Archivio per l'etichetta ‘1955

MARCELLINO PANE E VINO – Breve ricordo del mitico film degli anni ’50 e di Pablito (il bambino) anche con video!   Leave a comment

 

 

 
 
 
 
Chi ha qualche anno in più
ricorderà certamente questo ragazzo
che interpretava un film che fece epoca…
MARCELLINO PANE E VINO







  
Il vero nome di Pablito,
il ragazzo di quel mitico film
è  Pablo Calvo Hidalgo.

Pablo però lasciò ben presto
il mondo del cinema e la notorietà
per laurearsi in ingegneria
e poi dedicarsi ad un'attività imprenditoriale.




 
 

Pablo “Pablito” Calvo Hidalgo (Madrid 16.3.1948 – Alicante 1.2.2000)
 
 
 
 
 
IL FILM
 
 
 Liberamente tratto dall'omonimo romanzo
di Sanchez J.M.Silva, il film, 
uscito nelle sale il 24 febbraio 1955,
commosse tutta l'italia, e tutto il mondo.
 
Sia il film che il ragazzo divennero dei miti d'allora.


 
 
 
 
 
 
 
 
LA TRAMA
 
 
I frati di un convento spagnolo trovano e salvano
un neonato abbandonato.
 
Lo allevano nel convento:
Marcellino cresce, buono e timorato di Dio.
 
Nei momenti di solitudine avverte
una grande nostalgia della mamma mai conosciuta
e perciò arriva a parlare con un grande crocefisso di legno
e gli offre pane e vino.
 
 Il Signore gli risponde e si anima per lui…
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
IL RICORDO
 
 
 
Come ricordar al meglio questo mitico film
se non rivedendo alcune tra le scene più significative?
 
 
 
 
 (Le scene più commoventi)
 
 
 
 
 
Ciao da Tony Kospan


 



Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2
PER LE NOVITA' DEL BLOG
SE TI PIACE… ISCRIVITI






 
 
 

MARCELLINO PANE E VINO – Il mitico film degli anni ’50 e la storia di Pablito (il bambino)… anche con video   Leave a comment

 

 
 
 
 
 
Chi ha qualche anno in più
ricorderà certamente questo ragazzo
che interpretava un film che fece epoca…
MARCELLINO PANE E VINO







  
Il vero nome di Pablito,
il ragazzo di quel mitico film
è  Pablo Calvo Hidalgo.

Pablo però lasciò ben presto
il mondo del cinema e la notorietà
per laurearsi in ingegneria
e poi dedicarsi ad un’attività imprenditoriale.




 
 

Pablo “Pablito” Calvo Hidalgo (Madrid 16.3.1948 – Alicante 1.2.2000)
 
 
 
 
 
IL FILM
 
 
 Liberamente tratto dall’omonimo romanzo
di Sanchez J.M.Silva, il film, 
uscito nelle sale il 24 febbraio 1955,
commosse tutta l’italia, e tutto il mondo.
 
Sia il film che il ragazzo divennero dei miti d’allora.


 
 
 
 
 
 
 
 
LA TRAMA
 
 
I frati di un convento spagnolo trovano e salvano
un neonato abbandonato.
 
Lo allevano nel convento:
Marcellino cresce, buono e timorato di Dio.
 
Nei momenti di solitudine avverte
una grande nostalgia della mamma mai conosciuta
e perciò arriva a parlare con un grande crocefisso di legno
e gli offre pane e vino.
 
 Il Signore gli risponde e si anima per lui…
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
IL RICORDO
 
 
 
Come ricordar al meglio questo mitico film
se non rivedendo alcune tra le scene più significative?
 
 
 
 
 (Le scene più commoventi)
 
 
 
 
 
Ciao da Tony Kospan


 



Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2
PER LE NOVITA’ DEL BLOG
SE TI PIACE… ISCRIVITI






 
 
 

MARCELLINO PANE E VINO – Ricordiamo il film cult degli anni ’50 e.. Pablito (il bambino).. anche con video!   Leave a comment

 

 

 
 
 
 
 
Chi ha qualche anno in più
ricorderà certamente questo ragazzo
che interpretava un film che fece epoca…
MARCELLINO PANE E VINO







  
Il vero nome di Pablito,
il ragazzo di quel mitico film
è  Pablo Calvo Hidalgo.

Pablo però lasciò ben presto
il mondo del cinema e la notorietà
per laurearsi in ingegneria
e poi dedicarsi ad un'attività imprenditoriale.




 
 

Pablo “Pablito” Calvo Hidalgo (Madrid 16.3.1948 – Alicante 1.2.2000)
 
 
 
 
 
IL FILM
 
 
 Liberamente tratto dall'omonimo romanzo
di Sanchez J.M.Silva, il film, 
uscito nelle sale il 24 febbraio 1955,
commosse tutta l'italia, e tutto il mondo.
 
Sia il film che il ragazzo divennero dei miti d'allora.


 
 
 
 
 
 
 
 
LA TRAMA
 
 
I frati di un convento spagnolo trovano e salvano
un neonato abbandonato.
 
Lo allevano nel convento:
Marcellino cresce, buono e timorato di Dio.
 
Nei momenti di solitudine avverte
una grande nostalgia della mamma mai conosciuta
e perciò arriva a parlare con un grande crocefisso di legno
e gli offre pane e vino.
 
 Il Signore gli risponde e si anima per lui…
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
IL RICORDO
 
 
 
Come ricordar al meglio questo mitico film
se non rivedendo alcune tra le scene più significative?
 
 
 
 
 (Le scene più commoventi)
 
 
 
 
 
Ciao da Tony Kospan


 



Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2
PER LE NOVITA' DEL BLOG
SE TI PIACE… ISCRIVITI






 
 
 

MARCELLINO PANE E VINO – Il Film cult degli anni ’50 e Pablito – Immagini.. storia e video   Leave a comment

 

 

 
 
 
 
 
Chi ha qualche anno in più
ricorderà certamente questo ragazzo
che interpretava un film che fece epoca…
MARCELLINO PANE E VINO







  
Il vero nome di Pablito,
il ragazzo di quel mitico film
è  Pablo Calvo Hidalgo.

Pablo però lasciò ben presto
il mondo del cinema e la notorietà
per laurearsi in ingegneria
e poi dedicarsi ad un'attività imprenditoriale.




 
 

Pablo “Pablito” Calvo Hidalgo (Madrid 16.3.1948 – Alicante 1.2.2000)
 
 
 
 
 
IL FILM
 
 
 Liberamente tratto dall'omonimo romanzo
di Sanchez J.M.Silva, il film, del 1955,
commosse tutta l'italia, e tutto il mondo.
 
Sia il film che il ragazzo divennero dei miti d'allora.


 
 
 
 
 
 
 
 
LA TRAMA
 
 
I frati di un convento spagnolo trovano e salvano
un neonato abbandonato.
 
Lo allevano nel convento:
Marcellino cresce, buono e timorato di Dio.
 
Nei momenti di solitudine avverte
una grande nostalgia della mamma mai conosciuta
e perciò arriva a parlare con un grande crocefisso di legno
e gli offre pane e vino.
 
 Il Signore gli risponde e si anima per lui…
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
IL RICORDO
 
 
 
Come ricordar al meglio questo mitico film
se non rivedendo alcune tra le scene più significative?
 
 
 
 
 (Le scene più commoventi)
 
 
 
 
 
Ciao da Tony Kospan


 



Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2
PER LE NOVITA' DEL BLOG
SE TI PIACE… ISCRIVITI






 
 
 

Breve ricordo di un film cult… Marcellino pane e vino e di… Pablito.   Leave a comment

 

 

 
 
 
 
 
Chi ha qualche anno in più
ricorderà certamente questo ragazzo
che interpretava un film che fece epoca…
MARCELLINO PANE E VINO







  
Oggi è l'anniversario della nascita di Pablito
il ragazzo… di quel mitico film
che però lasciò ben presto il mondo del cinema
e la notorietà per laurearsi in ingegneria
e poi dedicarsi ad un'attività imprenditoriale.

E' scomparso nel 2000.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
IL FILM
 
 
 Liberamente tratto dall'omonimo romanzo
di Sanchez J.M.Silva, il film, del 1955,
commosse tutta l'italia, e tutto il mondo.
 
Sia il film che il ragazzo divennero dei miti d'allora
 
 
 
 
 
 
 
 
LA TRAMA
 
 
I frati di un convento spagnolo trovano e salvano
un neonato abbandonato.
 
Lo allevano nel convento:
Marcellino cresce, buono e timorato di Dio.
 
Nei momenti di solitudine avverte
una grande nostalgia della mamma mai conosciuta
e perciò arriva a parlare con un grande crocefisso di legno
e gli offre pane e vino.
 
 Il Signore gli risponde e si anima per lui…
 
 
 
 
Pablo “Pablito” Calvo Hidalgo
(Madrid 16.2.1948 – Alicante 1.2.2000)
 
 
 
 
 
 
IL RICORDO
 
 
 
Come ricordarlo meglio se non con alcune
tra le scene più significative del mitico film?
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Ciao da Tony Kospan
 
 
 
 
 
 

IL NUOVO GRUPPO DI FB
 
 
 

Après l’amour di Aznavour… mitica sensuale… canzone di un tempo…   Leave a comment

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Questa canzone dal chiaro significato è del 1955
ed è stata la prima canzone ad affrontare
in modo quasi esplicito, seppur non volgare,
il tema dell’amore sensuale.

 
 
 
 

 

 

 

 
 
 
 
 

APRES L’AMOUR
CANZONI DI UN TEMPO
a cura di Tony Kospan

 
 
 
 
 
 
 
 
Certo se pensiamo alla mentalità dell’epoca…
il testo… dovette colpire molto…
 
 
 APRES L’AMOUR… (DOPO L’AMORE),
inserita nell’album SUR MA VIE (SULLA MIA VITA),
è una canzone del grande Charles Aznavour.
 
 

Immergiamoci un attimo nell’atmosfera di quell’anno…

 
 
 
 
 
1955 – La mille miglia
 
 
 
 
 
 
 
Bacio – foto Elliott Erwitt
 
 
 
 
 
IL GRANDE PREVERT NEL 1955 A PARIGI
 
 
 
 
 

Provenza 1955 – foto Elliott Erwitt
 
 
 
 
 

Ecco ora il testo originale
e in italiano con una mia modesta traduzione…

 
 
 

69x6269x6269x6269x6269x6269x62

 
 
 
 
APRES L’AMOUR
DOPO L’AMORE
Charles Aznavour
 
 
Nous nous sommes aimés,
Ci siamo amati
Nos joies se sont offertes,
Ci siamo scambiate le nostre gioie
Et nos coeurs ont battu,
Ed i nostri cuori hanno palpitato…
Poussés par cet instinct,
Spinti da questo istinto
Qui unit les amants en se fichant du reste,
Che unisce gli amanti infischiandone del resto
Tu glisses tes doigts par ma chemise entrouverte,
Fai scorrere le tue dita nella mia camicia semiaperta
Et pose sur ma peau, la paume de ta main,
E appoggi sulla mia pelle il palmo della tua mano
Et les yeux mi-clos nous restons,
E restiamo con gli occhi socchiusi
Sans dire un mot, Sans faire un geste,
Senza dire una parola, senza fare un gesto
Après l’amour,
Dopo l’amore
Quand nos corps se détendent,
Quando i nostri corpi si rilassano
Après l’amour,
Dopo l’amore
Quand nos souffles sont courts,
Quando i nostri respiri sono brevi
Nous restons étendus,
Ce ne stiamo distesi
Toi et moi,
Tu ed io
Presques nus,
Quasi nudi
Heureux, sans rien dire,
Felici senza dir nulla
Eclairés d’un même sourire,
Il viso rischiarato dallo stesso sorriso
Après l’amour,
Dopo l’amore
Nous ne formons qu’un être,
Noi non formiamo che un essere solo
Après l’amour,
Dopo l’amore
Quand nos membres sont lourds,
Quando le membra sono pesanti
Au sein des draps froissés,
Tra lenzuola sgualcite
Nous restons enlassés,
Ce ne stiamo rilassati
Après l’amour,
Dopo l’amore
Au creux du jour,
Verso la fine del giorno
Pour rêver .
Per sognare
 
(Traduz. Tony Kospan)
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Infine  ascoltiamola
cantata in italiano da Aznavour
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Ciao da Orso Tony
 
 
 
 
 
 

stars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuar
PER LE NOVITA' DEL BLOG

SE… IL BLOG TI PIACE
I S C R I V I T I
 
 
 

Marcellino pane e vino – Un film che fece epoca   Leave a comment

 

 

 
 
 
 
 
Chi ha qualche anno in più
ricorderà certamente questo ragazzo
che interpretava un film che fece epoca…
MARCELLINO PANE E VINO







  
Il vero nome di Pablito,
il ragazzo di quel mitico film
è  Pablo Calvo Hidalgo.

Pablo però lasciò ben presto
il mondo del cinema e la notorietà
per laurearsi in ingegneria
e poi dedicarsi ad un'attività imprenditoriale.




 
 

Pablo “Pablito” Calvo Hidalgo (Madrid 16.3.1948 – Alicante 1.2.2000)
 
 
 
 
 
IL FILM
 
 
 Liberamente tratto dall'omonimo romanzo
di Sanchez J.M.Silva, il film, del 1955,
commosse tutta l'italia, e tutto il mondo.
 
Sia il film che il ragazzo divennero dei miti d'allora.


 
 
 
 
 
 
 
 
LA TRAMA
 
 
I frati di un convento spagnolo trovano e salvano
un neonato abbandonato.
 
Lo allevano nel convento:
Marcellino cresce, buono e timorato di Dio.
 
Nei momenti di solitudine avverte
una grande nostalgia della mamma mai conosciuta
e perciò arriva a parlare con un grande crocefisso di legno
e gli offre pane e vino.
 
 Il Signore gli risponde e si anima per lui…
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
IL RICORDO
 
 
 
Come ricordar al meglio questo mitico film
se non rivedendo alcune tra le scene più significative?
 
 
 
 
 (Le scene più commoventi)
 
 
 
 
 
Ciao da Tony Kospan


 



Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2
PER LE NOVITA' DEL BLOG
SE TI PIACE… ISCRIVITI






 
 
 

APRES L’AMOUR DI AZNAVOUR… MITICA SENSUALE CANZONE DI AZNAVOUR   1 comment

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
APRES L’AMOUR
CANZONI DI UN TEMPO
a cura di Tony Kospan
 
 
 
 

 

 

 

 
 
 
 
 
Questa canzone dal chiaro significato è del 1955
ed è stata la prima canzone ad affrontare in modo quasi esplicito,
seppur non volgare, il tema dell’amore sensuale.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Certo se pensiamo alla mentalità dell’epoca…
il testo… dovette colpire molto…
 
 
 APRES L’AMOUR… (DOPO L’AMORE),
inserita nell’album SUR MA VIE (SULLA MIA VITA),
è una canzone del grande Charles Aznavour.
 
 

Immergiamoci un attimo nell’atmosfera di quell’anno…

 
 
 
 
 
1955 – La mille miglia
 
 
 
 
 
 
 
Bacio – foto Elliott Erwitt
 
 
 
 
 
IL GRANDE PREVERT NEL 1955 A PARIGI
 
 
 
 
 

Provenza 1955 – foto Elliott Erwitt
 
 
 
 
 

Ecco ora il testo originale
e in italiano con una mia modesta traduzione…

 
 
 

69x6269x6269x6269x6269x6269x62

 
 
 
 
APRES L’AMOUR
DOPO L’AMORE
Charles Aznavour
 
 
Nous nous sommes aimés,
Ci siamo amati
Nos joies se sont offertes,
Ci siamo scambiate le nostre gioie
Et nos coeurs ont battu,
Ed i nostri cuori hanno palpitato…
Poussés par cet instinct,
Spinti da questo istinto
Qui unit les amants en se fichant du reste,
Che unisce gli amanti infischiandone del resto
Tu glisses tes doigts par ma chemise entrouverte,
Fai scorrere le tue dita nella mia camicia semiaperta
Et pose sur ma peau, la paume de ta main,
E appoggi sulla mia pelle il palmo della tua mano
Et les yeux mi-clos nous restons,
E restiamo con gli occhi socchiusi
Sans dire un mot, Sans faire un geste,
Senza dire una parola, senza fare un gesto
Après l’amour,
Dopo l’amore
Quand nos corps se détendent,
Quando i nostri corpi si rilassano
Après l’amour,
Dopo l’amore
Quand nos souffles sont courts,
Quando i nostri respiri sono brevi
Nous restons étendus,
Ce ne stiamo distesi
Toi et moi,
Tu ed io
Presques nus,
Quasi nudi
Heureux, sans rien dire,
Felici senza dir nulla
Eclairés d’un même sourire,
Il viso rischiarato dallo stesso sorriso
Après l’amour,
Dopo l’amore
Nous ne formons qu’un être,
Noi non formiamo che un essere solo
Après l’amour,
Dopo l’amore
Quand nos membres sont lourds,
Quando le membra sono pesanti
Au sein des draps froissés,
Tra lenzuola sgualcite
Nous restons enlassés,
Ce ne stiamo rilassati
Après l’amour,
Dopo l’amore
Au creux du jour,
Verso la fine del giorno
Pour rêver .
Per sognare
 
(Traduz. Tony Kospan)
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Infine  ascoltiamola
cantata in italiano da Aznavour
 
 
 
 
 
 
 
 
Barre-papillons
 
 
 
 
Ciao da Orso Tony
 
 
 
 
 
 

stars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuar
PER LE NOVITA' DEL BLOG

SE IL BLOG TI PIACE
I S C R I V I T I
O
METTILO NEI PREFERITI
 
 
 

RICORDO DI MARCELLINO PANE E VINO E DI… PABLITO…   3 comments

 

 

 
 
 
 
 
Chi ha qualche anno in più
ricorderà certamente questo ragazzo
che interpretava un film che fece epoca…
MARCELLINO PANE E VINO







  
Il vero nome di Pablito,
il ragazzo di quel mitico film
è  Pablo Calvo Hidalgo.

Pablo però lasciò ben presto
il mondo del cinema e la notorietà
per laurearsi in ingegneria
e poi dedicarsi ad un'attività imprenditoriale.




 
 

Pablo “Pablito” Calvo Hidalgo (Madrid 16.3.1948 – Alicante 1.2.2000)
 
 
 
 
 
IL FILM
 
 
 Liberamente tratto dall'omonimo romanzo
di Sanchez J.M.Silva, il film, del 1955,
commosse tutta l'italia, e tutto il mondo.
 
Sia il film che il ragazzo divennero dei miti d'allora.


 
 
 
 
 
 
 
 
LA TRAMA
 
 
I frati di un convento spagnolo trovano e salvano
un neonato abbandonato.
 
Lo allevano nel convento:
Marcellino cresce, buono e timorato di Dio.
 
Nei momenti di solitudine avverte
una grande nostalgia della mamma mai conosciuta
e perciò arriva a parlare con un grande crocefisso di legno
e gli offre pane e vino.
 
 Il Signore gli risponde e si anima per lui…
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
IL RICORDO
 
 
 
Come ricordar al meglio questo mitico film
se non rivedendo alcune tra le scene più significative?
 
 
 
 
 (Le scene più commoventi)
 
 
 
 
 
Ciao da Tony Kospan


 



Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2
PER LE NOVITA' DEL BLOG
SE TI PIACE… ISCRIVITI






 
 
 

PORTA UN BACIONE A FIRENZE – MITICA CANZONE DALLE TANTE VALENZE   1 comment

 

 

 
 
 
 
Sep27
 
 
 
 
 
ATMOSFERE E NOTE… D'UN TEMPO…
a cura di Tony Kospan
 
 
 
 
 
 
PORTA UN BACIONE A FIRENZE
Di Lazzaro – Bruno (1938)
 
 
 
Siamo nell'anno in cui l'Italia vince il suo secondo
Campionato del mondo…
 
 
 
 
 
 
ma anche nell'anno in cui vengono emanate le leggi razziali…
 
 
 

 
 
 
quando nasce questa canzone innegabilmente legata
al suo primo e massimo interprete,
 
 
 
 
 
il fiorentinissimo Odoardo Spadaro
(Firenze 1893 -1965)
 
 
 
 
 
La Fiat 508
 
 
 
 
Il “bacione” poi era realmente legato alla nostalgia degli emigranti.
che Spadaro, all'epoca del fascismo,
 frequentava moltissimo preferendo andare in giro per il mondo…
 piuttosto che stare in Italia…
 
 
 
 
 
 
 
 
Fu, anche grazie a ciò,
che egli fu uno dei primi (ed ancor oggi pochi) artisti italiani della canzone
internazionalmente conosciuti.
 
 
 
 
1938 – Vivacious Lady
 
 
 
 
La canzone poi nel 1955 divenne anche un fim di successo…
 
 
 
 
 
 
 
 
ed in epoca più recente è stata riportata in auge da Nada.
 
 
 
 
 
 
 
 
Veniamo ora alla canzone
che possiamo ascoltare proprio cantata da Spadaro
leggendone anche il testo…
 
 
 
 
Nota
 
 
 
e se ci va…
ascoltarla anche nella mitica interpretazione
di Carlo Buti
in questo video… che presenta
anche bellissime immagini fiorentine…
 
 
 
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Af Pictures Upload Photos Funny Pics

ARTE MUSICA POESIA ETC…

NEL GRUPPO DI FB
 
 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: