Archivio per 19 luglio 2021

Buon lunedì sera in poesia “Avrò notizie di te se..” T. Formenti – arte J. Watkins – canzone “Averti addosso” G. Paoli   Leave a comment

 
 
 
Julia Watkins


 
 
 
 


 
 
 
 
cuorecuorecuorecuorecuorecuore
Amor è provar piacere nel vedere,
toccare, sentire con tutti i sensi
e da più vicino possibile,
un oggetto amabile e che ci ama.
(C. Pavese – Il mestiere di vivere)

 
cuorecuorecuorecuorecuorecuore
 
 
 
 
 
 
Julia Watkins
 
 
 
 
AVRO’ NOTIZIE DI TE
SE PENETRO NEL SOLE

– Terenzio Formenti –

Avrò notizie di te
se penetro nel sole
nel magma dei vulcani
coglierò il tuo colore
ti cercherò
nel fondo degli abissi
nel mormorio del vento
ti ascolterò
adagiati sulla luna
ci parleremo
ci culleremo
nell’occhio del ciclone
perché
nel mondo dei miei sogni
io ho incontrato te

 
 
 
 
Julia Watkins
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
IL GRUPPO DI CHI AMA VIVER L’ARTE…
INSIEME
 
 
 
 
Julia Watkins
 
 
 
 

Luca Bono… l’Harry Potter italiano! – Ammiriamolo in un fantastico spettacolo di magia   Leave a comment







Grazie alle sue eccezionali performances…
a soli venti anni l’italiano Luca Bono ottenne il
Mandrake d’Or, l’Oscar dei maghi,
alcuni anni fa.


Debbo dire che i suoi curatissimi spettacoli
sono insieme incredibili ed affascinanti.
.
.
.

Luca Bono nasce a Chieri (To) il 19 luglio 1992 e vive a Pino Torinese



Il giovanissimo illusionista è stato un allievo di Arturo Brachetti
e già a 17 anni aveva vinto il campionato italiano di magia.
.
Di lui si sa che lavora moltissimo ogni giorno
e per la sua bravura è stato anche definito…
l’Harry Potter italiano.






Guardiamo e godiamoci ora questa sua fantastica esibizione
che certamente contribuì non poco a fargli vincere l’ambito premio.








Per quel che valgono, aggiungo le mie congratulazionia questo fantastico artista dello spettacolo.
.
Tony Kospan








I 2 significati del “Ballo di San Vito” – Una malattia curabile e la canzone di Vinicio Capossela ispirata alla Taranta   Leave a comment

 

Hanno lo stesso nome

2 cose molto diverse tra loro.

 

 

 

 

 

I 2 SIGNIFICATI DEL…

 

BALLO DI SAN VITO

 

 

 

 

 

E’ IL NOME DI UNA MALATTIA

 

 

Viene così chiamata la corea di Sydenham.

 

 

Si tratta di un’encefalite,

che colpisce per lo più bambini,

 a seguito di febbre reumatica, angina tonsillare,

endocardite, reumatismo articolare etc,

 

 

Chi ne è affetto ha movimenti involontari,

bruschi e irregolari,

delle mani, degli arti e del tronco.

 

 

Guarisce in uno o due mesi

 con profilassi per lo più antireumatica

ma può avere postumi e ricadute.

 

 

(dal web)

 

 

 

 

 

 

E’ ANCHE UNA CANZONE DI VINICIO CAPOSSELA

 

Con questo stesso titolo,

ma con lo spirito di rappresentare un ballo popolare…

e precisamente la mitica…

TARANTA

c’è una famosa canzone di Vinicio Capossela.

 

 

 

 

 

 

Possiamo ascoltarla in questo video molto originale

e pieno di effetti speciali (perfino forse eccessivi)

ma che merita d’esser visto.

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CIAO DA TONY KOSPAN







Edgar Degas – Breve ricordo e diversi capolavori del pittore delle ballerine.. della Belle Epoque e non solo   1 comment

.

.



.


.


.
Questo è certamente il pittore impressionista
che presenta, nei suoi dipinti, le maggiori diversità
rispetto agli altri della corrente.

Ciò appare evidente sia 
per la costruzione attenta che per la resa prospettica
dovute certamente alla sua preparazione giovanile
formatasi sull’arte rinascimentale italiana.

 
 
 
Edgar Degas – Ballerine in rosso



EDGAR DEGAS
L’IMPRESSIONISTA DELLE BALLERINE (E NON SOLO)
a cura di Tony Kospan 
 
 
 
 
 
Edgar Degas è comunque
 tra i più grandi della mitica corrente di fine ‘800
ed è in genere definito ilpittore delle ballerine
perché amava rappresentare i riti ed i miti dell’epoca
caratterizzata dalla nota atmosfera “bohemiènne
in cui la danza aveva un notevole rilievo.



L’orchestra



In verità il suo grande amore per questo tema
(e per quello teatrale) si sviluppò soprattutto
verso la fine della sua notevole carriera artistica.
 
 
 
 
 
(Parigi 19.7.1834 – Parigi 27.9.1917)



Il suo primo dipinto che lo rese subito famoso,
per la sua modernità ed introspezione psicologica,
fu “La famiglia Bellelli
in cui ritrasse la sorella, il marito fiorentino
e le loro figlie.



La famiglia Bellelli



In verità non si può certo ridurre la sua notevole attività artistica
solo alla fantastica atmosfera parigina di fine 800
come la definizione di “pittore delle ballerine” 
potrebbe far pensare.







In effetti egli fu anche attento osservatore,
con le sue opere, di tutta la realtà intorno a lui
compresa quella relativa al lavoro, ai vizi,
alle sue amicizie etc… come, ad esempio,
 possiamo vedere nei dipinti che ora seguono…



Dalla modista




L’assenzio (partic.)



Le stiratrici



3 amici dell’artista



Come abbiamo potuto osservare
egli, al contrario degli altri impressionisti,
non amava la pittura “en plein air” e cioè all’aperto
ma quella che si può definire d’atelier (da studio).

Concludiamo il post con altri suoi noti dipinti


  

Edgar Degas – Scuola di danza

  



Le prove del balletto




Degas – Ballerine




 

 Degas – Ballerine




Degas – Ballerine









Chi volesse leggere la storia e l’analisi
di un suo dipinto del tutto diverso
ma molto importante per diversi aspetti
“Un ufficio di cotone a New Orleans”
può cliccare sull’immagine qui giù



Gif Animate Frecce (39)

F I N E






IL MONDO DEGLI ARTISTI E DI CHI AMA L’ARTE
Gif Animate Frecce (117)


.

.


Danzatrici dell’Opera – Collage




Paolo Borsellino – Breve ma sentito omaggio al giudice ed alla sua scorta nell’anniversario della tragica scomparsa   2 comments



E’ vero che siamo presi dai bombardamenti mass mediatici

sui tantissimi problemi della nostra società…

tuttavia non dobbiamo dimenticare la tristissima e tremenda realtà

dell’esistenza di una piovra che danneggia la nostra economia e la nostra società.

.

.

.

.

.

.

Anzi la lotta a questo cancro sociale

è uno dei più importanti presupposti

per una vera ripresa della nostra società

e pertanto è fondamentale il ruolo della nostra memoria

riguardo alla storia degli ultimi decenni.

.

Tra gli eventi, spesso tragici, che l’hanno caratterizzata

c’è stato, ahimè, anche il tremendo attentato al giudice

Paolo Borsellino

che colpì vilmente lui ed i 5 agenti della scorta.

.

.

.

.

.

.

Dunque non possiamo omettere oggi,

nell’anniversario della sua nascita,

di dedicar a lui un sentito omaggio ed un affettuoso ricordo…

.

.

.

.

.

.

E’ stato, insieme a Giovanni Falcone,

un vero eroe dei nostri tempi

che con il suo sacrificio ci ha indicato l’unica strada

per una vera liberazione dalle perverse pesanti catene…

delle varie mafie…

.

.

.

Palermo 19 1 1940 – Palermo 19 7 1992

.

.

.

“Felice la Nazione che non ha bisogno di eroi…”

.

.

.



.

.

.

L’Italia ahimé ne ha bisogno… ancora.

.

.

.

.

.

.

Che Ti sia lieve la terra ed il cielo Ti abbia in gloria

insieme a Giovanni Falcone…

ed a tutti coloro che hanno perso la vita

per fare il proprio dovere e per vivere da uomini liberi.

.

.

.

.

.

.

.

TONY KOSPAN

.

.

.




Pubblicato 19 luglio 2021 da tonykospan21 in RICORDI - PERSON. MITICI E COMMEMOR.

Taggato con

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: