Archivio per 12 aprile 2017

Felice notte con l’antica e mitica.. minipoesia “Lesbia” del poeta latino.. Catullo   Leave a comment

 
 
 
 
 
John Reinhard Weguelin – Lesbia
 
 
 
 
LESBIA*
Catullo
 
Lesbia impreca incessantemente
contro di me.
Lesbia mi ama mi ama mi ama.
Ne ho la prova:
io faccio come lei.
La copro d’insulti
e sono pazzo di lei.
 
 
 
 
John William Godward – Una vecchia… vecchia… storia
 
 
 
 
*Lesbia è un nome di donna dell’antica Roma
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
PAR TONY KOSPAN
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Buon mercoledì sera in poesia “L’amore e l’amicizia” E. Bronte – arte A. Lynch – canzone “Power of love”   1 comment

 
 
 

Albert Lynch
 
 
 
 
 
L'immagine può contenere: cielo, nuvola, uccello, spazio all'aperto e natura
 
 
 
 
 
I legami più profondi non sono fatti
né di corde,
né di nodi,
eppure nessuno li scioglie
Lao Tze
 
 
 
 
 
Albert Lynch – Donna che coglie fiori
 
 
 
 
L'AMORE E L'AMICIZIA
Emily Bronte
 
L'amore è simile alla rosa di macchia,
l'amicizia assomiglia all'agrifoglio:
l'agrifoglio è scuro quando la rosa fiorisce,
ma chi è più costante nella fioritura?
 
La rosa di macchia è odorosa in primavera,
i suoi fiori estivi profumano l'aria;
ma aspetta che torni l'inverno:
chi si ricorderà della rosa di macchia?
 
Disprezza allora l'inutile corona di rose
e ricopriti della lucentezza dell'agrifoglio
che quando dicembre rattrista la tua fronte
ancora sa mantener verde la tua ghirlanda.
 
 
 
 
Albert Lynch – L'allegra barca
 
 
 
 
 
 
 
 
 
L'immagine può contenere: oceano, cielo, nuvola, spazio all'aperto, acqua e natura
 
 
 
 

PER CHI AMA VIVER L'ARTE
I N S I E M E
 
 
 
 
 
 
 
Albert Lynch



 
 

L’ATTEGGIAMENTO NOBILE – Un saggio e semplice principio vecchio di 2 millenni che oggi sembra.. rivoluzionario   Leave a comment

 

 

 

j

Giuliano Piancastelli – La passeggiata di Lord Fingal

 

 

 

Molto interessante questa riflessione

che ci giunge dall'antica Cina (II sec. a. C.)

attraverso un libro che era

nel contempo di saggezza e di divinazione.

 

 

 

 

 

 

 

L'ATTEGGIAMENTO NOBILE


 

 

 

 

 

 

La volontà di perseverare è più che mai necessaria quando sembra di dover compiere un atto che ci allontana dalla meta.
 
 
Questo indirizzo interiore che non si lascia deviare reca alla fine salute.
 
 
L’impedimento temporaneo è di grande valore per la formazione della personalità.
 
 
Questo è l’aspetto positivo delle avversità.
 
 
Difficoltà e impedimenti fanno ripiegare l’uomo su se stesso.
 
 
Mentre però l’ignobile ricerca la colpa al di fuori, negli altri uomini, e accusa il destino,
il nobile cerca gli errori in se stesso, e con questa introspezione l’impedimento esteriore diventa per lui uno stimolo per arricchirsi e formarsi interiormente.
 
 

 
 
 

 
 
 
da: I Ching – Libro dei Mutamenti

 
 
 
Foto animata
 


 

Personalmente sono d’accordissimo con il concetto espresso
e cioè che è troppo facile prendersela con il destino cinico e baro
(anche se però  talvolta pure lui spesso ci mette del suo…)
mentre dobbiamo prima analizzare i nostri comportamenti…
comprendere i nostri errori e poi… riprendere
 il nostro cammino cercando di non ripetere gli stessi errori.

 

 

 

da Orso Tony

 

 

 

 

IL GRUPPO DI CHI AMA ESPLORARE
I N S I E M E
L'ARTE (E NON SOLO)






 

 

 

La Valse – Camille Claudel e.. Chopin – Scultura.. musica classica e.. poesia   Leave a comment

 

 

Paris. Musée Rodin. Camille Claudel. Vertume et Pomone




Proseguiamo nel nostro libero accostamento tra…

 
 
ARTE* E MUSICA CLASSICA
(*Stavolta scultura )
CON L'AGGIUNTA DI UNA POESIA
 
 
 
 
 
La Vague (L'Onda) – altra opera di Camille Claudel

 
 
 
 
LA VALSE
CAMILLE CLAUDEL**, CHOPIN E MARINA MARIANI
 
 
 
 
 
Camille all'opera

 

 

** Grande scultrice e sfortunata amante del grande Rodin
autore del famoso bacio in cui è raffigurata proprio Camille

 
 
 
 
Il bacio – Mitica scultura di Rodin
 
 
 
 

Stavolta il collegamento è, per così dire, automatico
dato che le 3 opere sono unite dallo stesso titolo!

 

 

Camille Claudel

 

 

LA VALSE  (VALZER)

 

Iniziamo dalla poesia, dedicata dall'autrice

alla Valse, che a mio parere, 

contiene in sé il movimento e l'armonia

sia della scultura che della musica…


 

 


 

 

LA VALSE

Marina Mariani

 

Tu
mia immagine,
mio ritmo,
mai come in uno specchio
– nitida, ferma, coi colori
giusti mi sei apparsa
mai.
Piuttosto sull’increspata
onda del lago,
che pure quando è fermo
lo sai, che se la burrasca
lo muove, sarà fatale.
E mai, se t’ho chiamato,
mio ritmo, sei arrivato
subito, come un amico fidato.
T’ho aspettato,
t’aspetto: ed ogni volta,
mia immagine, ti vedo
formarti dall’indistinto,
ti avverto,
mio ritmo, diventare suono
dal silenzio minaccioso,
gravido, che come il lago
non sai se sarà calma
o burrasca.
Poi, finalmente, nasci: e mi stai vicino,
mi accompagni nella mia città,
così grandiosa, la città in cui vivo
che devo stare attenta a non montarmi
la testa…Ci pensa lei,
mi mostra sempre l’inizio,
anche se vado per compere
o a teatro.
Lei ridendo esibisce le rovine,
l’inizio e anche la fine,
sempre davanti agli occhi:
perché in questa città
il giornale, l’attualità,
non dico che non c’è,
ma sta in secondo piano.
E allora,
mio ritmo, m’accompagni
sempre con la costante
dissonanza: la presenza
del doloroso inizio,
della fine improvvisa,
imprevedibile. Dunque non posso
abbandonarmi al festoso
motivo regolare
per poter arrivare
insieme, insieme agli altri
che hanno comprato come me il biglietto,
a battere le mani,
insieme agli altri, guidata
dal Direttore illustre
dell’Orchestra gloriosa.
L’uomo cambia, ma il rito resta uguale,
quello che conta è IL RITO.
(non per me,
mia immagine,
mio ritmo.)
 



 

 

Ed ora qui, unita alla bella scultura di Claudel,

la grande musica di Chopin….

 

 

   (Valse – Chopin)

Risultato immagine

La Valse di Camille Claudel 

 

 

Buon ascolto… se vi va… 

Ciao da Tony Kospan
 
 
 
 
 

P.S. Chi fosse interessato a conoscere
la complessa, passionale e drammatica storia d'amore
tra i 2 grandi scultori Camille Claudel e Rodin,  
da poco tornata alla luce, può cliccare qui giù
 
.
.
.
 
 
 
IL TUO GRUPPO DI RICORDI CULTURA ED AMICIZIA


.
.
..
.
.
LA VALSE – CAMILLE CLAUDEL
 
 
 
 

LA FAVOLA DELL’AMORE – ECCO PERCHE’ E’ CIECO E PAZZO – (SIMPATICISSIMO RACCONTO)   Leave a comment


 
 
Una simpaticissima favoletta che
ci rivela una verità che ben verifichiamo…
sulla nostra pelle quando…
 
 
 
 



 
 
 
LA FAVOLA DELL’AMORE E DELLA FOLLIA
 
 
 
La Follia decise di invitare i suoi amici a prendere un caffè da lei.
Dopo il caffè, la Follia propose:
“Si gioca a nascondino?”.
“Nascondino? Che cos’è?” – domandò la
Curiosità.
“Nascondino è un gioco.
Io conto fino a cento e voi vi nascondete.
Quando avrò terminato di contare, cercherò e
il primo che troverò sarà il prossimo a contare”.
Accettarono tutti ad eccezione della Paura e della Pigrizia.

 

 

 

 
 
 
 
 
“1.. 2.. 3.. – la Follia cominciò a contare.
La Fretta si nascose per prima, dove le capitò.
La Timidezza, timida come sempre, si nascose
in un gruppo d’alberi.
La Gioia corse in mezzo al giardino.
La Tristezza cominciò a piangere, perché non
trovava un angolo adatto per nascondersi.
L’ Invidia si unì al Trionfo e si nascose
accanto a lui dietro un sasso.
La Follia continuava a contare mentre i suoi
amici si nascondevano.
La Disperazione era disperata vedendo che la
Follia era gia a novantanove.
CENTO! – gridò la Follia – Comincerò a cercare.”
La prima ad essere trovata fu la Curiosità,
poiché non aveva potuto impedirsi
di uscire per vedere chi sarebbe stato il
primo ad essere scoperto.
Guardando da una parte, la Follia vide il Dubbio
sopra un recinto che non sapeva da quale lato si sarebbe meglio nascosto.
E così di seguito scoprì la Gioia, la Tristezza, la Timidezza.
Quando tutti erano riuniti, la Curiosità
domandò: “Dov’è L’Amore?”.
Nessuno l’aveva visto.
La Follia cominciò a cercarlo.
Cercò in cima ad una montagna, nei fiumi sotto le rocce.
Ma non trovò l’Amore.
Cercando da tutte le parti, la Follia vide un rosaio, prese un pezzo di legno
e cominciò cercare tra i rami, allorché ad un tratto sentì un grido.
Era l’Amore, che gridava perché una spina gli aveva forato un occhio.
La Follia non sapeva che cosa fare.
Si scusò, implorò l’Amore per avere il suo perdono
e arrivò a promettergli di seguirlo per sempre.
L’Amore accettò le scuse.
 
 
Ancor oggi, l’Amore è cieco
e la Follia l’accompagna sempre.

 

 

 

 

Eh sì… questa favoletta… ci conferma che…
 
 – non esiste vero amore senza un pizzico di follia… –







 
 
 
Ma voi cosa ne pensate?
 
 
 
Ciao da Tony Kospan
 
 
 
 
dal web – impaginaz. t.k.
 
 
 
 
 
 


ARTE MUSICA POESIA ETC


NEL NUOVO GRUPPO DI FB



Risultato immagine


Rina Sutzkever


 
 
 

/

I segreti per un lungo matrimonio? Eccoli… per sorridere un po’   Leave a comment

L'immagine può contenere: sMS

 
 
 
 


I matrimoni durano sempre meno?
 
Sono pochi quelli che resistono allo scorrere del tempo?
 
 
Ahimé è così…
 
 
Un'equipe di filosofi e scienziati però ora ha scoperto le precise formule per far durare il matrimonio!!!!

 

 

 

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

 
 
 
 

I SEGRETI PER FAR DURARE IL MATRIMONIO
– PER SORRIDERE –

 
 

 

(8 Marzo – “Non lavare i piatti lo farai domani” – quanto è generoso!) 

 

 

 

1) Due volte a settimana andiamo in un ristorante carino, beviamo del vino, buon cibo e compagnia.

Lei va il martedì e io il venerdì.

 

2) Dormiamo in letti separati.

Il mio è in Lombardia e il suo in Liguria.

 

3) Porto mia moglie ovunque,

ma lei riesce sempre a trovare la via del ritorno.

 

4) Ho chiesto a mia moglie dove voleva andare per festeggiare il compleanno

“in qualche posto dove non vado da molto tempo” ha risposto.

Così le ho suggerito di andare in cucina.

 

 

 

L'immagine può contenere: sMS

 

 

 

5) Ci teniamo sempre per mano.

Se la lascio andare… comincia a spendere.

 

6) Ha un tostapane elettrico, un’impastatrice elettrica ed un tritatutto elettrico.

Mi ha detto: “ci sono troppi aggeggi e nessun posto dove sedersi”.

Così le ho comprato una sedia elettrica.

 

7) Mia moglie mi ha detto che l’auto non andava bene perché c’era troppa acqua nel carburatore.

Le ho chiesto dove fosse l’auto e mi ha risposto: “nel lago…”

 

 

 

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

 

 

 

8) 8) Mia moglie fa una nuova dieta: cocco e banane.  

Non ha perso peso, ma ragazzi, come si arrampica sugli alberi!!!

 

9) Ha fatto una maschera al fango ed è stata bellissima per due giorni.

Poi ha tolto il fango.

 

10) Ha inseguito il camion della nettezza urbana gridando: “sono in ritardo per l’immondizia?”

e l’autista ha risposto: “no, salta dentro!”

 

11) Ricorda sempre…

il matrimonio è la prima causa di divorzio!

 

 

 

 

 

 

 

12) Non ho parlato a mia moglie per 18 mesi.

Non osavo interromperla!!!

 

13) L’ultimo litigio è stato per causa mia. Mia moglie ha chiesto:

“Cosa c’è sulla tele?” Ho risposto: “Polvere”.

 

14) All’inizio *** creò la terra e si riposò.

 Poi creò l’uomo e si riposò.

Poi creò la donna.

E da allora nè *** nè l’uomo hanno più riposato.

 

 

 

 

 

 
 
 
 
D A L . . . W E B . . . – IMPAGINAZIONE T.K.
 
 
 
CIAO DA TONY KOSPAN



L'immagine può contenere: 1 persona



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: