Archivio per 19 luglio 2017

Buon mercoledì sera in poesia “Gabbiano” E. Ciulla – arte A. E. Paoletti – canzone “A Chi”   Leave a comment

 

 

Antonio Ermolao Paoletti


 

 Foto animata

 

 


La disperazione più grave che possa impadronirsi di una società
è il dubbio che vivere onestamente sia inutile.
– Corrado Alvaro

.

.

 
 
Antonio Ermolao Paoletti – Piccioni e bambini a Venezia
 
 
 
 

GABBIANO
~ Esther Ciulla ~
 
 
 

 
 
Ascolta gabbiano,
aspetta un momento, un attimo solo !
Sono io che ti chiamo,
sono io che rapita,
guardandoti in volo
invano le mani protendo
a prenderti l’ali…
Oh gabbiano, potessi io
lontano volare,
perdermi in orizzonti perlati,
potessi come te seguire l’onda
di mari infiniti,
cullarmi nel cielo coi venti !
Potessi io, ubriaca di sole
vagare stordita,
gustare appagata lo spazio
nei mari e nei cieli
e riprendere vita.

 
 
 
 

 
 
 
 
 
  
 
 
Antonio Ermolao Paoletti – Gatto con l'acquolina in bocca

 
 



 
 
 
a tutti da Orso Tony
 
 
 
 
 

POESIE E NON SOLO

NELLA PAGINA DI FB

 





Antonio Ermolao Paoletti – Lo scambio



 
 

L’amante di mio marito – Super barzelletta… ma non solo…   Leave a comment

 

 

 

 

 
L'AMANTE… PER SORRIDERE…
MA NON SOLO
 

 
 
 
 
 

 
 
Marito e moglie stanno cenando in un ristorante di lusso quando entra
una stupenda donna, bionda e sexy, che si avvicina al loro tavolo,
saluta l'uomo calorosamente, gli dà un grosso bacio sulla bocca e se
ne va dicendo :
 “Ci vediamo domani al solito posto”.
 
 La moglie e' scandalizzata:
“Ma chi e' quella?”.
 
E il marito tranquillo:
“Niente, cara, e' la mia amante”.
 
La moglie grida arrabbiatissima:
“Porco! Voglio il divorzio!”.
 
“Non c'e' problema – replica il marito – ma
pensaci bene: dopo il divorzio niente cameriera, niente spese in
Centro, niente auto sportiva, niente gioielli e niente cene in
ristoranti di lusso. Decidipure liberamente”.
 
Mentre sta dicendo ciò entra nel ristorante un loro amico accompagnato
da una bella ragazza, anch'essa vestita elegante e sexy.
 
La moglie allora chiede:
“Ma chi e' quella bella ragazza insieme a Giovanni?”.
 
 “E' la sua amante!”
replica il marito.
 
E la moglie: ….
“La nostra e' meglio!“.
 
 
 
 
 
 
 

CIAO DA ORSO TONY



 
 

Pubblicato 19 luglio 2017 da tonykospan21 in BUONUMORE

Taggato con , , , , ,

Breve ma sentito omaggio al giudice martire Paolo Borsellino.. nell’anniversario della strage   2 comments



E' vero che siamo presi dai bombardamenti mass mediatici

sui tantissimi problemi della nostra società…

tuttavia non dobbiamo dimenticare la tristissima e tremenda realtà

dell'esistenza di una piovra che danneggia la nostra economia e la nostra società.

.

.

.

.

.

.

Anzi la lotta a questo cancro sociale

è uno dei più importanti presupposti

per una vera ripresa della nostra società

e pertanto è fondamentale il ruolo della nostra memoria

riguardo alla storia degli ultimi decenni.

.

Tra gli eventi, spesso tragici, che l'hanno caratterizzata

c'è stato, ahimè, anche il tremendo attentato al giudice

Paolo Borsellino

che colpì vilmente lui ed i 5 agenti della scorta.

.

.

.

.

.

.

Dunque non possiamo omettere oggi,

nell'anniversario della sua nascita,

di dedicar a lui un sentito omaggio ed un affettuoso ricordo…

.

.

.

.

.

.

E' stato, insieme a Giovanni Falcone,

un vero eroe dei nostri tempi

che con il suo sacrificio ci ha indicato l'unica strada

per una vera liberazione dalle perverse pesanti catene…

delle varie mafie…

.

.

.

Palermo 19 1 1940 – Palermo 19 7 1992

.

.

.

“Felice la Nazione che non ha bisogno di eroi…”

.

.

.



.

.

.

L'Italia ahimé ne ha bisogno… ancora.

.

.

.

.

.

.

Che Ti sia lieve la terra ed il cielo Ti abbia in gloria

insieme a Giovanni Falcone…

ed a tutti coloro che hanno perso la vita

per fare il proprio dovere e per vivere da uomini liberi.

.

.

.

.

.

.

.

TONY KOSPAN

.

.

.




Edgar Degas – Breve ricordo e diversi capolavori dell’impressionista delle ballerine (ma non solo)   Leave a comment

.

.


Danzatrici dell'Opera – Collage
.


.


.
Questo è certamente il pittore impressionista
che presenta, nei suoi dipinti, le maggiori diversità
rispetto agli altri della corrente
sia per la costruzione attenta che per la resa prospettica
dovute certamente alla sua preparazione giovanile
formatasi sull'arte rinascimentale italiana…

 
 
 
Edgar Degas – Ballerine in rosso



EDGAR DEGAS
L'IMPRESSIONISTA DELLE BALLERINE
a cura di Tony Kospan 
 
 
 
 
 
Edgar Degas è comunque
 tra i più grandi della mitica corrente di fine '800
ed è definito ilpittore delle ballerine
perché amava rappresentare i riti ed i miti dell'epoca
caratterizzata dalla nota atmosfera “bohemiènne”.



L'orchestra



In verità il suo grande amore per questo tema
(e per quello teatrale) si sviluppò soprattutto
verso la fine della sua notevole carriera artistica.
 
 
 
 
 
(Parigi 19.7.1834 – Parigi 27.9.1917)



Il suo primo dipinto che lo rese subito famoso,
per la sua modernità ed introspezione psicologica,
fu “La famiglia Bellelli
in cui ritrasse la sorella, il marito fiorentino
e le loro figlie.



La famiglia Bellelli



In verità non si può certo ridurre la sua notevole attività artistica
solo alla fantastica atmosfera parigina di fine 800
come la definizione di “pittore delle ballerine” 
potrebbe far pensare.







In effetti egli fu anche attento osservatore,
con le sue opere, di tutta la realtà intorno a lui
compresa quella relativa al lavoro, ai vizi,
alle sue amicizie etc… come, ad esempio,
 possiamo vedere nei dipinti che ora seguono…



Dalla modista




L'assenzio (partic.)



Le stiratrici



3 amici dell'artista



Come abbiamo potuto osservare
egli, al contrario degli altri impressionisti,
non amava la pittura “en plein air” e cioè all'aperto
ma quella che si può definire d'atelier (da studio).

Concludiamo il post con altri suoi noti dipinti


  

Edgar Degas – Scuola di danza

  



Le prove del balletto




Degas – Ballerine




 

 Degas – Ballerine




Degas – Ballerine




F I N E






IL MONDO DEGLI ARTISTI E DI CHI AMA L'ARTE


.

.


Edgar Degas



Buonanotte con la bella minipoesia.. “Non cercar più perle” di J. R. Jimenez   Leave a comment

 

 

 

 

 

 

NON CERCAR PIU’ PERLE

Juan Ramon Jimenez

 

 

Non cercar più perle, anima,

 nell’ammasso di ieri, nei rifiuti.

 

La primavera del futuro

 è tutta per te con foglie nuove.


 

 

 

Foto di Robert Doisneau

 

 

 

 

 

 

 

PER LE NOVITA’ DEL BLOG

SE IL BLOG TI PIACE
I S C R I V I T I
 
 
 
 
 
 
 
 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: