo sorriso è triste,
perchè più triste di un sorriso triste
c’è la tristezza di non saper sorridere.
– Jim Morrison –

violk39.gifviolk39.gif

 
 
 
 

Léon-François Comerre – La bella lettrice




 TUOI OCCHI BRILLAVANO ANCORA PER ME

 Ralph Waldo Emerson



 
 I tuoi occhi brillavano ancora per me,
anche se vagavo solitario per terra e mare;
come quella lontana stella che vedo,
ma che non vede me.
Stamattina sono salito sulla collina nebbiosa,
ed ho percorso tutti i pascoli,
come brillava la tua forma lungo la mia strada
fra la rugiada dagli occhi profondi!
Quando l’uccello rosso spiegò le scure ali,
e mostrò il suo fianco acceso:
quando il bocciolo maturò in una rosa,
in entrambi io lessi il tuo nome.

 

 

 

LéonFrançois Comerre – La bella lettrice

 

 

ro roro roro ro

 

 

 
 
 
 
art 34art 34art 34art 34art 34

IL MONDO DEGLI ARTISTI
 E DI CHI AMA L’ARTE
NEL GRUPPO DI FB
Frecce2039    musical notes


   

LéonFrançois Comerre

Serata in poesia con “Voglio te” Tagore – arte W. Czachórski – canzone “A Blue Shadow”   Leave a comment

 

 

 

 

Wladyslaw Czachorski

 

 

 

 

 

 

SER n4wgb

 

 

 

 

 

 

arancion-rose.gifarancion-rose.gif 

Le uniche cose che ti appartengono davverosono i tuoi sogni


e la libera volontà di vivere la vita nel modo in cui desideri farlo. 


Tutto il resto lo prendiamo soltanto in prestito.


Sergio Bambaren

arancion-rose.gifarancion-rose.gif

 

 

 

 

 

fre bia pouce   music+121

Wladyslaw Czachorski – Momento di riflessione

 

 

 

 


VOGLIO TE

 

Tagore


 


Voglio te, solo te!
Lascia che il mio cuore
lo ripeta senza fine.

Tutti i desideri che mi distraggono
di giorno e di notte
in sostanza sono fasulli e vani.

 

 

Come la notte tiene nascosta nel buio
l’ansia di luce
così nel profondo del mio cuore
senza ch’io me ne renda conto
un grido risuona:

Voglio te, solo te!

 

 

Come la tempesta cerca la quiete
mentre ancora lotta contro la quiete
con tutte le sue forze
così io mi ribello e lotto
contro il tuo amore
ma grido che voglio te, solo te.

  

 

 

 

Wladyslaw Czachorski 

 

angel-image091.gifangel-image091.gif

 

 

 

 

EVENING 1uZ

 

 

 

 

 

3

PER CHI AMA VIVER L’ARTE INSIEME

Frecce (174)

Ripped Note

 
 
 
 
Wladyslaw Czachorski


 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: