Archivio per 1 giugno 2016

Buon mercoledì notte in poesia “Ricordo il magico istante” di Puskin – arte.. F. Batet – canzone “Ti penso”   Leave a comment

 
 
 
 
François Batet
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Coloro che vivono d'amore vivono d'eterno.
Emile Verhaeren
 
 

 
 
 

 
 


François Batet
 
 
 
 

RICORDO IL MAGICO ISTANTE
Aleksander Puskin
 
 
Ricordo il magico istante:
Davanti m'eri apparsa tu,
Come fuggevole visione,
Genio di limpida beltà.
 
Nei disperati miei tormenti,
Nel chiasso delle vanità,
Tenera udivo la tua voce,
Sognavo i cari lineamenti.
 
Anni trascorsero. Bufere
Gli antichi sogni poi travolsero,
Scordai la tenera tua voce,
I tuoi sublimi lineamenti.
 
E in silenzio passavo i giorni
Recluso nel vuoto grigiore,
Senza più fede e ispirazione,
Senza lacrime, ne' vita e amore.
 
Tornata è l'anima al risveglio:
E ancora mi sei apparsa tu,
Come fuggevole visione,
Genio di limpida beltà.
 
E nell'ebbrezza batte il cuore
E tutto in me risorge già
E' la fede e l'ispirazione
E la vita e lacrime e amore.
 
 
 


François Batet
 
 
 
 
 
 
 
 
da Orso Tony
 
 
 
 
 

Il tuo salotto culturale e di sogno
con oltre 1.000.000 di fans

 
 
 
.
.
François Batet


 

I sorprendenti paradossi della… società moderna.   7 comments








Interessantissimo brano che evidenzia
l’evoluzione certo, per alcuni aspetti,
ma insieme, ahimè, per altri versi, l’involuzione
del nostro modo di vivere negli ultimi 50… 60… anni.
.
.
.

PARADOSSI DELLA NOSTRA EPOCA






Il paradosso del nostro tempo nella storia
è…
che abbiamo edifici sempre più alti,
ma moralità più basse,
autostrade sempre più larghe,
ma orizzonti più ristretti.

Spendiamo di più, ma abbiamo di meno,
comperiamo di più, ma godiamo di meno.







Abbiamo più istruzione, ma meno buon senso,
più conoscenza facile, ma meno giudizio,
più esperti, ma ancor più problemi,
più medicine, ma meno benessere.

Beviamo troppo, prendiamo troppe medicine,
amiamo lo shopping senza ritegno…
ridiamo troppo poco, guidiamo troppo veloci,
ci arrabbiamo troppo, facciamo le ore piccole,
ci alziamo stanchi, vediamo troppa TV,
stiamo troppo al pc e sempre attaccati ad un cellulare,
ci incavoliamo per tutto e riflettiamo di rado.








Abbiamo moltiplicato le cose anche inutili,
ma ridotto i nostri valori.

Parliamo troppo, amiamo troppo poco
e odiamo troppo spesso.

Vogliamo guadagnarci da vivere senza lavorare,
ma non vogliamo imparare a… vivere.

Abbiamo aggiunto anni alla vita,
ma non vita agli anni.








Siamo andati e tornati dalla Luna,
ma non riusciamo ad attraversare la strada
per incontrare un nuovo vicino di casa.

Abbiamo conquistato lo spazio esterno,
ma non lo spazio interno a noi.

Abbiamo creato cose più grandi,
ma non migliori.

Abbiamo dominato l’atomo,
ma non i pregiudizi.

Scriviamo di più,
ma leggiamo ed impariamo sempre di meno.

Pianifichiamo di più,
ma realizziamo di meno.

Abbiamo imparato a sbrigarci,
ma non ad aspettare.







Abbiamo pc più potenti per avere più informazioni,
ma dialoghiamo e comunichiamo davvero… sempre meno.

Questi sono anche i tempi del fast food
e della digestione lenta,
dei grandi uomini e dei piccoli caratteri,
dei ricchi profitti e delle povere relazioni.
dei comici miliardari che vogliono insegnarci a vivere
e dei saggi e volenterosi che nessuno ascolta
degli urli e delle proteste eclatanti
e del silenzio del ragionamento.








Questi sono i tempi di meno matrimoni e più divorzi,
di sempre meno figli ma sempre di più paure
di case più comode… ma di grandi solitudini.

Questi sono i tempi dei viaggi veloci,
dei pannolini usa e getta, della moralità a perdere,
delle relazioni di una notte, dei corpi sovrappeso
e delle pillole che possono farti fare di tutto:
dal rallegrarti al calmarti, all’ucciderti… al…








E’ un tempo in cui ci il virtuale s’avvicina al reale
mentre s’allontana la comprensione della realtà delle cose.

Un tempo in cui la tecnologia però 
può farti conoscere questo post,
ed in cui puoi scegliere 
se condividere queste considerazioni con altri, o  cancellarle.






RICORDA SEMPRE:
la vita non si misura da quanti respiri facciamo,
ma dai momenti che ci tolgono il respiro…
e che non conta tanto quanti cellulari hai in tasca
ma quanti e quali sentimenti hai nel cuore…







Autore del testo base George Carlin… ma ampie modifiche,
rielaborazione ed impaginazione a cura dell’Orso




Ciao tutti
da Orso Tony




STORIA.. RICORDI E ATMOSFERE DI UN TEMPO




.
.
.

Un facile ma simpatico esercizio per la nostra mente – Leggiamo questo messaggio alfanumerico   3 comments





Un gioco in fondo facile…

Basta cercare di capire il senso
senza fermarsi alle singole lettere o numeri.

 

 

 

Ci sono messaggi che a prima vista possono apparire incomprensibili

ma la nostra mente ha grandi poteri e riesce, senza problemi,

a sbloccare l’arcano.

  
 

 

 

 
 

 

  
 

Questo qui giù ad esempio è un messaggio alfanumerico

cioè composto da lettere e numeri.

 

  

Riesci a leggerlo? 

 

 

 

 

  
 

 

Prova!

  
 

Vedrai che ci riuscirai… senz’altro anche tu.




 

 

Ciaoooooooooooooo

Tony Kospan



Breve ricordo di Yves Saint Laurent vero mito dell’alta moda del XX sec.   1 comment

.
.
.
.
Maestro dello stile e dell'eleganza amava dire :
«Senza l'eleganza del cuore non c'è eleganza»






E' stato un genio, un innovatore sorprendente e trasgressivo, l'inventore
del “prêt-à-porter”, della sahariana, della moda etnica, dello smoking, del nude-look etc.







Non ebbe mai paura di scandalizzare
e spesso scandalizzò con le sue collezioni shock
ma alla fine i suoi capi riuscivano a travolgere le resistenze dei benpensanti
ed a invadere tutto il mondo.

 
 
 
(Orano 1º agosto 1936 – Parigi 1º giugno 2008)
 
 .
.
 

Yves Saint Laurent, grande stilista francese
è stato tra i più famosi creatori di moda del XX secolo.
 
 
 
.
.
 
 
 

Nato in Algeria, ma da famiglia dell'Alsazia-Lorena,
cominciò a lavorare per Christian Dior all'età di 17 anni.
 
 
.
 
 
 
 

. 
 
Nel 1962 fondò l'omonima etichetta
(Yves Saint Laurent, abbreviata YSL)
insieme al socio e compagno di vita Pierre Bergé.
 
 
.
 
 
 
 
 
.
 
 

Negli anni 60/70 la firma godette del massimo prestigio grazie
a ingegnose innovazioni in fatto di moda.
 
.
 
 
 
 
 
.
 
 
 Nel 1980 fu il primo creatore di moda vivente a godere
di una grande retrospettiva del suo lavoro al Metropolitan Museum di New York.
 
.
 
 

 

 

Nel 1989 il gruppo YSL si quotò in borsa, per poi essere
 venduto nel 1993 alla casa farmaceutica Sanofi per circa 600 milioni di dollari.
 
 
.
 
 
 
.
 
 

  Sua è stata l'intuizione di trasferire
alcuni capi del guardaroba maschile in quello femminile:
 come il blazer, la sahariana, lo smoking, il trench,
 il giubbotto di pelle, il tailleur-pantalone.
 
 
.
 
 
 
 
 
.

Sue sono state le commistioni etniche
e le folcloristiche suggestioni, nell'ambito della moda,
provenienti dall'Africa, dalla Spagna, dall'India, dal Marocco, dalla Russia.
 
.
 
 
 
  
.


 
Dopo una lunga malattia si spegne a Parigi,
la notte del 1º giugno 2008, all'età di 72 anni.
 
 
.
 
 
 
 
 
 
.
 
Concludiamo questo breve post-ricordo
con un video omaggio al grande creatore di moda…

.
 
 
 
 
.
 
 
 
 
FONTE TESTO – CON MODIFICHE –  WIKIPEDIA
IMPAGINAZ. T.K.

 
 
 
 
CIAO DA TONY KOSPAN

 
 
 
 

Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2

PER LE NOVITA' DEL BLOG
SE TI PIACE… ISCRIVITI






 

 

Marilyn Monroe – Amatissimo mito mondiale della bellezza – Breve ricordo con una originale statua ed un video   1 comment

 

 

 

 

 

 

Nell'anniversario della nascita

di  Marilyn Monroe, avvenuta il 1° giugno 1926

vero e proprio mito mondiale per la sua bellezza… per i suoi film…

per la sua vita mondana… per i suoi matrimoni… per i suoi amori…

forse anche per suoi errori… etc…

non potendo quest'anno dedicarle un ampio post…

mi fa piacere ricordarla con un'originale scultura

ed un video omaggio.

 

 

 

Marilyn Monroe (Los Angeles 1 6 1926 – Brentwood 5 8 1962)

 

 

 

Ho trovato per caso nel web… questa statua,

davvero molto… originale… e sorprendente,

eretta in suo ricordo…

 

 

 

 

 

Come si può vedere la statua viene usata come grande ombrello

da passanti e turisti durante i temporali che colpiscono la città di Chicago.

 

 

 

 

 

La statua raffigura l’attrice nell’atto di tenersi giù la gonna,

come nella celebre scena de

Quando la moglie è in vacanza

del 1955.

 

 

 

 

 

 

La statua che si chiama  

Forever Marilyn

ed è stata creata dallo scultore americano

Seward Johnson

nato nel 1930 in New Jersey e noto per le sue statue in bronzo.

 

 

 

 

 

 

E' alta otto metri

ed è realizzata in alluminio e acciaio inossidabile.

 

 

 

Foto:

 

 

 

Non posso però concludere il post

senza un video omaggio alla indimenticabile

donna e star…

che ha fatto sognare milioni di uomini di tutto il mondo.

 

 

 

 

 

Tony Kospan

 

 

 

Foto: Foto: Foto: Foto:
PER LE NOVITA'

E… SE… IL BLOG TI PIACE
I S C R I V I T I




Foto:


 
 
 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: