Archivio per 14 dicembre 2015

Buonanotte con la bella minipoesia “Bussano” di Maram al-Masri   2 comments

 
 
 
 
 
 
 
.
 
 
BUSSANO
Maram al-Masri
 
Bussano.
Chi sarà?
Nascondo la polvere della mia solitudine
sotto il tappeto,
aggiusto il mio sorriso,
… ed apro.

 
.
 
 
Mucha
 
 
 
 
 
 
 
 
 
da Tony Kospan
 
 
 
 
 

SCOPRI IL MONDO DI ORSOSOGNANTE

E… SE TI PIACE… ISCRIVITI

 
 
 
 
 
 
 

Pubblicato 14 dicembre 2015 da tonykospan21 in BUONANOTTE IN MINIPOESIA

Taggato con ,

Lucciole vagabonde – La birichina canzone del 1927 con la sua storia e l’atmosfera del tempo   Leave a comment

 


Forse il titolo non vi dirà molto
ma ascoltandola la riconoscerete certamente.

 
 
 
 
   
  
 
 

Si tratta infatti di una famosissima… canzoncina…
 
 
 

LUCCIOLE VAGABONDE
ATMOSFERE E NOTE… DI UN TEMPO…

a cura di Tony Kospan
 
 

 
 
  
   
 
 
 
E’ una canzone del 1927 che… 
per le parole e soprattutto per il significato 
è certamente spintarella…A bocca aperta 
 
 
 
  
 
 
 
 
 
Nel nostro immaginario quell'epoca
ci appare  densa di serietà e sobrietà…
ma poi, dopo un'analisi, anche breve, di quella realtà,
ci accorgiamo con meraviglia che non era affatto così!
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Nell’ambito di queste “sorprese” troviamo anche
 numerose canzoni popolarissime e diffusissime
(abbiamo già postato IL TANGO DELLE CAPINERE)
dedicate alle donnine allegre… e non solo…
che appaiono chiara e micidiale derivazione
dell’”Education sentimentale”
del maschio nostrano dell’epoca.
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 
La canzone è opera del mitico duo
Bixio – Cherubini
autori di tanti capolavori musicali.
 
 

Le immagini che seguono …
fanno riferimento, come le precedenti,
all’atmosfera di quell’anno…
 
 
1927
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

1927 – Ostia

   

1927 – Binda alla Milano Sanremo

 

 

 

 

 

 




 

 

 

Ma ora veniamo alla canzone
che possiamo ascoltare, cantata da
Aurelio Fierro,
con la possibilità di leggere anche il testo

 

 

 
 
 
 
 
Chi poi desidera ascoltarla in una versione video…
eccola qui cantata da Gigliola Cinquetti… 
 
 
 
 
 

 
 
 
 
   
CIAO DA TONY KOSPAN
 
 
 
 
 


LA TUA PAGINA DI… SOGNO?

CON OLTRE 1.000.000 FANS E'…

.

.

.

.


 

Ecco il vero significato della Camisa Negra canzone di grande successo e di tante discussioni di alcuni anni fa   Leave a comment



Ricordate… “La camisa negra”?






LA CAMISA NEGRA



– IL TESTO – IL VERO SIGNIFICATO – LA CANZONE



E’ una canzone di grandissimo successo di qualche anno fa…
che piaceva (e piace) molto… a tantissimi ed anche a me…

Fiorirono all’epoca le più diverse interpretazioni… sul suo significato…
e si svolsero infinite discussioni sul tema…

C’era chi sosteneva che era una canzone fascista,
altri che le parole siano di parole di un defunto…
altri invece di un uomo diventato impotente etc etc…

Penso di far quindi cosa gradita
far conoscere quelli che appaiono esser
i dati veri ed originali della canzone e cioè:








I –  testo in lingua originale –
II – testo tradotto –
III – interpretazione originale del cantante… –
IV – ed infine il video dell’affascinante canzone –



tititaa7f3f79e26534045.giftititaa7f3f79e26534045.giftititaa7f3f79e26534045.giftititaa7f3f79e26534045.gif






I

IL TESTO ORIGINALE

La camisa negra


JUANES





Tengo la camisa negra hoy mi amor esta de luto
Hoy tengo en el alma una pena y es por culpa de tu embrujo
Hoy sé que tú ya no me quieres y eso es lo que más me hiere
que tengo la camisa negra y una pena que me duele
mal parece que solo me quedé y fue pura todita tu mentira
que maldita mala suerte la mía que aquel día te encontré
por beber del veneno malevo de tu amor yo quedé moribundo y lleno de dolor respiré de ese humo amargo de tu adiós y desde que tú te fuiste yo solo tengo…
tengo la camisa negra porque negra tengo el alma
yo por ti perdí la calma y casi pierdo hasta mi cama
cama cama caman baby te digo con disimulo
que tengo la camisa negra y debajo tengo el difunto
tengo la camisa negra ya tu amor no me interesa
lo que ayer me supo a gloria hoy me sabe a pura
miércoles por la tarde y tú que no llegas ni siquiera muestras señas y yo con la camisa negra y tus maletas en la puerta
mal parece que solo me quedé y fue pura todita tu mentira
que maldita mala suerte la mía que aquel día te encontré
por beber del veneno malevo de tu amor yo quedé moribundo y lleno de dolor respiré de ese humo amargo de tu adiós y desde que tú te fuiste yo solo tengo… tengo la camisa negra porque negra tengo el alma yo por ti perdí la calma y casi pierdo hasta mi cama
cama cama caman baby te digo con disimulo
que tengo la camisa negra y debajo tengo el difunto
tengo la camisa negra porque negra tengo el alma
yo por ti perdí la calma y casi pierdo hasta mi cama
cama cama caman baby te digo con disimulo
que tengo la camisa negra y debajo tengo el difunto









II


LA TRADUZIONE


Ho la camicia nera/oggi il mio amore è in lutto/Ho nell’anima un dolore/perchè mi hai stregato/Oggi so che non mi ami più/ed è questo che più mi ferisce/che ho la camicia nera/e un dolore che mi fa male/male sembra che sono rimasto solo/ed è stata ben perfetta la tua bugia/che maledetta cattiva sorte la mia/che ti ho incontrato quel giorno/per bere il veleno malevolo del tuo amore/e sono rimasto moribondo e pieno di dolore/ho respirato questo fumo amaro del tuo addio/e da quando te ne sei andata ho solo. Ho solo la camicia nera/perchè ho l’anima nera/e per te ho perso la calma/e quasi perdo addirittura il mio letto /letto letto come on baby/te lo dico dissimulando/che ho la camicia nera/e sotto ho il defunto/ho la camicia nera/e il tuo amore non mi interessa più/quello che ieri mi sembrava fantastico/adesso mi sembra niente/è mercoledi pomeriggio e non arrivi/neppure dai segnali di vita/e io con la camicia nera/e le tue valigie sulla porta.








tititaa7f3f79e26534045.giftititaa7f3f79e26534045.giftititaa7f3f79e26534045.giftititaa7f3f79e26534045.gif




III


IL SIGNIFICATO


‘Tengo la camisa negra, hoy mi amor esta de luto”.
La canzone parla di lutto… come ha spiegato Juanes, ”in quanto è grigia e triste la vita senza amore e parla poi di come la passione possa cambiare il corso della vita stessa degli individui.
Chi è stato lasciato – continua il cantante colombiano – mette la camicia nera come segno di lutto, per indicare il suo stato d’animo.
Ma è anche una canzone di speranza perchè prende atto del fatto che poi quando un amore finisce bisogna prima o poi girare pagina.
L’amore che canto – continua il cantante – è quello che sconfigge l’odio e le discriminazioni.
Questo è l’unico vero amore che conta”



tititaa7f3f79e26534045.giftititaa7f3f79e26534045.giftititaa7f3f79e26534045.giftititaa7f3f79e26534045.gif



Ma ora riascoltiamola…


IV



IL VIDEO



  




Ciaooooooooo
da Tony Kospan






PER LE NOVITA’ DEL BLOG 
Gif Animate Frecce (117)

 SE IL BLOG TI PIACE

ISCRIVITI






Buona settimana in poesia “Cogli l’attimo” di D. Moreschini – arte.. E. Vernon – canzone.. Voyage Voyage   Leave a comment

 

 

Emile Vernon

 

 

 

  

 

 

 


 

Quando si è innamorati, basta un niente
per essere ridotti alla disperazione
o per toccare il cielo con un dito.
Giacomo Casanova

 

 

 

 

  (Voyage, Voyage)

 

 
 
 

 

 

 

Emile Vernon – Fiori di ciliegio

 

 

COGLI L’ATTIMO
Daniela Moreschini
 
Una carezza non data
è una carezza perduta
nel tempo che non ritorna.
Una parola non detta
al momento giusto
è una parola persa nel vento.
Un bacio negato
è un bacio che vola via veloce
come farfalla sui fiori
in un giardino a primavera!
Cogli allor quell’attimo,
senza lasciarlo al tempo…
Dona la carezza e il bacio
quando il cuor lo sente…
e nel domani non ci sarà
pentimento alcuno!
 
 
 
Emile Vernon – Ragazza con rose
 
 
 
 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
à tout le monde
par Ours Antoine
 
 
 
 

LA TUA PAGINA CULTURALE DI FB

 
 
 
 
 
 
Emile Vernon
 
 
 
 

Il mistero delle coincidenze strabilianti e delle vite parallele – Jung ed il concetto di sincronicità..   3 comments

Pubblicato 14 dicembre 2015 da tonykospan21 in Senza categoria

La vera storia ed il video del pony orfanello che si affida all’orsacchiotto   Leave a comment

Pubblicato 14 dicembre 2015 da tonykospan21 in Senza categoria

Peter O’Toole… mitico interprete di Lawrence D’Arabia – Biografia e video trailer   Leave a comment

.


.

.
.
.

PETER O’TOOLE

L’UOMO.. L’ATTORE.. IL MITO


.

Connemara 2 .8. 1932 – Londra 14.12. 2013




Moriva nel 2013 a  81 anni per una grave malattia questo grande attore britannico conosciuto ed ammirato in tutto il mondo per aver interpretato il film cult Lawrence D’Arabia.
Era nato in Irlanda ma la sua infanzia e gioventù l’aveva trascorsa a Leeds dove presto iniziò a fare svariati modesti lavori…
Prestò servizio militare presso la Royal Navy e proprio poco prima di tornare alla vita civile in un’intervista radiofonica affermò che sognava in futuro di fare il poeta o l’attore.





Nei primi anni 50 frequentò la Royal Academy of Dramatic Art. Le prime interpretazioni teatrali furono nell’ambito del teatro shakespeariano e successivamente recitò per la tv.
Il grande successo però arriva per un caso fortunato…
Il regista David Lean aveva deciso di affidare la parte di Lawrence D’Arabia nel film kolossal a Albert Finney.
Questi però rifiutò e la seconda scelta Marlon Brando non poteva per precedenti impegni ed allora il regista ripiegò su Peter O’Toole.




La sua interpretazione nel deserto dell’agente segreto, ma anche archeologo, che è tra i protagonisti della rivolta araba del primo Novecento, è assolutamente fantastica ed indimenticabile.

Infatti è considerata una delle 100 migliori interpretazioni di tutti i tempi e gli fece ottenere la prima delle 8 nomination all’Oscar come miglior attor protagonista.




Qui con la moglie Sian Phillis


Ha avuto una vita sentimentale variegata e complessa e 2 figlie dalla moglie con cui, anche a causa della dipendenza dall’alcool, ebbe una relazione molto difficile e, anni dopo, un figlio dalla modella Karen Sommerville Brown.
Ebbe negli anni ’70 una brutta e lunga malattia da cui guarì.
Si è sempre ripreso dopo i vari momenti difficili tornando sempre a recitare.



Negli ultimi tempi però aveva deciso di lasciare le scene e ritirarsi.
Il mondo non può dimenticare quella sua mitica interpretazione, e neanche noi, per cui mi appare opportuno mostrar il trailer del film…







Tony Kospan



stars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuar
PER LE NOVITA’ DEL BLOG
 
E… SE TI PIACE…

ISCRIVITI

.
.



 

Buonanotte con la bella minipoesia… SE… di Carlo Bramanti   Leave a comment

 
 

 
 
 
SE
Carlo Bramanti


Se l’onda ci spruzza
e ci parla d’eterno,

se il tempo è una mela
tra le nostre labbra…

felice d’arrivare al torsolo
 
 
 
 
Carolus Duran – Il bacio
 
 
 

 

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
SCOPRI IL MONDO DI ORSOSOGNANTE

E… SE TI PIACE… ISCRIVITI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Le Rosamunda della musica – Quella classica di Schubert e la Polka.. anche con Gabriella Ferri   Leave a comment

 
 
 
 
Sono 2 le Rosamunda della musica…
(classica e polka)
e della seconda…
c'è anche la rivisitazione magica e mitica
di Gabriella Ferri

 
 
 
 
 
 
 
LE 2 ROSAMUNDA DELLA MUSICA
 
 
 
 
 
 
LA SINFONIA DI SCHUBERT

 
 
 
 
 
 

Schubert la compose nel 1823 per corredare una commedia
di Helmine von Chezy
Rosamunda, principessa di Cipro“,
che narra di una pastorella ignara delle proprie illustri origini.
 

La commedia fu un fiasco fin dalla prima rappresentazione,
ma la musica di Schubert no
ed anzi è considerata tuttora ,per la sua freschezza melodica,
un capolavoro della musica classica.

 
 
 
 


Franz Schubert


 
 
 
 
 
LA POLKA
 
 
La seconda è invece una danza
dall'aria spensierata ed allegra…
scritta dal compositore cecoslovacco
Jaromír Vejvoda nel 1927
ma divenuta famosissima in Ungheria nel 1938
poco prima della seconda guerra mondiale…
 
 
Grandi musicisti americani come Glenn Miller, Benny Goodman
e Billie Holiday la resero celebre nel mondo.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Giunse in Italia nel 1943/1944  seguito delle truppe americane.
ed un paio di decenni dopo Gabriella Ferri ricreò
e rivitalizzò questo canto rendendolo ancora più  straordinario
con la sua mitica interpretazione…

 
 
 
 
 
 
 


 
 
Sono dunque 2 musiche diversissime…
ma, a mio parere, entrambe nel loro ambito,
super… godibili…

 
 
 
 
 
 
 
 
Iniziamo dunque… con il video della
 
 
ROSAMUNDA DI SCHUBERT…
IN VERSIONE BALLETTO…
(che preferisco)
 
 
 






 
 
 
 
 
 
 
e qui  quello della
 
ROSAMUNDA POLKA…



 
 
 
 
 
E dulcis in fundo la mitica
ROSAMUNDA
di Gabriella Ferri




 
 
 

 
 
 

Buoni ascolti e… buone visioni…
 se vi va…
 
 
 
Orso Tony




LA POESIA… LA CULTURA…
IL LORO FANTASTICO MONDO…
E LE LORO SUBLIMI EMOZIONI…
NELLA PAGINA FB

 
 
 
 
 
 


 
 
 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: