Archivio per 21 aprile 2016

Felice notte con la bella minipoesia “Se le roventi parole d’amore” di David Pierini   2 comments

 
 
 
 
 
 
 
 
SE LE ROVENTI…
David Pierini
 

Se le roventi parole d’amore
che il mio cuore ti forgia
riuscissero a toccarti
plasmeresti la tua anima
a misura della mia.
 
 

 

 
 
 
 
 
 

 
 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

ARTE MUSICA POESIA HUMOUR ETC…
NEL GRUPPO DI FB
 
 
 
 
 
Harald Slott-Moller
 
 
 
 

Buon giovedì sera in poesia..”Dov’eri?” Shahmirzadi – arte.. Rossetti – canzone “In assenza di te”   1 comment

  

 

Dante Gabriel Rossetti – Vedova Romana

 

 
 
 

 

 

Ma tu chi sei che avanzando nel buio della notte
inciampi nei miei più segreti pensieri?
William Shakespeare
 
 

 

 

 

Dante Gabriel Rossetti – La sposa

 

 

DOV’ERI?
 
Mahmoud K. Shahmirzadi  
 

 
”Quando sentivo il bisogno di vederti
dov’eri?
 
Quando riflettevo nei miei pensieri
e vedevo che tu c’eri
dov’eri?
 
Mentre camminavo per le strade
sotto la pioggia
in quelle sere tristi
dov’eri?
 
Quando la speranza e l’attesa
mi dedicavano solo illusione
tu…
tu dov’eri ?
 
 
 

Dante Gabriel Rossetti – Veronica Veronese

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
da Tony Kospan
 
.
.
 

PER CHI AMA COLORARE LE SUE ORE

 
 
.
.
 
 
Dante Gabriel Rossetti –  La visione di Fiammetta
 
 
 
 

LA PIETRA DELLO SCANDALO – Ecco l’antica e sorprendente origine della diffusissima espressione   4 comments




Spesso usiamo o sentiamo l’espressione
PIETRA DELLO SCANDALO
 ma perché, da cosa nasce e cosa c’entra la pietra?








Nell’antica Roma, i debitori insolventi ed i falliti
dovevano subire una forte e pubblica umiliazione.

Questa pratica, con valore legale, era così chiamata:
labonorum cessio culo nudo super lapidem
(cessione delle proprietà con sedere nudo sopra la pietra).








Essa consisteva nel fatto che, davanti a tutti,
per 3 volte l’interessato doveva gridare “cedo bona”,
ossia “cedo le mie proprietà”,
mentre si sedeva con violenza, e con le vesti alzate,
sulla pietra, che a Roma era davanti al Campidoglio,
con su scolpito un leone
di fronte ad una folla che lo scherniva….








L’origine di questa espressione, ancor oggi molto in uso,
è quindi questa esposizione al pubblico ludibrio
in forma altamente sconveniente ed alquanto ridicola.

Ciò fatto i creditori però
non potevano più rivalersi sul debitore
se non sui beni ceduti.








Eppure l’esser costretti a questa forte pubblica umliazione
era in realtà un notevole miglioramento, voluto da Cesare,
rispetto alla situazione precedente che consentiva
ai creditori di uccidere o ridurre in schiavitù i debitori.

Questa usanza si diffuse in tutto in tutti i territori governati da Roma 
e durò molto a lungo… anche dopo la fine dell’Impero.

Da essa poi sembra anche che sia nata l’altra espressione,
anch’essa diffusissima e popolare, “che culo
in riferimento ad un grosso colpo di fortuna.



F I N E




LA TUA PAGINA DI SOGNO DI FB?







Immersione totale nella natura? Ecco l’incredibile hotel cileno Magic Mountain   Leave a comment

 

 





HOTEL MAGIC MOUNTAIN



Non potevo non mostrarvi questo incredibile albergo…

che possiamo definire contemporaneamente

hotel naturale (è tutto di legno) ed hotel nella natura

 

 

 

 

 




L'hotel “Magic Mountain

si trova all'interno della riserva naturale di Huilo-Huilo, in Cile,

nel bel mezzo della Patagonia,

e consente una immersione completa nella natura circostante.

.

 




 

 .



E' stato realizzato interamente in legno

dagli artigiani del luogo ed è a forma di montagna.








L'hotel propone quindi un nuovo stile

di integrazione perfetta con la natura



 

 

 

 

 

 

 Testo da Matteo Rubboli – Google+

 

 

PER LE NOVITA' DEL BLOG
SE… IL BLOG TI PIACE
I S C R I V I T I




 


 

Eleonora Duse mitica attrice – Breve ricordo della “star ante litteram” anche con immagini ed un video   1 comment

.

.


Eleonora Duse ritratta da Vittorio Corcos

.
.
.

Ci sono persone che per la loro forte personalità,
la loro arte, la loro avventurosa vita, o altro,
diventano personaggi leggendari.
.


UNA DONNA MITICA: ELEONORA DUSE

.
.
.

(Vigevano 3 10 1858 – Pittsburgh 21 4 1924)



Penso che tutti noi, almeno per sentito dire,
sappiamo qualcosa di questo vero e proprio mito
del Teatro Italiano che ha cavalcato le scene
nell'800 e nei primi anni del '900.






E' ancor oggi considerata
l'Attrice per antonomasia
avendo recitato con grande successo
in tantissimi teatri di tutto il mondo.






Sappiamo anche che sognava una famiglia
e/o un rapporto che durasse tutta la vita,
ma ebbe invece sempre storie complicate, amori liberi
e più volte visse il dolore dell’abbandono.




.

Tra i suoi tanti e… diversi… amori
spicca quello che riempì migliaia di pagine
delle giornali dell'epoca,
quello con Gabriele D'Annunzio.





Il loro amore, benché anch'esso difficile,
fu però davvero esplosivo e molto passionale,
ma anche diseguale…,
rimanendo lei sempre devota a lui…
che invece scompariva spesso
preso com'era nel turbine di una vita senza freni
benché baciata dal genio poetico e letterario.




.

Questo interessantissimo video, con una scena
del film muto “Cenere” del 1916,
ci consente di conoscer meglio, e dal vero,
questa grande “star” ante litteram…
nonché lo stile della recitazione dell'epoca…






Ciao da Tony Kospan



PER CHI AMA VIVER L'ARTE
I N S I E M E

 






 
 

Buonanotte con la bella minipoesia “Straniero” di Walt Whitman   Leave a comment

 
 
 
 
Magritte – Il vaso di Pandora
 
 
 
 
 
 
STRANIERO
Walt Whitman
 
 
Straniero,
se camminando
ti imbatti
in me
e hai voglia
di parlarmi, perché
non dovresti farlo?
 
E perché io
non dovrei
parlare con te?
 
 
 
 
 
 
Edvard Munch – Self Portrait with Cigarette – 1895
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Bruno Catalano
 
 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: