Archivio per 3 settembre 2017

Buona domenica sera in poesia “Dove sei tu luce è il mattino” Pavese – arte A. Hacker – canzone “Rainbow”   Leave a comment

 
 

 
 
 
 
 
Arthur Hacker
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Il cielo avrà il colore dei tuoi occhi…
 i fiori avranno il colore del tuo cuore.
 Non puoi sentire ciò che non è già dentro di te…
 Ciò che ti appartiene è l'unica cosa che …
 saprai trovare.
 Coltiva l'amore se puoi e del resto…
 sbarazzatene in fretta.
 – S. Littleword –

 

 
 
 
 
 
 
  
 
Arthur Hacker – L'innocenza
 
 
 
 
 
DOVE SEI TU, LUCE, E' IL MATTINO
Cesare Pavese
 

Tu eri la vita e le cose.
In te desti respiravamo
sotto il cielo che ancora è in noi.
Non pena non febbre allora,
non quest’ombra greve del giorno
affollato e diverso. O luce,
chiarezza lontana, respiro
affannoso, rivolgi gli occhi
immobili e chiari su noi.
è buio il mattino che passa
senza la luce dei tuoi occhi.
 
 
 
 
Arthur Hacker – Giovane donna
 
 
 

 

 
 
 
 

 
 
 
 
 
 

IL GRUPPO DI CHI AMA VIVER L'ARTE
I N S I E M E
Ripped Note

 
 
 
Arthur Hacker
 
 


 
Annunci

IL “NAPOLEONE” DEL CANOVA.. UNO DEI NUDI PIU’ BELLI DELLA STORIA DELL’ARTE   Leave a comment








“Napoleone Bonaparte come Marte pacificatore” è una scultura marmorea in stile neoclassico di Antonio Canova ed è considerata uno dei nudi più belli della storia dell'arte benché, soprattutto la versione originale “inglese”, sembra ormai non suscitare più un grandissimo interesse.








L’opera fu commissionata da Napoleone al Canova nel 1802.

L'artista prima si recò a Parigi per realizzare un calco preparatorio e poi la realizzò per il Louvre che era stato destinato ad ospitarla.




Antonio Canova




Napoleone però non ne rimase entusiasta e, dopo la sua fine, la statua fu acquistata dal Duca di Wellington che la portò nel suo museo di Londra, Apsley House, dove si trova tuttora.


Apsley House





Una versione bronzea dell’opera si trova però a Milano grazie al viceré Eugenio di Beauharnais.









Il viceré la richiese al Righetti il quale, con una perfetta fusione riuscì a “copiare” perfettamente l’originale, per donar la scultura all'Italia (oggi però priva della “Vittoria alata” originale trafugata nel 1978 e sostituita con una copia).

Questa statua “italiana” oggi si trova nel cortile d'onore della Pinacoteca di Brera.










BREVE ESAME DELLA SCULTURA



L'imperatore, proprio nello stile delle sculture dei tempi antichi, appare nelle vesti di Marte, dio della guerra, e quindi nudo a parte il mantello (clamide) appoggiato su una spalla.










Il braccio sinistro sorregge l’asta e quello destro un globo d’oro su cui svetta la Vittoria alata.

Correda e sorregge l’intera composizione un tronco d’albero accanto alla statua che, a differenza delle statue antiche, non presenta un corpo muscoloso e possente bensì agile ed armonico.






La perfetta copia di Milano e l'originale ora a Londra


Tony Kospan






IL GRUPPO DI FB IN CUI VIVER L’ARTE…
INSIEME








Buonanotte con la bella minipoesia “Ti vedrò?”… di Garcia Lorca   Leave a comment

 

 

 

 

 


TI VEDRO’?
 
F. G. Lorca

 

 

Ti vedrò?

Non ti vedrò?

 

A me importa

soltanto il tuo amore.

 

Hai sempre il riso di allora

e quel cuore?


 

 

 
 
 
 
 

 
 
par Tony Kospan
 
 
 
 
 
 

LA PAGINA DELLA POESIA
 
 
 
 
 
John Patrick O'Brien

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: