Felice notte con la bella minipoesia “Canto” di Olav H. Hauge   Leave a comment

 

 

 

 

 

 
C A N T O


Olav H. Hauge
 
 
 
Canto

cammina adagio sul mio cuore,

cammina adagio come erica sull’acquitrino,

come uccello su ghiaccio vecchio d’una notte.

Se spezzi la crosta del dolore

annegherai,

canto.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

 

 

 

 Courbet – Uomo disperato


 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: