Archivio per 27 dicembre 2020

Felice domenica sera in poesia “Pizzico di cielo” R. Perin – arte S. P. Kendrick – canzone “Canzone per te” V. Rossi   Leave a comment




Sidney Percy Kendrick







Image du Blog mamietitine.centerblog.net 

Se ciò che io dico risuona in te, 
è semplicemente perché siamo entrambi 
rami di uno stesso albero.
W. B. Yeats

Image du Blog mamietitine.centerblog.net
 

 
 

(

Sidney Percy Kendrick
 
 
 
 

PIZZICO DI CIELO
Roberto Perin

 
Un pizzico di cielo
dei tuoi pensieri.
Un profumo di bacio,
calde ombre che ti cullano,
ricordi
di momenti ricamati
con il tuo nome,
decorati con il tuo sguardo,
cullati dal tuo cuore.
La mia mente
vuole sfamarsi.
Vuole sfamarsi
con il cibo degli dei.
Vuole l’amore, vuole te.
 
 
 

Sidney Percy Kendrick



déco .. floatie  coeursdéco .. floatie  coeursdéco .. floatie  coeursdéco .. floatie  coeursdéco .. floatie  coeursdéco .. floatie  coeursdéco .. floatie  coeursdéco .. floatie  coeursdéco .. floatie  coeursdéco .. floatie  coeursdéco .. floatie  coeursdéco .. floatie  coeurs
 






 a tutti dall’Orso…


 
 
.
.
CULTURA VARIA CON LEGGEREZZA



acqua und0kco1 500
 
 .
.
.
 
 
Sidney Percy Kendrick



 
 

Le lettere smarrite – Brano breve.. bello ed originale ma amaro.. di un autore cubano contemporaneo   Leave a comment

Lili Marleen – La storia.. l’atmosfera e la canzone cult della II guerra mondiale anche in immagini e 2 video   Leave a comment

 
 

E’ stata la canzone preferita dai soldati
di tutto il mondo durante la II guerra mondiale.

Ne è considerata in pratica… l’inno non ufficiale.

 
 
 
 
 Marlene Dietrich
 
 
 
 
LILI MARLEEN… STORIA DI UNA CANZONE UNIVERSALE
 
 
 
 
La canzone, scritta da un giovane soldato di Amburgo,
Hans Leip, con aspirazioni poetiche fu poi messa in musica
da un musicista pure molto vicino al nazismo, Norbert Schultze,
ed ebbe subito un gran successo.

 
 
 
 
 
 
 
 

Un successo tale che però ben presto  
travalicò i confini della Germania
e fu adottata da tutti i ragazzi
che andavano a morire in centinaia di migliaia,
pensando magari alla loro “Lili” 
lasciata a casa chissà dove.

 
 
 
 
(Schöneberg 27.12.1901 – Parigi 6.5.1992)
 
 
 
 

Infatti fu presto tradotta e interpretata, sia nella lingua originale
che in inglese, dalla grande esule tedesca Marlene Dietrich,
che la portò in tutto il mondo al seguito delle truppe Alleate.

In effetti divenne la canzone di tutti gli eserciti che pur si combattevano.

 
 
 
 
 Marlene Dietrich
 
 
 
 
 
Strane storie hanno a volte, le canzoni.

Strane e… imprevedibili.

 
 
 
 
 
 
 
 

E’ certamente la più celebre canzone di sempre
che parla di guerra,
ma che è poi, intrinsecamente, contro la guerra.





 



Il tema del soldato che pensa al suo amore
 è di sicuro un tema universale.
 
Se ci va ora riascoltiamola in questo video…
cantata all’inizio in tedesco e poi in italiano.

 
 
 
 
 
 
 
 
Tony Kospan

 

 

PER LE NOVITA’
SE IL BLOG TI PIACE
I S C R I V I T I


 
 
 
 

.
.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: