Il figlio della luna – Canzone poetica e fantasy… quasi una saga… d’amore e gelosia   Leave a comment

 
 
 


“Per chi non fraintenda,
narra la leggenda
di quella gitana che pregò la Luna
bianca ed alta nel ciel”
 
 
 
 
 
IL FIGLIO DELLA LUNA
 
UNA CANZONE CHE E' ANCHE UN… BEL RACCONTO…
 
 
 
 
 
 
 

 

 

 

La canzone il cui titolo originale è

Hijo De La Luna

è dei Mecano, un gruppo spagnolo,

e fa parte di un LP di cui è la perla…

 

Per testo, fantasy e musica affascinante…

riscuote sempre grande successo.

 

Conosciamola…  e poi l'ascoltiamo.

 

 

 


 

 

 LA STORIA

.

.

Ci racconta  la commovente leggenda di una zingara

che disperata chiese alla luna il ritorno dell’uomo che amava.

  

La Luna acconsentì purché potesse accudire personalmente

il suo primo figlio.

 

 

 

 

 

 

Alla nascita del bimbo, bianco come il latte, il suo uomo

“scuro come il fumo” – credendosi tradito – la uccise…

ed abbandonò il figlio della Luna.

  

La musica è struggente così come la voce della Torroja

e la canzone tocca i punti più profondi del nostro cuore… 

 

 

 

 

 

Ma ecco, per chi desidera conoscerlo bene,

il testo in italiano…

 

 

 

 

 

 

IL FIGLIO DELLA LUNA

 
Per chi non fraintenda
narra la leggenda
di quella gitana
che pregò la luna
bianca ed alta nel ciel
mentre sorrideva
lei la supplicava
«fa che torni da me»
«tu riavrai quell’uomo
pelle scura
con il suo perdono
donna impura
però in cambio voglio
che il tuo primo figlio
venga a stare con me»
chi suo figlio immola
per non stare sola
non è degna di un re

Luna adesso sei madre
ma chi fece di te
una donna non c’è
dimmi luna d’argento
come lo cullerai
se le braccia non hai
figlio della luna

Nacque a primavera
un bambino
da quel padre scuro
come il fumo
con la pelle chiara
gli occhi di laguna
come un figlio di luna
«questo è un tradimento
lui non è mio figlio
ed io no, non lo voglio»

Luna adesso sei madre
ma chi fece di te
una donna non c’è
dimmi luna d’argento
come lo cullerai
se le braccia non hai
figlio della luna

II gitano folle
di dolore
colto proprio al centro
dell’onore
l’afferrò gridando
la baciò piangendo
poi la lama affondò
corse sopra al monte
col bambino in braccio
e lì lo abbandonò

Luna adesso sei madre
ma chi fece di te
una donna non c’è
dimmi luna d’argento
come lo cullerai
se le braccia non hai
figlio della luna

Se la luna piena
poi diviene
è perché il bambino
dorme bene
ma se sta piangendo
lei se lo trastulla
cala e poi si fa culla
ma se sta piangendo
lei se lo trastulla
cala e poi si fa culla

  

 

 

 

 

 

E' stata tradotta in diverse lingue e sulle sue note

sono stati creati stupendi video… musicali…

 

Ne presento ora 2…

entrambi belli… ma ciascuno a modo suo…

 

Questo il primo…

 

 

 

 

 

e questo è il secondo

forse preferibile per la bellezza delle immagini

 

 

 

 


CIAO DA TONY KOSPAN
 
 
 

 

 

LA PAGINA DI SOGNO DI FB?

samp5873205a0f06c928.jpg PSICHE E SOGNO picture by orsosognante
 
 
 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: