29 FEBBRAIO – IL GIORNO PIU’ STRANO ED IL DETTO “ANNO BISESTO ANNO FUNESTO”   Leave a comment






29 FEBBRAIO… IL GIORNO PIU' STRANO 
ED IL DETTO “ANNO BISESTO… ANNO FUNESTO”


Certo il 29 febbraio è proprio un giorno strano… esiste e non esiste.
O meglio esiste ogni 4 anni da quando Giulio Cesare nel 46 a. C. aggiunse un giorno per neutralizzare le 6 ore che avanzano ogni anno.
Quel giorno particolare “bis sexto die”  (sesto giorno bis) diede origine alla definizione di anno bisestile.







Però poi Papa Gregorio XIII si accorse che così facendo col passare dei secoli la Pasqua sarebbe finita in Estate.
Eliminò pertanto nel 1582, con la bolla papale “Inter gravissimas“, 3 anni bisestili ogni 400.







Data la particolarità del 29 febbraio si iniziò a non fissare in quel giorno grandi avvenimenti ed a posticipare il giorno di nascita dei figli nei documenti anagrafici al 1° marzo.
Tuttavia ci sono alcune notevoli eccezioni come quelle di Papa Paolo III nato il 29 febbraio del 1468 e Giocchino Rossini nato nel 1792.







ANNO BISESTO… ANNO FUNESTO


Anno bisesto, anno funesto…
Ma come nacque la diffidenza se non l'ostilità per gli anni bisestili?








L'origine è sempre nell'antica Roma.
Innanzitutto già il mese di febbraio non era amato dato che era il Mensis Feralis (il mese dei morti) dedicato ai riti per i defunti (come il nostro Novembre)
se poi si aggiunge l'irregolarità (odiata dai Romani) di un anno con il giorno in più ecco che nasce il detto “Anno bisesto, anno funesto”.
“Anno bisteso, ne' baco, ne' moglie, ne' innesto” diceva poi lo scienziato nonno di Savonarola… Michele nel 1400.
La cosa si aggravò quindi con l'affermazione del nonno del Savonarola che consigliò in pratica di non prendere decisioni importanti negli anni bisestili.






In verità la concezione negativa riguarda solo i paesi neolatini mentre in altre culture come ad es. quelle anglosassoni viene anzi visto con favore.
Ad onor del vero dobbiamo storicamente ricordare che nel 1908, ci fu il terremoto di Messina, nel 1968 quello in Belice, nel 1976 in Friuli e nel 2004 lo tsunami nell'Oceano Indiano (ma tantissimi altri disastri sono avvenuti in anni “normali”).
Inoltre nel 2012 doveva esserci la fine del mondo ed invece eccoci ancora qui.
Una curiosità (tra le tante su questo giorno) dato che il 29 febbraio è un giorno “raro” è anche La Giornata mondiale delle malattie rare.

Tony Kospan



     
STORIA.. RICORDI E ATMOSFERE DI UN TEMPO
 







Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: