Archivio per 17 settembre 2016

Buon sabato pomer. in poesia con “Musiche d’autunno” J. Keats – arte.. Renoir – canzone “Avec le temps”   Leave a comment

 
 
 
Renoir
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Possiamo perdonare un bambino quando ha paura del buio.
La vera tragedia della vita è quando un uomo ha paura della luce
Platone
 
 
 
clicca per vedere l'immagine a dimensioni normali
Renoir – Signora con chitarra
 
 
 
 

MUSICHE D'AUTUNNO
J. KEATS
 
Dove sono i canti di primavera?
Dove sono?
Non ci pensare: tu pure hai la tua musica
quando nubi dolci avvolgono il giorno
che muore e tingon di rosa
le pianure di stoppie.
Allora s’alza il coro lamentoso
dei moscerini
tra i salici del fiume, portati in alto
o abbassati
col respiro e il silenzio del vento;
e gli agnelli belano forte sulla collina;
cantano nelle siepi i grilli;
ed il pettirosso leva il canto acuto
da un giardino; e trillano nel cielo,
raccogliendosi, le rondini.
 
 
 

Renoir – Signora con bimba e cane
 
 
 
 
 
 
 
 

 

a tutti da Orso Tony
 
 

IL GRUPPO IN CUI VIVER L'ARTE…
INSIEME

 
 
 
 
 
Renoir – La colazione dei canottieri
 
 
 
 
 

 

Ma in che giorno della settimana sei nata/o? Ora puoi saperlo!   2 comments


 

Non è che sia la cosa più importante del mondo eh eh

ma suvvia, se ci va di conoscere

in che giorno della settimana siamo nati,

qui potremo trovar la risposta…

 

 

 

 


CHE GIORNO DELLA SETTIMANA ERA

QUANDO NASCESTI?

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 
 
 
 
(Il sito ci dice anche le caratteristiche psicologiche dei nati in quel giorno 
ma questo è certo molto… ma molto meno… scientifico per non dire altro)
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Ma ora clicca qui giù e scoprilo!
 
 
 
  
 
 
 
 
 
CIAO DA TONY KOSPAN
 
 
 
 
 
 

IL GRUPPO DI FB
D'ARTE POESIA MUSICA ETC.
COLLEGATO ALLA PAGINA





 
 
 

Buonanotte con la mitica e bellissima minipoesia “Sei la mia schiavitù” di Nazim Hikmet   2 comments

 
 
 
Sir Edward John Poynter

 
 
SEI LA MIA SCHIAVITU’
Nazim Hikmet

Sei la mia schiavitù sei la mia libertà
sei la mia carne che brucia
come la nuda carne delle notti d’estate
sei la mia patria
tu, coi riflessi verdi dei tuoi occhi
tu, alta e vittoriosa
sei la mia nostalgia
di saperti inaccessibile
nel momento stesso
in cui ti afferro
 
 
 
 

Sir Edward John Poynter

 
 
 
 
 
 
 
 

 
 
by Tony Kospan
 
 
 
 
Sir Edward John Poynter
 
 
 
 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: