Archivio per 18 ottobre 2017

Buon mercoledì sera in poesia “Anche tu ami..” di A. Brandolini – arte F. Vallotton – canzone “Volare”   Leave a comment

 

 

Felix Vallotton

 

 

 

L'immagine può contenere: persone sedute, sMS e spazio all'aperto

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per me l'amore è anche questo:
stare vicini senza dirsi niente.
Ci sono dei momenti in cui le parole fanno cilecca,
sembrano senza vita in un rapporto d'amore.
– Dacia Maraini –

 



Felix Vallotton – Il bacio

 

 

 

ANCHE TU AMI GLI UCCELLI BIANCHI
Alessio Brandolini
 
Anche tu ami gli uccelli bianchi
dalle ali morbide più del pane
per questo rubarti vorrei
alla fine d’un sogno e dell’estate
quando già si comincia a pensare
al ritorno al proprio quartiere
al monotono lavoro
ai problemi di tutti i giorni
alle leggi nefaste del governo
alle guerre e al fanatismo religioso.
Mi aspetti a un’ora insolita
con la mente che nuota
tra le onde e la schiuma
con le mani e i piedi nudi
che tracciano nodi nell’aria.
Oggi c’è qualcosa di strano
nell’odore salmastro del Tirreno
parla di te, di noi
unisce le nostre mani
i corpi nudi che tessono
trame dai colori precolombiani
un amore difficile, ma intenso.

 
 
 

Felix Vallotton – La menzogna

 
 
 
 
 
 .
.
.
.
L'immagine può contenere: cielo, notte, oceano e sMS
 
 
a tutti da Tony Kospan


 
  


LA TUA PAGINA DI… SOGNO?

Foto animata

 
 
 

L'immagine può contenere: 1 persona, persona seduta e spazio al chiuso

  Felix Vallotton – Toletta


 
 

Annunci

Buon mercoledì sera in poesia “Anche tu ami..” A. Brandolini – arte F. Vallotton – canzone “Volare”   Leave a comment

 

 

Felix Vallotton

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per me l'amore è anche questo:
stare vicini senza dirsi niente.
Ci sono dei momenti in cui le parole fanno cilecca,
sembrano senza vita in un rapporto d'amore.
– Dacia Maraini –

 



Felix Vallotton – Il bacio

 

 

 

ANCHE TU AMI GLI UCCELLI BIANCHI
Alessio Brandolini
 
Anche tu ami gli uccelli bianchi
dalle ali morbide più del pane
per questo rubarti vorrei
alla fine d’un sogno e dell’estate
quando già si comincia a pensare
al ritorno al proprio quartiere
al monotono lavoro
ai problemi di tutti i giorni
alle leggi nefaste del governo
alle guerre e al fanatismo religioso.
Mi aspetti a un’ora insolita
con la mente che nuota
tra le onde e la schiuma
con le mani e i piedi nudi
che tracciano nodi nell’aria.
Oggi c’è qualcosa di strano
nell’odore salmastro del Tirreno
parla di te, di noi
unisce le nostre mani
i corpi nudi che tessono
trame dai colori precolombiani
un amore difficile, ma intenso.

 
 
 

Felix Vallotton – La menzogna

 
 
 
 
 
 .
.
.
.
 
 
a tutti da Tony Kospan


 
  


LA TUA PAGINA DI… SOGNO?

Foto animata

 
 
 

L'immagine può contenere: 1 persona, persona seduta e spazio al chiuso

  Felix Vallotton – Toletta


 
 

Questo è il tempo – Gabriele La Porta con questa poesia tratteggia gli amori volanti di oggi   Leave a comment







L’amico (in senso virtuale), ma potrei forse
meglio chiamarlo Maestro di Poesia e Pensiero
oltre che raffinato scrittore…
Gabriele La Porta
stavolta non ci offre una poesia sublime
di un autore antico o moderno… noto o ignoto…
ma è lui stesso che ce ne dona una…
 
 

 
 
QUESTO E’ IL TEMPO
GABRIELE LA PORTA

 
 
 
 
 
 
 
Ma veniamo alla poesia…
 
 
E’ da sottolineare
la “profonda leggerezza” dei versi
che dipingono in modo geniale e perfetto
e soprattutto senza infingimenti
il nostro modo di vivere i sentimenti
in quest’era sempre più virtuale…
e sempre più veloce…
 
 
 
 
 
 
 
 

Ma nei versi non c’è critica…, a parer mio,
ma solo una raffigurazione concisa e precisa
di quel che accade davvero a noi ed intorno a noi.

 
 
 
 
 
 
 
 
Una pennellata che tratteggia quindi
i rapporti dei nostri giorni… delle nostre amicizie…
dei nostri amori… sempre più… “volanti”…
più leggeri… quasi inconsistenti…

 
Ma ora leggiamola…
 
 
 
 
 
 
 
 

QUESTO E’ IL TEMPO
Gabriele La Porta
 
 
Questo è il tempo dei visionari e degli amanti.
Dei bambini smarriti e dei cani senza collare,
questo è il tempo dei lacerati e dei sofferenti.

Questo è il tempo delle lacrime fluttuanti.
 
E’ il tempo
delle intese segrete.
Dei sussurri e dei bisbigli
nel buio.

 
E’ il tempo dei baci volanti
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Tony Kospan
 
 
 
 
 

 
POESIE E CULTURA CON LEGGEREZZA
FANTMONDOPOESIA.jpg picture by orsotony21











 
 
 

PAPERINO – Fumetto (e cartone animato) mitico ed amatissimo – Storia.. immagini e video   2 comments


 
 
 

IL NOSTRO AMICO PAPERINO


a cura di Tony Kospan



 
s-media-cache-ak0.pinimg.com/originals/38/5a/b4/385ab46dcd7b3534623dbc28e9eec0ae.gif
 
 
 

Paperino ha più di 80 anni.. ma certo non li dimostra…
Aumentano infatti gli anni ma non diminuisce il suo successo.




LA STORIA DI PAPERINO





Non è Paperino (Paolino Paperino) il suo vero nome ma… Donald Duck.
Il simpatico e sempre sfortunato papero disneyano nacque il 9 giugno del 1934 in un cartone animato “Little Wise Hen,” ovvero “La gallinella saggia“.
Il 16 Settembre dello stesso anno uscì poi il primo fumetto che partiva dal cartone su citato…


 





 
 
 
Era nato con il suo caratteristico vestito blu alla marinara, i bottoni dorati ed il perenne cappellino… che sarà sempre la sua “divisa” dalla matita di Al Tagliaferro.
Nei primi tempi fu però solo una delle figure di contorno di Topolino, ma dopo un po’ pian piano acquisì un’autonomia tutta sua…
 
 
 




 
 
 
 
In breve divenne una star… conosciuta ed amata ancor oggi in tutto il mondo…
 
 

 
 
 
 
TOPOLINO E PAPERINO



E’ strano ma vero…  Topolino è più amato del nostro papero negli Usa… mentre in Europa accade proprio il contrario…
 
Il nostro amico con le piume… nemico del lavoro… sempre in bolletta e quasi sempre perdente non ha mai smesso di entusiasmare i suoi lettori…
 
 
 
 

 
 
 
 
Egli è in pratica… nel mondo dei fumetti Disney… l’antieroe.
Forse il suo successo dipende dal suo entusiasmo perenne e dal suo cuore d’oro sempre messi in difficoltà dallo zio super avaro Paperon de’ Paperoni… da Paperina e da Qui Quo Qua. 
 
 



 
 
 
 
La Disney l’ha così definito:
“E’ un perdente ma non si dà mai per vinto e continua a combattere”.
 
 

 

 
 
 
Sono evidenti le differenze con Topolino, il topo più famoso del mondo, l’altro superpersonaggio dei fumetti disneyani… che invece sembra rappresentare una perfezione quasi eccessiva che tra l’altro non ci risulta nella nostra osservazione della realtà…
 
 
 

 

 

Inutile dire che ero e resto un fan di Paperino…



IL VIDEO



 
Concludo mostrandovi questo video… che piacerà a tutti coloro che amano Paperino…
 
 
 
 
 
 
 
 
ed augurando altri 80.000 anni di successo al nostro Papero per antonomasia… amatissimo amico ingenuo e divertente di grandi e piccini… insieme alla sua Paperina…



 




 

 

 ai suoi nipotini… all’eterno Zio Paperone ed a tutti gli altri personaggi di questo mitico fumetto…

 

 

 
 
 
Grazie di esistere Papero!
 
Tony Kospan
 
 
 
 

(copyright t.k.)
 

 
 

 
 



stars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuar





 


 



Dimmi come baci e ti dirò chi sei – Il test del bacio   Leave a comment


Stavolta però non è il classico test
ma il risultato di una ricerca scientifica
della Stranmillis University College di Belfast
che approfondisce anche diversi aspetti del… bacio




.

.

.

Dimmi come baci e ti dirò chi sei


Timido chi si sporge a sinistra








Secondo la ricerca la stragrande maggioranza delle persone si sporge verso destra.

Chi bacia il partner ogni mattina, secondo i nostri dati vive cinque anni più degli altri

ENRICO FRANCESCHINI








LONDRA – You must remember this, a kiss is just a kiss”  (Devi ricordarlo, un bacio è solo un bacio).


Devi ricordatelo, un bacio è solo un bacio, ammoniva la canzoncina di Casablanca, riassumendo in un verso l’amore impossibile tra Humphrey Bogart e Ingrid Bergman: ma non è proprio vero. 
 

Ogni bacio è diverso da un altro, e il modo in cui baciamo rivela in certa misura chi siamo, come siamo, forse perfino come finiremo.

Baciate sporgendovi verso destra? Siete emotivi dal cuore caldo.

Verso sinistra? Siete timidi e freddi.

Baciate il vostro o la vostra partner tutte le mattine al risveglio? Vivrete più a lungo.

Baciate spesso? Sarete più sani e più ricchi.

Sembra uno scherzo, ma dietro queste profezie ci sono un paio di studi scientifici, riporta il quotidiano Independent di Londra.







.
.
.
Per cominciare, esistono diverse categorie di baci:

– quello “nell’aria”, che si avvicina alle guance ma non vi posa le labbra, limitandosi a produrre l’onomatopeico “smack” dei fumetti;
– c’è il bacio tra uomini, diventato più comune, incluso quello tra uomini politici (che nella Russia sovietica e nei paesi del blocco comunista era la norma: i baci tra Leonid Breznev e il leader tedesco orientale Honecker sono passati alla storia);
– c’è il bacio tra donne, talvolta erotico, come quello fra Madonna e Kate Moss per una causa di beneficenza;
– il bacio casto, il bacio sensuale, il bacio di riappacificazione, il bacio svogliato.

Ricercatori dello Stranmillis University College di Belfast ne hanno esaminati di ogni tipo, dai baci scambiati tra centinaia di volontari a quelli fra sconosciuti, concludendo che la maniera in cui ci si bacia è uno specchio della personalità e del carattere.




Clark Gable e Vivien Leigh in Via col vento 1939



Per esempio, circa l’80 per cento della gente, uomini e donne, gira la testa verso destra quando si avvicina alla persona da baciare.

Ebbene, secondo uno studio pubblicato dal giornale scientifico Lateral, ciò significa che sono più emotivi del restante 20 per cento, che bacia girando la testa verso sinistra.

“Volgendo la testa a destra, l’individuo rivela la propria guancia sinistra, che è controllata dall’emisfero destro del cervello, quello in cui ha sede l’emotività”, spiega il dottor Julian Greenwood dell’università di Belfast.

Un altro recente studio sui baci, condotto da psicologi tedeschi, afferma che baciare fa bene alla salute e dispone positivamente ad affrontare problemi e difficoltà: coloro che baciano il proprio coniuge o partner ogni mattina vivono mediamente cinque anni più a lungo di coloro che non lo fanno; e chi bacia spesso avrebbe addirittura il beneficio di meno incidenti automobilistici, meno giornate di malattie sul lavoro, un salario più alto di chi non lo fa.





Gli scettici possono dubitare di distinzioni simili; e i romantici obiettare che è assurdo teorizzare su un atto tanto irrazionale e istintivo.

La riprova che forse queste ricerche contengono un po’ di verità, tuttavia, è semplice:
basta chiedere a due innamorati se, dopo un bacio, si sentono meglio.

Aveva ragione Bogart: “A kiss is just a kiss“.


Ma ciascuno è prezioso, speciale e unico in modo diverso.









– da Repubblica.it  – SCIENZA & TECNOLOGIA – Impaginazione T.K.



 


DA TONY KOSPAN





LA TUA PAGINA DI SOGNO DI FB?
Foto animata




Christopher Clark 
.
.
.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: