Archivio per la categoria ‘SALUTI VARI

Buon pomeriggio in poesia.. “Il ruscello” Prevert – arte.. J. L. David – canzone “Io che non vivo”   Leave a comment

 
 
 
 
Jacques-Louis David
 
 
  


 
 
 

 
 
 
 


 
L'amore è un sogno che non ci abbandona mai
anche quando sappiamo che non si potrà più realizzare
Natalia Aspesi
  
 
 
 
 
clicca per vedere l'immagine a dimensioni normali
Jacques-Louis David – Amore e Psiche
 
 
 
 
IL RUSCELLO
J. Prévert
 
 
Tanta acqua è passata sotto i ponti
ed anche un grande fiume di sangue.

Ma ai piedi dell’amore
scorre un bianco ruscello.
E nei giardini della luna
dove ogni giorno si fa festa a te
questo ruscello canta addormentato.
Quella luna è il mio capo
dentro cui gira un grande sole blu.
E gli occhi tuoi sono questo sole.
 
 
 
Jacques-Louis David – Napoleone



 
 
 
 
 
 
 
 

 
 






 
 
 

Jacques-Louis David – L'amore di Paride
.
.

Buon martedì pomeriggio in poesia “Se avess’io” di A. Merini – arte.. J. W. Alexander – canzone.. E la luna bussò   4 comments

 

 
 
 
 
 
John White Alexander 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 
 
 
La cultura è la passione per la dolcezza e la luce,
e (ciò che più conta) la passione di farle prevalere.
Matthew Arnold
 
 
 
 

John White Alexander 
 
 
 
SE AVESS'IO
Alda Merini
 

Se avess’io levità di una fanciulla
invece di codesto ,torturato,
pesantissimo cuore e conoscessi
la purezza delle acque come fossi
entro raccolta in miti-sacrifici,
spoglierei questa insipida memoria
per immergermi in te, fatto mio uomo.
 
Io ti debbo i racconti piu fruttuosi
della mia terra che non dà mai spiga.
e ti debbo parole come l’ape
deve miele al suo fiore.
Perchè t’amo caro, da sempre,
prima dell’inferno prima del paradiso,
prima ancora che io fossi buttata nell’argilla
del mio pavido corpo.
 
Amore mio
quanto pesante è adducerti il mio carro
che io guido nel giorno dell’arsura
alle tue mille bocche di ristoro!
 
Anima mia che metti le ali
e sei un bruco possente
ti fa meno male l’oblio
che questo cerchio di velo.
E se diventi farfalla
nessuno pensa più
a ciò che è stato
quando strisciavi per terra
e non volevi le ali. 
 
 
 
John White Alexander 

 
 
 
 
 

da Tony Kospan

 

 

John White Alexander 

 

Buon pomeriggio in poesia “Vorrei sedermi” di Lorca – arte.. W. M. Casel – canzone “Se stasera”   1 comment

 
 

 

 

Wilhelm Menzler Casel

 

 

 

Il riso sulla sua bella faccia
pareva l'arcobaleno…
e io la baciai ancora.
Italo Svevo

 

 

(Se stasera sono qui – Tenco)

Wilhelm Menzler Casel

 

 

 VORREI SEDERMI VICINO A TE…

Garcia Lorca

 

Vorrei sedermi vicino a te in silenzio,

ma non ne ho il coraggio: temo che

il mio cuore mi salga alle labbra.

 

 

Ecco perché parlo stupidamente e nascondo

il mio cuore dietro le parole.

Tratto crudelmente il mio dolore per paura

che tu faccia lo stesso.

 

 

Il mio cuscino mi guarda di notte

con durezza come una pietra tombale;

non avevo mai immaginato

che tanto amaro fosse essere solo

e non essere adagiato nei tuoi capelli.

 

 

 

Wilhelm Menzler Casel – Donna tra fiori

 

       

 
 

 
 

da Orso Tony

 



 
 
IL GRUPPO IN CUI VIVER L'ARTE…
INSIEME

 

 

 

 

Wilhelm Menzler Casel –  Ricordi di un giardino



Buon giovedì pomeriggio in poesia “Non era giorno” R. Perin – arte.. T. De Lempicka – canzone “Guarda che luna”   Leave a comment

 

 

 

Tamara de Lempicka


 
 
 
 
 

 



Io parto per strappare una stella al cielo e poi,

per paura del ridicolo, mi chino a raccogliere un fiore.

Edmond Rostand


 

Tamara de Lempicka – Ragazza che dorme – 1935

.

.

.

NON ERA GIORNO… NON ERA NOTTE…

– Roberto Perin –

 

Non era giorno,
non era notte,
erano “attimi” dove
l'infinito era
pieno di sentimento,
dove l'amore
stava riempiendo il nulla.

Era l'attimo
d'incontro tra comete,
tra vite gemelle, ma lontane,
vicine ma staccate.

Era un giorno
senza minuti,
senza cielo,
senza un avvenire
da sognare,
senza un passato
da ricordare.

Era un “istante”,
che mai penserà
che esista un prossimo.

Era una nascita,
era una vita
di luce al cielo.

Era il “momento”,
non un momento.

Non era notte,
non era giorno.

Era un attimo
che non si fermava,
un attimo, che viveva
più della sua vita d'istante.

Non voleva morire.

Non era notte,
non era giorno,
era l'attimo di
un amore eterno.

 

 

Tamara de Lempicka

 

 

  

 
 
 
 
 
da Orso Tony
 
 
 
 
 
 
 
Tamara de Lempicka


 
 
 


Buona serata in poesia “Ripenso il tuo sorriso” Montale – arte.. R. de Madrazo – canzone “Non ti dimentico”   Leave a comment

 

 

Raimundo de Madrazo

 

 

 

 
 
 
Se l’amore fosse nella carne,
lo brucerei con ferro rovente
e sarei in pace.
Ma è nell’anima… inaccessibile.
Khalil Gibran
 

 
 

Raimundo de Madrazo – Album dei ricordi

 

 

RIPENSO IL TUO SORRISO…

– Eugenio Montale –

 

 

Ripenso il tuo sorriso, ed è per me un’acqua limpida

scorta per avventura tra le pietraie d’un greto,

esiguo specchio in cui guardi un’ellera e i suoi corimbi;

e su tutto l’abbraccio di un bianco cielo quieto.

 

Codesto è il mio ricordo; non saprei dire, o lontano,

se dal tuo volto si esprime libera un’anima ingenua,

vero tu sei dei raminghi che il male del mondo estenua

e recano il loro soffrire con sé come un talismano.

 

Ma questo posso dirti, che la tua pensata effigie

sommerge i crucci estrosi in un’ondata di calma,

e che il tuo aspetto s’insinua nella memoria grigia

schietto come la cima di una giovane palma…

 

 

 

Raimundo de Madrazo – Coppia in maschera

 

 

 

 

 

 

by Tony Kospan

 

  
 
 



libro.gif Libro image by Arkanis74 libro.gif Libro image by Arkanis74 libro.gif Libro image by Arkanis74 libro.gif Libro image by Arkanis74

POESIE E CULTURA VARIA?

ILFANTMONDO.jpg picture by orsosognante






Raimundo de Madrazo – Flirt



 
 

Buon pomeriggio in poesia “Bisogna mettere in ordine..” C. Yanez – arte.. Monet – canzone “Sei nell’anima”   1 comment

 
Monet
 
 
 


 

Chi parla?
– Io –
Chi sei tu?
– Il tuo cuore-
François Villon
 
 

Monet – Donna che legge

 

 

 

clicca per vedere l'immagine a dimensioni normali 
 
 

BISOGNA METTERE IN ORDINE LE COSE
~ Carmen Yanez ~
 
L'albero del susino,
laggiù le gardenie a sinistra,
più in là il blù.
Il mare.
Dove, amore,
metteremo il mare?
Gli anni in quaderni gialli
e la risata dorata quando badiamo ai gatti.
In quale cofanetto dell'inverno
metteremo il temporale?
In solaio le ore della tua assenza.
Gli allori, i gerani,
la menta ai piedi
di questa promessa.
Vedrai
com'è imprevedibile la terra, amore,
se solo esisti.
 
 
Monet – Signora in giardino
 
 


 
 
a tutti da Orso Tony
 
 
 

AMICI DI PSICHE E SOGNO
IL GRUPPO DI FB
D'ARTE POESIA MUSICA ETC.
CON… LEGGEREZZA





 Monet – La signora Monet con la bambina


 

Buon pomeriggio in poesia “Sinfonia azzurra” Ada Negri – arte.. E. C. Tarbell e una canzone di Aznavour   Leave a comment

 

 

 

Edmund C. Tarbell

 

 

 

 

 

 

 

Edmund C. Tarbell – Eleanor Hyde Phillips

 
 
 
 
 

 


E' importante avere dei sogni abbastanza grandi
per non perderli di vista mentre si perseguono.
Oscar Wilde

 

 
 
 
 (Il faut savoir – Aznavour)

 

 

SINFONIA AZZURRA
Ada Negri
 
Venne in cerca di te
nella calda notte,
lungo le strade dai fanali azzurri.
Tutte le strade, allora,
la notte erano azzurre
…come le vie dei cieli,
e il volto amato
non si vedeva si sentiva in cuore
E ti trovò, o dolcezza, nell'ombra
casta, velata d'un vapor di stelle.
Fra quel tremolìo d'astri
discesi in terra,
in quell'azzurro di due firmamenti
l'uno a specchio dell'altro, ella
ella pure rispecchiò in te l'anima sua notturna.
E ti seguì con passo di bambina
senza sapere, senza vedere, tacita e fluida.
E allor che il giorno apparve
con fresco riso roseo su l'immenso turchino,
non trovò più se stessa
per ritornare.
 
 
 

 

Edmund C. Tarbell – Brezza estiva
 
 
 
 
 
 

 

 

 da Orso Tony
 
 
 
 

PER LE NOVITA' DEL BLOG

SE IL BLOG TI PIACE
I S C R I V I T I





Edmund C. Tarbell – Madame Tarbell

 

 
 

Buona serata in poesia con “Sogni imperscrutabili” D. Pasqua – arte.. J. Collier – canzone “Legata ad un granello..”   Leave a comment

 

  

 

 

John Collier

 

 

 

 

C’è una strada che va dagli occhi al cuore
senza passare per l’intelletto.
Gilbert Keith Cesterton

 

 
 
clicca per vedere l'immagine a dimensioni normali
John Collier – La confessione
 
 
 
 
SOGNI IMPERSCRUTABILI
Daniella Pasqua

Sogni imperscrutabili
coperti da profonda
e spessa coltre di nebbia.
Vagano perdendosi
al rintoccare delle ore.
Meta insicura…
Voglie inespresse
che divorano l’ intelletto
frenando slanci liberatori.
Rimpianti di piccole gioie
che avrebbero cambiato
il corso del mio cammino.
Passioni che incalzano
cercando compimento
in attimi rubati all’ ora del giorno
Sogni e desideri
che si perdono nel tempo,
lasciando briciole…
che raccolgo con gioia.
 
 
 
 

John Collier – La bella addormentata 
 
 
 
 

           

 
 

 

 

 

LA PAGINA DELLA POESIA
E DELLA CULTURA VARIA…
CON LEGGEREZZA

 

 
John Collier – Lady Godiva
 

 

Buon pomeriggio in poesia “Dono d’amore” Tagore – arte.. C. C. Curran – canzone “Dreams”   2 comments


 

Charles Courtney Curran
 
 
 
 
 
 
 
E’ dolce quello che tu mi dici,
ma più dolce è il bacio che ho rubato alla tua bocca.
H.  Heine
 
 
 
 

 
Charles Courtney Curran – Sole d'autunno
 
 

DONO D'AMORE
Rabindranath Tagore
 
Lei è vicina al mio cuore
 come un piccolo fiore alla terra.
 Lei è dolce come il sonno che viene
 per il corpo stanco.
 L’amore che provo è la mia vita,
 che scorre veloce come il fiume
 durante le piene dell’autunno,
 che scivola in sereno abbandono.
 Le mie canzoni sono una sola cosa
 col mio amore, come l’acqua che mormora
 con le sue onde, le sue correnti.

 
 
 

Charles Courtney Curran – Sicurezza dei critici (partic.)

 
 
 
 
 

da Orso Tony

 

 

 

 

LA TUA PAGINA DI SOGNO
IN FACEBOOK?
 
 
.
.
.
Charles Courtney Curran



Buona serata in poesia “Come angeli” di I. Balsamo – arte.. Bouguereau – canzone “Cercami”   5 comments

 
 
 
 
 
 
William Bouguereau
 
 

 

 

 

L’amore immaturo dice:

“Ti amo perché ho bisogno di te”.

L’amore maturo dice:

”Ho bisogno di te perché ti amo”


Erich Fromm


 

 

William Bouguereau – Sussurri amorosi (1889)

 

 


 

 

 

 

 
COME ANGELI
Ive Balsamo
 
 
Danziamo
come angeli
nel buio
dei Quasar
stringendoci le mani.
Baci
di stelle
si posano
sulle labbra,
polveri di luna
ci abbracciano.
Come sfere
impazzite
rotoliamo
nel vuoto
intonando
canti d’amore
al ritmo
di suoni siderali.
E’ un sogno
incantato,
amore mio,
svanisce
all’alba.
 
 
 
 

William Bouguereau – Gioventù
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
LA TUA PAGINA
CULTURALE E DI SOGNO DI FB
CON OLTRE 1.000.000 FANS

 
.
.
.
.

 William Bouguereau – Donna con bambino – 1881




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: