Anna Frank.. la ragazza vittima dell’orrore nazista ed il suo mitico diario   3 comments

 


Breve ricordo di una ragazza diventata,
certo non volendolo,
il simbolo di oltre 1 milione di bimbi e ragazzi ebrei
uccisi durante l'Olocausto
e che non possiamo assolutamente dimenticare. 
 
 
 
 
 
 
 
 
Avrete certo compreso che parlerò
della drammatica storia di Anna Frank
e del suo mitico diario.
 
 
 
 
(rancoforte sul Meno 12.6.1929 – Bergen-Belsen  -.3.1945
 
 
 
 
 L'umanità ha conosciuto (e conosce) ahimè…
 tante pagine nerissime… di violenza cieca… assurda…
ma la ragazza Anna, che si stava aprendo alla vita,
ha avuto la capacità di farci vivere,
con lei e dentro di lei,
con il suo cuore e dentro il suo cuore, 
tutte le sue emozioni di quegli anni
in cui è rimasta nascosta per evitare l'orrore nazista
mentre da ragazza diventava giovanetta…
 
 
 
 
 
 
Purtroppo per una vile spiata finì,
 quando ormai la guerra si avviava alla alla conclusione,
(e la cosa per questo fa ancora più male)
in un campo di concentramento dove morì.
 
 
 
 
 
 
 
 
Cos'altro dire se non che la genuinità,
la semplicità insieme alla intelligenza
delle sue parole, delle sue riflessioni,
dei suoi sentimenti fanno del suo diario
un vero e proprio monumento storico e culturale
contro la barbarie.
 
 
 
 
 
 
 
 
Sono felice di natura, mi piace la gente,
non sono sospettosa
e voglio vedere tutti felici e insieme.
Anne Frank.
 
 
 
 
 
 
 
 
 Per questo ancor oggi la sua storia
ci emoziona… ci commuove…
e penso che commuoverà
tutta l'Umanità per l'Eternità…
 
 
Ho scelto il video che segue…
per consentirci di conoscer realmente,
attraverso alcune frasi del diario,
la sua anima di giovane ragazza…
che volava oltre i muri di quella casa di Amsterdam
in cui era costretta a nascondersi. 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Tony Kospan
 
 
 
 

Pubblicato 12 giugno 2016 da tonykospan21 in RICORDI - PERSON. MITICI E COMMEMOR.

3 risposte a “Anna Frank.. la ragazza vittima dell’orrore nazista ed il suo mitico diario

Iscriviti ai commenti con RSS .

  1. Senza il tuo diario il mondo non sarebbe stato lo stesso. La memoria, e’ quella che ci puo’ salvare.

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: