Archivio per la categoria ‘CINEMA TEATRO TV SPETTACOLO

Greta Garbo… leggenda del cinema e donna bellissima ma enigmatica – Breve ricordo anche in video   Leave a comment


.
.

 
 
 
 
Greta Lovisa Gustafsson, in arte Greta Garbo,
è stata una delle attrici più note del primo ‘900
vivendo con successo sia l’epoca del cinema muto
che l’inizio dell’epoca dei film sonori.



 
 



Di più… è stata un vero mito grazie
al suo innato carisma,
al suo fascino misterioso
ed alla sua favolosa bellezza.

 
 
 
 
(Stoccolma 18.9.1905 – New York 15.4.1990)
 

 
Proprio per questo… anche lei… come la Callas…
era definita “la divina”.
 
 
Fu premiata con il Premio Oscar alla carriera nel 1954…
ricevette quattro nomination come miglior attrice
e la rivista “Variety” la definì
“la più grande attrice della prima metà del XX secolo”.






Tuttavia nonostante i suoi successi era una persona
riservatissima… enigmatica ed amante della quiete. 
 
.
.
 
 
 
 
 

Improvvisamente e misteriosamente a soli 36 anni
lasciò le scene rifiutando tante prestigiose offerte
di partecipazione ad importanti film.

Da allora visse silenziosa e lontana dai clamori
 fino alla morte.





 
 
Rappresenta tuttavia ancor oggi un vera e propria
leggenda del Cinema mondiale.

Tra i suoi film più famosi ricordiamo
“Mata Hari” e “Grand Hotel”.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
Ricordiamola ed omaggiamola con questo video
 
 
 
 
 





Ciao da Tony Kospan






verde vine lineverde vine line
IL MONDO DI ORSOSOGNANTE… LA TUA PAGINA DI FB!






Caterina Boratto.. attrice torinese di grande bellezza ed una vita tra cinema e storia – Dai Telefoni Bianchi a Villa Arzilla   Leave a comment

.
.
Caterina Boratto nel film “Giulietta degli spiriti” di Fellini
 
 

Moltissimi non sapranno nemmeno chi sia il personaggio
di cui ora parlerò…
eppure
Caterina Boratto
è stata una delle più belle ed affascinanti donne del nostro Cinema…
e grande diva negli anni 30… all’epoca dei… “telefoni bianchi”.

 
 
 
 
(Torino 15 3 1915 – Roma 14 9 2010)
 
 


CATERINA BORATTO
BELLEZZA… CINEMA E… STORIA
a cura di Tony Kospan
.
.


 
 
 

DAI TELEFONI BIANCHI A VILLA ARZILLA
– Durante la guerra perse il fidanzato e 2 fratelli –
.
.
.
Era nata a Torino il 15 marzo 1915… e lì già giovanissima, al liceo musicale, si fece subito notare per le innate doti di fascino e classe.
Su segnalazione dell’attrice Evelina Paoli, nel 1937, le fu assegnata la parte principale nel film VIVERE.. dove recitava il celebre tenore Tito Schipa… entrando dunque nel mondo della celluloide dalla porta principale.
Scoppiò lì sul set, tra lei e Schipa, subito il classico… colpo di fulmine… ed ebbero una storia d’amore.
Nel ’38 recitò in “Chi è più felice di me?” sempre con Tito Schipa e la stessa regia di Brignonee poi in “Hanno rapito un uomo” con Vittorio de Sica.

 
 



Tito Schipa


 
 
 
Il successo di “Vivere” la rese famosa anche in America e nel 1939 fu scritturata dalla famosissima casa di produzione cinematografica Metro Goldwyn Mayer.
Lì fu subito amata ed ammirata… ma ormai sopraggiungevano gli anni della guerra che la costrinsero a tornare in Italia.
senza nemmeno riuscire a partecipare ad un film.
Tornata a Torino sotto i bombardamenti iniziò, in quegli anni drammatici, una bella storia d’amore con il conte Guidi di Romena che però mori poco dopo in un incidente aereo.

 
 
 
 



 
 
 

 
 
Visse quindi davvero momenti difficili e le furono vicini soprattutto Vittorio De Sica e Giuditta Rissone.
Le cose migliorarono con la chiamata a recitare nel 1942 in alcuni film di genere melò (melodrammatici) dove il mattattore era Amedeo Nazzari con cui ebbe una breve storia e soprattutto con la partecipazione al film “Campo de’ Fiori” (1943).
Qui ebbe rapporti difficili con Anna Magnani e conobbe Aldo Fabrizi, Peppino De Filippo ed il regista Mario Bonnard.


 
 



Amedeo Nazzari

 
 
 
Giungiamo agli ultimi anni di guerra e di nuovo il dramma la colpisce duramente… perdendo 2 fratelli… uno caduto da partigiano e l’altro martire di Cefalonia quando si rifiutò, con tutti gli ufficiali e soldati italiani presenti sull’isola greca…, di continuare la guerra (che per l’Italia era terminata) accanto ai tedeschi.

 
 
 
 

 
 
 


Un po’ di sollievo le giunse dall’ospitalità offertale nella clinica di lusso torinese “Sanatrix” .
Lì conobbe il proprietario Armando Ceratto che sposò.
Il dopoguerra la vede al centro di alterne vicende personali… belle come la nascita della figlia Marina… ma anche brutte come il fallimento del marito.

 
 
 




 
 
 
 
 
Una ripresa vera e propria in campo artistico avviene grazie alla chiamata di Fellini in Otto e mezzo (1963) e Giulietta degli spiriti (1965). .. ed altre importanti partecipazioni come “Io, io, io… e gli altri ” nel 1965 di Alessandro Blasetti con Franca Valeri, “Ardenne ’44: un inferno” nel 1969 e il controverso “Salò o le 120 giornate di Sodoma” nel 1975 di Pier Paolo Pasolini.







 
Negli anni successivi quando sembra ormai finita la sua carriera d’artista eccola di nuovo tornare in auge negli anni anni ’90 con il divertente serial televisivo “Villa Arzilla”.
 
 
 




 
 
 
 
 
La sua vita, come abbiamo visto, appare densa sia di gioie che di dolori… ma in ogni caso ha certamente lasciato un segno nella storia del cinema.






Apparentemente altera e distaccata, ma in realtà timida, ribelle e sognante aveva una bellezza aristocratica… e un po’ malinconica,  ed anche “statuaria” come possiamo vedere ed ammirare nelle foto… ed in questo video tributo.
 
 
 
 
 



 
 
 
 
 
 
 
 
Tony Kospan

 
 
 
Tutti i diritti riservati – Tony Kospan
 
 
 
 
 


 Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2

PER LE NOVITA’ DEL BLOG



 SE TI PIACE… ISCRIVITI




 

 



Raymond Burr.. il mitico avvocato Perry Mason dei telefilm anni 50 e 60 (ma non solo) – Breve ricordo   Leave a comment


.

.

.

.

Oggi è l’anniversario della nascita di Raymond William Stacey Burr,
noto semplicemente come Raymond Burr.




(New Westminster 21.5.1917 – Sonoma 12.9.1993)



E’ stato un attore canadese naturalizzato statunitense,
noto per le sue interpretazioni teatrali, cinematografiche e televisive
ma famosissimo in tutto il mondo come Perry Mason.

Tuttavia sarebbe ingiusto ricordarlo solo per quel personaggio
dato che ha recitato anche in altre serie televisive ed in numerosi film
anche se spesso non come attore protagonista.






Chi, come me, ha qualche anno in più lo ricorderà certamente.






Ricordiamolo e rivediamolo grazie a questo video,
classico inizio dei mitici telefilm rai,
in cui si vedono anche i coprotagonisti della serie
(un vero tuffo al cuore per chi li ricorda).






Tony Kospan








Conosciamo Ennio Marchetto ed il suo originalissimo “teatro di Papel” anche con il video di un suo show   Leave a comment

 
 
 
Davvero simpaticissimo lo show di questo
grande ed originalissimo trasformista…
.
.
.
 
 
 
 
 
 
 
 
 L’ORIGINALISSIMO ED INCREDIBILE
 TEATRO DI PAPEL DI 
ENNIO MARCHETTO
 
 
 
 
 
  
 
 
 
 
Cari amici vi presento
Ennio Marchetto
un artista davvero super… sorprendente
ma noto, forse, più all’estero che in Italia.
 
 
 
 

 
 
 
Guardate il video video linkato più giù
che ci mostra il suo “teatro di papel
e ditemi se non è fortissimo ed originalissimo.
 

 

 

 

 

 

 Ennio Marchetto è un artista unico.

 
In circa 20 anni di carriera è stato alla ribalta
dei palcoscenici più prestigiosi del mondo
(Edimburgo, Londra, Parigi, Berlino, New York, Los Angeles,
San Francisco solo per citarne alcuni).

 

Non è però facile spiegare cosa esattamente succede
durante un suo spettacolo.

 

 

 

 

 

 

Ci sono dei costumi di carta che raffigurano
grandi cantanti italiani e internazionali
e dietro c’è lui, straordinario performer,
a dar vita a questi costumi
ripetendo movenze e tic di questi personaggi,
rendendo il tutto estremamente divertente.
 
 
 
 

 

 

Ma non è solo questo.

Meglio ma molto meglio vederlo
ascoltando anche notissime e famosissime musiche 

in un tourbillon che solleva lo spirito.

(guardatelo tutto… è imperdibile) 

 

 

 IL VIDEO

 


 

Come per i più grandi trasformisti,
la forza dello spettacolo sta nella straordinaria velocità
con cui Ennio Marchetto muove i costumi,
li apre, aggiunge piccoli particolari disegnati.
 
 
 
 
 
 
 

 

Tony Kospan

 

 

Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2

PER LE NOVITA’ DEL BLOG
Gif Animate Frecce (117)
SE TI PIACE… ISCRIVITI










 

Margaret M. Mitchell autrice di Via col Vento – Breve ricordo ed un bel video.. sintesi del mitico film   Leave a comment


 
 
 
 
 


Torniamo a parlare del mitico film
VIA COL VENTO
ma non di un protagonista o di una protagonista 
bensì della scrittirice
Margaret Munnerlyn Mitchell.

 
 
 
(Atlanta 8 novembre 1900 – 16 agosto 1949)
 
 
 

Chi è?
 
 
E’ la scrittrice statunitense divenuta famosissima per esser stata
l’autrice del romanzo
Via col vento
che le valse il premio Pulitzer 
e che nel 1939 divenne uno dei film più noti ed amati di sempre.

 
 
 
 
 
 
 


Possiamo ora renderle omaggio 
anche grazie a questo breve, ma bel, video-riassunto
con le scene più significative
che gli amanti della storia, dei personaggi e dello storico film
saranno certamente felici di rivedere.
 
 
 
 
 
 
 
 
CIAO DA TONY KOSPAN
 
 
 

arte painttoolarte painttoolarte painttoolarte painttoolarte painttoolarte painttoolarte painttool
IL GRUPPO DI CHI AMA L’ARTE FIGURATIVA
(PITTURA, SCULTURA, FOTOGRAFIA E CINEMA)

.
.
.
.
.
.
.
 
 
 .
.
.

Marilyn Monroe.. mito mondiale della bellezza – Eccola in una “curiosa” statua ed un video   Leave a comment

.

.





Marilyn Monroe è stata un vero e proprio mito mondiale per la sua bellezza,

per i suoi film, per la sua vita mondana, per i suoi matrimoni, per i suoi amori 

e forse (o senza forse) anche per suoi errori.


Non potendo rinchiudere tutto il suo mondo in un post, come vorrei,

mi limito a ricordarla con un’originale scultura ed un video omaggio.

 

 

 

Marilyn Monroe (Los Angeles 1.6.1926 – Brentwood 5.8.1962)

 

 

 

Ho trovato per caso nel web questa statua,

davvero molto originale… e sorprendente,

eretta in suo ricordo.

 

 

 

 

 

Come si può vedere la statua può essere usata come un grande ombrello

da passanti e turisti durante i temporali che colpiscono la città di Chicago.


 

 

 

 

 


La statua raffigura l’attrice nell’atto di tenersi giù la gonna,

come nella celebre scena de

“Quando la moglie è in vacanza“

del 1955.

 

 

 

 

 

 

La statua che si chiama  

Forever Marilyn

ed è stata creata dallo scultore americano

Seward Johnson

nato nel 1930 in New Jersey e noto per le sue statue in bronzo.

 

 

 

 

 

 

E’ alta otto metri

ed è realizzata in alluminio e acciaio inossidabile.

 

 

 

 

 

 

Non posso però concludere il post

senza un video omaggio alla indimenticabile

donna e star…

che ha fatto sognare milioni di uomini di tutto il mondo

e qualche… Orso.

 

 

 

 

Tony Kospan

 

 

 

IL MONDO DI ORSOSOGNANTORA E’ ANCHE SU FB!
Gif Animate Frecce (117)









CORRADO.. vero mito della radio e della tv dagli anni ’50 agli anni ’90 – Breve ricordo anche con video   1 comment

 
 
 
 
 
 
 (Roma 2 agosto 1924 – Roma 8 giugno 1999)
 
 
 
 
Oggi se diciamo Corrado (Corrado Mantoni) 
molti, e certamente tutti i giovani d’oggi,
non capiranno nemmeno di chi parlo.






Eppure è stato un notissimo conduttore televisivo

considerato anche uno dei padri fondatori
(con Mike Bongiorno ed altri)
della radio e della televisione italiana.

 
 
 
 
 
 
 
Gli inizi della sua carriera furono radiofonici
e non poteva essere diversamente in quanto
all’epoca, nel 1946, la TV in Italia non esisteva.






Ma già all’epoca era quotatissimo come presentatore
ed infatti a lui veniva affidata
la comunicazione dei più importanti eventi dell’epoca.
 
 
 
 
 
 
 
 
Rimase alla radio, nonostante molte partecipazioni televisive,
per oltre 40 anni ed il suo programma “cult” fu…
 LA CORRIDAprima radiofonico e poi televisivo
ma sempre di grande successo.
 
 
 
 
Qui è con il maestro Pregadio e le altre protagoniste della Corrida
 
 
 
 
Ha avuto quindi una lunghissima carriera
ed è sempre stato amatissimo dal pubblico
oltre che per le sue grandi capacità professionali (e vocali)
anche per il garbo, l’eleganza e la naturale simpatia che emanava…
 
 
 
 
Qui è con Mike e Vianello
 
 
 
 
Ricordiamolo con questo bel video…omaggio…
che ci consente di rivederlo e riapprezzarlo
 
 
 
 

 
 
 
 Grazie Corrado per averci fatto bella compagnia per tanti anni… 
 
 
Tony Kospan 
 
 
 

stars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuar
ARTE POESIA MUSICA ETC
I N S I E M E
frebiapouce.gif


.
.
.


 

 

Peter O’Toole – Breve ricordo del grande attore inglese interprete di Lawrence D’Arabia anche con video   Leave a comment

.


.

.
.
.

PETER O’TOOLE

.

L’UOMO.. L’ATTORE.. IL MITO


.

Connemara 2 .8. 1932 – Londra 14.12. 2013




Moriva nel 2013 a  81 anni per una grave malattia questo grande attore britannico conosciuto ed ammirato in tutto il mondo per aver interpretato il film cult Lawrence D’Arabia.
Era nato in Irlanda ma la sua infanzia e gioventù l’aveva trascorsa a Leeds dove presto iniziò a fare svariati modesti lavori…
Prestò servizio militare presso la Royal Navy e proprio poco prima di tornare alla vita civile in un’intervista radiofonica affermò che sognava in futuro di fare il poeta o l’attore.





Nei primi anni 50 frequentò la Royal Academy of Dramatic Art. Le prime interpretazioni teatrali furono nell’ambito del teatro shakespeariano e successivamente recitò per la tv.
Il grande successo però arriva per un caso fortunato…
Il regista David Lean aveva deciso di affidare la parte di Lawrence D’Arabia nel film kolossal a Albert Finney.
Questi però rifiutò e la seconda scelta Marlon Brando non poteva per precedenti impegni ed allora il regista ripiegò su Peter O’Toole.




La sua interpretazione dell’agente segreto protagonista della rivolta araba del 1° Novecento è fantastica ed indimenticabile.

Infatti è considerata una delle 100 migliori interpretazioni di tutti i tempi.

Grazie ad essa ottenne la prima delle 8 nomination all’Oscar come miglior attor protagonista.




Qui con la moglie Sian Phillis



Ha avuto una vita sentimentale variegata e complessa e 2 figlie dalla moglie con cui, anche a causa della dipendenza dall’alcool, ebbe una relazione molto difficile e, anni dopo, un figlio dalla modella Karen Sommerville Brown.

Ebbe negli anni ’70 una brutta e lunga malattia da cui guarì.

Si è sempre ripreso dopo i vari momenti difficili tornando sempre a recitare.


.


Negli ultimi tempi però aveva deciso di lasciare le scene e ritirarsi.

Il mondo non può dimenticare quella sua mitica interpretazione, e neanche noi, per cui mi appare opportuno mostrar il trailer del film…






Tony Kospan



stars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuar
PER LE NOVITA’ DEL BLOG
 
E… SE TI PIACE…ISCRIVITI


.
.



 

G. B. Shaw – Breve ricordo insieme ad alcuni aforismi del grande autore teatrale irlandese   Leave a comment

.
.
.



Il teatro al servizio delle idee

è stata questa la stella cometa di questo grande autore




George Bernard Shaw




BREVE BIOGRAFIA

.

.

George Bernard Shaw, scrittore, drammaturgo, aforista e critico musicale irlandese nacque a Dublino in una famiglia povera… 

Giovanetto raggiunge la madre a Londra e cerca di guadagnarsi da vivere scrivendo romanzi di scarso successo ma poi riesce ad essere assunto da una rivista come critico musicale e così nasce il suo amore per Wagner.




Dublino 26.7.1856 – Ayot St Lawrence 2.11.1950




Nel 1891 scrive un libro a difesa delle opere del drammaturgo Ibsen e del loro contenuto considerato dissacrante e troppo critico verso la società.

In effetti proprio questo divenne poi l’oggetto della sua produzione teatrale insieme ai temi delle differenze sociali e dell’emancipazione delle donne.

Le sue opere teatrali caratterizzate quindi da impegno sociale ebbero un grandissimo successo in tutto il mondo e gli valsero nel 1925 il Premio Nobel.

Col tempo i suoi scritti presero a giocare  in un modo sempre più brillante con le parole ma sempre più privi di storie e di sentimenti…

Morì a 94 anni nel suo giardino a seguito di una caduta per catturare una farfalla.



Pigmalione – Commedia – 1914



UNA SELEZIONE DI SUOI ORIGINALI AFORISMI


L’unico periodo in cui la mia educazione si è interrotta è stato quando andavo a scuola.

L’uomo può scalare le cime più alte, ma non può dimorarvi a lungo.

La bellezza, dopo tre giorni, è tanto noiosa come la virtù.

La crudeltà sarebbe deliziosa se si potesse trovare qualche tipo di crudeltà che non facesse veramente male.

La libertà significa responsabilità: ecco perché molti la temono.

La regola d’oro è che non esistono regole d’oro.







La scienza è sempre imperfetta. Ogni volta che risolve un problema, ne crea almeno dieci nuovi.

Le persone che riescono in questo mondo sono quelle che vanno alla ricerca delle condizioni che desiderano,
e se non le trovano le creano.

Nei certificati di nascita è scritto dove e quando un uomo è venuto al mondo, ma non vi è specificato il motivo e lo scopo.

Nessun uomo impegnato a fare una cosa molto difficile, e a farla molto bene, perde mai il rispetto di se stesso.




Candida – Dramma in 3 atti – 1894




Nessuna domanda è più difficile di quella la cui risposta è ovvia.

Non fare agli altri quello che vorresti fosse fatto a te, i loro gusti potrebbero essere diversi.

Non vale la pena di fare nulla a meno che le conseguenze non possano essere serie.

Per giocare a golf non è necessario essere stupidi. Esserlo, però, aiuta molto.

Per ogni problema complesso, c’è sempre una soluzione semplice. Che è sbagliata.

Quando uno stupido fa qualcosa di cui si vergogna, dice sempre che è suo dovere.

Si usa uno specchio di vetro per guardare il viso e si usano le opere d’arte per guardare la propria anima.

Signora, vostro marito ha bisogno di riposo. Vi ho fatto la ricetta di un tranquillante. Dovete prenderne quattro compresse al giorno..

.

.

La professione della signora Warren




Tony Kospan




.

.

.


Montgomery Clift.. attore americano dalle eleganti ed intense capacità espressive – Breve ricordo anche con immagini e video   Leave a comment


 

 

Questo grande attore statunitense
ha un posto non secondario nella storia del cinema.
 
 
 

 
 
 
 
 


Di famiglia benestante e di grande cultura
viaggiò per l’Europa e già da giovanissimo iniziò a recitare
facendosi subito notare per le sue notevoli e coinvolgenti 
capacità espressive.

 
 
 
 
Montgomery Clift (Omaha 17.10.1920 – New York 23.7.1966)

 
 
 
 
Clift ha incarnato nel cinema le difficoltà della gioventù Usa, 
i suoi smarrimenti e le sue inquietudini nel periodo postbellico
ed è considerato il capostipite di una generazione di ribelli,
 come Marlon  Brando e James Dean.



 
 




Questo però senza mai urla o gesti forti nella recitazione
bensì solo attraverso atteggiamenti distaccati… delicati… 
e quasi indefinibili benché molto intensi.
 
 
 
 
 

 
 
 
 

Nel 1957 riportò gravi ferite al volto in un incidente stradale
che mutarono l’armonia e l’espressività dei suoi lineamenti.








Dopo un periodo di depressione causato da questo
e dalla sua difficoltà a rivelare la sua omosessualità
tuttavia tornò poi a bellissime performances in film come
I giovani leoni, Improvvisamente l’estate scorsa, Gli spostati,
Vincitori e vinti, ed infine Freud passioni segrete
del 1962 in cui interpretò il ruolo del padre della psicanalisi.






Morì giovanissimo all’età di quarantacinque anni
per un attacco cardiaco
 
 
Ricordiamolo anche con questo video-omaggio


 
 
 
 
 
 
 
 
 
Tony Kospan

 
 
 
 
LA TUA PAGINA PER UNA VITA A COLORI









  
 

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: