Archivio per 29 marzo 2018

Buon giovedì sera in poesia con “La musica” Baudelaire – arte J. A. D. Ingres – canzone “Diana”   Leave a comment

 
 

 
 
Jean Auguste Dominique Ingres – La grande odalisca – 1814

 
 
 
 
 
 
La musica ha una fondamentale componente spirituale.
Rende meno arida, meno egoista, meno violenta la società.
– Uto Ughi –
 
 
 
Jean Auguste Dominique Ingres – Madame Moitessier
 
 
 
LA MUSICA
Charles Baudelaire
 
Spesso la musica mi prende come il mare.
Sotto una volta di nebbia
o in un vasto cielo
alzo la vela verso la mia pallida stella.
Petto in fuori e polmoni pieni
come una barca m'inerpico sui cavalloni
che la notte mi nasconde;
sento vibrare in me tutte le passioni
d'un vascello sofferente;
il forte vento,
la tempesta ed i suoi moti convulsi
sull'immenso abisso mi cullano.
Altre volte, calma piatta,
grande specchio della mia disperazione!
 
(trad. t.k.)
 
 
 

Jean Auguste Dominique Ingres – François-Marius Granet

 
 


 
  
 da Orso Tony

 
  

PER CHI AMA L'ARTE…
IL GRUPPO DI FB

 
 
 
  ( Pauk Anka – Diana )

Jean Auguste Dominique Ingres – Vicomtesse Othenin D’haussonville – 1845

 

 

HANAMI.. FESTA DEI CILIEGI – CONOSCIAMO QUESTA BELLISSIMA TRADIZIONE PRIMAVERILE GIAPPONESE   2 comments







In Giappone l'arrivo della primavera, e più precisamente il periodo che va dalla fine di marzo ai primi di aprile, coincide con l'antichissima usanza chiamata “HANAMI”.









LA FESTA DEI CILIEGI… RITO GIAPPONESE DELLA PRIMAVERA



Si tratta di una millenaria tradizione che vede milioni di cittadini andare fuori città ad ammirare lo spettacolo bellissimo e suggestivo della fioritura dei ciliegi (in giapponese “sakura”.









E' un gigantesco rito che consiste nell'andare in parchi e giardini (in modo simile alla nostra Pasquetta) a fare pic-nic ed a bere insieme il “sake” (bevanda alcoolica tradizionale ottenuta dalla fermentazione del riso) .










La parola “HANAMI” è composta da “hana” cioè fiori e “mi” guardare. Quindi, letteralmente, la parola “hanami” significa proprio “osservare i fiori”. 










In verità il termine “fiori” che è certamente generico può ben essere sostituito da “fiori di ciliegio” dato che nella quasi totalità sono loro i fiori che vanno ad ammirare.









Questa tradizione millenaria è densa di antiche simbologie dato che i fiori di ciliegio rappresentano la bellezza, i cicli della vita e l'annuale ritorno della primavera.









Questo rito è ancor oggi molto amato e, nonostante l'attuale società ipertecnologica, sempre seguitissimo.








E' sorprendente vedere tante persone sospendere i frenetici ritmi quotidiani della loro vita per andare ad ammirare insieme… la nascita dei fiori di ciliegio.

Tony Kospan







LA TUA PAGINA DI… SOGNO?

Foto animata

Foto animata












Venezia.. la città più sognante del mondo – Ecco com’era nel 1938 grazie a fantastico video-documento (HD)   Leave a comment

 






Non so a voi… ma a me fanno davvero sognare
le vere immagini
che ci mostrano le reali atmosfere di un tempo
ed ancor di più se ci giungono da un video.




 



Fantastico video documento… che ci mostra 
come era la città più sognante del mondo nel 1938!






Chi ama le atmosfere di un tempo
ed il fascino di Venezia non può perderselo.



 
 
 
 

Ciao da Tony Kospan



frebiapouce.gif






%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: