Archivio per la categoria ‘RICORRENZE TRADIZIONALI

Oggi 5 ottobre è la Giornata Mondiale degli Insegnanti. Storia e significato   Leave a comment








Il 5 ottobre di ogni anno si celebra la giornata mondiale degli insegnanti.

Quest’anno il tema è suscitare riflessioni sulle sfide che affrontano quotidianamente i docenti e sulle difficili condizioni di lavoro a cui spesso sono sottoposti nel mondo.







Nel 1994 l’UNESCO ha istituito la Giornata Mondiale degli Insegnanti al fine di onorare il loro gravoso e nel contempo ammirevole impegno e di riconoscere la grande importanza di questa figura chiave nella sana crescita delle nuove generazioni.









L’istruzione è un diritto fondamentale.


Ogni insegnante ha una grande responsabilità che è quella di educare i piccoli che diverranno i cittadini del futuro in modo che siano consapevoli dei loro diritti e dei loro doveri.










In particolare quest’anno essa è dedicata al tema della libertà degli insegnanti e degli insegnamenti che in molte nazioni è impedita.









Quindi lo scopo della ricorrenza di quest’anno è quello di favorire l’eliminazione di queste anomalie.

Concludo infine, quale figlio di insegnante che ha svolto la sua professione con immensa passione ed ex studente, ringraziando tutti gli insegnanti che hanno svolto, svolgono e svolgeranno con impegno e correttezza quella che ritengo essere non un lavoro qualunque ma anche una “missione”.







Tony Kospan







GIORNATA MONDIALE DEL SORRISO! – Storia.. significato ed importanza per la.. Salute!   Leave a comment








“Regala un sorriso! Diffondi il buonumore e rendi felice qualcuno oggi!”



STORIA


Questa giornata, che si festeggia il primo venerdì di ottobre di ogni anno,
ha una genesi lontana ed un successivo momento preciso di nascita.








Infatti tutto nasce dal creatore della mitica faccina “smile”
che troviamo dappertutto nel web.


Harvey Ball è l’artista statunitense che la creò nell’ormai lontano 1963,
e poi nel 1999,  la World Smile Foundation,
organizzazione no profit del Massachusetts che intende diffondere gesti positivi,
decise di dedicare allo “smile” e quindi al sorriso una giornata (World Smile Day).








SIGNIFICATO


Questa ricorrenza non rappresenta un partito politico,
nè una religione ma intende solo unire tutto il mondo
nell’atto del sorridere e nell’invito alla diffusione del buonumore.








SALUTE


Sorridere e aiutare una persona a sorridere,
è un gesto che secondo molti studi può aiutare a migliorare
non solo l’umore di chi sorride, ma anche la sua salute.








Infatti aiuta a combattere stress, rabbia, alleviare ansia, paura e dolore
e perfino può facilitare la riabilitazione dopo l’ictus
oltre a favorire la circolazione sanguigna.

Inoltre, come si sa, un sorriso non ha calorie
e mantenendo sereni i nostri pensieri, non solo
è la dieta migliore ma anche il modo ideale per star bene.








(Ed è pure… GRATIS!)

Come salutarvi oggi se non con un grande sorriso?



Tony Kospan









2 OTTOBRE.. FESTA DEI NONNI – Storia.. importanza e augurissimi a tutte le nonne ed a tutti i nonni   Leave a comment






Come ogni anno il 2 ottobre si festeggia la festa dei nonni.

Ma come, dove e perché nasce questa festa?






Pur essendo da sempre amatissimi e consideratissimi in Italia
tuttavia la festa è però nata negli USA nel 1978
con la Presidenza di Jimmy Carter a seguito della campagna
organizzata da una signora del West Virginia 
madre di 15 figli e nonna di 40 nipoti 
che tra l’altro lavorava nel campo dell’assistenza agli anziani.










L’obiettivo di Marian McQuade era il riconoscimento
della fondamentale importanza dei nonni sia per l’aiuto
all’educazione che per la trasmissione alle nuove generazioni
dei valori tradizionali e familiari.








In Italia questa ricorrenza civile è nata molto più recentemente
con una legge del 2005 per celebrare il ruolo dei nonni
nelle famiglie e nella società…




Albert Anker – I racconti del nonno



La data, il 2 ottobre, non è stata scelta per caso
ma perché è il giorno in cui la Chiesa festeggia
gli Angeli Custodi e quindi si è voluto sottolineare
l’enorme funzione dei nonni nell’accompagnare e seguire,
anche con i loro consigli, la crescita dei nipoti
mitigando così anche la severità dei genitori.




Pinturicchio – Angeli



Ogni nazione però celebra questa festa civile in giorni diversi
ed in Francia la festa avviene in 2 momenti…
uno per le nonne ed uno per i nonni.




Non ti scordar di me


La festa italiana ha anche un suo fiore…
ufficiale e simbolico… il “Non ti scordar di me
così come una canzone “Tu sarai
scritta dal cantautore Walter Bassani.



  (Tu sarai)




Concludo facendo… anche io da… nonno ter…
(3 volte nonno eh eh)
gli auguri ai nonni di tutta Italia.









IL TUO GRUPPO DI STORIA.. RICORDI.. CULTURA ED AMICIZIA








Oggi 25 Settembre si festeggia la Giornata Mondiale del Sogno e dei Sognatori!   Leave a comment




Eh sì… anche i sognatori hanno la loro festa!


Ed è una festa ufficiale!


Conosciamola

.






Cos’è il World dream day (WDD) ovvero Giornata Mondiale del Sogno


E’ un’istituzione recente e non ancora formalizzata che si sta da poco estendendo in tutto il mondo

anche grazie ad internet.


Il World dream day parte dal presupposto che all’interno di ogni sogno c’è una speranza per il futuro

e nel  cuore di  ogni  sognatore c’è una  potenziale… grande ricchezza.


Dunque il WDD cerca di sbloccare questo potenziale e così facendo… cerca di trasformare il mondo.







I sognatori dunque prefigurano il futuro… agendo nel presente come ben dicono anche questi 2 aforismi…

che adoro:




Fai della tua vita un sogno,

e di un sogno, una realtà.

Antoine de Saint-Exupery





I sogni non vogliono farvi dormire,

al contrario, vogliono svegliare.

R. Magritte








Quindi questo 25 settembre persone, aziende, organizzazioni e comunità di tutto il mondo

celebrano la possibilità di trasformare i pensieri in azione onorando così una semplice verità:

prima di mettersi al lavoro per creare… si deve sognare.



Il WDD è una ricorrenza senza barriere che viene festeggiata dappertutto e liberamente

con una serie di eventi organizzati in tutto il mondo.







La Giornata Internazionale dei Sognatori è quindi un modo per ribadire

che possiamo realizzare i nostri sogni, per noi stessi e gli altri,

ma è anche basata sui valori della creatività, la collaborazione e dell’aiuto reciproco.


Questo invito ha trovato grande riscontro anche nel mondo del web…

soprattutto nei social network.







Anche i sogni dunque… finalmente hanno il loro giorno!


Beh che dire… per un Orso Sognante… oggi è insieme un giorno di festa ma anche una vera apoteosi…

che desidera condividere con tutti i lettori del blog e gli amici “sognatori” di ogni parte del mondo.


Felici sogni a tutti


Tony Kospan








21 Settembre.. Giornata della pace – Storia e riflessione… insieme ad una grande poesia e ad un mitico dipinto contro la guerra   1 comment




La Giornata internazionale della pace, 
istituita il 30 novembre 1981 dall’ONU,
ricorre il 21 settembre di ogni anno.






Cosa intende rappresentare e significare?

Beh direi che è del tutto ovvio
viste le guerre, i conflitti ed i terrorismi 
che continuano ad essere presenti nel mondo.






In concreto questa giornata dovrebbe portare alla cessazione,
almeno per 1 giorno, delle ostilità
ma anche, con l’intervento di istituzioni pubbliche e/o non governative,
accrescere la consapevolezza in ogni parte del mondo
con marce, convegni, trasmissioni etc..
dell’importanza della pace e della cooperazione tra i popoli.






Oggi poi tutte le scuole dovrebbero dedicare,
con spiegazioni e discussioni, del tempo a questo tema.






Visti i drammi e gli immensi dolori causati dalle guerre
in diverse parti del mondo
pare che l’Umanità non ha proprio compreso
che le guerre non sono uno sport
bensì un concentrato di violenze, tragedie dolori e morti.

Per questo dobbiamo continuare a sostenere
tutti coloro che si impegnano per la pace.



Picasso – La pace





IL PIU’ NOTO DIPINTO CONTRO LE GUERRE



Guernica è un dipinto di Pablo Picasso

realizzato in memoria del bombardamento

avvenuto il 26 aprile 1937

 dell’omonima città

durante la Guerra Civile Spagnola.





Picasso – Guernica




Già il colore monocromatico evidenzia l’urlo di dolore…

ma mi fermo qui nell’analisi di questo eccezionale dipinto

dato che ci porterebbe molto lontano.


Quel che conta però è che questo

è uno dei dipinti più emblematici

degli orrori di tutte le guerre.




LA PIU’ BELLA POESIA CONTRO OGNI GUERRA






UOMO DEL MIO TEMPO

Salvatore Quasimodo
 
Sei ancora quello della pietra e della fionda,
uomo del mio tempo. Eri nella carlinga,
con le ali maligne, le meridiane di morte,
t’ho visto – dentro il carro di fuoco, alle forche,
alle ruote di tortura. T’ho visto: eri tu,
con la tua scienza esatta persuasa allo sterminio,
senza amore, senza Cristo. Hai ucciso ancora,
come sempre, come uccisero i padri, come uccisero
gli animali che ti videro per la prima volta.
E questo sangue odora come nel giorno
Quando il fratello disse all’altro fratello:
«Andiamo ai campi». E quell’eco fredda, tenace,
è giunta fino a te, dentro la tua giornata.
Dimenticate, o figli, le nuvole di sangue
Salite dalla terra, dimenticate i padri:
le loro tombe affondano nella cenere,
gli uccelli neri, il vento, coprono il loro cuore.





Tony Kospan






L’11 SETTEMBRE 2001 IL GIORNO CHE CAMBIO’ IL MONDO – La storia.. una riflessione.. ed una musica dolorosa in memoria   1 comment

 

 

Non possiamo non ricordare oggi 

una data divenuta amaramente storica

sia per quel che è accaduto che per il fatto che dopo di essa

il mondo non è stato più lo stesso!

 

 

 

 

 

Alle 08.47 di martedì 11 settembre 2001
l’America viveva un mattino come tanti.
 
Un minuto dopo l’odio si abbatteva,
con tutta la sua ferocia,
su New York, e… sul mondo.

 

 





 
 
 
 
 IL GIORNO CHE CAMBIO’ IL MONDO




Mentre le Torri colpite dagli arei eruttavano fumo e fiamme,
gli occhi delle persone di ogni parte del mondo
mostravano stupore… orrore ed incredulità.
 
 
Il mondo intero infatti, attraverso la televisione,
poteva assistere attonito, ed in diretta,
al collasso delle torri ed alle macerie fumanti,
che seppellivano per sempre
migliaia di persone ed i loro sogni
ma anche alla disperata fuga dei più fortunati.
 
 
 

 
 
 
 

 
 
 
Insieme alle torri crollavano di colpo
anche, e per sempre, le certezze di milioni di persone
e l‘idea del mondo che avevamo fino ad allora.
 
 
Il mondo infatti, come accennavo su, 
 dopo l’11settembre
non è stato più lo stesso di prima.

Oggi però stiamo assistendo ad un altro fenomeno
che anch’esso sta cambiando il mondo…
la pandemia del Covid-19! 








Gli effetti di quel disastro sono comunque, 
ancora oggi, sotto gli occhi di tutti.
 
 
E conoscendo gli effetti,
ora si fanno più chiare anche le cause
che però solo ora pare iniziamo
a comprendere meglio.



 

 
 

Dopo tanti anni, 
e dopo la fine di Bin Laden e del Califfato (ISIS),
qualcosa finalmente sembrava che stesse cambiando,
ma ahimé il terrorismo permane nel mondo
anche se sempre con modalità diverse.

A mio parere, finché il conflitto israelo-palestinese
non troverà una giusta e definitiva soluzione,
 il mondo sarà sempre a rischio e forse 
non è nemmeno detto che ciò possa bastare.







Oggi però è soprattutto il momento

della memoria… del rimpianto… del dolore

per quel che avvenne quell’

11 settembre

.

.

.



 .

.
Ma oltre a non dimenticare
dobbiamo anche impegnarci a vigilare,
sia con le armi che con la forza della saggezza,
della civiltà e della cultura.
.
.
.
.

Ascoltiamo infine questa musica… dolorosa
rivolgendo un pensiero a chi non c’è più
e nel contempo sperando che cose così
non accadano mai più.


 
 
 
 
 

 

 

 TONY KOSPAN




Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2

PER LE NOVITA’ DEL BLOG
Frecce (51)
SE TI PIACE… ISCRIVITI








21 GIUGNO… FESTA DELLA MUSICA – Storia e significato della ricorrenza con l’omaggio di una mitica canzone italiana   Leave a comment








LA FESTA DELLA MUSICA… STORIA E SIGINIFICATO


La festa della musica è nata in Francia nel 1982 per festeggiare il Solstizio d’Estate e l’inizio quindi dell’Estate.

Si tratta di una manifestazione nata quale riconoscimento dell’importanza della musica leggera, quale fenomeno di aggregazione sociale e culturale.








Ben presto si è diffusa nelle grandi città di tutta Europa per cui si creò la necessità di un coordinamento che ha base a Bruxelles. 

Si svolge il 21 giugno con esibizioni e concerti musicali oltre ad altri eventi nelle piazze e nelle strade delle città con la partecipazione di migliaia di persone.









Dal 1995 la festa della musica ha preso piede anche in Italia grazie alla partecipazione iniziale di Milano e Napoli assumendo poi una notevole importanza anche da noi.








Ovviamente anche quest’anno, purtroppo, a causa del covid-19, essa si svolge in modo ridotto per le ancora necessarie regole di distanziamento sociale.

Beh non possiamo, nel nostro piccolo, non festeggiarla anche noi e lo facciamo con la mitica canzone italiana amata in tutto il mondo…
Volare (Nel blu dipinto di blu).







Tony Kospan






21 GIUGNO H. 05,31 SOLSTIZIO D’ESTATE – ECCO LA VERA FESTA DELLA NATURA NEI MITI.. NEI RITI.. NELL’ARTE.. IN POESIA ED IN ASTRONOMIA   Leave a comment


.

.

.

.

Cos’è il solstizio?


E’ il momento in cui il Sole culmina allo Zenith e si trova così nel punto più alto del cielo. 

 
In parole povere è il giorno (inteso come ore di luce) più lungo dell’anno. 
 
Il solstizio d’estate, che cade tutti gli anni il 20 o il 21 giugno, come quello d’inverno 

è il momento dell’anno nel quale il Sole raggiunge il punto più meridionale 

(o settentrionale per quello invernale) della sua corsa apparente nel cielo, 

tropico del Capricorno o del Cancro. 

 
Quest’anno il solstizio cade precisamente alle ore 05, 31 del 21 giugno.




Daniel Merriam




IL SOLSTIZIO D’ESTATE

ASTRONOMIA – MITI – RITI – POESIA – STORIA







IL SOLSTIZIO FESTA DELLA NATURA



Il solstizio (così come l’equinozio) è una ricorrenza vera e precisa della Natura festeggiata fin dai tempi antichi. 

Infatti le giornate solstiziali, nelle tradizioni precristiane, erano sacre.





.

.



Ancora oggi moderni gruppi neopagani e neodruidici celebrano il giorno di “Midsummer“, 

la Mezza estate cara a Shakespeare. 



Molti sono i riti solstiziali che si svolgono in particolare a Stonehenge (Inghilterra), 

richiamando nel sito, ancora carico di misteri, migliaia di persone ogni anno.  



In verità i giorni solstiziali sono da sempre festeggiati da molti popoli dell’Occidente perché, 

basandosi sul fatto che il sole raggiunge il suo massimo trionfo nel cielo, le antiche tradizioni 

collegavano questo momento dell’anno come un punto di contatto 

fra il mondo visibile e quello invisibile.


 


.

.


.

IL SOLSTIZIO IN SENSO ASTRONOMICO.

.


Da un punto più prettamente astronomico, invece, il termine «solstizio» significa «Sole stazionario» 

e indica che in questo momento astronomico l’astro non si alza né si abbassa 

rispetto all’equatore celeste.


Nell’esatto mezzogiorno astronomico le ombre degli edifici e dei pali scompaiono del tutto (al tropico). 


E non solo. 


Sempre in quest’occasione, al Tropico del Cancro è possibile osservare l’immagine del disco solare 

nel fondo dei pozzi, riflesso dall’acqua anche a decine di metri di profondità. 




Neodruidi aspettano il sorgere del sole nel giorno del solstizio a Stonehenge




Lo stesso fenomeno  si ripete il 21 dicembre (solstizio d’inverno) al tropico del Capricorno.




MITI RITI FESTE LEGGENDE



Ma il giorno del solstizio d’estate è ancor oggi presente anche nei miti, nelle tradizioni, nelle leggende 

e nelle feste che alcuni popoli gli dedicano.






Il gran numero di usanze e di piccoli rituali ancora seguiti con grande attenzione dalla gente, 

e tuttora vivi in tutta Europa, testimoniano infatti che il solstizio estivo, insieme a quello invernale, 

resta uno dei momenti più amati e più sentiti nella cultura popolare 

(anche se temo che in questi anni in cui i popoli non riescono a staccarsi dalla prigionia

dei mezzi di comunicazione di massa nemmeno per un minuto dimenticandosi così

del cielo e della natura, il senso di questa ricorrenza astronomica rischia di scomparire).




Joseph Noel Paton




IL SOLSTIZIO PER GLI ANTICHI



Nell’antica Roma i due solstizi erano consacrati a Giano bifronte

il dio guardiano delle soglie e dei passaggi.


Oggi invece troviamo i due Giovanni, il Battista per il solstizio d’Estate 

e l’Evangelista per quello d’Inverno,  come figure di riferimento 

per le festività legate rispettivamente al 21 giugno ed al 21 dicembre.




San Giovanni Battista – Caravaggio (partic.)




Ancor oggi il momento del sorgere dell’estate conserva tutte le sue antiche valenze magiche.




La porta degli Dei – Scultura antica



Infine i popoli antichi chiamavano i due solstizi «porte»:


– Porta degli Dèi o degli Immortali quello invernale,


– Porta degli Uomini quello estivo.




Daniel Merriam




Tra le varie tradizioni ancora in uso c’è quella di Poznan (Polonia).
 

Lì festeggiano il solstizio d’estate liberando migliaia di lanterne di carta.



Le lanterne di Poznan


.


ORA ANCHE UNA BELLA POESIA



SOLSTIZIO D’ESTATE

Roberto Maggiani


Qui mi fermo, dove inizia l’estate:

già domani la luce sarà breve

la notte riprenderà ad espandersi

meno remote saranno le stelle.

Come un fuggiasco riparo tra i boschi –

non oltrepasso la linea tra l’oggi e il domani.






 
INFINE L’AUGURIO A TUTTI DI UNA FELICE ESTATE
(sperando che il Covid non ci rompa le scatole)
 
 
Reso omaggio a questo giorno che non è una data mitica,
creata dall’Uomo… 
bensì una realtà oggettiva (astronomica) della Natura
non mi resta che augurarvi ed augurarci,
con il superamento della tremenda pandemia,
un’estate felice e generosa di belle giornate
 per tutti voi,  per tutti noi e dunque


  
 



mondo terre001mondo terre001mondo terre001mondo terre001mondo terre001mondo terre001

CLICCA PER LE NOVITA’ DEL BLOG
SE… TI PIACE… ISCRIVITI



.
.

.

BLOOMSDAY.. 16 GIUGNO – La simpatica ricorrenza letteraria in onore dell’Ulisse.. capolavoro di James Joyce   Leave a comment





BLOOMSDAY
UNA SIMPATICA RICORRENZA CULTURALE



Oggi a Dublino e in molte parti del mondo si festeggia il Bloomsday, una ricorrenza tutta letteraria.
La festa, come i suoi lettori più attenti avranno già capito, fa riferimento a James Joyce (Dublino, 2 febbraio 1882 – Zurigo, 13 gennaio 1941) scrittore, poeta e drammaturgo irlandese.







Ma perché il 16 giugno?
Innanzitutto perché la storia del suo capolavoro “L’Ulisse” si svolge tutta in una sola giornata, e proprio il 16 giugno.
Essa racconta la giornata di Leopold Bloom (dal protagonista nasce il nome della ricorrenza), un agente pubblicitario che gira per le strade di Dublino.
Si tratta di una reinterpretazione della vicenda omerica nella Dublino del 900 ed il personaggio rappresenta Ulisse.
L’opera presenta un linguaggio pressoché rivoluzionario per l’epoca, come il monologo interiore, l’esame di coscienza, enigmi nascosti, la parodia etc…
Ma non basterebbero queste tecniche a farne un capolavoro, infatti a ciò si aggiunge la verità e vivacità dei personaggi, dei paesaggi e delle vicende narrate in un’atmosfera che genialmente crea tensione, inquietudine perché porta alla luce l’immensa varietà dei sentimenti umani dai più nobili ai più perversi.








Ma perché Joyce scelse per il suo capolavoro il 16 giugno?
Il motivo è tanto semplice quanto… ultra romantico!
E’ il giorno in cui usci per la prima volta con Nora Barnacle con cui poi si sposò e visse tutta la vita.
Quel giorno lui stesso scrisse sul suo diario.”Oggi 16 giugno 1924… tra venti anni qualcuno ricorderà questa data?”.







Ma come nasce questa simpatica ricorrenza?
Inizia con una passeggiata, il 16 giugno del 1950, trentennale della pubblicazione dell’Ulisse, per le strade di Dublino narrate da Joyce da parte di un gruppo di scrittori irlandesi suoi ammiratori.




La prima passeggiata a Dublino




Da allora in poi questa ricorrenza si è diffusa negli ambienti letterari e culturali soprattutto in Irlanda ma anche in altre parti del mondo.
A Dublino centinaia di partecipanti si vestono con abiti d’epoca, partecipano a letture, eventi, ricostruzioni, celebrazioni e girano per la città.




 




In Italia essa è celebrata soprattutto a Trieste, dove il grande scrittore visse da giovane per diversi anni, ma anche in altre città.








Concludo con una semplice constatazione.
Pochissimi capolavori letterari hanno mai avuto una ricorrenza tutta per loro… come l’Ulisse!








PER LEGGERE LE NOVITA’ DEL BLOG
SE… TI PIACE… ISCRIVITI








5 Giugno… Giornata Mondiale dell’Ambiente – Il tema del 2021 è il “Ripristino degli Ecosistemi”   2 comments








Il 5 giugno di ogni anno
si celebra in tutto il mondo la Giornata Mondiale dell’Ambiente
istituita dall’Assemblea Generale dell’ONU nel 1972.

Il Programma Ambiente delle Nazioni Unite
(UNEP – United Nations Environment Programme).
consiste nel promuovere la tutela ambientale
e l’utilizzo corretto delle risorse naturali,
per uno sviluppo sostenibile e senza danni per la Natura.








 La ricorrenza annuale del 5 giugno ha l’obiettivo di richiamare,
l’attenzione delle Nazioni e dei Popoli su questo grande problema.

 
l tema di quest’anno, è  il Ripristino degli Ecosistemi
.







Ripristino degli Ecosistemi
Il tema di quest’anno è definito dal seguente manifesto:

“Questo è il nostro momento. 
Non possiamo tornare indietro nel tempo. 
Ma possiamo coltivare alberi, rendere più verdi le nostre città, 
rinaturalizzare i nostri giardini, 
cambiare la nostra dieta e pulire i fiumi e le coste. 
Siamo la generazione che può fare pace con la natura. 
Diventiamo attivi, non ansiosi. Siamo audaci, non timidi.”
.







La modifica e/o la riduzione di una rete naturale globale 
influisce sull’intero sistema e può creare gravi danni a tutto il Pianeta.

La scienza ha già da tempo avvertito dell’esistenza 
di un enorme pericolo ambientale se non vengono presi
nuovi ed importanti provvedimenti da parte degli Stati e non solo.


.
.
.
.
.


.
.
.

.

Ciao da Orso Tony




.
.
.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: