QUANDO NON CI SARO’ PIU’ – Una bella poesia che ci parla in modo sublime dell’amore… oltre la vita   7 comments

  
 
 
 
 
Questa poesia dai significati ampi e solo apparentemente tristi,
pur parlandoci di un futuro addio alla vita
ha tuttavia, alla sua base, il senso sublime 
del vero grande Amore, del vero grande Affetto.
 
 
Ci parla infatti di un sentimento che va oltre la vita
e che resterà sempre accanto e dentro… chi si ama.


 
 
 

POESIA DELL'AMORE (IN SENSO LATO)


CHE VA OLTRE LA VITA







Dunque essa ci inoltra in una visione dell'amore o affetto

vero, totale,assoluto, profondo… come quello tra 2 innamorati,
ma anche tra genitori e figli, tra amici davvero fraterni… etc etc.
 
 
L'autore è un noto poeta e romanziere croato
nostro contemporaneo.
 
 
Ma ora leggiamola,e se ci va,
possiamo farlo anche ascoltando questa musica new age.
 
 
 
 

 
 
 
QUANDO NON CI SARO' PIU'
Drazan Gunjaca
 
 Quando non ci sarò più…
quando le mie impronte
verranno cancellate dalla pioggia,
resterà la mia anima a vivere
ad amarti e ad ammirati.
ti assisterà nel tuo dolore
allevierà ogni tua lacrima
t proteggerà dal male e dalla menzogna
renderà meno pesante la tua solitudine.
Ti darà forza e coraggio
ti dara’ sogni tranquilli
ti restituirà il sorriso e ti fara felice
ti farà vivere la vita fino alla fine.
ti farà capire che nella vita tutto è precario
che devi accettare sia la fortuna
sia l’angoscia sia il dolore,
che l’imagine sbiadita di chi non c’è più
è anch’essa vita e non ricordo.
ti insegnerà a vivere con ciò che fu
che la realtà non e’ un sogno,
che tutto il bello successo ieri
vive per sempre in noi.
Per me, per te, continua.
Perché solo in tal modo vivrò anch’io
guardando il mondo attraverso tuoi occhi
accompagnandoti nei tuoi sogni.


 



  
 


Cosa ne pensate?

Ciao da Tony Kospan



ImageChef.com








 

7 risposte a “QUANDO NON CI SARO’ PIU’ – Una bella poesia che ci parla in modo sublime dell’amore… oltre la vita

Iscriviti ai commenti con RSS .

  1. Ciao Tony cosa dire, i versi di questa poesia sono davvero toccanti, ed anche se tristi, ci fanno apparire anche la fine molto più dolce, perché il nostro spirito continuerà a vivere attraverso chi resta!

    "Mi piace"

    Anna Maria Vicinanza
  2. La leggo ogni sera
    Mi aiuta

    "Mi piace"

  3. È un modo triste per illudersi e illudere il lettore. Secondo l’autore, colei o colui che rimane sarebbe costretto a piangerlo e rimpiangerlo fino alla fine dei suoi giorni. Mi sembra una crudele condanna. da non augurare a nessuno.

    "Mi piace"

    • Rispetto ma non codivido assolutamente il suo pensiero.
      Il poeta non parla di un amore qualunque… ma di un grande amore… che non può scomparire nemmeno con la morte dell’amata/o.
      Ciò non vuol dire affatto rimanere a piangere tutta la vita… ma di vivere senza problemi… tuttavia senza dimenticare.
      Non vedo poi quale sarebbe per lei l’alternativa… la cancellazione del ricordo?
      Questo sì che è disumano…
      I ricordi belli e brutti sono una parte fondamentale del nostro vissuto e cancellarli ci renderebbe degli automi senza passato nè futuro.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: