Con “Amare per perdersi” H. Hesse ci dà la sua visione del “grande amore”   5 comments

 
 
 
Tiziano – Amor Sacro e Amor Profano (1514) 
 
 
 
 
Questo racconto
che ci conferma la genuina classe del grande scrittore, 
ci fa comprendere, a mio parere,
la differenza tra un amore normale ed un grande amore… 

E' un racconto breve ma elegante e geniale
 
 
Spero che vi piaccia come piace a me…
e se avete una diversa chiave di lettura…
parliamone… senza problemi.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
AMARE PER PERDERSI
Hermann Hesse
 
 
 

 
 
 
 
C’era un innamorato che amava senza speranza.
Si ritirò del tutto nella propria anima e gli parve che il fuoco d’amore l’avrebbe consumato.
Perdette il mondo, non vedeva più il cielo azzurro e il verde bosco, il torrente per lui non frusciava, l’arpa per lui non suonava, tutto era sprofondato e lui era caduto in miseria.
Ma il suo amore cresceva, e lui avrebbe preferito morire e rovinarsi piuttosto che rinunciare al possesso della bella donna che amava.
Sentì allora che il suo amore aveva bruciato in lui ogni altra cosa, e l’amore divenne potente e tirò e tirò, e la bella donna dovette obbedire.
Venne, e lui era lì a braccia aperte per attirarla a sé.
Ma quando gli fu davanti si era del tutto trasformata, e con un brivido egli sentì e vide che aveva attirato a sé tutto il mondo perduto.
Era davanti a lui e gli si arrendeva,cielo e bosco e torrente, tutto gli veniva incontro in nuovi colori, fresco e splendido, gli apparteneva, parlava il suo linguaggio.
E invece di conquistare soltanto una donna egli aveva tra le braccia il mondo intero, e ogni stella del cielo ardeva in lui e scintillava voluttà nella sua anima.
Aveva amato e amando aveva trovato sé stesso.
Ma i più amano per perdersi.
 
 

 

 

 
 
CIAO DA TONY KOSPAN 

 

Image and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPic
LA PAGINA DI SOGNO DI FB
CON OLTRE 1.000.000 FANS

 





 
 
 

Advertisements

5 risposte a “Con “Amare per perdersi” H. Hesse ci dà la sua visione del “grande amore”

Iscriviti ai commenti con RSS .

  1. è l’amare veramente che ti porta anche le bellezze del mondo

    Mi piace

  2. E’ un amore che non mi convince troppo subordinato. L’ universo appartiene ad ognuno di noi, magari si può vedere sotto una luce diversa se si è innamorati

    Mi piace

  3. Amor che a nulla amato, amar perdona ( Dante)
    In fondo è quello che racconta la tua novella (Hesse)
    Io invece penso che amare è donare se stessi senza aspettarsi nulla. E’ un amore che non esiste? Provare . Bisogna provare. Grazie Tony Buona notte

    Mi piace

  4. Amare è proprio perdersi l’un l’altro…..sospesi tra cielo e terra…..è musica ed incanto….in una sfera luminosa di sogno!!!!!

    Mi piace

  5. Amare non significa perdersi ma piuttosto trovarsi. Esprimere il meglio di se stessi grazie ad un equilibrio più completo. Vuol dire integrare la propria natura e migliorarla… e poi tante altre cose che fanno bene a se sessi a al prossimo…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: